News meteo Genova e Liguria

New Page 1

 MenuMaker

Oggi ancora nubi. Da domani torna il sole e temperature su. Le piogge si allontanano dal week-end

A cura di Marco Ellena, 22 May 2019 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Dopo gli ultimi piovaschi di ieri, quest'oggi saranno ancora le nubi a farla da padrona. Non ci aspettiamo fenomeni precipitativi se non qualche possibile gocciolamento qua e la specie al mattino.
Un miglioramento più deciso si avrà non prima di domani quando ad un inizio ancora con molte nubi, seguirà un miglioramento già entro la mattinata.
Il ritorno del sole domani riporterà in su finalmente le temperature, valori termici che fino ad oggi sono state ben al di sotto della media stagionale e che si attesteranno alle medie stagionali con punte massime localmente superiori ai 25°C.
Dunque vivremo uno sbalzo termico notevole nelle prossime 24-48 ore con termiche che finalmente saranno più consone alla media stagionale.
Il miglioramento meteo si manterrà anche per la giornata di Venerdì quando sole e temperature più che miti caratterizzeranno la giornata.
Per quanto riguarda il week-end ci sono novità importanti: il peggioramento atteso per Sabato con piogge localmente anche intense sembra difatto che non ci sarà con il cielo che sarà irregolarmente nuvoloso (ma senza piogge) Sabato mattina, sereno la seconda metà di Sabato e Domenica.
Ad oggi il rischio di piogge sembra posticipato a Lunedì (ma previsione ancora tutta da confermare).
Dunque ore contate per questo "maggiembre", sole e temperature consone al periodo sono finalmente all'orizzonte.
In ogni caso non perdete tutti gli aggiornamenti dalle nostre previsioni aggiornate più volte al giorno.
A presto!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Settimana con molte nubi e qualche schiarita. Lunedì ancora piogge residue

A cura di Marco Ellena, 20 May 2019 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Il Lunedì trascorrerà ancora con clima decisamente rigido per il periodo e con possibili deboli piovaschi sparsi.
Da Martedì, poi, l'allontanamento del minimo perturbato favorirà il termine delle precipitazioni ma il meteo resterà ancora incerto: alternanza di nubi (a tratti molto intense) e rasserenamenti in un contesto più mite dato anche lo stop dei fenomeni precipitativi.
La settimana trascorrerà più o meno sempre con questo clima almeno fino alla seconda metà di Giovedì quando il sole tornerà a farla da padrona. Venerdì una bella e mite giornata di sole ma attenzione perchè con buona probabilità (ma previsioni ancora tutte da confermare) da Sabato nuovo peggioramento con piogge e temporali a tratti intensi...prossimo week-end dunque nuovamente compromesso?? Al momento pare proprio di si ma ricordiamo che fare previsioni così a lunga durata è assai arduo...vi invitiamo pertanto a seguire i prossimi aggiornamenti.
A presto sempre qui su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Un passaggio perturbato tra Venerdì e Sabato lascia l'atmosfera ferita. Settimana fortemente instabile

A cura di Marco Ellena, 17 May 2019 alle ore 0:02

Come avevamo già anticipato nei giorni scorsi, novità importanti bollono in pentola con un meteo che è ancora in grado di regalarci sorprese.
Si parte da Venerdì 17 quando una nuova perturbazione atlantica si avvicina all'Italia; nuvolosità in aumento e piogge che ci raggiungeranno in serata.



Sabato il minimo sarà sul Tirreno e i fenomeni (localmente anche temporaleschi) continueranno ad interessare anche la nostra Regione.



Domenica il fronte si sarà ormai esaurito ma il precedente passaggio perturbato lascerà l'atmosfera profondamente ferita con una vasta fetta dell'Europa Centrale e del Mediterraneo settentrionale sotto un'area di media-bassa pressione.
Un'anticiclone più ad ovest si spingerà fino a latitudini settentrionali favorendo la discesa verso sud di aria più fresca. Questa discesa non interesserà direttamente l'Italia (ma più la Spagna) anche se i suoi effetti non si faranno attendere: la circolazione instabile settentrionale unitamente a questa situazione di medio-bassa pressione favorirà il fiorire di improvvisi acquazzoni e temporali.
Così, Domenica, tra una schiarita e l'altra non è affatto da escludere improvvisi acquazzoni o temporali.



Situazione pressochè identica anche Lunedì con forte variabilità ed elevato rischio di acquazzoni.
Nel corso della settimana la pressione tenderà, molto lentamente, a riprendersi per cui sebbene questa forte instabilità si presenterà costantemente anche nei giorni successivi a Lunedì i possibili fenomeni saranno sempre più sporadici e di intensità via via calante fino ad arrivare a Venerdì 24 quando il sole dovrebbe tornare a far la voce grossa.

Data questa situazione di spiccata variabilità andiamo a riassumere per bene il meteo atteso per il periodo 17-24 Maggio 2019:

Venerdì 17 iniziali condizioni di cielo irregolarmente nuvoloso con alternanza di nubi e schiarite. Nel corso delle ore rapido aumento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi entro il pomeriggio. Dal tardo pomeriggio-sera primi fenomeni generalmente di debole o moderata intensità, fenomeni che localmente potrebbero assumere carattere temporalesco. Temperature minime stazionarie, massime in leggero calo, venti deboli meridionali in rotazione a N per la tarda serata.

Sabato 18 cieli molto nuvolosi o coperti. Piogge e temporali generalmente di debole o moderata intensità. Temperature massime in calo, minime in aumento. Venti moderati settentrionali.

Domenica 19 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di fasi molto nuvolose a locali schiarite. Durante gli addensamenti più consistenti possibili acquazzoni o temporali generalmente di debole o moderata intensità. Clima inaffidabile. Temperature stazionarie, venti deboli settentrionali in progressiva rotazione a S.

Lunedì 20 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di nubi e schiarite. Probabili acquazzoni improvvisi o temporali durante gli addensamenti nuvolosi più consistenti. Temperature stazionarie, venti deboli o moderati da SE.

Martedì 21 cieli irregolarmente nuvolosi. Possibili acquazzoni improvvisi o temporali generalmente di debole o moderata intensità nelle fasi a maggior copertura nuvolosa. Temperature minime stazionarie, massime in leggero aumento, venti moderati da SE

Mercoledì 22 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di sole e annuvolamenti. Debole possibilità di precipitazioni, al più a carattere imrpovviso e di debole intensità. Temperature in leggero aumento, venti deboli o moderati da S/SE.

Giovedì 23 cieli sereni o poco nuvolosi. Possibile instabilità residua nell'entroterra sulla costa maggiore stabilità. Precipitazioni generalmente assenti, venti deboli dai quadranti meridionali, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Venerdì 24 probabile bella giornata di sole e più che mite.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una buona permanenza sul nostro portale!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi sole. Da domani nuovo peggioramento con piogge da Sabato. In dirittura di arrivo una fase perturbata?

A cura di Marco Ellena, 16 May 2019 alle ore 7:00

Molte cose bollono in pentola e molti cambiamenti meteo dobbiamo aspettarci nei prossimi giorni.
Dopo la giornata di ieri ancora interlocutoria divisa tra ampie schierite e fasi maggiormente nuvolose, oggi il meteo migliora in modo definitivo con il sole a farla da padrona da Ponente a Levante.
Ma questa giornata soleggiata sarà solo una breve pausa perchè già da domani si avvicinerà un treno di perturbazioni; la prima della serie si avvicinerà, come dicevamo, già dalla giornata di domani quando ci aspettiamo, dunque, un nuovo incremento della nuvolosità.
Il nuovo peggioramento sarà inizialmente sterile (solo aumento nuvoloso e nessuna precipitazione) mentre i fenomeni inizieranno a farsi vedere dalla giornata di Sabato quando saranno possibili piogge e locali temporali (generalmente di debole o moderata intensità).
Situazione perturbata che continuerà anche per la giornata di Domenica e Lunedì (sempre con fenomeni prevalentemente deboli o al massimo moderati).
Insomma da Sabato si aprirà una fase fortemente instabile e precipitativa? Ad oggi parrebbe proprio di si ma per la conferma e ulteriori dettagli vi rinviamo alla prossima edizione de La Macchina del Tempo online come sempre dalle prime ore della notte...a presto!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Dopo le piogge della notte la giornata prosegue tra molte nuvole e qualche schiarita. Week-end perturbato

A cura di Marco Ellena, 15 May 2019 alle ore 7:00

Nel corso della notte appena trascorsa si sono verificate diverse precipitazioni sparse lungo il territorio ligure.
La parte più attiva della perturbazione è ormai transitata ma il meteo fatica a guarire: ancora per la giornata odierna molte nubi si staglieranno sui cieli di Liguria con qualche schiarita sparsa qua e la.
Un miglioramento più deciso con il ritorno al sole solo dalla giornata di domani ma attenzione perchè il miglioramento sarà solo temporaneo: già dalla giornata di Venerdì nuovo aumento della copertura nuvolosa per l'avvicinamento di una nuova perturbazione. All'inizio il peggioramento sarà "asciutto" ma le piogge non tarderanno ad arrivare: per Sabato le prime piogge e temporali, fenomeni che dureranno almeno fino a Domenica.
Week-end quindi compromesso? Ad oggi parrebbe proprio di si ma vi rimandiamo, comunque, ai prossimi aggiornamenti.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Clima fortemente variabile. Deboli piogge tra Martedì e Mercoledì

A cura di Marco Ellena, 13 May 2019 alle ore 7:00

Il week-end è ormai archiviato tra le deboli piogge di Sabato e il clima fortemente instabile di Domenica.
Questa instabilità non ci abbandonerà mai nemmeno questa settimana sebbene spazi per momenti soleggiati non mancheranno.
Iniziando da oggi il meteo inizierà con clima ancora instabile e a tratti nuvoloso. Con il passare delle ore la nuvolosità andrà progressivamente diminuendo fino a cieli sereni o poco nuvolosi entro mezzodì/primo pomeriggio.
Sole e cielo stellato continueranno anche per la giornata di domani quando però l'instabilità continuerà a non mollarci: dal pomeriggio, difatti, avremo un nuovo aumento della copertura nuvolosa con possibilità di deboli temporali sparsi o acquazzoni improvvisi.
Poi ancora clima variabile (ma asciutto) con alternanza tra sole e nubi.
Qualche schiarita in più per la giornata di Venerdì e poi (primissime proiezioni) un sabato nuovamente incerto.
Avremo comunque modo e tempo per tornare sopra tutto quanto, per ora vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata e buona permanenza sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Transito perturbato tra Sabato e Domenica. Poi clima variabile

A cura di Marco Ellena, 10 May 2019 alle ore 4:45

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Dopo il passaggio dell'ultima perturbazione settentrionale sull'Europa la pressione media è decisamente compromessa con una vasta area ne di alta ne di bassa pressione con il risultato di una diffusa instabilità oltralpe mentre sul nostro Paese, la protezione delle Alpi consente di avere una situazione leggermente più stabile e soleggiata



Questa situazione pressorea fortemente compromessa lungo la direttrice nord-sud consente a nuove perturbazioni di percorrere questa traiettoria.
Una nuova perturbazione settentrionale è dunque pronta ad entrare sul Vecchio Continente e si approccierà all'area continentale già nella giornata di Sabato.



Il minimo depressionario raggiungerà la nostra Regione nella nottata tra Sabato e Domenica portando nuove precipitazioni diffuse.



Questo minimo si sposterà in modo molto rapido verso sud e già nel corso di Sabato il minimo dal golfo ligure si sarà trasferito sul centro Italia



Entro Martedì il minimo raggiungerà il sud Italia dove stazionerà a causa della presenza di nuclei di alta pressione orientali.
Sulla nostra Regione, dopo la passata precipitativa di Sabato sera/Domenica notte si alterneranno fasi nuvolose e fasi maggiormente soleggiate legate alla perturbazione ormai in allontanamento verso sud.
Questa situazione di spiccata variabilità (ma asciutta) permarrà per buona parte della settimana proprio perchè a sud verrà isolato il minimo depressionario, a nord si stabilizzerà un nucleo anticiclonico molto potente con fulcro tra le Isole Britanniche e la Germania



Quetso forte gradiente barico tra anticiclone settentrionale e ciclone meridionale attiverà tesi venti che caratterizzeranno buona parte della settimana.
Sul finire della settimana il minimo depressionario meridionale stazionario si sarà ormai esaurito facendo si che buona parte delle influenze pressoree saranno determinate dall'area anticiclonica settentrionale; il meteo, dunque, dopo una forte variabilità di inizio settimana tenderà a divenire progressivamente più stabile e le fasi soleggiate saranno sempre più convinte a discapito delle fasi più nuvolose.
Insomma una situazione atmosferica davvero molto dinamica che ci porta ad analizzare più nel dettaglio la tendenza meteo per il periodo 10-17 Maggio 2019 e che andiamo ora ad analizzare:

Venerdì 10 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali. Temperature in aumento.

Sabato 11 nuvolosità in progressivo aumento con condizioni inizialmente sereni fino a giungere a condizioni di spiccata variabilità nel pomeriggio. Nel corso della giornata ulteriore aumento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi entro tardo pomeriggio-sera. Precipitazioni inizialmente assenti ma con fenomeni in attivazione per la serata con precipitazioni generalmente di debole o moderata intensità. Temperature minime stazionarie, massime in calo. Venti moderati meridionali.

Domenica 12 cieli molto nuvolosi o coperti. Possibili precipitazioni residue in nottata con fenomeni in esaurimento entro la mattinata. Temperature in diminuzione, venti moderati o forti di tramontana.

Lunedì 13 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali in calo a deboli entro sera. Temperature massime in aumento, minime in calo.

Martedì 14 cieli in prevalenza poco nuvolosi ma non sono da escludere locali addensamenti nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali. Temperature stazionarie o in lieve aumento.

Mercoledì 15 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di schiarite e annuvolamenti. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali. Temperature stazionarie o in lieve aumento.

Giovedì 16 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature in aumento.

Venerdì 17 sarà probabilmente una bella giornata di sole e mite.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata e buona permanenza sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Il meteo oggi migliora. Fine progressiva delle piogge e rasserenamenti già nel corso della mattinata. Week-end incerto

A cura di Marco Ellena, 09 May 2019 alle ore 7:00

La perturbazione è ormai transitata e quest'oggi, dopo le ultime precipitazioni della notte, il meteo è destinato a migliorare. Il primo miglioramento sarà evidente con la fine delle precipitazioni, successivamente nel corso della mattinata la nuvolosità andrà progressivamente calando con le prime schiarite già in mattinata fino a raggiungere cieli sereni o poco nuvolosi entro mezzodì.
Le temperature massime sono destinate ad aumentare mentre le minime saranno ancora rigide per la media del periodo.
Domani bella giornata di sole ma per Sabato è atteso un parziale aumento della copertura nuvolosa. Non sarà una giornata completamente grigia perchè tra un'annuvolamento e l'altro saranno possibili anche delle schiarite. Bassa possibilità di locali gocciolamenti.
Domenica ancora alternanza tra fasi maggiormente nuvolose e fasi con schiarite diffuse in un contesto prevalentemente asiutto.
Troverete comunque tutti i dettagli sul week-end e uno sguardo sul meteo della prossima settimana nella prossima edizione de La Macchina del tempo online come sempre dalle prime ore della prossima nottata.
Dunque a presto sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Arrivano le piogge. Miglioramento da domani pomeriggio

A cura di Marco Ellena, 08 May 2019 alle ore 7:00

L'annunciato peggioramento è ormai in atto: nuvole e ben presto anche la pioggia torneranno a farci visita.
Pioggia che cadrà fin dal mattino oggi inizialmente debole con intensità via via crescente fino a sera quando ci attendiamo il nucleo precipitativo più attivo della perturbazione; in serata i fenomeni potranno risultare fino a moderate.
Domani ancora residue precipitazioni durante la notte in esaurimento entro la mattinata quando i cieli risulteranno ancora molto nuvolosi. La nuvolosità sarà comunque in diminuzione con il passare delle ore tanto che già entro mezzogiorno ci attendiamo il primo sole. Schiarite che si faranno via via sempre più avanti fino a cieli sereni o poco nuvolosi dal pomeriggio.
Venerdì poi ancora cieli sereni o poco nuvolosi.
Week-end diviso a metà con un Sabato più incerto e con il rischio di piogge improvvise (specie la sera) e una Domenica invece più convintamente soleggiata e stabile.
Per ora è comunque tutto, a presto con nuovi aggiornamenti sempre qui su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Inizio col sole, poi aumento della nuvolosità e da domani nuove piogge

A cura di Marco Ellena, 07 May 2019 alle ore 7:00

Tendenza meteo sostanzialmente confermata rispetto alle aspettative degli scorsi giorni: oggi giornata che inizierà col sole ma con il passare delle ore la nuvolosità è prevista in progressivo aumento.
Il nucleo precipitativo più importante di questa nuova perturbazione in avvicinamento è atteso, però, non prima di domani. Oggi, difatti, non ci aspettiamo fenomeni precipitativi mentre domani saranno possibili deboli piovaschi sparsi in progressiva intensificazione con il passare delle ore fino a piogge moderate in serata.
Giovedì ancora una coda al mattino della perturbazione (ormai in allontanamento) al mattino mentre dal pomeriggio il sole tornerà a dominare la scena.
Per il prossimo week-end le prime elaborazioni parlano di un sabato variabile ma asciutto e una domenica soleggiata.
Per quanto riguarda le temperature queste, dopo il freddo di domenica scorsa, sono destinate lentamente ad aumentare con valori che nelle massime si attesteranno sulla media del periodo (e quindi più che miti) mentre le minime, seppur in aumento anch'esse, resteranno ancora di poco al di sotto delle medie stagionali.
Con questo per ora è tutto. Vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una buona permanenza sul nostro portale genovameteo.it e sui nostri social. A presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Torna il sole. Temperature in aumento il giorno. Mercoledì tornano le piogge (forse abbondanti)

A cura di Marco Ellena, 06 May 2019 alle ore 7:00

Come atteso, nella notte tra Sabato e Domenica è giunta aria più fredda proveniente da nord che ha scatenato anche un forte temporale.
Alla nostra centralina sono più di 50 i millimetri di pioggia caduti nell'evento temporalesco, un quantitativo decisamente importante per un singolo evento precipitativo.
Ma, al di la di piogge e temporali, sono le temperature ad aver tenuto banco nella giornata di Domenica che sono scesi a valori praticamente invernali con una minima registrata dalla nostra centralina sempre nella giornata di Domenica di +5.9 °C ed una massima di appena +12.4°C.
Con temperature in crollo verticale e precipitazioni intense anche la neve è tornata a fare la sua comparsa in LIguria fino a bassa quota. Imbiancati i monti intorno a Genova (nella foto in calce una visione dei Piani di Praglia imbiancati).
Ma dopo questa "frustata" invernale cosa ci riserverà il meteo nei prossimi giorni?
Diciamo subito che la puntata fredda di Domenica diventerà pian pianino un lontano ricordo con le temperature che fin da oggi (e nei prossimi giorni) saranno in aumento, prima le massime poi le minime. I valori massimi torneranno ben presto in linea con la media stagionale (e quindi oltre i 20°C) mentre le minime faticheranno un po' di più a risollevarsi (anche se un minimo saliranno anche loro in aumento).
Il rialzo termico sarà anche favorito dal fatto che fin da oggi il meteo è destinato a migliorare con il sole che tornerà a scaldare l'atmosfera ligure.
Sole che durerà poco però: già da domani pomeriggio, infatti, le nuvole tornerano ad aumentare e da Mercoledì torneranno le piogge.
Attualmente ci attendiamo, per Mercoledì, fenomeni di moderata o forte intensità specialmente la sera.
La perturbazione si allontanerà Giovedi con il sereno che tornerà a farla da padrona dalla seconda metà di Giovedì.
Grande incertezza su come proseguirà la settimana dopo Giovedì con una probabile spiccata variabilità...ma ci torneremo sopra nei prossimi giorni.
Per ora dunque è tutto, buona giornata e come ogni Lunedì che si rispetti un buon inizio di settimana.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Incursioni instabili settentrionali nel week-end ma asciutto. Prima metà della settimana stabile poi ritorno delle nuvole e di qualche pioggia

A cura di Marco Ellena, 03 May 2019 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con La Macchina del Tempo.
Dopo un'inverno insolitamente asciutto e mite, questa primavera è iniziata e sta continuando, con frequenti incursioni instabili settentrionali che ha portato precipitazioni (non particolarmente intense) ma soprattutto un clima con temperature sotto media per il periodo.
Siamo ormai a Maggio, periodo in cui classicamente si iniziano ad intravedere in lontananza i grossi anticicloni estivi in fase embrionale.
Invece, questo Maggio 2019 inizia sulla falsa riga del mese precedente con qualche debole figura anticiclonica orientale e con un vero e proprio tappo ad ovest sul corridoio atlantico da cui, slitamente, transitano le miti perturbazioni della stagione.
In mezzo (inclusa l'Italia) una vasta porzione ne di alta ne di bassa pressione, corridoio ideale per flussi più instabili in discesa da nord verso sud.
Già da Giovedì scorso uno di questi flussi ha raggiunto anche il nostro Paese portando, anche in Liguria, nuove nuvole e clima non proprio mite.
Come sempre accade in questi casi, grazie alla protezione Alpina prima e appenninica poi le nuvle sono giunte scariche di precipitazioni e il clima è rimasto dunque grigio ma con pochissime precipitazioni.
Questa situazione permarrà ancora per la giornata di Venerdì 3 quando saranno le nubi a dominare la scena.
Da Sabato i flussi scaveranno un minimo depressionario proprio sul Ligure che, però, attiverà una circolazione settentrionale che, a differenza del resto del nord dove pioverà, libererà i cieli dalle nubi.



Domenica questo minimo inizierà a scivolare verso sud portando la nostra Regione in un'area dal forte gradiente barico.



Ecco dunque che i venti di tramontana si intensificheranno pescando aria più fredda da nord. Tra qualche incertezza meteo, dunque, le temperature tenderanno a calare anche sensibilmente.
Lunedì il minimo si sarà spostato definitivamente a sud lasciandolibero campo per una temporanea discesa di un nucleo anticiclonico britannico da nord da un lato, una risalita da sud dell'anticiclone nord-africano da sud.



Il meteo dunque è destinato a migliorare in modo più netto con l'inizio della settimana ma con un'aumento netto dell'escursione termica: temperature diurne che saranno in risalita fin sui 20°C (e localmente oltre) e minime in discesa fin sotto i 10°C anche sulla costa.
Nel frattempo, sul canale atlantico ma nord-atlantico spingeranno nuove perturbazioni che tenderanno a transitare con il loro nucleo più a nord rispetto all'Italia.
La prima nuova perturbazione nord-atlantica spingerà via verso est l'anticiclone presente sul Mediterraneo entro Mercoledì quando il nucleo entrerà sull'Europa settentrionale ma la lunga coda nuvolosa giungerà anche da noi.



La parte frontale precipitativa più attiva tenderà, nei giorni successivi, a distendersi anche verso sud ma come sempre, le nostre Alpi e il nostro Appennino faranno da argine; giungeranno le precipitazioni (tra Giovedì e Venerdì) ma saranno notevolmente attenuate.



Insomma una situazione molto variegata tra debole instabilità (nel corso del week-end), poi stabilità (tra Lunedì e Martedì) quindi nuova instabilità (da Mercoledì)...particolarmente interessante è seguire il consueto sunto previsionale per il periodo 3-10 Maggio 2019:

Venerdì 3 cieli tra molto nuvolosi e coperti. Precipitazioni assai poco probabili e al limite sotto forma di blando gocciolamento sparso. Temperature stazionarie, venti moderati meridionali.

Sabato 4 durante la notte ancora molte nubi ma nuvolosità in progressiva diminuzione fino a cieli sereni o poco nuvolosi già entro la mattinata. Precipitazioni assenti, venti deboli o moderati in rotazione a N. Temperature massime in aumento, minime in calo la sera.

Domenica 5 iniziali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso. Dal pomeriggio incremento della copertura nuvolosa fino a cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi entro sera. Precipitazioni assenti, venti moderati o forti di tramontana. Temperature in sensibile calo.

Lunedì 6 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature massime in sensibile aumento, minime in calo.

Martedì 7 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie.

Mercoledì 8 cieli molto nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature massime in calo, minime in aumento.

Giovedì 9 cieli molto nuvolosi o coperti. Possibili deboli piovaschi sparsi, venti deboli meridionali, temperature stazionarie.

Venerdì 10 probabile nuova giornata grigia e debolmente piovosa.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata e buona permanenza sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Aumento dell'instabilità oggi e domani. Week-end salvo

A cura di Marco Ellena, 02 May 2019 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Dopo un 1°Maggio trascorso sostanzialmente sotto il sole con qualche nuvola qua e la e temperature finalmente miti, oggi l'instabilità tenderà ad aumentare.
La giornata inizierà con condizioni stabili ma nel corso delle ore le nubi tenderanno ad aumentare sempre più. Inizialmente non sono previste precipitazioni ma, progressivamente, saranno possibili isolati piovaschi o deboli temporali.
Venerdì ancora giornata grigia e qualche isolata goccia di pioggia prima di un deciso miglioramento per la giornata di Sabato.
Il week-end inizierà allora con il sole e finirà col sole dato che anche per Domenica è prevista stabilità e cieli soleggiati.
Con questo vi salutiamo e vi rimandiamo al prossimo consueto appuntamento del Venerdì con la nostra Macchina del Tempo...a presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi nuvolosità in aumento ma senza piogge. 1° Maggio sotto il sole e clima mite

A cura di Marco Ellena, 29 Apr 2019 alle ore 0:08

Amici di genovameteo.it bentrovati. Il week-end è trascorso tutto sommato con clima buono, anche sopra le aspettative (specie per Domenica che erano attese nuvole ed invece il sole ha dominato la scena). Il peggioramento atteso per domenica sembra in ritardo di 24 ore circa ed infatti dovrebbe paventarsi nella giornata di oggi con nubi in aumento ma nessuna precipitazione.
Da domani tornerà il sole; sole che durerà almeno fino a Mercoledì 1° Maggio incluso con splendide giornate contornate da clima più che gradevole con massime sopra i 20°C.
L'instabilità tornerà però, già da Giovedì 2 con clima spesso instabile e completamente inaffidabile con sole e nuvole e acquazzoni improvvisi (da confermare).
Dunque si prospetta un 1° Maggio soleggiato dopo che le festività pasquali sono trascorse, spesso, con clima non propriamente stabile.
Per ora è tutto, vi salutiamo e come ogni Lunedì che si rispetti vi auguriamo buon inizio di settimana!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Ritorna l'Anticiclone delle Azzorre su Spagna e Portogallo. Clima più stabile fatto salvo incursioni nuvolose provenienti da nord

A cura di Marco Ellena, 26 Apr 2019 alle ore 0:37

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con La Macchina del Tempo.
Le festività sono trascorse, come previsto, con clima spesso grigio e a tratti piovoso.
Ciò che ci si chiede ora è se questo clima di instabilità continuerà ancora oppure ci sarà un cambio di rotta.
Iniziamo subito col dire che il clima brutto di questi ultimi giorni è legato al passaggio di diversi fronti instabili provenienti dall'Atlantico...insomma le consuete perturbazioni da ovest.
Sicuramente il corridoio atlantico si chiuderà per la ricomparsa su Spagna e Portogallo dell'Anticiclone delle Azzorre. Questo anticiclone non si spingerà però fin sull'Italia bensì resterà piantato più ad ovest.
Ecco, dunque, che dopo il passaggio dell'ultima perturbazione sul Mediterraneo la situazione rimarrà ancora instabile con minimi depressionari secondari sparsi qua e la e con uno ancora incentrato sul Ligure.



Ecco dunque che anche per il fine settimana il clima potrà risultare spesso variabile ed inaffidabile con un Venerdì diviso tra schiarite (anche ampie) ed annuvolamenti con associate qualche piogge, un sabato maggiormente stabile e una domenica nuovamente nuvolosa.
Domenica, in particolar modo, il minimo secondario sul Ligure richiamerà aria più instabile da nord che però, proveniendo per l'appunto da latitudini più settentrionali, dovrà superare le consuete barriere (alpina ed appenninica) e giungerà da noi quindi scarica di precipitazioni.



La situazione rimarrà di limbo pressoreo con pressioni più elevate ad occidente e progressivamente inferiori muovendoci verso est.
L'Italia e la Liguria non sarà ne in una situazione ciclonica ne anticiclonica per cui saremo spesso mira di nubi (alternate a fasi più serene) ma con clima sostanzialmente asciutta.
Con il passare dei giorni, però, il blocco anticiclonico occidentale tenderà lentamente ad erodersi fino al raggiungimento del prossimo fine settimana quando la pressione ad ovest sarà ormai calata al punto tale da consentire il passaggio di una nuova perturbazione atlantica che potrebbe raggiungere anche la nostra Regione tra Venerdì e Sabato prossimi con nuove piogge e clima instabile.



Detto questo vediamo ora il classico sunto previsionale per i prossimi sette giorni e più precisamente per il periodo 26 Aprile - 3 Maggio 2019

Venerdì 26 iniziali condizioni di cieli molto nuvolosi o coperti con possibili deboli piovaschi sparsi. Nel corso delle ore graduale miglioramento fino a cieli sereni o poco nuvolosi entro già mezzodì. Da metà pomeriggio nuovo incremento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi e possibili deboli piovaschi sparsi fino a tarda serata. Temperature in aumento, venti moderati meridionali.

Sabato 27 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli di direzione variabile, temperature massime in aumento, minime in leggero calo.

Domenica 28 cieli molto nuvolosi o coperti. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali. Temperature in calo.

Lunedì 29 al mattino cieli irregolarmente nuvolosi ma con calo della copertura nuvolosa fino a cieli poco nuvolosi entro mezzodì. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature in aumento.

Martedì 30 cieli sereni o poco nuvolosi. Dal pomeriggio graduale aumento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi entro sera. Generalmente asciutto fatto salvo qualche possibile debole piovasco serale.

Mercoledì 1° Maggio cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli di direzione variabile, temperature in aumento.

Giovedì 2 Maggio iniziali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso. Dal pomeriggio graduale incremento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi in serata. Possibili deboli piogge in tarda serata. Temperature stazionarie o in lieve calo le minime la sera. Venti deboli o moderati meridionali.

Venerdì 3 probabile giornata grigia e piovosa.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice permanenza sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Arrivano piogge e temporali. Clima ferito fino a Venerdì. Week-end col sole

A cura di Marco Ellena, 23 Apr 2019 alle ore 7:00

I giorni di Pasqua e Pasquetta sono trascorsi, come previsto, con nubi mentre le piogge, sempre come atteso, sono giunte solo dalla serata di Lunedì.
Oggi giornata piovosa con piogge e qualche isolato temporale a tratti anche intenso.
La giornata trascorrerà dunque con clima perturbato e spesso piovoso. Instabilità che si prolungherà anche per la giornata di domani anche se con fenomeni precipitativi assai ridotti rispetto ad oggi.
Sempre domani avremo anche un rinforzo dei venti dai quadranti meridionali con conseguente aumento, anche del moto ondoso.
Giovedì 25 Aprile i fenomeni precipitativi termineranno ma le nubi la faranno ancora da padrona. Nubi che ritroveremo a tratti anche nella prima parte di Venerdì (specie al mattino) mentre dal pomeriggio le schiarite si faranno via via sempre più ampie.
Schiarite che saranno il preludio di un più significativo migioramento atteso per la giornata di Sabato quando il sole tornerà a baciare la nostra Regione. Sole che ritroveremo anche nella giornata di Domenica.
Insomma sopo una Pasqua e una pasquetta tutto sommato salve dalle precipitazioni ma spesso nuvolose, per il 25 Aprile si ripeterà lo stesso scenario con cieli spesso nuvolosi ma con precipitazioni asseti. Migliori prospettive, invece, per il week-end.
Seguiteci ancora nei prossimi giorni per tutti gli aggiornaenti dell'ultimo minuto, a presto!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Speciale Pasqua e 25 Aprile: festività sotto le nuvole. Pasqua e pasquetta asciutte, 25 Aprile con maggiori probabilità di pioggia

A cura di Marco Ellena, 19 Apr 2019 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati. Ci siamo: le festività pasquali e del 25 Aprile sono alle porte e cercheremo in questa edizione di sbrogliare la complicata matassa previsionale per i giorni di Pasqua, pasquetta e 25 Aprile.
Iniziamo subito col dire che sul Vecchio Continente troviamo due aree pressoree ben distinte: una vasta e potente area anticiclonica nord-orientale (con discesesa fino al mediterraneo orientale) e un profondo ciclone occidentale (posizionato inizialmente sulla Spagna) che preme e cerca di spingersi verso est.



Il ciclone non riuscirà almeno all'inizio a muoversi verso est e stazionerà sulla Spagna rilasciando in loco buona parte delle precipitazioni.
Sul Mediterraneo (specie quello occidentale) solo le nuvole propaggine del fornte più attivo sulla penisola iberica.
Dunque nubi in aumento già da Venerdì anche sulla nostra Regione ma precipitazioni praticamente assenti.
Mentre il minimo stazionerà sulla Spagna, già dal pomeriggio di Venerdì le nubi verranno richiamate verso il minimo occidentale e il sole tornerà a dominare la scena ligure.
Sabato il minimo sarà sempre fermo sulla Spagna e il promontorio anticiclonico nord-orientale riuscirà ancora a proteggerci condizionando il meteo verso il bel tempo.
Domenica di Pasqua le cose cambieranno nuovamente: il blocco anticiclonico orientale si indebolirà consentendo al vortice spagnolo (ormai assai indebolito) di muoversi finalmente verso ovest.



prima le nuvole si accalcheranno sulla Liguria nelle giornate di Pasqua e nella successiva (pasquetta) mentre le precipitazioni giungeranno a noi non prima di Lunedì sera e con fenomeni piuttosto blandi.
Pasqua e pasquetta dunque con le nubi ma asciutte. Deboli piogge solo da Lunedì sera.
La pressione da ovest dell'ex minimo iberico farà si, comunque, che il suo vertice minimo scivolerà non solo verso est ma verso sud-est.
Raggiunto il Mediterraneo meridionale Lunedì sera troverà nuova energia proprio dal Mediterraneo ed entro Martedì risalirà di quel peco verso nord da apportare precipitazioni (questa volta più intense) anche sulla nostra Regione.



I fenomeni si concentreranno soprattutto Martedì, da Mercoledì 24 l'allontanamento verso nord-est del fronte porterà una graduale diminuzione dei fenomeni fino ad un loro esaurimento fatto salvo per locali piogge o acquazzoni improvvisi associati ad un'instabilità comunque latente.
Giovedì 25 Aprile un nuovo minimo si avvicinerà da ovest sulla nostra penisola portano, dopo le prime sciarite di Mercoledì, un nuovo aumento della nuvolosità con possibilità di blande precipitazioni sparse.



Precipitazioni che con buona probabilità proseguiranno anche nella giornata di Venerdì 26 forse anche intensificandosi un pochino.
Insomma una situazione meteorologica non proprio stabile ma potrebbe anche andare peggio.
In una fase così dinamica vediamo ora di riassumere il meteo per il periodo 19-26 Aprile 2019:

Venerdì 19 cieli inizialmente tra irregolarmente nuvolosi e molto nuvolosi. Con il passare delle ore graduale diminuzione della copertura nuvolosa fino a cieli sereni o poco nuvolosi già nel corso del pomeriggio. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature minime in aumento, massime stazionarie.

Sabato 20 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature minime in calo, massime in aumento.

Domenica 21 cieli molto nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature minime in aumento, massime in calo.

Lunedì 22 cieli molto nuvolosi o coperti. Precipitazioni inizialmente assenti, dal tardo pomeriggio-sera primi fenomeni generalmente di debole intensità. Fenomeni in intensificazione con l'avvicinarsi alla mezzanotte. Temperature in calo, venti deboli o moderati settentrionali.

Martedì 23 cieli molto nuvolosi o coperti. Fenomeni precipitativi di moderata intensità con calo in termini di durata ed intensità dal pomeriggio. Temperature stazionarie o in lieve calo, venti deboli settentrionali.

Mercoledì 24 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di nubi e schiarite anche ampie. Dalla tarda serata nuovo aumento della copertura nuvolosa. Fenomeni precipitativi possibili e generalmente a carattere di debole piovasco sparso. Fenomeni nulli dal pomeriggio. Temperature in aumento, venti deboli settentionali.

Giovedì 25 cieli molto nuvolosi. Possibili blande precipitazioni sparse a carattere intermittente. Temperature in leggero calo, venti deboli settentrionali.

Venerdì 26 altra giornata grigia e piovosa.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una buona permanenza sul nostro portale e, ovviamente, buona Pasqua!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Pasqua, 25 Aprile e 1° Maggio...che tempo fara? Un treno di perturbazioni rovinerà i piani per il lungo ponte?

A cura di Marco Ellena, 17 Apr 2019 alle ore 7:00

Il conto alla rovescia al lungo ponte pasquale è ormai partito e noi vogliamo cercare (con il beneficio d'inventario) di capire che tempo potrebbe esserci per le giornate di Pasqua, pasquetta, 25 Aprile e 1° Maggio.
Iniziamo premettendo che specie per il 25 Aprile e 1° Maggio la distanza della data rende abbastanza bassa la predicibilità della previsione ma noi ci proviamo, proviamo a dare una risposta di massima su quella che potrebbe essere la tendenza meteo per le festività.
La situazione atmosferica si è resa molto dinamica e questo rende le previsioni ancora più difficili perchè anche una minima variazione dalle previsioni potrebbe cambiare radicalmente il meteo che verrà.
Ma andiamo per ordine...
Avevamo già accennato nella scorsa edizione de La Macchina del Tempo di come sul finire della finestra temporale in esame dalla Macchina stessa si intravedesse ad ovest un nuovo minimo depressionario in rotta di collisione col vecchio continente e ci siamo chiesti se e quando questo minimo avesse incontrato anche il nostro territorio regionale. Cerchiamo di rispondere ora a questo quesito: il minimo sembra che in effetti possa spingersi da ovest verso est seppure indebolendosi lungo il suo cammino fino ad incocciare la nostra Regione entro la giornata di Pasqua, Domenica 21 Aprile. Dunque ci aspettiamo una Pasqua all'insegna del clima grigio con la possibilità di qualche pioggia o isolato temporale.
La coda perturbata potrebbe trascinarsi fino a Lunedì con clima fortemente variabile dove qualche pioggia o temporale non è affatto escluso.



Instabilità che non si limiterà alla giornata di Pasquetta ma anche Martedì 23 piogge e rovesci improvvisi non saranno affatto improbabili.
La perturbazione e l'instabilità associata anche alla parte post-frontale passerà non prima di Mercoledì 24 quando il sole tornerà a farla da padrona...ma attezione: ad ovest già una nuova perturbazione sarà pronta ad entrare da ovest e raggiungerà la Liguria proprio per la giornata di Giovedì 25 Aprile quando le piogge non mancheranno con fenomeni che localmente potranno risultare anche di moderata o forte intensità.



Le piogge si trascineranno anche Venerdì 26 Aprile mentre la perturbazione si allontanerà definitivamente Sabato 27 Aprile quando dunque tornerà anche il sole.
Ma per il Vecchio Continente non ci sarà tregua e il treno di perturbazioni continueranno ad entrare a ripetizione ora dall'Atlantico, ora dal nord-Atlantico.
In questo via vai di perturbazioni e clima ora piovoso ora soleggiato forse si salverà solo il 1° Maggio che potrebbe trovarsi proprio a cavallo tra una perturbazione e quella successiva (che in questo caso è atteso per il 2 di Maggio)...insomma le previsioni sul lungo termine parlano chiaro: Pasqua e Pasquetta con clima fortemente instabile e inaffidabile, 25 Aprile sotto pioggie copiose e 1°Maggio soleggiato...festività dunque per gran parte compromesse dal meteo? Ad oggi parrebbe proprio di sì (fatta eccezione per il 1°Maggio) ma vi invitiamo a prendere queste previsioni con il beneficio di inventario data la forte instabilità atmosferica, l'estrema variabilità meteo e la distanza dai giorni di previsione. Vi invitiamo pertanto a seguire tutti gli aggiornamenti meteo e per il periodo Pasquale seguire con attenzione la prossima edizione de La Macchina del Tempo di Venerdì quando cercheremo di sciogliere la prognosi su Pasqua e Pasquetta nonchè sul 25 Aprile...dunque non perdete i prossimi aggiornamenti...genovameteo.it stay tuned!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Vivacità meteorologica tra basse pressioni e temporanee risalite pressoree

A cura di Marco Ellena, 12 Apr 2019 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Fase siccitosa definitivamente allontanata con le ultime perturbazioni che hanno riportato le tanto agognate piogge bagnare le nostre terre. Siccità che, però, è ancora lunga da allontanare dato che il deficit idrico è davvero molto e le precipitazioni cadute in questi giorni tutto sommato esigue.
Ci si domanda allora con insistenza cosa accadrà nei prossimi sette giorni e se potremmo vedere ancora piogge cadere sulle nostre teste.
La risposta è si, cadranno ancora piogge, anche se sempre con un'intensità decisamente limitata.
Non ci auguriamo piogge intense (che sarebbero comunque deleterie vista la secchezza dei terreni che non sarebbero in grado di assorbire ingenti quantitativi di pioggia) ma quanto meno moderate e più continuative per dare un po' di respiro a questa lunga siccità.
Ma non sarà così...
...la perturbazione transitata nella giornata di Giovedì ha scavato un minimo sul Mediterraneo che stazionerà per diversi giorni sul bacino stesso.
Questa situazione di bassa pressione costante farà si che per le giornate di Venerdì e Sabato ci sarà un'atmosfera fortemente instabile fatta di schiarite ma anche di acquazzoni improvvisi.
Domenica poi sul Ligure si scaverà un'ulteriore minimo di bassa pressione nell'area già fortemente instabile del Mediterraneo che porterà ad un'ulteriore recrudescenza dei fenomeni precipitativi che potranno risultare anche moderati.



Nel frattempo, però, più a nord e più precisamente sulla penisola scandinava, si rafforzerà un'area di alta pressione che nei giorni successivi di Lunedì ma soprattutto Martedì stenderà il suo velo fin sull'Italia riportando lentamente un po' più di stabilità



Già ad ovest, però, si intravede una nuova perturbazione in movimento verso est che andrà a cozzare con la coda anticiclonica scandinava.
L'impatto tra il fronte ciclonico e il muro anticiclonico avrà da un lato l'effetto di ridurre notevolmente l'attività del fronte ma dall'altro anche quello di erodere questa coda anticiclonica appena formata.
Già Mercoledì questo fronte decisamente ridimensionato raggiungerà anche la nostra Regione portando ad un nuovo peggioramento e a deboli piovaschi sparsi.



Entro Mercoledì questo blando fronte perturbato sarà passato verso ovest e tornerà il sereno.
Sereno che durerà però poco perchè un nuovo nucleo ciclonico piuttosto profondo si affaccia a nord-ovest.



Entro già metà giornata di Giovedì nuove nubi si affacceranno da Ponente verso Levante mentre il nucleo precipitativo di questo fronte sarà ancora lontano dalla nostra Regione.
Riuscirà questa nuova perturbazione a sfondare nel Mediterraneo?
E' ancora presto per dirlo ma se ciò avverrà probabilmente anche il prossimo week-end potrebbe essere all'insegna del cattivo tempo...ma avremo tempo per dirlo e per esaminare la situazione nel dettaglio. Per ora accontentiamoci di riassumere la tendenza meteo per il periodo compreso tra il 12 e il 19 Aprile 2019:

Venerdì 12 cieli tra molto e irregolarmente nuvolosi. Fasi di annuvolamenti più consistenti alternati a fasi di maggiori schiarite. Possibili acquazzoni improvvisi generalmente di breve durata. Temperature stazionarie, venti inizialmente moderati da N in calo a deboli nel corso delle ore.

Sabato 13 cieli irregolarmente o molto nuvolosi. Alternanza di nubi (anche consistenti) e schiarite (localmente anche ampie). Nei momenti a maggior nuvolosità possibili acquazzoni improvvisi ma generalmente di debole intensità e breve durata. Temperature stazionarie, venti deboli di direzione variabile

Domenica 14 cieli molto nuvolosi o coperti. Piogge diffuse e più persistenti dei giorni scorsi generalmente di debole intensità o al massimo moderata. Esaurimento dei fenomeni entro sera. Temperature in leggero calo, venti inizialmente deboli di direzione variabile. Entro sera ventilazione più sostenuta dai quadranti settentrionali.

Lunedì 15 cieli irregolarmente nuvolosi. Alternanza di nubi e schiarite. Precipitazioni generalmente assenti anche se non si esclude qualche goccia di pioggia qua e la specie la notte e al mattino. Temperature in leggero aumento (specie le massime), venti inizialmente moderati da NW in calo nel corso delle ore fino a deboli da N.

Martedì 16 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature massime in aumento, minime in calo.

Mercoledì 17 cieli molto nuvolosi. Più nubi che precipitazioni anche se non sono da escludere deboli piovaschi sparsi. Temperature massime in calo, minime in aumento. Venti deboli settentrionali.

Giovedì 18 iniziali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso. Già dalla tarda mattinata incremento della nuvolosità da Ponente verso Levante fino a cieli molto nuvolosi ovunque entro pomeriggio sera. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature in leggero aumento.

Venerdì 19 probabili condizioni di cattivo tempo ma ancora senza precipitazioni.

Con questo è tutto, vi salutiamo e vi auguriamo buona permanenza sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Meteo in peggioramento. Piogge più insistenti da Giovedì. Week-end incerto

A cura di Marco Ellena, 10 Apr 2019 alle ore 7:00

Il meteo è ormai in procinto di cambiare e un nuovo peggioramento è ormai alle porte.
I cieli già oggi si faranno sempre più carichi di nubi e l'aumento nuvoloso sarà via via più consistente con il passare delle ore.
Oggi ci attendiamo qualche blando piovasco o qualche goccia di pioggia qua e la.
Le precipitazioni saranno più convinte a partire da domani (Giovedì) con fenomeni che saranno comunque generalmente di debole intensità. La situazione di debole instabilità proseguirà anche per la giornata di Venerdì con molte nubi e qualche pioggia.
Temporaneo e rapidissimo miglioramento per Sabato ma attenzione perchè già dalla serata di Sabato stessa torneranno deboli piogge e piogge sono attese anche per Domenica.
Un miglioraento più deciso non ci sarà prima di Lunedì e,al momento, non sappiamo nemmeno se taòe miglioramento sarà duraturo o sporadico come quello di Sabato.
Non ci rimane che stare alla finestra ed attendere i nuovi aggiornamenti dai modelli previsionali. Per ora dunque vi salutiamo, preparate ombrelli ed impermeabili e rimanete con noi per tutti gli aggiornamenti dell'ultimo minuto.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Inizio settimana col sole. Da Mercoledì ritornano le piogge

A cura di Marco Ellena, 08 Apr 2019 alle ore 7:00

Come già accennato nella nostra Macchina del Tempo, questa settimana vedrà una parentesi anticiclonica nella prima parte della settimana mentre nella seconda ritornerà una fase spiccatamente instabile...ma vediamo con ordine l'andamento meteo: da Lunedì una ripresa anticiclonica di matrice nordafricana vedrà spingere via la precedente perturbazione verso est e il ritorno del sole.
La ripresa anticiclonica sarà però molto timida e alle prime pressioni perturbate questo promontorio anticiclonico verrà spinto via e rimandato al mittente. QUesto accadrà già dalla giornata di Mercoledì quando l'avvicinarsi di alcuni cicloni da ovest farà rinculare verso sud l'anticiclone nord-africano.
Ecco dunque che da Mercoledì si aprirà una nuova fase fortemente instabile con clima spiccatamente variabile e frequneti rovesci anche improvvisi.
Finisce dunque la lunga fase siccitosa e si apre la strada a più perturbazioni che si butteranno nel mediterraneo e che potranno dare origine, tra l'altro, ai primi temporali della stagione.
Dunque godiamoci questo inizio settimana col sole perchè le nubi e le piogge sono destinate ad invadere nuovamente la nostra Regione.
A presto con nuovi aggiornamenti sempre qui su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Dopo molto, alta pressione latitante. Clima spesso instabile

A cura di Marco Ellena, 05 Apr 2019 alle ore 0:34

Dopo molti mesi di siccità finalmente la fase asciutta si è interrotta con le piogge che hanno bagnato un po' tutto il territorio ligure con i picchi più alti nello spezzino e nell'entroterra del Ponente. Piogge significative ma assolutamente inifluenti sulla risoluzione di una lunga siccità che dura ormai dalla seconda metà di Dicembre 2018.
Bisogna altresì dire che fortunatamente la siccità non si è interrotta con fenomeni troppo intensi ma con fenomeni che dovranno accompagnare una fase graduale di ritorno alla normalità. Questo significa che per risolvere senza danni la lunga fase asciutta ci sarà bisogno di diversi giorni di pioggia debole o al massimo moderata.
La domanda che noi tutti ci poniamo ora, dunque, è: le piogge degli ultimi giorni sono stati solo una parentesi o l'inizio di un cambio di tendenza meteo?
Rispondiamo a questa domanda rifacendoci al titolo di questa edizione de La Macchina del Tempo: l'Alta pressione che ci ha tenuto in scacco per lungo tempo nella settimana entrante sembra latitare e questo consentirà a numerose perturbazioni di lambire l'Italia ma sopratutto aprirà una fase dalla pressione atmosferica medio-bassa e dunque forierà di molti episodi di instabilità.
Ma veniamo con ordine e partiamo dall'inizio...
... la perturbazione che ha scavato un minimo sul Ligure si allontanerà verso est liberando i cieli di Liguria da nubi e precipitazioni.



La pressione sul Mediterraneo, però, rimarrà seriamente compromessa e sarà campo libero per nuove perturbazioni in arrivo da ovest/nord-ovest.
E detteo fatto: con l'allontanamento della perturbazione ad est già un nuovo vasto fronte perturbato si affaccia alle estremità più occidentali del Vecchio Continente.
Dopo un Venerdì sostanzialmente soleggiato (solo residua instabilità sulle Alpi Marittime) e una prima parte di Sabato ancora soleggiato, da pomeriggio di Sabato il fronte che compariva sulle mappe all'estremità occidentale raggiungerà anche la nostra Regione e nella serata di Sabato nonchè nella nottata di Domenica qualche debole pioggia potrebbe tornare a cadere in Liguria.



Durante la giornata di Domenica il meteo tornerà, molto lentamente, a migliorare ma l'instabilità sarà sempre molto elevata con acquazzoni possibili e improvvisi anche se le prime schiarite si faranno avanti.
Lunedì un debolissimo promontorio anticiclonico di natura nord-africana scaccerà via (temporaneamente) le nubi e l'instabilità dalle nostre terre.



Martedì questo blando promontorio anticiclonico ancora reggerà ma, già da Mercoledì le prime pressioni da ovest di nuovi cicloni in spostamento verso est frantumeranno questo "accenno di anticiclone" e aria instabile confluirà da ovest fin sul Mediterraneo.
Da Mercoledì si aprirà una nuova fase fatta non da fronti perturbati in transito vero e proprio bensi di un fluorilegio di più o meno piccoli temporali o acquazzoni sparsi in un contesto dalla forte variabilità atmosferica.



E così si giungerà al successivo fine settimana.
In una situazione così dinamica, vediamo ora un rapido sunto previsionale per il periodo 5-12 Aprile 2019:

Venerdì 5 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature minime in calo, massime in aumento.

Sabato 6 cieli inizialmente sereni o poco nuvolosi. Tra la tarda mattinata e il primo pomeriggio graduale aumento della nuvolosità da Ponente a Levante. Entro sera cieli molto nuvolosi o coperti ovunque con deboli piogge sparse. Temperature stazionarie o in lieve aumento. Venti deboli meridionali.

Domenica 7 cieli inizialmente molto nuvolosi. Dal pomeriggio possibili squarci di sereno qua e la ma instabilità diffusa. Ancora possibili deboli piogge in nottata in esaurimento entro al mattino. In seguito fasi asciutte alternate a possibili acquazzoni improvvisi sparsi. Temperature in diminuzione, venti deboli meridionali.

Lunedì 8 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature in aumento.

Martedì 9 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli di direzione variabile. Temperature stazionarie o in ulteriore leggero aumento.

Mercoledì 10 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di nubi e schiarite. Possibili acquazzoni sparsi. Temperature in leggero calo, venti deboli di direzione variabile.

Giovedì 11 cieli irregolarmente nuvolosi con instabilità diffusa. Possibili acquazzoni improvvisi sparsi alternati a fase asciutte e anche soleggiate. Temperature in leggero calo, venti deboli settentrionali.

Venerdì 12 altra giornata di instabilità con alternanza di sole e nubi.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi buona permanenza su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

L'arrivo delle piogge

A cura di Marco Ellena, 03 Apr 2019 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it ci siamo...la tanto agognata pioggia è in arrivo da nord e si concentrerà nella giornata di oggi e, soprattutto, nella giornata di domani.
L'arrivo di aria fredda in quota, sfondando sull'Italia e raggiungendo il Ligure scaverà sul golfo ligure stesso un profondo minimo depressionario.
Questo minimo depressionario se da un lato capterà l'aria fredda che in quota scorrerà da nord a sud richiamerà a se anche intensi flussi meridionali alle basse quote, flussi miti ma anche ricchi di umidità.
Il tutto sarà in preparazione nella giornata odierna che vedrà le nubi in discesa da nord fissarsi sui cieli liguri ma poche precipitazioni. La neoformazione ciclonica sul ligure farà aumentare il gradiente barico per cui si attiverano ventilazioni tese o sostenute da S/SW. Queste forti correnti meridionali causerà anche l'aumento del moto ondoso che diverrà ben presto molto mosso.
Tornando al meteo terrestre l'arrivo da nord delle nubi farà si che queste siano sostanzialmente scariche d'acqua e sterili (dal punto di vista precipitativo). Le poche precipitazioni attese per oggi saranno generate da questi intensi flussi meridionali che addosseranno sui versanti marittimi dell'appennino ligure molta umidità che potrà cadere sotto forma di debole pioggia o debole temporale.
Domani la giornata clou del peggioramento ma anche la giornata più difficile da prevedere: il fronte settentrionale tenderà ad allontanarsi verso sud mentre il minimo depressionario ligure continuerà ad agire. Ecco allora che se potranno aprirsi anche qualche schiarite da un lato, dall'altro il continuo fluire di aria fredda in quota e mite nei bassi strati favorirà lo sviluppo di temporali che localmente potrebbero anche essere intensi. Non si escludono locali grandinate e locali formazioni sul mare di piccole trombe d'aria.
Dunque, ricapitolando avremo una giornata odierna grigia con cieli coperti ovunque, venti in rinforzo da S/SW e deboli piogge (o temporali) sparsi.
Domani invece i cieli saranno tra irregolarmente nuvolosi e molto nuvolosi ma con il rischio (elevato) di improvvisi temporali o acquazzoni fino a forte intensità e grandinate.
Da metà pomeriggio di domani, poi, il meteo tenderà sempre più a volgere verso il bello fino alla giornata di Venerdì quando tornerà, incontrastato, il sole.
Siccità risolta dunque? Assolutamente no perchè gli accumuli previsti sono assolutamente insufficienti a controbilanciare il deficit idrico di questi mesi. Diciamo, però, che potrà essere una boccata di ossigeno per la tanto assetata terra ligure.
Rimanete con noi per tutti gli aggiornamenti dell'ultimo momento.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

In settimana il tanto atteso ritorno delle piogge. Peggioramento da stasera

A cura di Marco Ellena, 01 Apr 2019 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati e come ogni Lunedì buon inizio di settimana.
Quella che inizia oggi sarà una settimana importante dal punto di vista meteorologico perchè vedrà il ritorno delle tanto attese piogge. Attese a causa di una siccità davvero molto lunga che dura ormai da metà dicembre dell'anno scorso.
Questo cambiamento sarà merito di uno spostamento delle figure anticicloniche che hanno di fatto bloccato ogni transito perturbato.
Ne avevamo già parlato nella nostra Macchina del Tempo e sembra che, effettivamente, quanto previsto avverrà: un'importante fisura anticiclonica che occupa tutta l'Europa centrale stendendo i suoi veli fin sull'Italia settentrionale durante queste ore tenderà a spostarsi verso est puntando alla Russia. Parallelamente una nuova figura anticiclonica si proporrà da ovest con l'intento di sostituire quella che in queste ore si sta spostando verso oriente. Ma non sarà così: se, difatti, il corridoio atlantico rimarrà bloccato dall'approssimarsi di questa seconda figura anticiclonica, lo spazio lasciato tra il primo anticiclone (in spostamento ad est) e il secondo (che si propone ad ovest) lascerà uno spazio centralmente per le correnti instabili settentrionali. Già da domani flussi instabili settentrionali valicheranno le Alpi e scivoleranno lungo lo stivale italico. Questo flusso settentrionale, di per se, non porterà a grosse precipitazioni essendo queste ben arginate dalla barriera Alpina, bensì genererà, proprio sul Golfo Ligure tra Martedì e Mercoledì, un processo di ciclogenesi.
Questo minimo di bassa pressione sul Ligure richiamerà a se l'aria instabile proveniente da nord che si invorticherà genrando precipitazioni anche temporalesche. Le prime (deboli) piogge giungeranno nella giornata di Mercoledì ma il grosso dei fenomeni inizieranno Giovedì con piogge e temporali ance moderati.
Su ciò che accadrà dalla seconda metà della settimana in poi non ci vogliamo ancora pronunciare perchè le variabili sono ancora molte ma gli scenari più probabili sembrano vedere l'arrivo di nuove piogge che potrebbero compromettere anche il prossimo week-end.
Non corriamo troppo però ora, ci torneremo sopra nei prossimi giorni.
Per ora dunque è tutto, un saluto a tutti voi da genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Blocchi anticiclonici si muovono sullo scacchiere europeo. Primi spiragli instabili sul finire della prossima settimana

A cura di Marco Ellena, 29 Mar 2019 alle ore 2:37

La situazione di siccità sta diventando cosa seria non solo in Liguria ma in tutto il nord Italia.
Tutta colpa di una potente figura anticiclonica che con il suo baricentro fissato sul centro Europa coinvolge praticamente tutto il Vecchio Continete e buona parte delle Isole Britanniche.



Con l'approssimarsi del fine settimana il blocco anticiclonico perderà un po' di potenza ma si sposterà verso sud e quindi in pieno sull'Italia a causa della pressione da nord di nuovi blocchi anticiclonici che occuperanno le latitudini settentrionali e che .trasleranno progressivamente da ovest ad est.



Entro Lunedì la rimanente parte del blocco anticiclonico sceso sull'Italia nei giorni precedenti si sarà definitivamente deteriorato ma l'Italia (e specialmente il nord Italia), rimarrà parzialmente coperta dal blocco anticiclonico settentrionale in transito verso est.



Dunque da ovest si avvicinerà all'Italia una perturbazione che comunque tenderà a sgonfiarsi con il suo procedere verso est poprio per la presenza del mantello anticiclonico settentrionale che con il suo mantello, come dicevamo, protegge anche il nord Italia.



Saranno dunque più nubi che piogge a caratterizzare questo inizio di settimana.
Per Mercoledì il primo blocco anticiclonico settentrionale si sarà spostato definitivamente ad est e un nuovo blocco anticiclonico settentrionale si proporrà da ovest.



In questa fase ci sarà una temporanea apertura di un corridoio settentrionale che spingerà verso sud un impulso instabile.
Nella stessa giornata di mercoledì l'impulso instabile settentrionale raggiungerà le Alpi e, come sempre accade in questi casi, la barrierà alpina farà sì che i fenomeni precipitativi si concentreranno maggiormente sui versanti esteri delle Alpi mentre l'Italia rimarrà in un cono d'ombra precipitativo.
L'arrivo dell'impulso instabile settentrionale farà, però, approfondire un minimo depressionario proprio sul golfo ligure e nella giornata di Giovedì richiamerà ad essa tesi flussi meridionali di natura ciclonica.
Il richiamo di flussi meridionali piuttosto intensi riproporrà sulla nostra Regione nuove nubi e qualche precipitazione che si concentrerà maggiormente sui versanti di levante della Regione e solo parzialmente sul genovesato.

In una situazione di tale complessità meteorologica, sarà dunque importante vedere e decifrare quello che sarà l'andamento meteorologico per il periodo 29 Marzo - 5 Aprile:

Venerdì 29 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature minime stazionarie, massime in leggero aumento.

Sabato 30 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali. Temperature minime stazionarie o in lieve aumento, massime in lieve aumento.

Domenica 31 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali. Temperature in lieve aumento.

Lunedì 1° Aprile cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature massime in calo, minime in aumento.

Martedì 2 Aprile cieli irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali. Temperature stazionarie.

Mercoledì 3 Aprile cieli inizialmente poco nuvolosi con nuvolosità in aumento entro tarda serata fino a cieli molto nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli inizialmente settentrionali in rotazione a S/SE in serata. Temperature minime stazionarie, massime in aumento.

Giovedì 4 Aprile cieli molto nuvolosi o coperti. Possibili deboli piogge (specie nel pomeriggio) più probabili a levante con la probabilità in calo spostandosi verso ponente. Venti moderati meridionali, mare mosso, temperature in sensibile aumento le minime, stazionarie o in lieve calo le massime.

Venerdì 5 Aprile giornata incerta ma probabilmente asciutta.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata e buona permanenza sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Meteo in progressivo miglioramento. Dai prossimi giorni escursione termica in incremento

A cura di Marco Ellena, 26 Mar 2019 alle ore 7:00

Già dalla serata di ieri è aumentato sensibilmente la ventilazione su tutti i settori. Vento di tramontana che porterà in giù le temperature, soprattutto le minime perchè le massime, sebbene in calo anch'esse, subiranno meno l'effetto negativo dei venti freddi di tramontana perchè mitigati da un sole che riprenderà piede e che scalderà le ore diurne.
Dunque meteo che da questo momento in avanti è atteso in miglioramento e temperature che vedranno allargare la forbice tra i valori diurni e notturni.
L'escursione termica sarà superiore ai 10°C e vedrà le ore notturne e di primo mattino con valori sotto i 10°C ovunque e le ore di punta diurne con valori che saranno su valori tra i 15°C e i 20°C.
Dunque via impermeabili e ombrelli, torna il sole ma vestitevi "a cipolla"!!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Qualche novità dai modelli: piogge nella nottata di domani, venti forti e temperature in diminuzione

A cura di Marco Ellena, 25 Mar 2019 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Nelle ultime ore i modelli ci stanno mostrando alcune novità...ma partiamo dall'inizio: oggi il sole la farà da padrona con temperature ancora piuttosto miti ma attenzione perhè già dalla serata odierna le cose cambieranno. I cieli si riempiranno sempre più di nubi fino a raggiungere una condizione di cieli molto nuvolosi o coperti entro la tarda serata. Nelle prime ore della notte di domani, poi, sarà possibile anche qualche goccia di pioggia. Fenomeni comunque in esaurimento entro la mattinata sempre di domani. I cieli permarranno incerti per tutta la giornata di Martedì ma, cosa ancor più importante, si attiveranno forti venti di tramontana con temperature in sensibile diminuzione.
L'avvicinamento dell'anticiclone alle porte russe richiamerà da nord-est aria più fredda che si riverserà su tutto il nord Italia con maggiori effetti sul nord-est ma con conseguenze significative anche sul nostro territorio regionale.
Nei giorni a seguire il sole tornerà a dominare le nostre teste ma la ventilazione settentrionale fredda rimarrà sostenuta e se le massime riguadagneranno qualche grado, soprattutto le minime rimarrano ancora su valori molto bassi per la media del periodo.
Dunque dopo una primavera partita col botto avremo un colpo di coda invernale (specie dal quadro delle temperature) e qualche pioggia che comunque non risolveranno affatto la severa fase siccitosa iniziata già da inizio anno.
Nelle prossime ore vedremo se i modelli ci annuncieranno ulteriori novità.
Per ora dunque è tutto, vi salutiamo e vi auguriamo buona permanenza su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Un potente nucleo anticiclonico devia tutte le perturbazioni a sud e nord dell'Italia. Prosegue senza sosta la fase siccitosa.

A cura di Marco Ellena, 22 Mar 2019 alle ore 0:02

La siccità ha caratterizzato buona parte della stagione invernale portando con se poche precipitazioni e poca neve sui monti. Questa condizione di siccità si farà sentire in modo severo nelle prossime settimane quando, specialmente nelle aree agricole, molta acqua sarà impiegata per l'irrigazione dei campi andando quindi a depauperare le già esigue scorte idriche.
Il 2018 si era chiuso con un'apporto idrico decisamente superiore la media, questo 2019, invece, sembra iniziato con un'impronta decisamente più secca.
Questa tendenza sembra continuerà anche nella settimana entrante con un poderoso nucleo anticiclonico che con il suo baricentro si posizionerà sul centro Europa.



Entro Domenica questa alta pressione si degraderà ma verrà immediatamente sostituita da un'altra figura anticiclonica che si posizionerà poco più a nord e più precisamente sulle isole britanniche...



...bloccando di fatto ogni transito instabile sia da nord che da ovest.
Con il passare dei giorni il nucleo anticiclonico scenderà di latitudine e si posizionerà prima nuovamente sull'Europa Centrale e poi tenderà a spostarsi verso la Russia mantenendo comunque ancora l'Italia sotto la sua protezione.



Dunque una settimana anticiclonica che vedrà le temperature massime gradualmente salire e le minime rimanere sostanzialmente costanti.
Vediamo ora un rapido sunto previsionale per il periodo 22-29 Marzo 2019:

Venerdì 22 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature massime in leggero aumento, minime stazionarie.

Sabato 23 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti con temperature massime in leggero aumento e minime stazionarie. Venti inizialmente moderati in calo a deboli in serata settentrionali.

Domenica 24 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, temperature stazionarie, venti deboli settentrionali.

Lunedì 25 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie.

Martedì 26 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, temperature stazionarie, venti deboli settentrionali.

Mercoledì 27 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, temperature stazionarie, venti deboli da N

Giovedì 28 cieli sereni o poco nuvolosi, precipitazioni assenti, temperature stazionarie, venti deboli da N.

Venerdì 29 ancora una bella giornata di sole.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice permanenza sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Meteo in miglioramento. In settimana sole e temperature sempre più miti

A cura di Marco Ellena, 18 Mar 2019 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Dopo un week-end incerto ma con poche piogge, oggi il meteo è destinato a migliorare. Dopo le iniziali nubi le schiarite si faranno strada e saranno sempre più ampie e durature. Entro il pomeriggio/sera gli spazi di sereno saranno predominanti e da domani si apre una fase soleggiata.
Ma il ritorno del sole non sarà l'unica nota saliente della settimana: le temperature, infatti, saranno in salita nei prossimi giorni, specie nei valori massimi tanto che in settimana si potrà toccare e localmente anche superare la soglia psicologica dei 20°C.
Il freddo invernale sembra ormai un lontano ricordo...a tutto sole!!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

I cambiamenti climatici: parole in Libertà di Max Palomba

A cura di Marco Ellena, 16 Mar 2019 alle ore 12:16

Riportiamo esattamente i pensieri di un nostro amico, Max Palomba sull'ormai archiviata giornata mondiale sui cambiamenti climatici.
Condividiamo in toto il suo pensiero e per questo riportiamo...

Bene, ora che la grande mobilitazione per i cambiamenti climatici è alle spalle, e dopo aver doverosamente premesso che trovo intollerabile e pericoloso ogni forma di negazionismo in materia, posso dire la mia.
Cominciando con il sostenere che anzitutto la petulante Pippi Calzelunghe con il visino imbronciato e le treccine e la cerata gialla mi sta cordialmente sui coglioni, e a buon motivo. Come tutta la sarabanda mediatica che le sta attorno, e che ha evidentemente uno scopo preciso. Che è quello di trasformare un problema di primaria gravità in una massiccia e spettacolare kermesse superficiale quanto effimera, e che lascia sostanzialmente il tempo che trova. "Tutto tiatro" avrebbe scritto il buon Camilleri. Anche Kennedy parlava per slogan e intortava i gonzi. Poi si è scoperto che veniva da una famiglia di cinici faccendieri irlandesi e per un pelo non ci ha portati alla terza guerra mondiale.
Il problema del riscaldamento globale è insito tutto nella natura stessa stessa dell'Occidente e delle sue politiche. Mi gioco le palle che la maggioranza assoluta di chi oggi è sceso in piazza è liberale, europeista, globalista, nemico di ogni forma di chiusura alla libera circolazione di merci e persone.
Tutto molto bello, ma i problemi vengono da lì. E non si può tenere i piedi nella barca della globalizzazione economica e poi pretendere di cambiare il mondo. Per cambiare le cose occorrono scelte mirate, progressive, irreversibili, spesso controverse, sempre difficili. Non è cosa da boy-scout, da girotondi con la faccia dipinta e tutto il consueto ecumenismo bamboleggiante che caratterizza certe iniziative. Richiede competenza, determinazione, soprattutto incazzatura. Perchè il futuro non è dei persuasi, dei concilianti senza condizione, degli ottimisti. Chiedete a qualche mamma pronta a sottoscrivere le parole di Greta Thunberg se ha mai accompagnato i figli a scuola in auto. O se i suoi ragazzi adolescenti non adorino vestirsi a buon mercato in quelle catene multinazionali che fanno produrre i loro capi in qualche serraglio di lavoratori schiavi del terzo mondo. O se non scalpitino, compiuti i sacramentali diciotto anni, per conquistare la sospirata patente. Ecco, c'entra anche questo, tutto si tiene, e da qui si capisce come sia arduo tradurre in pratica quotidiana gli slogan gridati in una manifestazione affollatissima e colorata. Perchè i problemi veri continuano, una volta spente le luci del grande spettacolo. Auguri.

Di Max Palomba



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Si gonfia l'anticiclone delle Azzorre. Temperature miti e uniche incursioni da nord...ma le Alpi ci proteggono a dovere

A cura di Marco Ellena, 15 Mar 2019 alle ore 0:02

Eccoci giunti al consueto appuntamento settimanale con la nostra inimitabile Macchina del Tempo. Siamo ormai al giro di boa del mese di Marzo, il primo mese della stagione primaverile meteorologica. Una Primavera iniziata con parecchie anomalie e con figure anticicloniche che hanno tenuto lontane le precipitazioni tipiche di questo periodo dell'anno. Queste anomalie pressoree sembra potranno continuare ancora nei prossimi sette giorni con l'Anticiclone delle Azzorre a farla da padrona.
Ma iniziamo dal principio...
...già dalla giornata di Venerdì 15 l'Anticiclone delle Azzorre blocca il corridoio atlantico favorendo la discesa di corpi nuvolosi da nord.



Le conseguenze di questi movimenti sono molteplici: la discesa da nord incontrerà lungo il percorso l'imponente barriera alpina facendo si che tutto il potenziale precipitativo in discesa verso sud si bloccherà lungo la linea alpina sui versanti esteri e facendo passare verso l'Italia solo nubi e nulla di più. La discesa da nord potrebbe anche favorire l'effetto phoen facendo scorrere lungo le regioni settentrionali del nostro Paese correnti calde da nord. Dunque un Venerdì con nuvolosità in aumento e nessuna precipitazione ma anche con temperature in aumento.
In seguito l'allontanamento della perturbazione riporterà il sole, le correnti calde settentrionali molleranno la loro presa per cui le temperature torneranno leggermente a scendere sebbene rimanendo su valori più che miti.
Domenica l'avvicinamento di un nuovo fronte perturbato da nord riporterà molte nubi anche sui cieli di Liguria con fenomeni precipitativi praticamente nulli ma non del tutto esclusi specialmente nella nottata tra Domenica e Lunedì.



Nel corso di Lunedì l'allontanamento del fronte farà migliorare nuovamente il meteo anche se il miglioramento non sarà rapido.
A partire dalla seconda metà di Lunedì/Martedì il blocco anticiclonico delle Azzorre occidentale inizierà a gonfiarsi sempre più fino a dilagare verso est su buona parte del Vecchio Continente.



Il meteo scivolerà dunque verso una maggiore stabilità e clima decisamente primaverile.

Vediamo ora di riassumere brevemente il meteo del periodo 15-22 Marzo 2019:

Venerdì 15 cieli inizialmente poco nuvolosi ma nel corso già della mattinata la nuvolosità tenderà ad aumentare fino a cieli irregolarmente nuvolosi. Nuovo miglioramento dalla seconda metà del pomeriggio. Precipitazioni assenti. Venti deboli da N, temperature in aumento.

Sabato 16 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli dai quadranti meridionali. Temperature massime in aumento (grazie anche alla maggior insolazione), minime in calo dalla sera.

Domenica 17 nuovo aumento della copertura nuvolosa fino a cieli tra irregolarmente nuvolosi e molto nuvolosi. Precipitazioni poco probabili con una maggior probabilità di blandi fenomeni dal tardo pomeriggio/sera. Temperature massime in calo, minime in aumento. Venti deboli o moderati dai quadranti meridioanli.

Lunedì 18 cieli irregolarmente nuvolosi. Dal pomeriggio graduale riduzione della copertura nuvolosa fino a cieli poco nuvolosi entro sera. Possibili blandi fenomeni in nottata, dalla mattinata clima asciutto. Venti deboli da NE, temperature massime in aumento, minime in calo la sera.

Martedì 19 cieli sereni o poco nuvolosi. Temperature in aumento le massime, minime in calo. Precipitazioni assenti. Venti moderati settentrionali.

Mercoledì 20 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature stazionarie.

Giovedì 21 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali. Temperature stazionarie o in lieve aumento.

Venerdì 22 nuova bella giornata di sole.

Con questo è tutto, vi salutiamo e vi auguriamo buona permanenza sul nostro portale con le nostre previsioni e tutti i contenuti.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Schiarite e velature. Temperature in aumento da domani

A cura di Marco Ellena, 14 Mar 2019 alle ore 7:00

Trascorso l'ultimo peggioramento che come previsto ha visto più nubi che piogge, si apre ora una fase dal clima prevalentemente stabile. Ogni tanto sarà possibile solo qualche velatura qua e la ma nulla di sostanziale.
Le temperature quest'oggi saranno sostanzialmente stabili mentre da domani sarà probabile un sensibile aumento termico.
La primavera spinge anche se per ora le classiche precipitazioni primaverili si sono paventate solo a sprazzi.
Per quanto riguarda il week-end le attuali elaborazioni vedono un sabato con più sole che nubi (possibile solo qualche velatura) mentre Domenica vedrà un aumento della copertura nuvolosa ma precipitazioni assai poco probabili (sebbene non siano completamente escluse). Precipitazioni che potrebbero (e il condizionale è decisamente d'obbligo) Lunedì con la comparsa di sporadici temporali qua e la.
Riparleremo di tutto questo in modo più approfondito nella prossima edizione de La Macchina del Tempo online come sempre dalle prime ore della notte...dunque a prestissimo sempre qui su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Meteo in miglioramento e temperature in calo da stasera. Tra Martedì e Mercoledì solo nubi?

A cura di Marco Ellena, 11 Mar 2019 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati e come ogni Lunedì buon inizio di settimana.
Oggi la giornata inizierà ancora con molte nubi ma già entro la mattinata la copertura nuvlosa diminuirà fino a far prevalere il sole alle nuvole. Il pomeriggio e sera saranno tersi e le nuvole ormai un lontano ricordo. Proprio la pulizia del cielo, in serata, favorirà un calo termico sensibile con valori notturni e di primo mattino di domani inferiori rispetto alla media del periodo. Il sole nelle ore centrali riscalderà l'atmosfera ma con l'arrivo del buio le temperature caleranno.
Nell'ultima edizione de La Macchina del Tempo avevamo posto l'attenzione, per questa settimana, alla serata di Martedì e nottata di Mercoledì quando ci aspettavamo un marcato peggioramento temporalesco.
Confermiamo il peggioramento ma sarà molto più blando del previsto con un aumento della copertura nuvolosa e precipitazioni blande se non completamente assenti.
I modelli sono ancora un po' ballerini sulla previsione dell'entità di questo peggioramento per cui vi consigliamo di seguire tutti gli aggiornamenti sul nostro portale sulle nostre previsioni e nelle news.
Dunque a presto sempre qui, su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Tappo anticiclonico sulla porta atlantica. Le incursioni instabili giungeranno da nord con le Alpi a fare da guardia...tranne Martedì...

A cura di Marco Ellena, 08 Mar 2019 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con la Macchina del Tempo che ci traghetterà in questa settimana di piena primavera.
Al momento siamo in deciso deficit idrico rispetto alle medie del periodo dopo che il 2018 ci aveva consegnato un buon ammontare di piogge. Tutte demerito (o merito, dipende dai punti di vista) di anomale figure anticicloniche che quest'inverno hanno bloccato ogni incursione atlantica e nord-atlantica fatto salvo per episodi sporadici.
Queste figure anticicloniche, ora, sembrano un po' più defilate rispetto alla stagione invernale ma riusciranno comunque a mettere lo zampino sul clima del Bel Paese: l'Anticiclone delle Azzorre, difatti, ritiratosi ormai verso ovest e lasciando libero spazio alle perturbazioni di buona parte dell'Europa e del Mediterraneo, si è comunque ancorato su Spagna e Portogallo bloccando, di fatto il corridoio atlantico per l'arrivo di nuove perturbazioni.



Uno sbocco libero però rimane ed è quello del nord atlantico attraverso cui, dunque, giungeranno tutte le perturbazioni della settimana.
C'è da dire, però, che come spesso accade, le perturbazioni in arrivo da nord vengono ampiamente arginate dalla barriera alpina che ne fa scatenare l'apporto precipitativo sui versanti esteri e lascia passare solo qualche innocua nuvola sul nostro Paese.
Ma attenzione perchè nel corso di Martedì una nuova più decisa perturbazione nord atlantica scenderà verso il Mediterraneo attivando una ciclogenesi sul golfo ligure.



Questa porterà piogge e temporali localmente forti specie nella serata/nottata tra Martedì e Mercoledì.
A seguire subito una nuova perturbazione settentrionale che questa volta punterà dritta sulle Alpi e verrà dunque bloccata fatto salvo disturbi nuvolosi innocui.



In questo setting meteorologico vediamo la tendenza meteo per il periodo 8-15 Marzo più nel dettaglio:

Venerdì 8 progressivo miglioramento delle condizioni meteo fino a cieli sereni o poco nuvolosi entro tarda mattinata/mezzodì. Temperature stazionarie, venti deboli o al massimo moderati dai quadranti meridionali, precipitazioni assenti.

Sabato 9 cieli sereni o poco nuvolosi. Dal pomeriggio/sera nuovo incremento della copertura nuvolosa fino a cieli irregolarmente nuvolosi Precipitazioni molto poco probabili e al massimo a carattere di debole piovasco in serata. Temperature stazionarie, venti deboli o moderati da S/SE.

Domenica 10 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di schiarite ed annuvolamenti (anche consistenti). Precipitazioni generalmente assenti ma non sono da escludere locali deboli piovaschi sparsi. Temperature massime stazionarie, minime in aumento. Venti moderati da S/SE.

Lunedì 11 cieli al mattino ancora irregolamente nuvolosi ma con nuvolosità in progressiva diminuzione fino a cieli sereni o poco nuvolosi entro mezzodì. Precipitazioni assenti, temperature massime in aumento, minime in calo. Venti deboli da SE in rotazione a NE entro sera.

Martedì 12 cieli inizialmente sereni o poco nuvolosi ma con nuvolosità in aumento dal pomeriggio fino a cieli molto nuvolosi entro sera. Inizialmente asciutto, poi probabilità di fenomeni precipitativi via via crescente e crescente sarà anche l'intensità dei fenomeni. In tarda serata possibili temporali forti. Temperature minime in aumento, massime stazionarie. Venti deboli da N in rotazione e in rinforzo a moderati o forti da S/SW entro sera.

Mercoledì 13 in nottata ancora nuvolosità marcata con residui fenomeni temporaleschi. Nel corso delle ore graduale attenuazione dei fenomeni fino ad esaurimento entro la mattinata e riduzione della nuvolosità ora per ora fino a cieli poco nuvolosi. Temperature in diminuzione, venti moderati o forti settentrionali in calo a deboli e in rotazione a SE la sera.

Giovedì 14 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli dai quadranti meridionali, temperature in aumento.

Venerdì 15 probabile nuvoa bella e mite giornata di sole primaverile.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una buona permanenza sul nostro portale...a presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Nuovo aumento della nuvolosità con qualche (blando) fenomeno sparso. Domani possibilità di qualche temporale sui settori centrali

A cura di Marco Ellena, 06 Mar 2019 alle ore 7:00

Dopo il miglioramento vissuto nella giornata di ieri oggi il meteo volge nuovamente verso il brutto tempo: fin dalle prime ore della nottata le nubi sono aumentate e l'incremento della copertura nuvolosa avverrà per tutta la mattinata. Dal pomeriggio i cieli si presenteranno molto nuvolosi e non è completamente da escludere qualche possibile blando piovasco sparso. Domani mattina i cieli saranno ancora grigi e saranno possibili isolati deboli temporali o fenomeni a carattere di debole rovescio. La situazione andrà poi a migliorare ora per ora a partire dal pomeriggio ma i cieli si rassereneranno completamente non prima della tarda serata o della prime ore della notte di Venerdì.
Poi Venerdì sole e sabato si ripete.
Giungono conferme sul peggioramento di domenica.
Per ora dunque è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi buona permanenza qui sul portale di genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Lento e breve miglioramento. Sole dal pomeriggio ma da domani nuove piogge. Week-end diviso a metà?

A cura di Marco Ellena, 05 Mar 2019 alle ore 7:00

Ieri le piogge sono giunte su diverse zone della Liguria con maggior insistenza soprattutto sul centro-Levante. Sono stati fenomeni generalmente di blanda intensità che ha fatto registrare un accumulo al nostro pluviometro di poco più di 7 mm di pioggia. Unitamente al fitto piovasco è calata anche una densa foschia che ha fatto, tra l'altro, dirottare tre voli per bassa visibilità dall'aeroporto genovese "C.Colombo" ad altri scali del nord Italia.
Oggi il meteo sarà in lento miglioramento con ancora molte nubi al mattino ma in progressivo diradamento. Dal pomeriggio tornerà il sole in maniera più decisa e la giornata si concluderà con un bel tramonto tutto ligure.
Da domani notte, però, il meteo tornerà rapidamente a peggiorare e le piogge torneranno a bagnare il suolo ligure. Anche Giovedì il meteo sarà perturbato con fenomeni che saranno però occasionali (localmente moderati) e concentrati al mattino. Da Venerdì il meteo sarà in lento miglioramento e Sabato il sole dovrebbe farla da padrona. Se Sabato sarà stabile non si può dire altrettanto di Domenica che potrebbe essere più grigia e forse blandamente piovosa.
Sono ancora le primissime proiezioni sul week-end per cui vedremo nei prossimi giorni quale scenario si stabilizzerà sul week-end.
Ultimo capitolo: vento e mare; da domani tarda serata difatti il vento si rinforzerà dai quadranti meridionali fino a diventare moderati o localmente forti da S/SE e relativo aumento del moto ondoso con fenomeni di mareggiate diffuse più intense sulle coste del Levante.
Per ora dunque è tutto, a presto con nuove notizie dal mondo meteo ligure!!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi giornata grigia e solo a tratti piovosa. Domani giornata interlocutoria. Mercoledì e Giovedì piovosi, prossimo week-end soleggiato?

A cura di Marco Ellena, 04 Mar 2019 alle ore 7:00

Come previsto il meteo degli ultimi giorni è stato molto variegato con frequenti cambi di tempo. Sempre come da previsioni dalla serata di ieri le nubi sono tornate ad aumentare. Oggi il peggioramento si completerà con cieli in prevalenza grigi con qualche schiarita solo alledue estremità della Regione. Specie sui settori centrali e a Levante saranno possibili oggi deboli piovaschi sparsi a carattere intermittente. Il clima permarrà umido e mite per buona parte della giornata con i fenomeni precipitativi in esaurimento nel corso del pomeriggio. Dalla nottata di domani, poi, avverrà un lento e temporaneo miglioramento con cieli irregolarmente nuvolosi al primo mattino con riduzione della nuvolosità fino a cieli poco nuvolosi entro tarda mattinata. Dal pomeriggio nuovo incremento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi entro sera. Mercoledì nuova giornata grigia e debolmente piovosa con fenomeni però più insistenti rispetto a quelli attesi oggi. Giovedì i fenomeni precipitativi potranno anche assumere carattere di debole temporale o breve rovescio. Da Venerdì torna a migliorare e forse (ma il condizionale è ancora d'obbligo visto la distanza dalla data di previsione) il prossimo week-end potrebbe passare sotto un mite sole primaverile.
Avremo comunque tempo di riparlarne nel corso della settimana per cui per ora vi salutiamo e come ogni Lunedì vi auguriamo un buon inizio di settimana.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Marzo inizia col suo proverbiale clima instabile. Prossima settimana con frequenti alternanze meteo

A cura di Marco Ellena, 01 Mar 2019 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con la nostra Macchina del Tempo che, con questa edizione, da formalmente il via al mese di Marzo e alla Primavera meteorologica.
Dopo un'ultima fase invernale più primaverile che invernale, questo inizio di Primavera inizierà, invece, con il classico stampo delle stagioni di transito: clima estremamente variabile e portatore di continui ribaltoni meteo.
Partendo dall'inizio le carte meteo vedono un vero e proprio arretramento anticiclonico verso ovest (verso quindi le Azzorre) lasciando il vecchio continente alle prese con frequenti passaggi perturbati di origine nord-atlantica (essendo la porta atlantica ancora parzialmente "tappata" dall'anticiclone in ritirata).
Venerdì un minimo depressionario statico sul golfo ligure richiamerà da nord flussi freschi ed instabili che però, prendendo la traiettoria nord-sud, impatteranno sulla barriera alpina favorendo il rilascio di ingenti precipitazioni sui versanti esteri (a nord delle Alpi) e facendo transitare innocua la perturbazione sul nord Italia.



Così facendo avremo solo molte nubi mentre di precipitazioni non se ne avrà nemeno l'ombra se non qualche sporadica goccia di pioggia qua e la.
Nel corso di Sabato una seconda rapida perturbazione passerà da ovest ad est ma con la parte più attiva della perturbazione sempre a nord delle Alpi. Vivremo dunque un nuovo aumento della copertura nuvolosa (senza fenomeni) e una diradazione delle stesse nubi nel corso della stessa giornata di Sabato.



Domenica una più corposa ed estesa perturbazione scenderà da nord portando un nuovo peggioramento (secco) dalla seconda metà di Domenica e qualche debole piovasco sui settori centrali nel corso del pomeriggio di Lunedì.



L'imponente massa di nubi faticherà a lasciare il nostro Paese e nel corso di Giovedì anche le precipitazioni (associati ad una nuova perturbazione che si accosterà alla precedente) riusciranno a sfondare sul nostro Paese e sulla nostra Regione con fenomeni anche temporaleschi di moderata o forte entità.



Venerdì il meteo tornerà a migliorare ma attenzione perchè dal pomeriggio sempre di Venerdì 8 Marzo una nuova perturbazione si affaccerà alle porte della nostra Regione (ma non sappiamo ancora con quali conseguenze).
Detto tutto questo vediamo di riassumere la tendenza meteo per il periodo 1-8 Marzo 2019:

Venerdì 1° Marzo cieli inizialmente tra molto e irregolarmente nuvolosi ma con nuvolosità in calo nel corso delle ore fino a cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti fatto salvo possibili locali gocciolamenti più probabili sui settori di Levante. Venti deboli meridionali, temperature stazionarie

Sabato 2 nuovo incremento della copertura nuvolosa fino a cieli irregolarmente o molto nuvolosi. Dal pomeriggio miglioramento fino a cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli di direzione variabile, temperature stazionarie.

Domenica 3 incremento della copertura nuvolosa nel corso delle ore fino a cieli molto nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature in leggero aumento.

Lunedì 4 cieli tra molto nuvolosi e coperti. Possibili deboli piovaschi sparsi (anche a carattere temporalesco) più probabili sui settori centrali. Venti deboli meridionali, temperature in leggero calo.

Martedì 5 cieli irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli di direzione variabile, temperature stazionarie.

Mercoledì 6 cieli irregolarmente nuvolosi con incremento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi o coperti nel corso della seconda metà della giornata. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali in rotazione a S nel corso del pomeriggio. Temperature stazionarie.

Giovedì 7 cieli molto nuvolosi o coperti. Piogge e temporali diffusi e localmente persistenti a carattere moderato o localmente forte. I fenomeni andranno ad esaurirsi nel corso del pomeriggio da Ponente a Levate con anche la nuvolosità in diradamento fino a cieli irregolarmente nuvolosi entro sera. Venti moderati da N, temperature in calo.

Venerdì 8 giornata dal doppio aspetto: più soleggiata la prima metà, più nuvolosa la seconda.

Con questo è tutto, vi lasciamo ai nostri aggiornamenti previsionali, alle nostre mappe, alle immagini dalle nostre cam e a tutti i contenuti del nostro portale. A presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Si allontanano le nubi su Venerdì...prossima settimana grigia?

A cura di Marco Ellena, 27 Feb 2019 alle ore 7:00

Secondo le ultime elaborazioni sembra che il peggioramento atteso per Venerdì con episodi temporaleschi si stia allontanando definitivamente. Al suo posto cieli sereni o poco nuvolosi.
Continua, dunque, la fase stabile e asciutta con temperature diurne decisamente miti e temperature minime notturne invece ancora abbastanza fresche per un'escursione termica in aumento.
Guardando poco oltre per la prossima settimana vediamo più nuvole e qualche debole piovasco sparso...ma è ancora presto per parlarne, ci torneremo sopra nei prossimi interventi. Per ora è tutto, un saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Dopo la fase ventosa di Domenica conferme sull'aumento termico dei prossimi giorni. Venerdì temporalesco?

A cura di Marco Ellena, 25 Feb 2019 alle ore 17:17

La giornata di Domenica è trascorsa tra forti venti di tramontana e delle termiche inferiori a quanto originariamente atteso. Già oggi le temperature sono risultate in aumento e l'aumento termico preventivato dalla nostra Macchina del Tempo sembra confermato.
Un aumento termico associato a clima più o meno stabile (fatto salvo per qualche possibile nube in transito) fino a Giovedì giornata più mite con valori termici diurni che si avvicineranno ai 20°C sulle coste dei settori centrali e superiore al muro dei 20°C sulle coste delle due riviere.
Venerdì, invece, forse una sorpresa temporalesca con fenomeni precipitativi comunque abbastanza limitati a regime debole o al più moderato. In corrispondenza del peggioramento di Venerdì le temperature massime diurne saranno in sensibile calo mentre aumenteranno, come da prassi, quelle minime notturne.
Dopo?
Da Sabato grande incertezza dei modelli previsionali che vedono un clima abbastanza variabile ma il tutto è ancora da confermare.
Per ora è tutto, un caro saluto a tutti voi dallo staff di genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Il blocco anticiclonico regge ancora per 7 giorni. Clima stabile e mite

A cura di Marco Ellena, 22 Feb 2019 alle ore 19:55

Sembra non sia cambiato nulla dall'ultima volta che vi abbiamo scritto nella rubrica La Macchina del Tempo; in realtà sono passati 7 giorni periodo trascorso con una prevalenza di alta pressione, scenario che sembra caratterizzerà anche i prossimi 7 giorni.
Un nucleo anticiclonico molto pronunciato, difatti, regna sul Vecchio Continente obbligando tutte le perturbazioni a passare o molto a nord o molto a sud.



L'Italia sarà a metà, al riparo dal transito delle perturbazioni.
Questa ingombrante figura anticiclonica sarà libera di girare a zonzo lungo l'Europa da est ad ovest e viceversa ma estendendo sempre le sue lunghe maglie su tutto il Vecchio Continente.



Il tutto ci lascerà in un generale piattume previsionale con il sole a farla da padrona tutta la settimana fatto salvo locali foschie.
In questa monotonia meteorologica vediamo di riassumere brevemente il meteo per il periodo 23 Febbraio-2 Marzo 2019:

Sabato 23 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie.

Domenica 24 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature stazionarie.

Lunedì 25 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature massime in aumento, minime stazionarie.

Martedì 26 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o moderati settentrionali, temperature massime in leggero aumento, minime stazionarie.

Mercoledì 27 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o assenti. Temperature massime in ulteriore aumento e vicini alla soglia dei 20°C sui settori centrali, superiore al muro dei 20°C sulle due riviere.

Giovedì 28 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o assenti, temperature stazionarie.

Venerdì 29 altra bella e più che mite giornata di sole.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriao a tutti voi una felice permanenza sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Medio e Lungo termine: bomba calda tra il 21 e il 25 Febbraio. Fase instabile più fresca (ma non fredda) a partire dal 5 Marzo?

A cura di Marco Ellena, 20 Feb 2019 alle ore 7:00

Continua la fase stabile, soleggiata solo a tratti a causa della predominanza dell'Anticiclone subtropicale che catapulta molta aria mite e umida verso la nostra Regione con conseguente maccaja da nubi di tipo marittimo.
Continua però la fase secca e temperata per la media del periodo e andrà anche peggio (o meglio dipende dai punti di vista) nei prossimi giorni.
Tra il 21 e il 25 Febbraio (e forse qualcosina ancora più in la) una vera e propria fiammata dell'anticiclone subtropicale porterà le temperature davvero in alto facendo abbattere, localmente, il muro dei 20°C (valore davvero significativo rispetto alla media del periodo).



A preoccupare questo inverno tutto sommato mite è la scarsezza anche di precipitazioni, piovose sulla costa ma soprattutto nevose in montagna. Ricordiamo come la neve sia fondamentale per il corretto bioritmo della natura e di come la neve stessa rapprsenti una scorta importante di acqua per i mesi successivi a quelli invernali.
Per un cambio di scenario dovremo aspettare il prossimo mese: attorno al 5 di MArzo potrebbe ritirarsi a sud questo potente anticiclone lasciando libero campo sia alle perturbazioni (miti) atlantiche di ritornare sul nostro Paese sia ad aria più fresca di scendere da nord



Si tratta di linee di tendenze sul medio e lungo termine per cui oggetto ancora di discussione e limature dal punto di vista previsionale ma, ad oggi, sembra lo scenario davvero più probabile.
Staremo a vedere se nei prossimi giorni i modelli ci riserveranno qualche sorpresa inaspettata oppure se confermerà il tutto.
Noi staremo dietro alla situazione come sempre e vi aggiorneremo sullo stato degli ultimi minuti.
Restate dunque con noi, sempre qui su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Un fine Inverno più primaverile che mai: sole, temperature miti ma anche un po di Caligo

A cura di Marco Ellena, 18 Feb 2019 alle ore 7:00

Ne abbiamo ampiamente parlato nella nostra Macchina del Tempo: un potente nucleo anticiclonico di origine subtropicale sovrasterà le nostre teste garantendo sia clima stabile che temperature più che miti. Ma attenzione perchè l'origine nord-africana di quest'aria addosserà ingenti quantità di umidità sull'arco ligure con la possibile formazione di velature e foschie a tratti anche dense.
Un po' della famosa Caligo dunque sui cieli di Liguria specie sui settori centro e levante della nostra Regione, meno compatta e probabile sui settori di Ponente.
Questa situazione si manterrà stabile per buona parte della settimana fino a Giovedì/Venerdì quando il transito basso di una perturbazione farà aumentare la nuvolosità in modo più consistente rispetto ai disturbi da Caligo di questi giorni.
Questo nucleo anticiclonico sembra potrà durare ancora per molti giorni e anche se su molte fonti web (e non solo) si parla di un nuovo calo termico da fine mese, al momento noi non ci sentiamo ancora di affermarlo (o di smentirlo).
In settimana proveremo a dare uno sguardo sul medio e lungo termine per vedere se queste fanta-prospettive hanno un senso logico oppure no.
Per ora dunque è tutto, un saluto a tutti voi da genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sotto la campana anticiclonica subtropicale. Clima stabile e mite

A cura di Marco Ellena, 15 Feb 2019 alle ore 0:02

Questa settimana è trascorsa con clima stabile e mite. Merito dell'anticiclone subtropicale che si stà ritagliando molti spazi sullo scacchiere europeo.
E ancora molti se ne ritaglierà nel corso della settimana entrante con una vera e propria campana molto spessa che ci proteggerà sia dalle incursioni instabili atlantiche che dalle incursioni fredde settentrionali.



Questa campana anticiclonica rimarrà praticamente ferma sopra le nostre teste con solo lievi oscillazioni verso est ma entro fine settimana il baricentro ritornerà verso ovest.



Nel mezzo solo tanto anticiclone, sole, foschie o nebbie sui versanti padani e nei fondovalle ma soprattutto temperature decisamente superiori rispetto alla media del periodo.
Nessun disturbo, nessun colpo di scena. Una situazione davvero poco dinamica che ci traghetterà fino alla primavera dando, difatto, il via alla stagione primaverile in anticipo? E' ancora decisamente troppo presto per dirlo, di sicuro le prossime saranno giornate caratterizzate da un clima di inzio primavera più che tipicamente invernali.
In questo piattume meteorologico vediamo di riassumere quella che è la tendenza meteo per il periodo 15-22 Febbraio 2019:

Venerdì 15 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali. Temperature stazionarie.

Sabato 16 cieli sereni o poco nuvolosi. Temperature stazionarie, venti deboli settentrionali, precipitazioni assenti.

Domenica 17 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali in rotazione a meridionali dalla serata. Temperature stazionarie.

Lunedì 18 cieli in prevalenza soleggiati ma qualche nuvola in più a causa della circolazione meridionale che aumenterà i tassi di umidità e la formazioni di nubi di tipo marittimo. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature massime stazionarie, minime in aumento.

Martedì 19 cieli tra poco nuvolosi e irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali. Temperature stazionarie.

Mercoledì 20 cieli tra poco e irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali in rotazione a N entro sera. Temperature massime stazionarie minime in calo la sera.

Giovedì 21 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie o in lieve calo le minime.

Venerdì 22 altra bella e mite giornata di sole.

Con questo è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Lungo termine: predominanza degli anticicloni delle Azzorre e subtrpicale. Mite e stabile per molti giorni. Prima incursione instabile a fine Febbraio

A cura di Marco Ellena, 12 Feb 2019 alle ore 7:00

Come promesso, data l'esiguità di novità dai modelli, eccoci a cercare di interpretare quello che i modelli ci suggeriscono sul medio e lungo termine.
Analizzando le carte del modello americano GFS sembra che l'Italia e l'Europa centro-occidentale godranno per un periodo di tempo piuttosto lungo delle influenze miti e stabili ora dell'anticiclone delle Azzorre, ora di quello subtropicale (in questo ultimo caso apportando anche un sostanziale aumento termico che ci proietterà verso atmosfere più primaverili che invernali).
Dunque uno stop del Generale che pare piuttosto prolungato nel tempo; il primo segno di un cambiamento (non sappiamo ancora quanto duraturo) non arriverà prima di Venerdì 22 Febbraio quando un goccia fredda scenderà in Atlantico dando origine ad una ciclogenesi oceanica che si sposterà verso ovest e toccherà la nostra Regione, per l'appunto, attorno a Venerdì 22 Febbraio.
Ad oggi sembra che il minimo transiterà piuttosto basso sul Mediterraneo e quindi riteniamo che non apporterà molti fenomeni precipitativi sulla Liguria se non un sensibile calo termico (che ribadiamo non sapppiamo ancora se sarà solo temporaneo o più duraturo...anche se propendiamo più verso la prima ipotesi)
Prima nulla di nuovo se non clima davvero primaverile ma gli amanti del freddo e della neve non si disperino perchè l'Inverno è ancora duro a morire.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Dopo molte nubi e qualche pioggia e ora il tempo del sole!

A cura di Marco Ellena, 11 Feb 2019 alle ore 7:00

Il week-end è ormai trascorso con soprattutto una domenica caratterizzata da molte nubi e qualche pioggia sparsa qua e la.
Oggi, invece, la rimonta anticiclonica di stampo azzorriano, riporterà il sole da Ponente a Levante.
La ventilazione, dopo che ieri a tratti è risultata anche forte, sarà in calo ma sempre moderata. Da domani, invece, anche la ventilazione cesserà di risultare significativa e le giornate risulteranno tutto sommato miti per la media del periodo.
A proposito proprio delle temperature queste risulteranno oggi in aumento le massime e le minime in calo dalla sera. Domani ancora temperature diurne miti e notturne in ulteriore leggero calo.
Questa stabilità atmosferica, stante le attuali elaborazioni, risulterà costante e minimo comun denominatore per buona parte della settimana con un'alta azzorriana che bloccherà, di fatto, qualunque tentativo instabile atlantico da ovest, polare da nord o siberiano da est.
Vivremo dunque una fase da tardo inverno-inizio primavera ma attenzione perchè il Generale è ancora lontano da mollare la sua presa dal vecchio continente e sappiamo che, statisticamente parlando, ancora la prima metà di Marzo può riservare incursioni molto fredde ed instabili.
Nei prossimi giorni, vista la stabilità atmosferica che predominerà i monotoni scenari europei, proveremo a guardare un po' oltre cercando di capire dove si indirizzerà questa ultima fase della stagione invernale.
Dunque a presto sempre qui, su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Un'alta azzorriana di blocco ferma ogni perturbazione da ovest. Unica insidia Domenica

A cura di Marco Ellena, 08 Feb 2019 alle ore 0:22

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con la nostra Macchina del Tempo.
Nel corso degli ultimi giorni si è assistito alla comparsa sullo scacchiere europeo dell'Anticiclone delle Azzorre che posizionato da ovest ad est poco sopra il nostro Paese ha bloccato ogni incursione instabile e ogni discesa di aria fredda da nord. Risultato? Clima stabile e mite.
Nelle prossime ore, però, questa figura anticiclonica tentennerà leggermente consentendo la discesa di un fronte perturbato da nord a sud.
Questo porterà un'aumento della copertura nuvolosa ma l'arco alpino ed appenninico ridimensionarà notevolmente il peggioramento lasciando le precipitazioni sui versanti esteri.
Solo Domenica blande e residue precipitazioni saranno possibili anche sulla nostra Regione ma fenomeni molto blandi e diffusi a macchia di lepardo.



Già da Lunedì l'anticiclone delle Azzorre, però, riuscirà a riorganizzarsi e ad infliggere un nuovo attacco al Vecchio Continente riportando i cieli sereni ovunque.
Nella giornata di Martedì il vertice dell'anticiclone si sarà posizionato tra Francia e Germania.



Nel corso della settimana il baricentro dell'Anticiclone delle Azzorre tenderà sempre più a spostarsi verso est e verso nord-est fin sulle coste meridionali di Norvegia e Finlandia e sulla Danimarca.



Questo spostamento ad est dell'Anticiclone lascerà scoperta la porta atlantica che sarà dunque ora libera...sarà l'inizio di una nuova fase di perturbazioni atlantiche? Forse è ancora presto per dirlo, ne riparleremo nell'edizione della prossima settimana de La Macchina del Tempo.
Per ora accontentiamoci di vedere che tempo farà tra l'8 e il 15 di Febbraio 2019 nel consueto sunto previsionale:

Venerdì 8 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di nubi e schiarite. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie.

Sabato 9 cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi. Tendenza ad aumento della nuvolosità con il passare delle ore fino a cieli molto nuvolosi ovunque entro sera. Precipitazioni assenti, venti deboli da E/SE, temperature stazionarie.

Domenica 10 cieli molto nuvolosi ovunque, Possibili deboli piogge sparse diffuse a macchia di leopardo e generalmente a carattere intermittente. Esaurimento dei fenomeni entro tarda serata. Temperature minime in sensibile aumento, massime in leggero calo. Venti moderati meridionali.

Lunedì 11 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati da NW, temperature massime in aumento, minime in sensibile calo.

Martedì 12 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali. Temperature stazionarie.

Mercoledì 13 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie.

Giovedì 14 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, temperature stazionarie e venti deboli settentrionali.

Venerdì 15 altra bella giornata di sole, più mite durante il giorno, più fresca la notte.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice permanenza sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Possibile aumento della copertura nuvolosa. Week-end bagnato?

A cura di Marco Ellena, 07 Feb 2019 alle ore 7:00

Dopo il sole delle giornte scorse anche oggi il sole dovrebbe essere l'elemento prevalente del meteo in Liguria anhe se, già da oggi, potrebbe aumentare parzialmente la copertura nuvolosa.
Dunque sole e nubi con una tendenza ad aumento della copertura nuvolosa con il passare delle ore (fatto salvo per un temporaneo miglioramento per la serata odierna). Al momento non ci attendiamo precipitazioni ma la possibilità di piogge aumenterà nel corso delle ore fino ad arrivare a Sabato (ma soprattutto DOmenica) quando saranno possibili isolati piovaschi.
Ne riparleremo nel dettaglio, comunque, nella nostra Macchina del Tempo online come sempre dalle prime ore della notte. Dunque a prestissimo sempre su questi canali, sempre su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sole. Peggioramento ed aumento termico da Giovedì

A cura di Marco Ellena, 05 Feb 2019 alle ore 7:00

Il miglioramento iniziato ieri continua nella giornata di oggi con prevalenza di sole su tutti i settori fatto salvo per possibili foschie e banchi di nebbia nei fondovalle e sui versanti padani.
Le temperature permangono fresche al mattino, miti nelle ore centrali della giornata e al pomeriggio. La ventilazione rimarrà tesa di tramontana.
Questa situazione si manterrà stabile anche per la giornata di domani, Mercoledì, mentre da Giovedì l'avvicinamento di una blanda perturbazione porterà i venti a ruotare da sud con conseguente innalzamento termico e dei tassi di umidità. Da Giovedì si aprirà una fase più nuvolosa, con poche e blande precipitazioni e con temperature decisamente miti per la media del periodo.
Per il prossimo week-end si intravede uno scenario più nuvoloso che soleggiato con nubi ma bassa probabilità di pioggia Sabato, probabilità più alte per la giornata di Domenica.
Avremo comunque ancora tempo per parlarne, per ora vi lasciamo a queste belle giornate di sole; a presto sempre qui su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Meteo in miglioramento. Mattinate fredde (ma non gelide) e pomeriggio più mite

A cura di Marco Ellena, 04 Feb 2019 alle ore 7:00

L'alta delle Azzorre stà in queste ore espandendo il suo raggio d'azione sul Vecchio Continente bloccando di fatto ogni incursione atlantica da ovest e ogni incursione polare da nord. Il risultato sarà una calma piatta da un punto di vista meteo dopo le bizze del tempo che hanno caratterizzato soprattutto le giornate di Venerdì e Sabato.
Calma piatta non significa però stasi atmosferica...anzi: il gradiente barico tra l'alta pressione e le regioni limitorfe risulta abbastanza accentuato e questo porterà ad una ventilazione tesa settentrionale.
Dal punto di vista termico non ci saranno discese gelide da nord (grazie alla barriera anticiclonica che si interponerà tra noi e i grossi cicloni invernali settentrionali) ma la temperatura sarà comunque abbastanza rigida specie la notte e al primo mattino. Non si tratterà di termiche particolarmente basse ma il freddo sarà comunque pungente.
Grazie al sole che tornerà a far capolino in Liguria le termiche massime, invece, sono attese in aumento e si attesteranno su valori abbastanza miti per il periodo anche se non farà proprio caldo (è pur sempre Inverno).
La situazione permarrà in modo piuttosto stabile per buona parte della settimana.
Come già accennato nell'ultima edizione de La Macchina del Tempo un cedimento anticiclonico con conseguente cambio climatico si intravede sul finire della settimana (tra Giovedì e Venerdì) ma ne riparleremo nei prossimi aggiornamenti con più elementi che ci daranno maggiori dettagli sul peggioramento.

Per ora dunque è tutto, vi auguriamo una buona giornata e come ogni Lunedì un buon inizio di settimana.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Un fine settimana instabile e piovoso (neve nell'entroterra). Poi una ripresa anticiclonica garantirà bel tempo durante la prossima settimana

A cura di Marco Ellena, 01 Feb 2019 alle ore 21:24

Con un ritardo di 24 ore rispetto al solito a causa del maltempo di Venerdì 1° Febbraio che volevamo monitorare eccoci ora al consueto appuntamento settimanale con la nostra Macchina del Tempo.
Negli ultimi 7-10 giorni ripetuti impulsi freddi ed instabili da nord hanno portato il nostro Paese e la nostra Regione in un diffuso e frequente maltempo.
Dopo l'evento nevoso di Mercoledì 23, Giovedì 31 è tornato a bussare forte la Dama Bianca anche sulla nostra Liguria con fenomeni precipitativi nevosi che questa volta sono rimasti confinati in entroterra (fino a fondovalle) e solo sporadicamente ha toccato i quartieri collinari genovesi. Diciamo comunque che, come previsto, la neve questa volta non si è fermata a dare disturbi almeno sui settori marittimi. Nell'entroterra e su tutti i versanti padani invece la Dama ha steso nuovamente il suo velo e a quote medio alte (come sulle Alpi Marittime) ha portato un discreto quantitativo della tanto agognata neve.
Insomma dopo un periodo molto asciutto e siccitosi i giochi sono cambiati e la linea di tendenza meteo ha preso prerogative maggiormente invernali rispetto a prima. Cosa ci dobbiamo aspettare nei prossimi giorni? Continuerà questa linea di tendenza o ci sarà una nuova sterzata?
Diciamo subito che per il fine settimana non osserveremo grossi cambiamenti con un ciclone che, puntato sul Mediterraneo centro-settentrionale, porterà altri fenomeni precipitativi questa volta assolutamente liquidi sui versanti marittimi, nevosi su quelli padani.



Solo e non prima della seconda parte di Domenica un cambiamento è in vista: dall'Atlantico l'ANticiclone delle Azzorre sembra volersi risvegliare ed inizierà a stendere la sua influenza da ovest verso est spingendo la sua influenza dapprima sul Portogallo e poi in modo lineare su Spagna, Francia e quindi in Germania entro Lunedì.



Questo spingerà verso sud il ciclone mediterraneo che quindi si allontanerà dalla nostra Regione.
Il meteo andrà migliorando e questa estensione anticiclonica farà da tappo ad ovest per nuove perturbazioni atlantico e rappresenterà una vera e propria barriera per il transito di nuove correnti fredde ed instabili da nord.
Tutte le perturbazioni, dunque, transiteranno a nord di tale barriera su Gran Bretagna e Scandinavia mentre le aree sotto l'anticiclone e immediatamente a sud dello stesso rimarranno ben protetti.
Dunque ci aspettano diverse belle giornate si sole fredde (ma non gelide) al mattino e più miti (ma non temperate) a mezzodì.
Quello che ci domandiamo a questo punto è: questa struttura anticiclonica per quanto tempo ci terrà in scacco dall'evoluzione invernale?
Sfogliando le carte previsionali sembra che questa struttura riuscirà a proteggerci almeno fino a Giovedì quando tenderà a deteriorarsi e a frantumarsi in due tronconi, uno ad ovest su Spagna, Portogallo e le estremità più occidentali della Francia, uno ad est verso la Russia.
Se il corridoio atlantico rimarrà ancora bloccato per la presenza del moncone occidentale, quello settentrionale si aprirà parzialmente ed ecco che proprio tra Giovedì sera e Venerdì una nuova perturbazione dal nucleo molto settentrionale ma da una lunga coda che scenderà fin sull'Italia.
Venerdì ecco che queste correnti più fredde ed instabili genereranno una ciclogenesi sul Mediterraneo che farà invorticare le correnti e richiamerà correnti più umide che contrasteranno con l'aria fredda associata alla perturbazione e genererà nuove precipitazioni (al momento riteniamo deboli o al massimo moderate, nevose solo nell'entroterra).



Vediamo ora un rapido sunto previsionale che riguarderà questa settimana i primi 6 giorni di Febbraio 2019:

Sabato 2 Febbraio cieli coperti ovunque. Possibili piogge sparse a carattere debole ed intermittente. Quota neve sui 400 m sui versanti marittimi. Venti deboli o moderati dai qadranti meridionali in rotazione a N nel corso della giornata. Temperature in aumento.

Domenica 3 Febbraio cieli inizialmente coperti o molto nuvolosi ovunque. Nel corso del pomeriggio/sera progressivo miglioramento da ovest verso est fino a cieli poco nuvolosi su gran parte dei settori entro tarda serata. Possibili deboli piogge sparse nel corso della mattinata con fenomeni in esaurimento nel corso del pomeriggio. Quota neve sui 300/400 m sui versanti marittimi. Venti moderati da N, temperature in calo.

Lunedì 4 Febbraio cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature minime in calo, massime in aumento.

Martedì 5 Febbraio cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o moderati da N, temperature stazionarie.

Mercoledì 6 Febbraio cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti con ventilazione debole settentrionale. Temperature stazionarie.

Giovedì 7 Febbraio cieli inizialmente sereni o poco nuvolosi. Nel corso del pomeriggio graduale aumento della copertura nuvolosa fno a cieli molto nuvolosi su buona parte dei settori entro sera. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie.

Venerdì 8 Febbraio giornata grigia, piovosa e fredda.

Con questo è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Pioggia sulla costa, pioggia ghiacciata sulle alture e neve sui versanti padani

A cura di Marco Ellena, 01 Feb 2019 alle ore 9:45

La situazione questa mattina si stà mostrando come le ultime elaborazioni di ieri sera ci avevano indicato: nonostante le basse temperature (specie sui quartieri collinari genovesi) non sta nevicando bensì sta cadendo un mix tra pioggia ghiacciata e neve. Avvicinandosi alla costa (quindi sulle altre zone di Genova) piove.
Diversa la situazione sui versanti padani dove invece sta ancora nevicando sebbene in modo non particolarmente intenso.
Vi invitiamo, pertanto, alla massima prudenza se percorrete queste direttrici con l'auto o il mezzo privato.
Nelle prossime ore non sono attesi cambiamenti di sorta se non un progressivo passaggio a pioggia sui versanti marittimi nel pomeriggio grazie anche alla rotazione dei venti da settentrionali a meridionali e con il conseguente rialzo termico.
Nell'entroterra e sui versanti padani invece ancora neve.
Il maltempo proseguirà per tutta la giornata odierna (con le modifiche dette poco sopra) in modo più intenso. Domani sempre brutto tempo ma fenomeni precipitativi più sporadici, Domenica il colpo di coda della perturbazione con ancora fenomeni precipitativi. Miglioramento solo nella parte finale di Domenica con un miglioramento definitivo non prima di Lunedì.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Aggiornamento ore 23: più pioggia ghiacciata che neve nelle prossime ore

A cura di Marco Ellena, 31 Jan 2019 alle ore 23:09

Arrivato anche l'aggiornamento delle ore 23 che ci confermano la tendenza delle ultime ore: saranno possibili fiocchi di neve ma salgono le probabilità per un fenomeno forse anche più pericoloso, quello della pioggia ghiacciata.
Nel momento in cui vi scriviamo i fenomeni sono ancora blandi ma ATTENZIONE perchè le elaborazioni di questa sera incrementano ancora l'entità dei fenomeni domani. Dunque varrà la pena monitorare ora per ora la situazione perchè fenomeni intensi potrebbero abbassare vertiginosamente le temperature.
Con questo chiudiamo l'ultimo aggiornamento della notte e ci rivediamo domani mattina con nuove news dal campo meteo.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Neve o ghiaccio? Questo il quesito delle ultime ore

A cura di Marco Ellena, 31 Jan 2019 alle ore 22:22

In attesa dell'aggiornamento delle ore 23 i nostri sistemi di calcolo continuano a vedere sfavorita la neve a favore di una pioggia più ghiacciata. Tutto dipenderà da come si comporterà questa perturbazione che, ad ora, sembra mostrerà la sua fase più acuta nella mattinata di domani. Che sia neve o ghiaccio riteniamo che saranno maggiormente colpiti entroterra e settori collinari costieri. Altrove "solo" pioggia. Il tutto dovrebbe rientrare nel pomeriggio con l'ingresso di aria più miti meridionali e conseguente innalzamento termico. Dopo le 23 il nuovo aggiornamento

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

La Dama Bianca torna ad abbracciare Genova? Primi fiocchi sui quartieri collinari

A cura di Marco Ellena, 31 Jan 2019 alle ore 20:53

Nel momento in cui vi scriviamo, a differenza da quanto noi stessi avevamo previsto, segnaliamo neve anche su alcuni quartieri genovesi e più precisamente in collina e nei quartieri classicamente più freddi.
Nelle prossime ore ci attendiamo altre precipitazioni (nevose) laddove stà già nevicando con qualche sconfinamento fin sulla costa. Domani mattina altra neve sul genovesato con accumuli che potrebbero risultare anche importanti.
Da metà giornata/primo pomeriggio le termiche dovrebbero aumentare per una rotazione della ventilazione da settentrionale a meridionale con conseguente innalzamento della quota neve e trasformazione della neve in pioggia sulla costa mentre nell'entroterra potrà ancora nevicare.
Prestare dunque la massima attenzione agli spostamenti ricordandovi che, nella Città di Genova, un'ordinanza comunale ha reso il trasporto pubblico gratuito in via eccezionale. Una buona ragione in più per preferire il mezzo pubblico in questi casi più sicuro del mezzo privato.
A presto con nuove news!!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Temporaneo miglioramento ma già da stasera nuova perturbazione con pioggia (tanta) e molta neve nell'entroterra!

A cura di Marco Ellena, 31 Jan 2019 alle ore 7:00

L'ultimo passaggio perturbato è passato sostanzialmente indenne per la costa mentre nell'entroterra la Dama Bianca è tornata a visitarci. Fortunatamente i fenomeni precipitativi si son mostrati inferiori rispetto alle attese per cui l'abbassamento termico sui versanti marittimi è stato limitato e questo ha consentito alla neve di non cadere anche nel genovesato come poteva, in realtà, essere possibile.
Ma passata una perturbazione ci si guarda già avanti perchè, difatti, già una nuova (e più potente) è pronta ad entrare. Prima un rapido ma velocissimo miglioramento che si concluderà già entro la mattinata. Dal pomeriggio di oggi, infatti, la perturbazione inizierà ad occuparci con i suoi avamposti con una nuvolosità che dal pomeriggio odierno inizierà ad aumentare. Entro sera i cieli risulteranno già molto nuvolosi e le precipitazioni inizieranno a cadere. I fenomeni andranno rapidamente ad aumentare di intensità e già in serata i fenomeni potrebbero risultare localmente intensi. Attenzione alla serata odierna e alla nottata di domani perchè se sulla costa i fenomeni saranno piovosi (intensi) nell'entroterra sarà neve copiosa e il sistema viabilistico potrebbe accusarne il colpo. Sempre grossa incertezza sulla quota neve che sarà comunque molto bassa. Nevicherà nell'entroterra fino a fondovalle mentre sulla costa i fenomeni nevosi potrebbero comparire localmente nelle aree classicamente più fredde a seconda che l'intensità dei fenomeni faccia scendere ulteriormente le temperature o meno. Dunque prestare la massima attenzione e restare informati su situazione e previsioni meteo.
I fenomeni continueranno intensamente per tutta la giornata di domani per poi calare di intensità dal pomeriggio-metà pomeriggio ma i fenomeni non si concluderanno nella seconda parte della giornata ma contnueranno, magari non con la stessa intensità, anche per la serata, la giornata di Sabato e parte di quella di Domenica.
Dunque tanta pioggia sulla costa, forse (da confermare in giornata odierna) qualche nevicata sulle aree collinari della costa, neve copiosa in entroterra.
Attendiamo di capire da ARPAL se diramerà un'allerta meteo e di che entità verrà emessa. Noi, come sempre, vi consigliamo di seguire con attenzione le indicazioni che l'ente regionale rlascerà come allerta.
Dunque ribadiamo:
Sulla COSTA - molta pioggia in arrivo
Sui QUARTIERI COLLINARI - pioggia con possibilità di nevicate
Nell'ENTROTERRA - neve copiosa!
Dunque massima attenzione!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

La neve torna in Liguria. A rischio i quartieri collinari genovesi?

A cura di Marco Ellena, 30 Jan 2019 alle ore 7:00

Ci siamo. Il peggioramento è iniziato nel corso della notte e le prime precipitazioni si sono presentate a macchia di leopardo in Liguria.
Le temperature sono destinate a calare e le conseguenti precipitazioni assumeranno nelle prossime ore carattere fi forte nevicata nell'entroterra a tutte le quote, sui versanti marittimi oltre i 150/200 m.
Di conseguenza anche a Genova tutti i quartieri a quote pari o superiori tale quota saranno a rischio neve sebbene i primi fenomeni piovosi renderanno meno efficiente l'attecchimento della neve al suolo.
Sulla costa e sulle altre zone della Città di Genova solo pioggia anche se, sporadicamente, non si escludono sfiochettate (anche intense) legate al trascinamento dei fiocchi legati al vento. Proprio il vento sarà una delle incognite di oggi: in mattinata è atteso l'ingresso della tramontana scura che potrebbe far scendere ulteriormente le temperature e potrebbe trascinare la neve localmente a quote anche più basse.
Al momento, però, non ci attendiamo i disagi che abbiamo subito una settimana fa esatta sia per le temperature superiori rispetto al precedente evento nevoso (per cui l'attecchimento della neve al suolo sarà minore sui versanti marittimi) sia per il fatto che la pioggia precedente ha bagnato il suolo e lo ha reso meno "appetibile" all'accumulo nevoso.
Diversa la situazione dell'entroterra dove sia le temperature più basse, sia il fatto che in molte località ha nevicato o nevicherà direttamente senza passare dalla pioggia favorirà maggiori accumuli al suolo.
Ribadiamo di prestare la massima attenzione nella circolazione stradale e pedonale e di seguire tutti gli aggiornamenti che verranno diramati da ARPAL e dagli uffici preposti della Protezione Civile.
Sconsigliamo per oggi il transito verso i valichi appenninici tutti sebbene sicuramente una miglior preparazione alla neve farà il suo lavoro ma localmente gli accumuli nevosi potranno risultare anche molto consistenti.
In Città, in ogni caso (che sia pioggia o neve) consigliamo almeno per un giorno l'uso del mezzo pubblico, sconsigliamo assolutamente l'uso di moto e scooter mentre per la macchina, se proprio l'uso è necessario e indispensabile, viaggiate muniti di dotazioni invernali.
Ribadiamo che in questo caso ci attendiamo minori disagi alla circolazione ma sappiamo come la Liguria sia complessa in generale per le previsioni meteo e ancora di più nella previsione della neve per cui mezzo grado in più o in meno rispetto al previsto o una folata in più o in meno può cambiare radicalmente la situazione neve.
Per tale motivo restate informati e attenti alle previsioni meteo ora per ora e rimanete informati sulla situazione viabilistica e di percorribilità di strade e autostrade.
Il tutto, comunque, dovrebbe esaurirsi nella fase più acuta nel corso della mattinata. Dal pomeriggio i cieli rimarranno ancora molto nuvolosi ma i fenomeni potranno risultare decisamente sporadici e di bassa intensità ma attenzione perchè nella seconda metà della giornata le temperature sono attese ulteriormente leggermente in calo (attenzione dunque al rischio ghiaccio soprattutto nell'entroterra). Dalla serata/tarda serata le prime schiarite.
Domani mattina meteo in deciso miglioramento e temperature in rialzo. Miglioramento che sarà decisamente effimero perchè già dal pomeriggio/metà pomeriggio il meteo sarà in nuovo peggioramento per l'arrivo di una nuova, importante perturbazione che questa volta porterà pioggia abbondante sulle coste e sui versanti marittimi e nuova abbondantissima neve nell'entroterra fino a quote basse. Sulla situazione dei prossimi giorni comunque ne riparleremo negli interventi futuri, per ora concentriamoci per la giornata odierna.
Seguite le indicazioni di ARPAL e miraccomando prudenza!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sotto la lente: in arrivo un nuovo peggioramento. Cadrà anche la neve?

A cura di Marco Ellena, 29 Jan 2019 alle ore 18:43

A pochissime ore dal peggioramento atteso eccoci a scrivere una nuova news su quello che fino ad ora è stato un vero e proprio balletto dei modelli sulla previsione della neve, specialmente su Genova.
Iniziamo da quanto risulta certo: un nuovo peggioramento è alle porte. Le nubi si stanno già in queste ore distendendo da Ponente verso Levante e nel corso delle prime ore della prossima nottata cadranno le prime precipitazioni. Primi fenomeni che saranno blandi e che andranno via via ad aumentare nel corso delle ore fino ad un picco massimo atteso per metà mattinata circa.
L'ARPAL ha diramato ormai da alcune ore l'allerta nivologica gialla, arancione per l'entroterra genovese.
La protezione civile del Comune di Genova ha diramato anch'essa l'allerta gialla per neve sul Comune di Genova. Diciamo subito e ribadiamo, come sempre, di seguire le indicazioni degli organi istituzionali che sono gli unici autorizzati a diramare allerte e invitiamo tutti i nostri lettori a seguirne precisamente le indicazioni sui livelli di autosorveglianza e precauzione. Diciamo, altresì, che probabilmente la situazione di appena una settimana fa in cui, molto probabilmente, si sono sottovalutate le indicazioni meteo che provenivano da più fronti e da diversi giorni, ha insegnato qualcosa (almeno nel breve termine) e ha suggerito di seguire orme di precauzione che mai fanno male.
Somiglianze e differenze rispetto all'evento nevoso di esattamente una settimana fa...iniziamo dalle somiglianze: i modelli, oggi come allora, segnalano la possibilità di neve da giorni ma, nel corso di questi giorni, le previsioni sono cambiate a ripetizione ora mettendo neve, ora mettendo pioggia. Una situazione dunque al limite come una settimana fa anche oggi (e soprattutto domani) ma alcune differenze sostanziali ci sono; ad iniziare dalle temperature: questa nuova perturbazione è associata ad un nuovo ingresso freddo (ma non gelido) per cui le temperature relativamente miti di queste ore andranno sicuramente ad abbassarsi. C'è da dire, però, che le termiche minime previste non saranno basse come nel precedente evento nevoso per cui il rischio che eventuali nevicate attecchino al suolo è decisamente più basso rispetto ad una settimana fa. Ma nevicherà in definitiva?
Con buona probabilità l'eventuale evento nevoso dipenderà soprattutto dall'entita dei fenomeni precipitativi che riverseranno verso il basso aria più fredda. Tanto più intenso sarà il fenomeno precipitativo, tanto maggiore sarà l'abbassamento termico conseguente; viceversa se i fenomeni fossero ridotti rispetto alle attese potrebbero non esserci nemmeno le condizioni termiche per vedere una sfiochettata.
Stante le attuali indicazioni meteo che ci giungono dai modelli e dai nostri sistemi di calcolo i fenomeni saranno inizialmente blandi e dunque a carattere di debole piovasco sulla costa, in Città e sulle alture. Prime nevicate invece nell'entroterra. Con il passare delle ore, durante la nottata, i fenomeni saranno via via più intensi e il calo termico potrebbe portare a termiche ideali per vedere sfiochettare (talvolta in modo anche intenso) a quote via via sempre più basse fin sui quartieri collinari genovesi. Nel corso della mattinata i fenomeni potrebbero perdurare su entroterra (dove inizieranno ad accumularsi centimetri di neve via via crescente) e sui quartieri collinari dove prevediamo blandi accumuli su prati e vie secondarie ma la circolazione stradale sulle vie più trafficate dovrebbe (il condizionale è d'obbligo) reggere.
Le termiche dopo che il fenomeno inizierà nella nottata saranno in discesa fino ad assestarsi su valori attorno ai +1°C sui quartieri collinari e sui quartieri mediamente più freddi, tra i +3°C e i +5°C sulle restanti aree della Città.
Va da se che se in collina le termiche di 1°C potrebbero favorire la discesa di neve, altrove sarà la pioggia a farla da padrona. Inseriamo ora una grossa incognita: la tramontana scura. Questa non agirà tanto (come spesso accade in questi casi) come veicolo di travaso freddo dalla Val Padana verso le coste anche perchè il bacino padano sebbene più freddo non risulterà comunque gelido e l'effetto di travaso sarà dunque molto mitigato. Differente invece il discorso per cui il vento potrebbe trascinare un po' di fiocchi dalle aree dove nevicherà a quote più basse. Se dunque la neve sarà possibile (ma non certa...dipende dall'entità dei fenomeni) sui quartieri collinari e la pioggia sulle restanti parti della Città su queste ultime non è da escludere, nel corso della mattinata, qualche sfiochettata coreografica trascinata dal vento neve che però, stante le termiche previste ad ora, non dovrebbe attecchire.
Rischio paralisi dunque scongiurato? Molto probabilmente si sta di fatto che ci troviamo in previsioni borderline per cui vale comunque la pena adottare le misure precauzionali d'ordinanza: seguire attentamente le previsioni meteo ora per ora, lasciare le "due ruote" ferme a casa e preferire i mezzi pubblici dove possibile.
Sappiamo come prevedere la neve a Genova (e in generale in Liguria) sia cosa ssai complessa e minime variazioni dalle previsioni possono rappresentare grossi cambiamenti in termini di condizioni meteo.
Dunque stato di allerta ben in considerazione e rimanete aggiornati sulle news dell'ultimo minuto.

A presto con nuove news sempre qui su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Ultima giornata di sole. Da stasera ritorna il cattivo tempo ma la neve sembra scongiurata almeno sulle coste e in Città.

A cura di Marco Ellena, 29 Jan 2019 alle ore 7:00

Quest'oggi le condizioni meteo permarranno pressochè stabili ma da stasera giungeranno gli avamposti di un più deciso peggioramento che sarà compiuto nella giornata di domani. Nei giorni scorsi avevamo paventato una possibilità di nevicate fino a quote molto basse ma stante le ultime elaborazioni l'aria fredda in ingresso con la perturbazione non ci sarà o sarà comunque molto più limitato rispetto alle iniziali proiezioni. La perturbazione dunque entrerà in modo definito domani in associazione ad aria più fredda ma non eccessivamente fredda. Le temperatire si aggireranno sulla costa sui 5°C circa sul genovesato e savonese, superiori nelle due riviere.
Sarà dunque pioggia ovunque sui versanti costieri, piogge che domani potranno assumere anche carattere moderato. La neve cadrà ma solo nell'entroterra a quote superiori ai 300/400 m sul genovesato e savonese, sopra i 500/600 m sul levante, oltre i 600/700 m sul Ponente e dove cadrà sarà comunque abbondante.
Le precipitazioni inizieranno da domani notte e si esauriranno entro il pomeriggio sempre di domani. Domani sera sempre nuvoloso ma niente piogge, da Giovedì notte veloce miglioramento fino a cieli sereni o poco nuvolosi. Giovedì dunque inizierà sotto le migliori aspettative ma il miglioraento sarà rapido quanto effimero: già dal pomeriggio di Giovedì le nuvole andranno progressivamente aumentando fino a cieli molto nuvolosi entro sera. Dalla nottata di Venerdì nuove piogge e temporali si affacceranno alla Liguria portando questa volta cumulate anche importanti. I fenomeni potranno difatti risultare localmente intense o molto intense e i fenomeni andranno ad aumentare di intensità nel corso delle ore con fenomeni anche molto intensi in serata.
Dunque peggioramento alle porte, tanta pioggia (e forse anche qualche temporale) ma neve scongiurata almeno sulle coste.
A presto con nuovi aggiornamenti sempre qui su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi qualche nuvola. Domani torna il sole in modo più deciso ma ATTENZIONE: tra Martedì sera e Mercoledì torna a farci visita la Dama Bianca?

A cura di Marco Ellena, 28 Jan 2019 alle ore 7:00

Dopo un'inverno latente, privo di spunti interessanti e con temperature decisamente superiori alla media, in questa ultima decade di Gennaio l'Inverno è tornato a far sul serio.
Nel corso della settimana scorsa, e più precisamente nella giornata di Mercoledì, la neve ha fatto la sua comparsa in Liguria e a Genova fin sulla costa con disagi inevitabili. In seguito a questo evento la perturbazione, allontanandosi, ha lasciato spazio a nuovi rasserenamenti e a temperature decisamente più miti. L'avvicinamento di una nuova perturbazione, nel corso della gornata di ieri ha portato ad un nuovo aumento della copertura nuvolosa ma con temperature decisamente più alte rispetto al peggioramento di Mercoledì. Oggi avremo ancora nubi residue con foschie e velature nonchè con nubi sparse qua e la ma nel corso della giornata odierna le condizioni andranno ulteriormente migliorando. Tra stasera e domani i cieli torneranno completamente sereni ma attenzione perchè il crollo dell'anticiclone che ci ha protetti dall'inverno nel mese di Dicembre e parte di Gennaio farà si che passata una perturbazione ne entri subito un'altra. Ecco dunque che già dalla serata di domani il meteo sarà in peggioramento associato a correnti più fredde settentrionali. Non si tratterà di aria gelida ma semplicemente fredda per cui avremo valori prossimi allo zero o sotto lo zero solo nell'entroterra mentre sulle coste ci si stabilizzerà ovunque su valori bassi ma superiori agli zero gradi.
Dalla serata di domani potranno giungere le prime precipitazioni che saranno fin da subito nevose nell'entroterra fino a fondo valle mentre sulle coste saranno a carattere di debole pioggia. Sui quartieri collinari genovesi potrebbe iniziare a pioggia ma con l'abbassamento termico che avverrà nel corso delle precipitazioni non è escluso che la pioggia possa trasformarsi a neve.
Da Mercoledì, poi, le precipitazioni si faranno più intense e consistenti con fenomeni piovosi sulla costa e in Città, neve mista a pioggia sui quartieri collinari, neve intensa ed abbondante nell'entroterra e immediato entroterra fino a fondo valle. Dunque la Dama Bianca potrebbe tornare a farci visita, in Città non ovunque (ma solo nei quartieri collinari) e abbondantemente nell'entroterra. Per ulteriori dettagli, però, vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti perchè prevedere la quota neve non è cosa per nulla semplice e necessitiamo di ulteriori informazioni dai modelli previsionali.
Poi Giovedì l'allontanamento della perturbazione riporterà il sole ed infine Venerdì potrebbe arrivare una nuova perturbazione che potrebbe riportare la neve (abbondante) nell'entroterra e nei quartieri collinari genovesi.
Insomma molta carne al fuoco, novità che necedditeranno inevitabilmente di conferma (o smentita) nel corso delle prossime ore. Restate dunque con noi per tutti gli aggiornamenti dell'ultimo minuto!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Rigido fino a Venerdì sera. Da Sabato rialzo termico. Situazione atmosferica dinamica con incursioni nord atlantiche ma le Alpi proteggono a dovere l'Italia

A cura di Marco Ellena, 25 Jan 2019 alle ore 1:32

Quella appena trascorsa è stata una settimana che ricorderemo come la settimana della neve su molte aree della Liguria, della neve a Genova ma anche dei disagi (inevitabili) trascorsi durante questo evento.
Nei giorni scorsi ci interrogavamo sulla possibilità di una nuova incursione freddo-nevosa per la giornata di Domenica quando è in previsione l'arrivo del prossimo peggioramento.
Alcune cose però sono cambiate sul fronte previsionale: dopo il varco lasciato dal transito freddo settentrionale che ha portato la neve nella giornata di Mercoledì scorso e dopo la lacuna barica associata al profondo vortice sul Mediterraneo, l'Anticiclone delle Azzorre riconquisterà un po' di spazio su Portogallo, Spagna e parte della Francia andando ad interrompere l'afflusso delle correnti fredde da nord a favore di correnti più miti di origini atlantiche.
Per il fine settimana, dunque, la porta atlantica sarà completamente sbarrata. Quella settentrionale anche ma qualche sbuffata instabile riuscirà a filtrare in Italia.
In particolar modo tra Sabato e Domenica un fronte settentrionale sarà in discesa verso sud ma l'apporto pluviometrico verrà rapidamente depauperato da un lato per la presenza dell'Anticiclone che la impoverirà, dall'altro per la presenza della barriera alpina che rappresenterà un buon argine che manterrà oltralpe le poche precipitazioni.



Nubi si addenseranno sulle regioni settentrionali ma senza alcuna precipitazione.
Domenica un nuovo vortice molto profondo sarà in discesa da nord ma anche questa volta le Alpi bloccheranno tutte le precipitazioni sui versanti esteri.



Tra Lunedì e Martedì l'anticiclone delle Azzorre riprenderà campo liberando anche la nostra Regione dalle precedenti nubi.



Successivamente l'anticiclone tenderà nuovamente a ritirarsi più ad ovest. La porta atlantica sarà sempre sbarrata ma quella nord atlantica no con un nuovo profondo minimo in calo da nord-ovest verso sud-est.



La maggior parte delle precipitazioni impatterà ancora una volta sulle Alpi riversando buona parte dei fenomeni precipitativi sempre sui versanti esteri. Questa volta però il minimo si dividerà in due parti con la formazione di due minimi secondari, uno tra Liguria e Toscana e uno sulla Germania.
Ecco allora che questo minimo sulla Liguria-Toscana richiamerà le prime precipitazioni della settimana con una maggiore incidenza dei fenomeni sui settori di Levante rispetto a quelli di Ponente.
I fenomeni termineranno già entro Venerdì.
Proprio le ultimissime cartine disponibili, quelle di Venerdì 1° Febbraio ci danno un'istantanea molto interessante: all'estremo ovest si vede un profondo ciclone approcciare il Portogallo sintomo che l'Anticiclone delle Azzorre, proprio sul finire della settimana prossima, sembra mollare la presa anche dal corridoio atlantico liberandolo al transito delle perturbazioni. I flussi atlantici per noi liguri (e non solo) significa fenomeni con un monte precipitativo più significativo rispetto a quelle in arrivo da nord (che devono, tra l'altro, superare anche lo scoglio delle Alpi) ma anche clima più mite. Vedremo nel corso della settimana se questo sarà il preludio di una nuova fase di Maltempo.

Vediamo ora di riassumere brevemente la tendenza meteo per il periodo 25 Gennaio-1° Febbraio 2019:

Venerdì 25 Gennaio cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati o forti da N, temperature minime in calo, massime stazionarie.

Sabato 26 Gennaio iniziali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso. Nel corso delle ore graduale aumento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi o coperti entro tardo pomeriggio-sera. Venti deboli meridionali, temperature in aumento.

Domenica 27 Gennaio cieli molto nuvolosi o coperti ovunque. Dalla serata graduale miglioramento delle condizioni meteo. Precipitazioni generalmente assenti fatto salvo possibili goccie di pioggia sparse qua e la. Venti deboli meridionali, temperature minime in aumento, massime stazionarie.

Lunedì 28 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali. Temperature in aumento.

Martedì 29 cieli sereni o poco nuvolosi. In serata temporaneo aumento della nuvolosità fino a cieli irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o localmente moderati (al mattino) settentrionali. Temperature in leggero calo.

Mercoledì 30 cieli inizialmente sereni o poco nuvolosi. Nel corso del pomeriggio graduale aumento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi entro sera. Precipitazioni assenti fatto salvo qualche possibile debole piovasco in tarda serata. Temperature stazionarie, venti deboli settentrionali in rotazione a SE in serata.

Giovedì 31 cieli inizialmente molto nuvolosi o coperti con possibili piogge più probabili ed insistenti a Levante, meno probabili e più blandi sui settori centrali, scarsi o comunque poco probabili a Ponente.Esaurimento di tutti i fenomeni entro la mattinata. Nel corso del pomeriggio graduale miglioramento delle condizioni meteo fino a cieli sereni o poco nuvolosi entro tardo pomeriggio-sera. Temperature stazionarie, venti deboli meridionali.

Venerdì 1° Febbraio probabile bella giornata di sole.

Con questo è tutto, una felice giornata a tutti voi e buona permanenza su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Qualche nuvola al mattino, miglioramento e ritorno del sole entro il pomeriggio. Venti forti. Rischio gelate da stasera

A cura di Marco Ellena, 24 Jan 2019 alle ore 7:00

La Dama Bianca ce l'ha fatta: nella giornata di ieri, specie nel genovesato sono comparsi i primi fiocchi di stagione. Tutto (o quasi) si è svolto come da previsioni: i primi fenomeni si sono affacciati alla Liguria nel corso della nottata e delle prime ore del mattino. I fenomeni si sono mostrati subito nevosi su immediato entroterra ed entroterra fino a fondovalle anche sui versanti marittimi, subito nevose anche su alcuni quartieri collinari genovesi. Deboli piovaschi sul resto della Città e sul resto della Regione. Nel corso della mattinata i fenomeni si sono mostrati subito blandi ma la Dama Bianca ha "timbrato il cartellino" con puntualità: intorno a mezzodì/primo pomeriggio i fenomeni sono ripresi con più costanza ed intensità andando ad imbiancare nuovamente non solo le aree già imbiancate nel corso della mattinata, ma anche la Città di Genova fin sulle coste. Accumuli nevosi si sono registrati un po' ovunque ma la vera difficoltà si è registrata soprattutto nei quartieri collinari dove la neve è caduta con più insistenza ma anche dove le temperature più rigide ha consentito un attacchimento al suolo più immediato. Difficoltà a transitare senza catene, autobus sprovvisti di catene che slittavano, nel corso di poche decine di minuti la circolazione verso tali aree è andata immediatamente in tilt. Da metà pomeriggio i fenomeni sono scemati e si sono concentrati solo nell'entroterra specie tra Genova e Savona.
Archiviata definitivamente l'allerta meteo gialla per neve cosa ci aspetta nelle prossime ore?
Diciamo subito che il meteo è in miglioramento: nella mattinata avremo ancora diverse nuvole ma con il passare delle ore si verificheranno schiarite via via sempre più ampie. Tra tarda mattinata e il primo pomeriggio i cieli saranno prevalentemente sereni. Oggi però irromperà il vento che sarà a tratti a carattere di burrasca da nord in progressivo calo dalla tarda serata. Attenzione dunque per il rischio di caduta di rami o alberi, per le forti raffiche sui viadotti e agli sbocchi delle gallerie (guidare con prudenza). Ma non finisce qui perchè i rasserenamenti favoriranno dalla serata odierna il crollo termico notturno che potrebbe portare le temperature nel corso della nottata di domani anche sotto lo zero in alcune aree di Genova e Savona. Dunque attenzione alle possibili gelate e al ghiaccio che potrebbe essere il prossimo nemico da combattere. Nemico notturno che ci accompagnerà fino a quando le serati saranno così terse e precisamente fino a Sabato. Da Sabato sera difatti è previsto un nuovo incremento termico che potrebbe riportare fenomeni nella giornata di Domenica. Stiamo monitorando la situazione perchè potrebbe giungere una nuova spolverata di neve nella serata di Domenica fin sui quartieri collinari genovesi e savonesi. Dunque attenzione alle prossime ore alle previsioni e al ghiaccio. Vi faremo sapere nei prossimi aggiornamenti la situazione per Domenica sera.
Dunque a presto sempre qui su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Precipitazioni nevose esaurite sulla costa, ancora in atto su alcune zone dell'entroterra. Prossime ore con possibili fenomeni sparsi

A cura di Marco Ellena, 23 Jan 2019 alle ore 18:35

Nel momento in cui vi scriviamo le precipitazioni lungo la costa sono sostanzialmente esaurite (fatto salvo locali fenomeni residui). Nell'entroterra, invece, segnaliamo ancora fenomeni distribuiti a macchia di leopardo localmente anche moderate o intense. Per quanto riguarda le temperature abbiamo dati contrastanti: a Genova ad esempio segnaliamo un aumento rispetto alle ore della nevicata con valori quasi ovunque sopra lo zero. Nei quartieri collinari, invece, si sta assistendo ad un calo con valori spesso sotto lo zero. Dalla nostra postazione, ad esempio, nelle ore della nevicata segnavamo valori prossimi allo zero. In questi istanti, invece, il nostro termometro segna valori attoro ai -1°C.
Possiamo sicuramente affermare che la fase acuta si è ormai conclusa ma attenzione perchè i fenomeni potrebbero riaffiorare qua e la con possibili nevicate ancora. I fenomeni potrebbero localmente risultare anche moderate ma fenomeni generalmente di breve durata e comunque ormai residue.
Per quanto riguarda le temperature questa notte saranno rigide ma il vero calo sarà domani notte quando saranno possibili valori minimi negativi localmente anche sui quartieri genovesi più freddi.
Nuovi aggiornamenti nelle prossime ore

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Nevica intensamente su Genova. Situazione strade critica sia in Città che nelle aree collinari. Situazione autostrade

A cura di Marco Ellena, 23 Jan 2019 alle ore 16:05

Come atteso attorno a mezzodì le precipitazioni che erano state nevose fino a quel momento solo nei quartieri collinari sono diventate tali anche nelle altre aree della Città capoluogo.
Al momento si segnalano accumuli nevosi al suolo anche consistenti fin sulla costa e la situazione si fa via via più critica con lo spostarsi verso i quartieri più interni e/o collinari. La situazione si sta facendo critica per cui vi sconsigliamo l'uso del mezzo privato preferendo quello pubblico.
La situazione autostradale al momento vede neve in atto su tutti i valichi appenninici con la percorribilità strade ancora buona su A7 (MI-GE) e su A6 (SV-TO). Percorribilità più difficoltosa invece sulla A26 (la Genova-Gravellona Toce) dove si segnalano molti tratti con la "strada bianca".
Nelle prossime ore l'intensità dei fenomeni dovrebbe progressivamente scemare anche se al momento segnaliamo ancora possibili blandi fenomeni sul genovesato. Tra la tarda serata e la nottata di domani fine dei fenomeni ovunque.
Prestare la massima attenzione.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Nevica su diversi quartieri genovesi

A cura di Marco Ellena, 23 Jan 2019 alle ore 13:47

Come previsto la neve sta scendendo in questi minuti su diversi quartieri genovesi. L'attesa trasformazione da pioggia a neve sta interessando i quartieri meno caldi del capoluogo ligure e così continuerà anche nelle prossime ore. Siamo invece ancora in attesa di capire se e quando entrerà la tramontana scura. Restate con noi con nuovi aggiornamenti

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

La Dama Bianca arriva sulle colline di Genova! Nel pomeriggio i fiocchi potrebbero scendere anche nelle restanti parti della Città

A cura di Marco Ellena, 23 Jan 2019 alle ore 9:25

Chi abita nei quartieri collinari di Genova questa mattina si è svegliato con una sottile coltre bianca già depositata al suolo.
Altrove solo deboli piovaschi sparsi ma confermiamo che nel corso della giornata dovrebbe attivarsi la tramintana scura e le temperature dovrebbero scendere ulteriormente ovunque.
Dunque la neve, per ora destinata solo ai quartieri collinari, potrebbe far capolino anche in centro a Genova.
Per ora i fenomeni risultano blandi ovunque e lo saranno anche per il resto della giornata e quindi ci aspettiamo accumuli lievi.
Solo pioggia invece nei quartieri più caldi.
Nelle prossime ore aggiorneremo ancora la situazione.
Prestate la massima attenzione agli spostamenti (a piedi o col mezzo privato) e preferite l'uso del mezzo pubblico.
Qui sotto un'istantanea di poco fa dalla nostra postazione sita in Genova Begato.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Dama Bianca in agguato. Si inizierà con la pioggia poi passaggio a neve?

A cura di Marco Ellena, 23 Jan 2019 alle ore 7:00

Il conto alla rovescia è terminato e dopo molti giorni di balletti sulle previsioni i modelli sembrano ora ormai assestati. Oggi è confermato il peggioramento previsto già nei giorni scorsi e già dalla nostra Macchina del Tempo. Peggioramento che non riguarderà solo le precipitazioni e la copertura nuvolosa ma anche temperature e vento...ma andiamo con ordine.
Negli ultimi giorni un minimo depressionario entrato ad inizio settimana sul Mediterraneo ha già richiamato impulsi di aria fredda da nord. Questi impulsi hanno già comportato un primo sensibile abbassamento termico ma relegando il cattivo tempo sul centro-sud Italia.
Oggi il minimo tenderà a risalire leggermente verso nord andando ad attestare il suo minimo tra nord-Sardegna, Corsica e Mar Ligure. Questo richiamerà nuovi impulsi di aria fredda da nord con un ulteriore calo termico più sensibile da mezzodì e per le ore pomeridiane. L'arrivo di nuova aria fredda sul Mediterraneo tutto sommato ancora mite favorirà un'ulteriore approfondimento del minimo che andrà ad attestarsi su valori davvero molto bassi, alcuni dicono addirittura record (sicuramente per il periodo dell'anno). Si attiveranno dunque forti venti che, stante la posizione del minimo, sulla Liguria saranno settentrionali di tramontana molto forte o a regime di burrasca con picchi che localmente potrebbero anche superare il muro dei 100 Km/h. La risalita del minimo farà risalire anche nuclei nuvolosi e precipitativi da sud che andranno ad impattare la Liguria specie i settori centrali (genovesato su tutti). Ecco dunque che i primi fenomeni potrebbero già iniziare tra tarda nottata e il primo mattino in anticipo sull'impulso freddo che, come dicevamo poco fa, dovrebbe giungere in Liguria tra mezzodì e il primo pomeriggio. Inizierà dunque a piovere lungo le coste mentre già nell'immediato entroterra e sui monti che circondano Genova potrebbe nevicare fin da subito stante comunque le temperature piuttosto basse. Da metà giornata si verificheranno due fenomeni importanti: un ulteriore abbassamento termico e l'attivazione di venti da burrasca di traontana scura. Questo sposterà progressivamente le precipitazioni nevose dall'immediato entroterra prima ai quartieri collinari genovesi e poi localmente anche lungo le coste. Non ci attendiamo neve nei quartieri più miti (es. Nervi) ma su quelli maggiormente esposti alle correnti di tramontana non è affatto escluso (es. Voltri). I fenomeni nevosi saranno accompagnati da forti venti che localmente potrebbero assumere carattere di bufera nevosa. I fenomeni proseguiranno per buona parte del pomeriggio poi dal tardo pomeriggio-sera i fenomeni andranno progressivamente a calare fino ad esaurirsi completamente entro la tarda serata/nottata di domani.
In conclusione vi dobbiamo ricordare la complessità nel prevedere eventi nevosi in Liguria perchè questi si distribuiscono in modo eterogeneo a seconda di infiniti fattori che ne favoriscono (o meno) la caduta.
Dunque occhi ben aperti perchè tali previsioni potrebbero mutare in un senso (più neve) o nell'altro (più pioggia) anche durante il corso della stessa giornata odierna. Per questo noi saremo con voi tutto il giorno per informarvi delle ultime dai modelli e della situazione in corso nell'arco della giornata. Non dimenticatevi di mantenervi informati sulle previsioni e non mancate di segnalare la situazione nella vostra zona appoggiandovi sulla nostra pagina facebook nei commenti all'articolo odierno.
Dunque a prestissimo con nuove news.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Ultima giornata di sole. Da domani peggioramento e nuova incursione fredda. Incertezze sulla quota neve

A cura di Marco Ellena, 22 Jan 2019 alle ore 7:55

Ci siamo quasi: il peggioramento atteso per Mercoledì è ormai alle porte e nuove precipitazioni sono molto vicine.
Nel frattempo, oggi, avremo ancora una buona giornata stabile.
Il minimo depressionario mediterraneo oggi sarà collocato più o meno all'altezza della Sardegna e con il passare delle ore tale minimo si sposterà verso nord collocandosi poi proprio sul Ligure a partire dalla giornata di Mercoledì.
Si tratterà di un ciclone davvero molto profondo che attiverà domani intense correnti settentrionali che pescheranno attraverso la porta del Rodano ulteriore aria fredda da nord.
Venti di tempesta, dunque, caratterizzerà la giornata di domani unitamente ad un peggioramento meteo associato a questo ciclone mediterraneo.
Inizierà a piovere, con buona probabilità, sulla costa ovunque mentre nevicherà nell'entroterra a quote superiori ai 400/500 m s.l.m.
Ma attenzione perchè con il passare delle ore giungerà sulla Liguria, per l'appunto, aria più fredda che farà calare la temperatura ulteriormente. Ecco, dunque, che alle iniziali piogge si potrebbe vedere una trasformazione dei fenomeni a neve fin sui quartieri collinari di Genova e Savona. Questa trasformazione a neve non dovrebbe giungere prima del pomeriggio e dunque il rischio neve non si avrà prima delle ore pomeridiane e serali.
In definitiva avremo:
MATTINA piogge diffuse e persistenti su tutti i settori costieri. Neve nell'entroterra sopra i 400/500 m di quota
POMERIGGIO progressivo calo della quota neve fino a 100/200 m s.l.m. con piogge sulla costa e progressivo cambio da pioggia a neve sulle aree collinari di Genova e Savona
SERA: precipitazioni in calo. Possibili deboli nevischiate a tutte le quote

Attendiamo ulteriori conferme ma questo sembra lo scenario ad oggi più probabile.
Con questo dunque è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una serena giornata.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Inizio settimana serena e fredda. Mercoledì nuovo impulso freddo con neve diffusa?

A cura di Marco Ellena, 21 Jan 2019 alle ore 7:00

Per tutti i nostri amici di facebook abbiamo ampiamente trattato l'argomento: Mercoledì neve si o neve no? Le iniziali proiezioni della nostra Macchina del Tempo davano ampie possibilità di neve già da Martedì sera e per tutta la giornata di Mercoledì con accumuli al suolo anche all'interno del territorio comunale di Genova e Savona. Poi nella giornata di Sabato i primi tentennamenti dei modelli che vedevano un drastico ridimensionamento dei fenomeni precipitativi e la localizzazione dei fenomeni nevosi solo sulle alture. E arriviamo alle ultime ore: i modelli tornano a parlare di neve senza alcun dubbio, neve che partirà da Mercoledì notte e non da Martedì sera ma con fenomeni localmente anche intensi.
C'è da dire che i modelli previsionali sembrano molto ballerini perchè la situazione davvero al limite con piccoli discostamenti che comportano grosse variazioni nelle previsioni meteo.
Dunque neve o non neve?
Iniziamo col dire che in questi giorni sta scendando una corrente fredda associata a cieli tersi oggi e domani mentre Mercoledì una seconda colata fredda porterà un'ulteriore abbassamento termico. Questa seconda colata fredda sarà veicolata sul Mediterraneo dalla risalita da sud di un profondo nucleo ciclonico che si posizionerà proprio sul Ligure.
Questo minimo richiamerà da nord aria fredda che abbasserà ulteriormente le temperature. E qui siamo al punto critico: a seconda di come si posizionerà questo minimo le precipitazioni cadranno copiosamente sulla Liguria o più a sud, a seconda di come si posizionerà questo minimo l'aria fredda richiamata dal minimo e spinta attraverso la porta del Rodano colpirà la Liguria o territori più a sud.
Le ultime elaborazioni sembrano riportare il minimo verso la Liguria e quindi gli scenari, ad oggi, sono nuovamente abbondantemente nevose (sicuramente sui quartieri collinari e costieri più freddi, ancora da valutare altrove). Vogliamo altresi adottare la buona prassi della precauzione e vista la labilità dei modelli preferiamo sciogliere la prognosi nei prossimi giorni quando i modelli si stabilizzeranno maggiormente verso uno scenario piuttosto che l'altro.
Attendiamo dunque nuove informazioni dai modelli di calcolo, per ora godiamoci ancora due giorni di sole anche se un po freddi.
Per ora dunque è tutto, vi salutiamo e come ogni Lunedì che si rispetti auguriamo a tutti voi una felice giornata e un buon inizio di settimana.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Neve si, neve no. La grossa incognita della prossima settimana

A cura di Marco Ellena, 19 Jan 2019 alle ore 18:49

Cerchiamo di fare un po' di chiarezza: la settimana prossima potrà nevicare si o no?
Al momento in cui vi scriviamo grossissime sono le incognite: i modelli, infatti, vedono alternativamente uno scenario o l'altro. Ora si vedono ingenti precipitazioni e accumuli nevosi consistenti, ora una riduzione delle precipitazioni e fenomeni blandi limitati alla serata di Martedì.
Diciamo che le certezze di neve che si avevano nelle scorse ore adesso non ci sono più; sembra, difatti, che ci troviamo davvero al limite tra uno scenario e l'altro con grossi mutamenti delle previsioni qualora si ricada su un'ipotesi o l'altra.
La neve, dunque, non sembra più così scontata e certa come si prospettava negli ultimi run previsionali e fondamentale sarà, dunque, analizzare i dati nelle prossime ore.
Dunque restate con noi per cercare di capire quale scenario sarà più probabile si stagli all'orizzonte per la nostra amata Regione.
Dunque a presto con nuovi aggiornamenti!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Crollo anticiclonico. Via alle perturbazioni nel Mediterraneo. Mercoledì e Giovedi a rischio neve?

A cura di Marco Ellena, 18 Jan 2019 alle ore 0:02

Abbiamo già molto anticipato nella ultima news ma ora entriamo più nel dettaglio: il grosso muro anticiclonico si sta sgretolando e questo favorirà il ripristino della circolazione atlantica e nord atlantica sul Mediterraneo con l'ingresso delle perturbazioni una dietro l'altra.
Ma il passaggio non sarà immediato...cerchiamo di spiegarci meglio: l'anticiclone delle Azzorre ha definitivamente abbassato il suo baricentro ma sui suoi bordi si annidano molti minimi principali e secondari che ne erodono il perimetro. La sensazione è che l'anticiclone sia sotto scacco e così sarà perchè già tra Sabato e Domenica, ciò che rimane dell'Anticiclone, si spezzerà a metà con il suo frammento orientale in spostamento verso i grossi anticicloni russi e quello occidentale in rinculo verso le Azzorre stesse.



Il bordo orientale, almeno per i primi giorni, influenzerà ancora il transito di perturbazioni che ora, a campo libero, sono liberi di entrare nel Vecchio Continente: in particolar modo, trovando un blocco anticiclone a nord-est verso la Russia, i cicloni tenderanno a deviare verso l'unica via possibile ovvero verso sud-est.
Ecco allora che la primissima perturbazione dopo il crollo dell'Anticiclone entrerà nel Mediterraneo nella giornata di Domenica ma tenderà a deviare il suo percorso verso sud.



Lunedì la perturbazione avrà raggiunto col suo minimo la Sardegna portando piogge e rovesci sull'isola sarda e sui settori centro-meridionali tirreniche.



Ma i giochi non sono finiti qui: poichè sull'Atlantico permane il moncone occidentale dell'Anticiclone delle Azzorre spezzato, nuovi impulsi giungeranno da nord-ovest, dal nord Atlantico.
Il ciclone entrato nel Mediterraneo nella giornata di Domenica dopo aver interessato la Sardegna e il Centro-Sud Italia non riuscirà ad evolvere verso est a causa di gradienti barici superiori. Il ciclone dunque rinculerà verso nord risalendo lo stivale sul Tirreno fino a raggiungere la Liguria nella giornata di Martedì.
Nelle ore successive il vortice sul Ligure richiamerà ulteriormente aria umida e fredda dal nord Atlantico attraverso la porta del Rodano che approfondirà ulteriormente il vortice e arriviamo a Mercoledì.
Nella giornata di Mercoledì l'aria fredda in arrivo da nord dal Rodano e la circolazione ciclonica attorno al minimo sul Ligure porterà un'ondata di precipitazioni diffuse, persistenti e a tratti forti su buona parte della Liguria.



Stante l'aria fredda pescata dal Rodano le temperature saranno in ulteriore diminuzione e la Dama potrebbe stendere il suo velo finalmente anche in Liguria. Nevicherà copiosamente sicuramente su tutto l'entroterra, sui valichi appenninici tutti e localmente anche a quote più basse. Nella serata di Mercoledì, con l'arrivo del buio e il fisiologico calo termico, la quota neve potrebbe scendere ulteriormente e non escludiamo la neve anche su alcuni quartieri di Genova e Savona con accumuli al suolo.
Si tratta al momento di una proiezione, la più probabile ma pur sempre una proiezione e quindi vi invitiamo a seguire con attenzione i prossimi aggiornamenti. Al momento vediamo la possibilità di neve anche a bassissima quota specie tra la serata di Mercoledì e la nottata di Giovedì.
Insomma grossi movimenti previsti con la nuova settimana con una decisa zampata invernale...vedremo i prossimi aggiornamenti se confermeranno o smentiranno tali prospettive.
Per ora vediamo di riassumere il meteo per il periodo 18-25 Gennaio 2019:

Venerdì 18 cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi. Meno nubi sul Ponente, più nubi sul Levante, una via di mezzo sui settori centrali. Nel pomeriggio miglioramento ovunque lungo la costa, qualche instabilità nell'entroterra. Precipitazioni assenti, venti deboli o moderati settentrionali. Temperature stazionarie.

Sabato 19 nella notte nuovo rapido incremento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi sui settori centro-Levante, irregolarmente nuvolosi sul Ponente. Tra tardo pomeriggio-sera miglioramento ovunque fino a cieli poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti tra deboli e moderati settentrionali in calo a deboli settentrionali entro sera. Temperature in calo specie le minime la sera.

Domenica 20 cieli irregolarmente nuvolosi. Non sono da escludere locali goccie di pioggia specie sui settori di centro ma nulla di significativo. Temperature in calo, venti deboli settentrionali.

Lunedì 21 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature in ulteriore calo.

Martedì 22 cieli inizialmente sereni o poco nuvolosi. Con il passare delle ore graduale incremento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi o coperti entro tardo pomeriggio-sera. Dal tardo pomeriggio-sera precipitazioni liquide sulla costa nevose nell'entroterra al di sopra dei 400 m circa. Temperature stazionarie o in leggero aumento, venti moderati settentrionali.

Mercoledì 23 cieli molto nuvolosi o coperti. Precipitazioni diffuse e persistenti localmente anche forti. Neve abbondante nell'entroterra al di sopra dei 400/500 m. In serata abbassamento della quota neve fin sui 250 m circa ma localmente potrebbe essere anche meno. Non si escludono nevicate con accumuli al suolo in alcune aree del genovesato e savonese maggiormente esposti alla ventilazione da nord. PRESTARE ATTENZIONE AI PROSSIMI AGGIORNAMENTI. Venti moderati settentrionali, temperature stazionarie o in lieve calo.

Giovedì 24 cieli coperti. In nottata abbondanti nevicate localmente anche su alcuni quartieri di Genova e Savona (DA CONFERMARE). Nel corso delle ore graduale fine dei fenomeni precipitativi ovunque. Temperature stazionarie o in leggero aumento le massime, venti deboli o moderati da N.

Venerdì 25 fredda giornata grigia ma asciutta.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

L'alta pressione ha le ore contate. Con la prossima settimana ne avremo la caduta definitiva e il ritorno delle perturbazioni. Nel frattempo tempo incerto

A cura di Marco Ellena, 17 Jan 2019 alle ore 7:00

Vi avevamo promesso che stavamo alla finestra per capire dai modelli quando questa anomala e potente figura anticiclonica che ha fino ad ora bloccato tutte le perturbazioni dal nord-ovest italico avesse finito la sua vita.
Ricordiamo che questa anomalia pressorea sul Vecchio Continente (e non solo) dura ormai da un mese circa e ha portato su molte aree (specie del nord Italia) un temibile nemico: la siccità.
Già nella scorsa edizione de La Macchina del Tempo e nelle ultime news avevamo parlato come ci fossero dei segnali di deterioramento dell'Alta pressione specie nella seconda metà della settimana. Segno di deterioramento sono state le piogge cadute su alcune aree della Liguria nella giornata di ieri e nella nottata di oggi, segno che gli urti con le grosse figure cicloniche nord-atlantiche stavano segnando il passo al blocco totale dei giorni e delle settimane passate.
L'alta pressione reggerà ancora qualche giorno anche se con intensità decisamente più blanda rispetto al passato con frequenti corpi nuvolosi in transito che saranno, per lo più, innocui (o quasi).
Il crollo definitivo del regno anticiclonico si avrà proprio con l'apertura della prossima settimana quando un profondo ciclone atlantico colpirà alle spalle l'ormai moribondo Anticiclone delle Azzorre. Lo disgregherà letteralmente da ovest facendo traslare la restante parte dell'Anticiclone verso est andandolo a fondere con gli anticicloni orientali Russi.
Il centro-ovest europeo sarà allora finalmente libero da questa ingombrante presenza e i cicloni inizieranno a transitare come formiche una dietro l'altra.
La prima di queste verrà quasi subito deviata verso sud dal moncone anticiclonico europeo in traslazione verso la Russia ma nei giorni successivi, quando anche questo moncone sarà definitivamente allontanato dall'Europa, le perturbazioni entranno nel Mediterraneo senza più alcun ostacolo. Da Martedì, ma sopratutto Mercoledì arriveranno precipitazioni più serie e forse la Dama Bianca si riavvicinerà alla Liguria in seguito ad un nuovo calo termico dopo le temperature temperate di questi giorni.
Proprio sul ramo delle temperature queste saranno in calo da Sabato e le incursioni fredde proseguiranno per tutta la settimana prossima mantenendo le temperature su stampi decisamente invernali (per questo sarà interessante valutare la quota neve per le precipitazioni attese per Mercoledì-Giovedì prossimi).
Insomma tanta carne al fuoco, molta l'abbiamo eccezionalmente messa già sul piatto, altrettanta verrà messa nella prossima edizione de La Macchina del Tempo online come sempre nelle prime ore della nottata, edizione che vi consigliamo di non perdere stante proprio questa ritrovata vivacità meteorologica.
Dunque a presto, anzi a prestissimo sempre su questi canali, sempre su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi cieli molto nuvolosi. Possibili deboli piovaschi sparsi in nottata

A cura di Marco Ellena, 16 Jan 2019 alle ore 8:03

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Come atteso oggi vivremo un generale aumento della copertura nuvolosa con possibili deboli piovaschi sparsi.
Un aumento delle probabilità di precipitazioni (comunque sempre deboli) ci sarà tra la serata odierna e la nottata di domani.
In seguito sempre cieli molto nuvolosi. Da Venerdì nubi e schiarite sparse.
Dal punto di vista termico avremo un generale aumento delle minime (anche sensibile) e un leggero calo delle massime.
Questo per quanto riguarda i settori di centro e levante; sul Ponente maggiore stabilità con anche qualche schiarita qua e la ma sempre con nubi, precipitazioni assenti.
Vedremo nei prossimi giorni cosa ci riserveranno i modelli previsionali.
Dunque a presto con nuove news dal campo delle previsioni meteo sempre qui, su questi canali, sempre su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

L'Anticiclone delle Azzorre regge. Oggi sole, da domani solo qualche blando disturbo

A cura di Marco Ellena, 15 Jan 2019 alle ore 7:00

Come promesso stiamo valutando quanto questo anticiclone delle Azzorre reggerà agli attacchi atlantici e nord-atlantici; per ora non si vede uno spiraglio di crollo anticiclonico che, seppur zoppicante, sembra reggerà ancora nei prossimi sette giorni.
Dunque clima stabile, soleggiato (oggi) e con solo qualche blando disturbo nei prossimi giorni.
Dunque oggi sole ancora incontrastato; da domani, invece, avremo un generale aumento della copertura nuvolosa per la formazione di un minimo depressionario secondario in formazione sul Ligure che richiamerà ad esso aria umida più instabile.
Non si tratterà di un vero cambio del tempo in quanto non avremo un vero transito frontale ma solo la formazione di nubi da instabilità che potrà portare a qualche isolato piovasco sparso specie (ma non solo) nella serata/nottata tra Mercoledì e Giovedì.
Poi clima variabile con alternanza tra nubi e schiarite con clima decisamente mite per il periodo.
Dunque ancora non vediamo una fine di questa anomalia che ha coinvolto nei giorni scorsi e nelle settimane scorse non solo l'Italia ma buona parte dell'Europa centro-occidentale e dell'Inghilterra.
Ora l'Anticiclone dall'Inghilterra si è liberata lasciandola con un clima più tipicamente piovoso e freddo mentre il restante territorio rimane ancora sotto l'influsso dell'Alta pressione. Dunque un'anticiclone che è rientrato nei suoi canonici spazi di influenza ma che comunque, data presenza ed estensione, rimane un'anomalia per il periodo stagionale.
Attendiamo ancora, dunque, per vedere quanto questa anomalia (ormai imperante dal periodo natalizio...e forse anche prima) reggerà ancora sul Vecchio Continente.
Per ora dunque è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice permanenza sul nostro portale. A presto!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sole fino a Martedì. Da Mercoledì qualche nube in più. Ritorno al sole nel fine settimana

A cura di Marco Ellena, 14 Jan 2019 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati e come ogni Lunedì buon inizio di settimana.
Qualche novità bolle in pentola per la settimana: nella nostra Macchina del Tempo abbiamo parlato di una settimana stabile e soleggiata...bene, sarà così almeno fino a Martedì. Da Mercoledì, invece, qualche nuvola in più si staglierà sui cieli di Liguria. Proprio per la giornata di Mercoledì non escludiamo qualche goccia di pioggia (molto blanda) qua e la, poi Giovedì sempre grigio ma nessuna pioggia.
Insomma non vivremo un vero e deciso cambio meteo, l'alta pressione la farà sempre da padrona ma per metà settimana qualche nuvola riuscirà a scavalcare questa figura anticiclonica portando nubi e qualche goccia di pioggia...una situazione di siccità quindi che non verrà ancora risolta. Per aspettare una vera e propria rottura anticiclonica dovremo aspettare ancora (e non poco) proprio perchè questo anticiclone sembra ancora in buona forma.
Sempre nella Macchina del Tempo parlavamo di un ritorno a sud dell'anticiclone per il fine settimana con qualche acciacco in più. Al momento questa prospettiva è confermata e capiremo solo nei prossimi giorni se questo indebolimento dell'Alta pressione potrà portarci qualche novità più significativa ma non prima della prossima settimana. Avremo comunque tempo per riparlarne.
Dunque, riassumendo, questa settimana inizierà ancora con un potente blocco anticiclonico stanziato col suo vertice sull'Inglilterra che blocca completamente il transito perturbato sul nostro Paese soprattutto al nord-ovest dove il sole regnerà sovrano. Le temperature saranno abbastanza rigide di notte e al primo mattino (ma non in modo eccezionale) e piuttosto miti nelle ore centrali della giornata rispetto alla media del periodo.
Da Mercoledì l'alta (che per ora non muoverà ancora il suo baricentro) inizierà ad indebolirsi consentendo il transito nuvoloso ma depauperando le perturbazioni di potenziale precipitativo.
Sul finire della settimana questo anticiclone indebolito rincaserà verso sud spostando il suo baricentro sul centro della Francia. Il nord Italia risulterà nuovamente meglio coperto e il sole tornerà a farla da padrona ma con minor afflusso freddo da nord per cui le temperature torneranno su.
Quindi, in definitiva si avrà:
Lunedì-Martedì: cieli sereni. Temperature minime basse, massime miti.
Mercoledì-Venerdì: cieli tra irregolermente e molto nuvolosi con qualche goccia di pioggia isolata. Minime in aumento, massime in calo
Sabato: cieli soleggiati e temperature miti.
Insomma staremo a vedere se la prossima settimana ci potrà regalare qualche novità più significativa stante anche l'indebolimento anticiclonico che si verificherà questa settimana.
Dunque a presto con nuovi aggiornamenti. In settimana cercheremo di scrutare se nel futuro della prossima settimana qualcosa di nuovo bollerà in pentola...per ora è davvero troppo presto.
Per orda dunque è tutto. Vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una buona permanenza sempre qui su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

L'Alta pressione delle Azzorre non molla. Tempo stabile ad oltranza

A cura di Marco Ellena, 11 Jan 2019 alle ore 1:03

La siccità invernale stà diventando cosa seria. E', infatti, circa un mese che non si vedono precipitazioni significative e questo sta causando anche un basso quantitativo di neve in montagna che, oltre a causare danni all'economia delle località sciistiche, depaupera il cuscinetto di neve che poi nelle stagioni primaverili ed estive rappresentano una fondamentale riserva idrica.
Tutta colpa di questo potente nucleo anticiclonico di natura azzorriana che ormai da tempo sta stazionando tra Europa centro-occidentale e Isole Britanniche.
Questo rappresenta un'ostacolo insormontanbile per le perturbazioni atlantiche che non riescono a superare tale barriera e virano, circumnavigando l'alta pressione, sul suo bordo settentrionale. Uniche incursioni possibili sono quelle sulla direttrice nord-est/sud che però, nel loro movimento da nord a sud, impattano sulle Alpi sfogando tutto il loro potenziale precipitativo sui versanti esteri. Qualche disturbo sulle regioni adriatiche (ma nulla di più) altrove secco ed asciutto.
Questo sarà anche lo scenario dei prossimi sette giorni.
Come dicevamo solo incursioni nord-sud che risulteranno assolutamente innocue per le Regioni italiane.
La prima transiterà tra Sabato e Domenica andando per l'appunto ad addossarsi sulle Alpi e scaricando oltralpe i fenomeni precipitativi.



Da noi asciutto e solo tra sabato sera e domenica mattina transiterà qualche nube ma nulla di più.
Secondo fronte nord-sud in transito Domenica ma risultati analoghi: precipitazioni sui versanti esteri delle Alpi mentre sul nord Italia tutto il territorio rimarrà in un cono d'ombra precipitativo.



Terzo transito, con conseguenze sempre identiche per la giornata di Lunedì: neve abbondante oltralpe, soleggiato e asciutto sul territorio italiano.
La situazione si ripeterà più volte in settimana e il fortino italiano reggerà, merito dell'anticiclone che tiene bloccati gli attacchi dall'Atlantico e delle Alpi che ci protegge dalle incursioni settentrionali.
Sul finire della settimana poi la situazione potrebbe peggiorare ulteriormente: l'anticiclone si staccherà dall'Inghilterra e scenderà nuovamente più a sud verso latitudini più consone alla sua natura.
Dunque la spinta verso sud di aria fredda settentrionale verrà meno e oltre al sole avremo anche un sensibile aumento termico.



L'unico spiraglio sulle prospettive future è che questo ritorno a sud dell'anticiclone delle Azzorre ce lo restituisce un po' logoro e sicuramente ben lontano dai fasti di inizio settimana. Che possa essere l'inizio per una sua definitiva caduta? Questo è troppo presto per dirlo e cercheremo di analizzare la situazione durante la settimana entrante con dati più certi ed elaborazioni modellistiche più preise.
Accontentiamoci, per ora, di approfondire l'andamento meteo per il periodo 11-18 Gennaio 2019:

Venerdì 11 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o moderati di tramontana. Temperature stazionarie.

Sabato 12 cieli inizialmente sereni o poco nuvolosi. Tra tardo pomeriggio-sera aumento della copertura nuvolosa fino a cieli irregolarmente nuvolosi o molto nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o assenti. Temperature in aumento.

Domenica 13 cieli inizialmente molto nuvolosi. Con il passare delle ore progressivo calo della copertura nuvolosa fino a cieli sereni o poco nuvolosi entro tardo pomeriggio-sera. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature in ulteriore aumento.

Lunedì 14 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o moderati settentrionali. Temperature massime stazionarie, minime in calo.

Martedì 15 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o assenti, temperature stazionarie.

Mercoledì 16 cieli tra poco e irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli da E, temperature massime in calo, minime in aumento.

Giovedì 17 cieli tra poco e irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli da E, temperature in leggero aumento.

Venerdì 18 altra giornata stabile con temperature in ulteriore aumento.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una serena giornata e buona permanenza su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Torna il sole. Temperature in progressivo calo

A cura di Marco Ellena, 09 Jan 2019 alle ore 7:00

Previsioni sostanzialmente confermate: dopo l'aumento nuvoloso passato nella giornata di ieri oggi il meteo è destinato ad un sostanziale miglioramento con il sole che tornerà a farla da padrona su tutti i settori della Liguria.
Le temperature ancora piuttosto miti ieri saranno in calo specie dalla serata (ma un leggero calo lo avremo anche nei valori massimi). Da domani notti molto rigide ma cieli sempre sereni (fatto salvo qualche passaggio nuvoloso nelle ore serali).
Nessuna novità all'orizzonte con la finestra previsionale sul breve e medio termine che vede sempre condizioni di sostanziale stabilità.
Staremo a vedere quando ci sarà un definitivo cambio del tempo.
Per ora è tutto, un saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Continua la fase siccitosa invernale. Oggi nubi in aumento. Calo termico (da domani anche le massime)

A cura di Marco Ellena, 08 Jan 2019 alle ore 7:00

Con la porta atlantica sbarrata e un blocco anticiclonico settentrionale poche sono le vie che possono essere praticate dalle perturbazioni per attraversare Mediterraneo e vecchio continente.
Oggi un minimo depressionario secondario posizionato tra la Liguria e la Sardegna consentirà la formazione di addensamenti nuvolosi che saranno però innocui sulla Liguria e porterà deboli precipitazioni solo più a sud, sulla Sardegna appunto e sul centro-sud Italia. Dunque solo un aumento della nuvolosità e nulla di più, per di più temporaneo perchè già da domani anche il Mediterraneo si ripresenterà sotto condizioni anticicloniche e il sole si riprenderà i suoi spazi. Unica nota invernale sono le temperature: lo sbilanciamento verso le Isole Britanniche dell'Anticiclone delle Azzorre favorirà la discesa di aria fredda che già nel corso della scorsa nottata ha iniziato a far scendere le temperature. Un calo più sensibile si avvertirà a partire dalla giornata di domani quando sia le massime che le minime saranno in calo e lo saranno fino alle giornate di Giovedì e Venerdì quando ci aspettiamo i valori termici più bassi. Poi da Sabato nuova ripresa termica.
Dunque nulla di nuovo all'orizzonte se non le nuvole che giungeranno oggi.
Noi resteremo alla finestra comunque per capire quanto questo blocco anticiclonico resisterà e dunque per quanto tempo ancora proseguirà questa lunga fase siccitosa invernale.
A presto dunque con nuove notizie, sempre su questi canali, sempre su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

I modelli ribaltano tutto:la Dama Bianca si allontana dalla Liguria. Calo termico confermato

A cura di Marco Ellena, 07 Jan 2019 alle ore 7:00

Lo abbiamo sempre detto: le previsioni vanno confermate giorno dopo giorno e le ultime elaborazioni modellistiche ci confermano questo fatto.
Le previsioni di una debacle anticiclonica che avrebbero consentito il transito delle perturbazioni (anche nevose) sulla nostra Regione sono completamente ribaltate: il potente anticiclone (ormai di sola matrice azzorriana) sembra che riuscirà ancora ad estendere il suo velo sia sul ramo occidentale (con la completa chiusura della porta anticiclonica) che su quello settentrionale bloccando di fatto, la strada delle perturbazioni verso il nord-ovest italico. Dunque strada spianata a condizioni meteo stabili e soleggiate (fatta eccezione per una parentesi domani con qualche nuvola di più) anche per la seconda metà della settimana.
Confermato, però, il sbilanciamento verso nord dell'anticiclone delle Azzorre che favorirà una discesa di aria fredda da latitudini più settentrionali con conseguente calo termico.
Le giornate più fredde saranno Giovedì e Venerdì mentre da Sabato avremo un nuovo, parziale, rialzo termico di un paio di gradi circa.
Dunque via l'attrezzatura da neve ma avanti con giacconi e piumoni perchè farà molto freddo.
Concludiamo augurandovi una buona giornata, una buona permanenza su genovameteo.it e come ogni Lunedì che si rispetti un buon inizio di settimana.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

L'alta pressione si sposta a nord. Da metà settimana strada libera alle perturbazioni e alla neve a bassa quota (localmente fin sulle coste?)

A cura di Marco Ellena, 04 Jan 2019 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Dopo alcune settimane di assoluto predominio anticiclonico qualcosa stà per cambiare.
Il potente nucleo anticiclonico originariamente di matrice afro-azzorriana, difatti, tenderà sempre più a sbilanciarsi verso nord tanto che ben presto si staccherà completamente dall'origine africana.
In mezzo (e quindi anche sulla nostra Regione) ci sarà inizialmente un'ampio campo di limbo pressoreo ma, con il passare dei giorni, il continuo spostamento a nord dell'anticiclone consentirà sempre più il passaggio delle prime perturbazioni anche sulla Liguria.
Ma veniamo per gradi...
...il nucleo anticiclonico ormai è ben staccato dalla sua matrice nord africana e porta il suo vertice sull'Inghilterra. Sul suo bordo più orientale scorrono correnti fredde ed instabili che giungeranno fin sull'Italia attraverso la direttrice adriatica.



Neve a tratti copiosa e a bassa quota interesserà il centro sud-italia mentre il nord, ed in particolar modo il nord-ovest, resterà ancora protetta dalla campana anticiclonica inglese che garantirà, dunque, clima stabile, soleggiato anche se un po' freddo.
In seguito l'anticiclone tenderà a spalmarsi in direzione nord-sud riducendo dunque la sua potenza e consentendo a figure cicloniche di insinuarsi anche sul nord Italia.
Per la giornata di Domenica un minimo secondario si posizionerà sul Ligure a stretta distanza con il blocco anticiclonico più settentrionale.
La Liguria sarà ancora protetta ma la circolazione ciclonica attiverà una ventilazione meridionale che farà aumentare di qualche grado le temperature (che resteranno comunque lontane ai record del periodo natalizio).



Il cappello anticiclonico farà passare ancora i flussi instabili in direzione nord-sud e più marcatamente sui settori orientali dell'Italia.
I flussi impatteranno sulle Alpi e scaricheranno buona parte del loro potenziale precipitativo sui versanti esteri proteggendo ancora una volta l'Italia. Il nord-ovest, ancora una volta, sarà protetto doppiamente una volta dalla barriera alpina e poi dal blocco anticiclonico inglese che farà passare i flussi più ad est.
Il vero cambio radicale dell'assetto barico sull'Europa sarà Martedì quando l'anticiclone lascerà anche l'Inghilterra per ritirarsi a nord-ovest e lasciando libero campo ai cicloni di gironzolare per il Vecchio Continente.
In particolar modo il ciclone subpolare si abbasserà di latitudine e un nuovo secondo minimo depressionario accessorio sarà in formazione sul Ligure.



Si genererà una situazione da manuale per rivedere la neve in Liguria: il vortice subpolare settentrionale, difatti, fungerà da potente motore per intercettare aria gelida da latitudini polari e subpolari, il minimo accessorio sul Ligure richiamerà tale aria verso il Mediterraneo attraverso la porta del Rodano.
La discesa non sarà solo fredda ma anche instabile e nella giornata di Martedì un fronte freddo e nevoso si addosserà a nord delle Alpi.
Dopo alcune piogge associati ai flussi miti pre-frontali, nella giornata di Mercoledì giungerà il fronte freddo e dopo un rapido miglioramento, altrettanto rapidamente giungeranno nuove precipitazioni che questa volta potrebbero essere nevose fino a bassa quota



Il richiamo di aria fredda dalla porta del Rodano farà approfondire ulteriormente il minimo depressionario accessorio sul Ligure che diventerà ormai un minimo depressionario a se stante vero e proprio. Dunque anche nei giorni seguenti (Giovedì e Venerdì) continueranno le precipitazioni e la neve anche a bassissima quota...valuteremo nei prossimi giorni se anche le coste potranno essere coinvolte dal passaggio della Dama Bianca.
Dunque grandi novità in arrivo per la prossima settimana...vediamo ora di fare il classico sunto previsionale che questa settimana riguarderà il periodo 4-11 Gennaio 2019:

Venerdì 4 cieli sereni o poco nuvolosi. In serata temporaneo aumento della copertura nuvolosa fino a cieli irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali. Temperature in calo.

Sabato 5 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o assenti, temperature in aumento.

Domenica 6 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie o in leggero aumento.

Lunedì 7 cieli sereni o poco nuvolosi. Dalla serata aumento della copertura nuvolosa fino a cieli irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o assenti.

Martedì 8 cieli molto nuvolosi o coperti. Deboli piovaschi sparsi diffusi a macchia di leopardo. Venti deboli inizialmente meridionali in rotazione a nord entro sera. Temperature minime in aumento, massime in calo.

Mercoledì 9 iniziali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso. Dal pomeriggio rapido aumento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi o coperti già entro il pomeriggio. Precipitazioni assenti al mattino, dal pomeriggio progressiva comparsa di precipitazioni con quota neve in calo in serata. Possibili comparsa di fiocchi di neve sui valichi appenninici anche a bassa quota tra serata e tarda serata. Temperature in calo in serata, venti tra deboli e moderati settentrionali.

Giovedì 10 cieli molto nuvolosi o coperti. Probabili precipitazioni anche nevose fino a quote basse o molto basse. Non è da escludere la comparsa della neve anche su alcune aree costiere dei settori centrali (DA CONFERMARE) e quindi di genovesato e savonese. Temperature in calo, venti moderati settentrionali.

Venerdì 11 probabile nuova giornata perturbata e nevosa su molti settori (anche costieri...DA CONFERMARE).

Con questo è tutto, vi salutiamo e vi lasciamo agli aggiornamenti meteo molto importanti nei prossimi giorni...dunque a presto con nuovi aggiornamenti sempre qui su genovameteo.it!!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Prosegue la fase soleggiata. Freddo la notte e al primo mattino. Qualche nuvola tra Venerdì e Sabato

A cura di Marco Ellena, 03 Jan 2019 alle ore 7:00

Prosegue la fase stabile e soleggiata. Anche oggi il sole dominerà i cieli di Liguria e farà dunque proseguire questa fase piuttosto asciutta. Assenza di precipitazioni dunque piuttosto prolungata che sta dando più di qualche grattacapo ai gestori delle località sciistiche montane ma il meteo ci insegna che la stagione invernale è ancora molto lunga.
Per ora godiamoci queste belle (ma fredde) giornate di sole. Per quanto riguarda le temperature queste saranno anche oggi in diminuzione e soprattutto la notte e al primo mattino farà piuttosto freddo.
Questa situazione sarà piuttosto stabile anche nei prossimi giorni fatto salvo un veloce transito nuvoloso (ma privo di precipitazioni) nella notte tra Venerdì e Sabato. In seguito un leggero aumento termico (di circa un paio di gradi) e condizioni meteo sempre stabili.
Per maggiori dettagli, invece, per la festività dell'Epifania vi rimandiamo al prossimo appuntamento con La Macchina del Tempo online come sempre dalle prime ore della notte.
Dunque a prestissimo sempre su questi canali, sempre su genovameteo.it


Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sole, temperature in calo. Gelo dalla serata. I venti in temporaneo aumento faranno aumentare la sensazione di freddo

A cura di Marco Ellena, 02 Jan 2019 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati e ancora una volta buon anno.
Questo 2019 inizierà sempre con un'anomalo e potente anticiclone afro-azzorriano che chiuderà le porte dell'atlantico. Durante le festività il "transito" di questo nucleo anticiclonico sulle nostre teste, oltre che clima asciutto, ha portato un notevole aumento termico. In queste ore, però, il nucleo anticiclonico sbilancerà il proprio baricentro più a nord, sulle Isole Britanniche il che sposterà molta aria mite a latitudini decisamente settentrionali. Questo fenomeno genera, di risposta, uno spostamento di masse d'aria settentrionali (e quindi più fredde) verso sud.
Dunque non sarà il meteo stabile la vera novità di questo inizio 2019 bensì la discesa fredda da nord che porterà ad un notevole ribasso termico a tutte le quote.
Farà più freddo già in giornata e il calo termico sarà reso più sensibile anche dai venti tesi settentrionali che accompagneranno questa discesa termica. Dalla serata, poi, il travaso freddo sarà completo e le temperature tra la serata odierna e la nottata di domani saranno sensibilmente più basse delle già fredde temperature di questa mattina con valori che si avvicineranno agli zero gradi anche su alcuni quartieri di Genova e Savona, di un paio di gradi sopra sulle restanti aree costiere mentre già dall'immediato entroterra i valori saranno decisamente sotto gli zero gradi.
Questa situazione di una fredda giornata soleggiata perdurerà anche nei prossimi giorni mentre al momento non si vede ancora quando potrà esserci un deciso cambio meteo verso un clima più invernale anche dal punto di vista delle condizioni del cielo e non solo delle temperature.
Per ora la situazione è quella appena descritta, dunque copritevi bene e prestate attenzione a locali colpi di vento possibili nelle aree più esposte ai venti di tramontana. Dunque a presto con nuove news dal mondo meteo sempre su questi canali, sempre su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sole. Qualche nuvola solo Martedì poi temperature in discesa

A cura di Marco Ellena, 31 Dec 2018 alle ore 14:04

Ultima news del 2018. Ultima news in un contesto meteo davvero poco invernale con clima decisamente mite nelle ore diurne.
Come abbiamo già ampiamente detto il tutto è causato da un potente blocco anticiclonico afro-azzorriano che ha portato alla risalita di correnti miti da sud sui settori centro-occidentali dell'EUropa e una complementare discesa fredda sui paesi dell'Est europeo.
Nelle prossime ore il blocco anticiclonico si spingerà fin sulle Isole Britanniche facendo alzare le temperature anche su tali territori.
L'irruzione di aria più mite a latitudini settentrionali favorirà una discesa fredda.
Difatti nei prossimi giorni l'aria mite avrà le ore contate anche da noi mentre il blocco anticiclonico sembra reggerà ancora per molto.
Risultato? Cieli tersi e temperature in calo.
Unica parentesi Martedì 1° Gennaio che vedrà qualche nuvola qua e la sui cieli di Liguria e clima mite ma già da Mercoledì 2 le cose cambieranno: le correnti passeranno a settentrionali, i cieli si ripuliranno nuovamente dalle nubi e le temperature scenderanno in modo sensibile tanto da raggiungere anche gli zero gradi su alcuni quartieri di Genova e Savona.
Per vedere il primo passaggio perturbato ci vorrà ancora tempo...al momento nel breve e medio termine non si vedono cambiamenti sostanziali.
Dunque per ora è tutto. Auguriamo a tutti voi una felice giornata e un buon 2019 di tutto cuore.
Dunque ancora auguri e buona permanenza sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Speciale notte di S.Silvestro: alta afro-azzorriana fin sulle Isole Britanniche. Porta atlantica sbarrata e temperature diurne miti

A cura di Marco Ellena, 28 Dec 2018 alle ore 0:02

La situazione che si sta delineando sullo scacchiere europeo vede questa potente e anomala (per il periodo dell'anno) figura anticiclonica stagliarsi dalle coste settentrionali dell'Africa fin verso Inghilterra e Irlanda passando da Italia, Spagna e Francia.
Questo ha una conseguenza principale: il corridoio atlantico sembra ben sbarrato dal transito di correnti umide ed instabili atlantiche per cui le perturbazioni passeranno o a latitudini ben settentrionali o meridionali lasciando tutto ciò che è in mezzo ben protetta e al massimo mira di innocui passaggi nuvolosi.
Alta pressione significa anche un'altra cosa: nebbie fitte e dense su tutti i versanti padani e sui fondovalle ovunque.
Alta pressione africana significa un'ultima cosa: temperature diurne ben al di sopra della media del periodo. Se quelle notturne scenderanno (ma non a livelli particolarmente bassi) quelle diurne saliranno fin verso i 15°C sulle coste, un pochino meno nell'entroterra, decisamente meno (grazie alle coperture delle nebbie) sui versanti padani.
Una situazione di tilt meteorologico che sta perduranno da qualche settimana e che sta portando a un clima più primaverile che invernale e che sta mettendo in difficoltà (e non poco) molte località sciistiche del comprensorio delle Alpi Marittime.
La maggior parte delle perturbazioni transiteranno dall'unica via di sfogo aperta, una via di fuga che passa a nord dell'Inghilterra, a scendere verso la Scandinavia quindi ancora più in giù verso la Germania e i Paesi dell'Est europeo.
Italia ed Europa centro-occidentale tagliata dunque completamente fuori.
L'unica variazione dal clima stabile e temperato sono, come dicevamo, le nebbie e qualche transito nuvoloso associato al cuore dei fronti in transito più a nord o ad oriente.





Mentre sul fronte centro-occidentale la situazione non varierà mai molto, più ad oriente i passaggi nuvolosi nord-sud saranno costanti. Discesa fredda ad oriente, risalita mite ad occidente.
Nel corso della settimana non escludiamo importanti ribassi termici su Paesi come la Turchia dove non escludiamo addirittura la comparsa della neve mentre da noi non si starà male neppure in spiaggia.



Il tutto sarà il motivo predominante di tutta la settimana.

In una situazione così ben stabilita vediamo dunque quella che è la tendenza meteo per il periodo compreso tra il 28 Dicembre 2018 e il 4 Gennaio 2019:

Venerdì 28 Dicembre cieli irregolarmente nuvlosi con alternanza di schiarite e passaggi nuvlosi anche intensi. Precipitazioni assenti, temperature stazionarie, venti deboli di matrice meridionale. Fitte nebbie sui versanti padani.

Sabato 29 Dicembre cieli irregolarmente nuvolosi o molto nuvolosi. Possibili sporadiche schiarite qua e la. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature stazionarie.

Domenica 30 Dicembre cieli sereni o poco nuvolosi. Fitte nebbie nelle ore notturne e al mattino sui versanti padani. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature miti stazionarie.

Lunedì 31 Dicembre 2018 cieli sereni o poco nuvolosi. Fitte nebbie sui versanti padani nelle ore notturne e di mattina. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature stazionarie o in lieve calo le minime.

Martedì 1° Gennaio 2019 inizierà l'anno con cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o assenti, temperature stazionarie.

Mercoledì 2 Gennaio iniziali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso ovunque fatto salvo le solite fitte nebbie sui versanti padani e nei fondovalle. Dalla serata aumento della copertura nuvolosa specie sui settori centrali fino a cieli irregolarmente nuvlosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature stazionarie o in lieve aumento le minime.

Giovedì 3 Gennaio cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di nubi e schiarite. Precipitazioni assenti, venti deboli o assenti, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Venerdì 4 Gennaio altra giornata incerta ma asciutta e mite.

Con questo è tutto, vi salutiamo e vi auguriamo una felice permanenza sempre qui su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Meteo incerto. Migliora Sabato. Temperature in calo

A cura di Marco Ellena, 27 Dec 2018 alle ore 7:00

Abbiamo trascorso un Natale sotto il sole e clima decisamente mite; abbiamo poi passato un Santo Stefano con qualche nuvola in più ma qualche grado in meno...e ora?
Sembra che il meteo oggi e nei prossimi giorni risulterà abbastanza instabile con alternanza sole-nubi specie sui settori centrali e di centro-levante. Qui gli annuvolamenti (localizzati) saranno più evidenti, maggiori rasserenamenti sui due estremi liguri.
Sui versanti padani, nelle ore notturne e mattiniere saranno possibili, invece, fitte nebbie.
Un generale miglioramento (escluso le nebbie dei versanti padani che perdureranno) è atteso per la giornata di Sabato quando sarà il sole a prevalere anche sui settori centrali.
Sul ramo delle temperature queste continueranno il lento e graduale calo che sarà più evidente nelle ore notturne a partire da Sabato quando i maggiori rasserenamenti favoriranno anche la disspazione di calore delle ore notturne.
Maggiori dettagli nel consueto appuntamento del Venerdì con la nostra Macchina del Tempo che sarà online come sempre dalle prime ore della notte...dunque a presto, sempre su questi canali, sempre su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Proiezioni S.Silvestro-Capodanno: cieli tersi ma più freddo rispetto a Natale

A cura di Marco Ellena, 25 Dec 2018 alle ore 23:13

In questo periodo di feste interveniamo nelle news proprio perchè di particolare importanza ed interesse da un punto di vista delle previsioni meteo.
E dopo il focus fatto nelle settimane scorse per cercare di dipanare il meteo per le festività natalize eccoci ora ad un focus concentrato per i giorni del 31 Dicembre 2018 e il 1° Gennaio 2019. Un focus che cercherà di capire che meteo sarà per la nottata di S.Silvestro per tutti coloro che passeranno all'aperto le festività per festeggiare il nuovo anno (ma non solo).
Diciamo subito che il promontorio di Alta Pressione che, differentemente da quanto atteso, ha discretamente protetto la nostra Liguria nella giornata del 25 Dicembre, si sbilancerà (e non poco) verso nord spostando il suo baricentro verso le Isole Britanniche. Questo lacererà parzialmente il banco di alta pressione a sud facendo passare perturbazioni che, dunque, passeranno nel Mediterraneo meridionale.
Più a nord l'enorme cappa anticiclonica coprirà a dovere i restanti territori che dunque rimarranno protetti dall'alta pressione e con tempo, dunque, stabile.
Il giorno del 31 Dicembre proprio questa alta pressione sposterà il suo vertice a cavallo tra le coste settentrionali della Francia e le coste inglesi meridionali.
Un minimo entrà nel Mediterraneo ma proprio questa grossa campana anticiclonica settentrionale farà virare verso sud tale minimo.



Risultato? Piogge su centro-sud della Sardegna e sul Sud Italia mentre la restante parte del territorio italiano (ivi inclusa la nostra bella Liguria) rimarrà ben coperta da questo mantello anticiclonico.
Dunque un 31 Dicembre (ma anche un 1° Gennaio) sotto il sole in Liguria ma con temperature anche più rigide rispetto a quelle che abbiamo respirato a Natale: lo spostamento a nord dell'Anticiclone, difatti, favorirà lo spastamento a sud di masse d'aria più fredde che scivolando in senso orario attorno al vertice anticiclonico ed entreranno in Italia da nord-est (porta della Bora).
Forte raffreddamento dunque sul nord-est ma le conseguenze di generale rinfrescata si avranno (seppur in modo più limitato) anche in Liguria.
Una nottata di San Silvestro dunque tersa ma decisamente più fredda.
Con un buon giaccone, una sciarpa e dei guanti per i più freddolosi si dovrebbe dunque passare una buona serata e una buona nottata per tutti quelli che aspetteranno l'arrivo del nuovo anno all'aperto.
Nei prossimi giorni, comunque, manterremo monitorata la situazione anche se le dinamiche meteo sembrano ben stabili già da alcuni giorni e dunque il grado di affidabilità è, tutto sommato, medio-alta.
Dunque a presto sempre su questi canali, sempre su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Feste natalizie sotto l'Alta afro-azzorriana. Clima mite ma non sempre soleggiato

A cura di Marco Ellena, 21 Dec 2018 alle ore 0:02

Ci siamo...il Santo Natale è ormai alle porte e mai come in queste occasioni c'è interesse e attesa su quello che sarà il tempo durante le festività.
Ormai da molti anni c'è una tradizione (non scritta) di un Natale e Santo Stefano con clima mite e anche quest'anno sembra che questa tradizione sarrà rispettata.
Tutto merito (o demerito, questione di punti di vista) di un blocco anticiclonico di doppia matrice (africana e azzorriana) che, dopo una fase di incursioni fredde ed instabili, occuperà ampie porzioni del Vecchio Continente (specie quello meridionale e occidentale) andandone ad influire sul clima.
Questo nucleo anticiclonico inizierà a comparire sulle mappe europee già dalla giornata di Venerdì occupando, almeno inizialmente, solo le porzioni più meridionali d'Europa incluso, quindi, il Mediterraneo. Il vortice polare, ancora attivo a latitudini più settentrionali, continuerà a spingere perturbazioni da nord-ovest verso sud-est venendo però bloccata a sud (sul Mediterraneo) da questo nucleo anticiclonico in formazione ed evoluzione.



Tutte le precipitazioni impatteranno sui versanti esteri delle Alpi e li si bloccheranno lasciando passare solo molte nuvole che saranno comunque scariche di precipitazioni e decisamente innocue.
Tra Sabato e Domenica una seconda perturbazione transiterà sul Vecchio Continente ma il nucleo anticiclonico si sarà ancor più espanso per cui anche in questo caso il blocco ciclonico più attivo da un punto di vista precipitativo transiterà a nord delle Alpi mentre qui da noi solo nubi.



Un ramo del nucleo precipitativo di questa ultima perturbazione rimarrà stabile a ridosso delle Alpi e troverà uno stretto spiraglio per transitare verso sud sul bordo più orientale di questo nucleo anticiclonico che ormai avrà conquistato anche le Isole Britanniche a nord. Questo spiraglio, da noi in Italia, si aprirà sulle regioni più orientali e quindi tra il 24 e il 25 avremo una discesa perturbata lungo la dorsale adriatica. Sui versanti tirrenici ancora nubi ma nulla di più.



Nella notte tra il 25 e il 26 l'allontanamento verso sud del fronte lascerà liberi i cieli di rasserenarsi temporaneamente.
Temporaneamente perchè già dal 26 mattina un nuovo nucleo nuvoloso (ma non precipitativo) si avvicinerà da ovest riportando molte nubi (ma assenza o quasi di precipitazioni) anche sul nostro territorio regionale.
In seguito, nei giorni che ci traghetteranno sul finire della settimana, l'alta afro-azzorriana non avrà conquistato solo Mediterraneo, Spagna e Inghilterra ma anche Francia, Germania, Olanda e molti Paesi dell'est europeo in un unico grande panettone mite che manterrà le temperature su livelli ben al di sopra delle medie stagionali.



In questo quadro meteorologico così articolato vediamo di fare un rapido sunto di quelle che sono le prospettive meteo per il periodo 21-28 Dicembre 2018:

Venerdì 21 cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi. Precipitazioni assenti o al massimo qualche goccia di pioggia qua e la. Temperature minime mattiniere stazionarie, dalla serata le temperature aumentano sensibilmente. Venti deboli meridionali.

Sabato 22 cieli irregolarmente o molto nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature in ulteriore lieve aumento.

Domenica 23 cieli molto nuvolosi con possibili blandi squarci qua e la. Precipitazioni poco probabili. Temperature stazionarie o in lieve aumento, venti deboli meridionali.

Lunedì 24 cieli da irregolarmente nuvolosi a molto nuvolosi. Precipitazioni poco probabili. Temperature stazionarie, venti deboli meridionali.

Martedì 25 iniziali condizioni di cielo molto nuvoloso. Con il passare delle ore lento calo della copertura nuvolosa fino a cieli poco nuvolosi entro sera. Precipitazioni assai poco probabili al mattino, completamente assenti nel pomeriggio-sera. Temperature in leggero aumento, venti deboli meridionali.

Mercoledì 26 nel corso della nottata cieli sereni o poco nuvolosi. Con il passare delle ore nuovo incremento della copertura nuvolosa fino a cieli irregolarmente o molto nuvolosi già entro la mattinata. Precipitazioni assenti, temperature stazionarie, venti deboli meridionali.

Giovedì 27 cieli irregolarmente nuvolosi o molto nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature stazionarie.

Venerdì 28 probabile altra giornata grigia e mite.

Con questo è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Dopo la perturbazione di ieri e le nevicate serali si torna al sereno...almeno per oggi. Temperature in rialzo

A cura di Marco Ellena, 20 Dec 2018 alle ore 7:00

Lo avevamo annunciato: c'era grande incertezza sulla quota neve di ieri sera e ci si apettavano precipitazioni nevose fino a bassa quota...e così è stato. Per qualche ora i fiocchi sono caduti anche su alcuni quartieri collinari genovesi accumulando in alcuni casi anche una leggera spolverata al suolo poi ben presto sciolta con il passaggio a pioggia delle precipitazioni nevose. Diverso invece la situazione nell'entroterra e immediato entroterra dove ha nevicato in alcuni casi anche in modo abbondante.
Già nel corso delle ore notturne sono arrivate le prime schiarite e questa mattina, fatto salvo alcuni addensamenti localizzati stà ritornando il sereno. Nel corso della mattinata il processo di rasserenamento sarà completato e il sole tornerà a brillare un po' ovunque. Le temperature potrebbero risultare ancora abbastanza rigide al mattino ma nel corso della giornata ci attendiamo un rialzo termico generalizzato su tutti i settori.
Il rialzo termico proseguirà anche nella giornata di domani quando ufficialmente passeremo da una circolazione settentrionale ad una meridionale (cambio in atto parzialmente anche già nella giornata odierna).
Il passaggio ad una circolazione meridionale, oltre a portare un'evidente rialzo termico, porterà anche un sostanzioso aumento del tasso di umidità che potrebbe favorire la formazione loalizzata di nubi basse di tipo marittimo e clima a tratti uggioso ma mite.
Renderemo comunque meglio conto nella prossima edizione de La Macchina del Tempo online come sempre nelle prime ore della notte...non perdetevi questa edizione perchè parleremo anche del giorno di Natale e Santo Stefano per vedere se le prospettive paventate nel focus lungo termine pubblicato qualche giorno fa sul nostro portale saranno confermate o smentite.
Dunque a presto sempre sui nostri canali, sempre su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Temperature in rialzo sui versanti marittimi. Progressivo passaggio a pioggia. Prime schierite sul Ponente

A cura di Marco Ellena, 19 Dec 2018 alle ore 23:08

Negli ultimi minuti stiamo osservando un progressivo rialzo termico per cui le precipitazioni nevose segnalate su alcuni quartieri genovesi si sono trasformate già ora in precipitazioni liquide.
Nevica ancore nell'entroterra del savonese, genovesato e levante con accumuli significativi già nell'immediato entroterra genovese. Nessuna difficoltà alla circolazione stradale sulle arterie principali e autostradali che sono ben sgombere dalla neve.
Nelle prossime ore ancora precipitazioni (piovose) sulla costa di Genova, Savona e Levante ligure mentre sul Ponente sono già in atto ampie schiarite.
Dunque fine dei fenomeni sul Ponente, ancora qualche ora di fenomeni sugli altri settori. Entro domani mattina schiarite e sole su tutti i settori con temperature in deciso rialzo.
Di seguito un'istantanea di satellite+radar che mostra le precipitazioni residue ancora sui settori di centro-levante e le schiarite ben evidenti sul Ponente ligure.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Neve in atto fin sulle alture di Genova.

A cura di Marco Ellena, 19 Dec 2018 alle ore 20:57

Interveniamo nelle news perche allo stato attuale sono segnalate nevicate su tutto l'entroterra ma anche su alcuni quartieri genovesi con giá lievi accumuli.
Dalla nostra postazione sita in Genova Begato sono in atto nevicate.
Aggiorneremo la situazione nelle prossime ore



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Peggioramento in atto. Grossa incognita sulla quota neve in serata

A cura di Marco Ellena, 19 Dec 2018 alle ore 7:00

Con un po' di anticipo sul previsto la perturbazione attesa è finalmente arrivata ed ha portato già le prime (deboli) precipitazioni dalla serata di ieri.
Oggi il meteo sarà perturbato per tutta la giornata con cieli grigi e localmente coperti. Le precipitazioni saranno inizialmente deboli e a carattere intermittente ma con il passare delle ore i fenomeni si faranno più continuativi ed insistenti. Il picco dei fenomeni è atteso stasera. Dal punto di vista termico già nella gornata di ieri si è apprezzato l'atteso rialzo termico e da questo lato confermiamo anche per oggi una sostanziale stabilità delle temperature. La grossa incognità sarà quanto le precipitazioni riusciranno ad abbassare le temperature, non tanto al mattino o al pomeriggio quando i fenomeni saranno blandi quanto in serata quando ci attendiamo il picco dei fenomeni. Proprio questo parametro impazzito ci sta dando non pochi grattacapo per stabilire la quota neve in serata: le temperature sono relativamente alte ma fenomeni particolarmente intensi potrebbero far calare le termiche in modo anche significativo. Dunque in definitiva ci aspettiamo fenomeni in serata che saranno liquide fino a quote medie con quota neve in ulteriore calo nel corso dei fenomeni. Dove si fermerà questa quota neve non sappiamo ancora dirlo ma, le ipotesi più rilevanti vedono la neve molto probabile e abbondante sopra i 500 m, iniziale pioggia in virata a neve nel corso della serata alle quote tra i 300 e i 500 m, pioggia abbondante con possibilità di qualche sfiochettata bagnata tra i 200 e i 300 m, solo pioggia abbondante sotto i 200 m di quota.
Il tutto fatto salvo novità dell'ultimo minuto...per questo vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti per stabilire in nowcasting quello che sarà l'andamento nel corso delle ore serali.
Domani poi deciso miglioramento con cieli ben presto sereni o poco nuvolosi e da Venerdì decisa virata della circolazione dai quadranti settentrionali a quelli meridionali con aumento termico e forse un po' di maccaja.
Per ora dunque ci fermiamo qui, a prestissimo con nuove news e aggiornamenti dai modelli...restate sintonizzati sui nostri canali, restate sempre qui su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi resiste il sereno. Temperature in temporaneo rialzo prima di un nuovo calo e un nuovo peggioramento Mercoledì. Neve abbondante a bassa quota?

A cura di Marco Ellena, 18 Dec 2018 alle ore 7:00

I tasselli del puzzle si stanno lentamente incastrando e le previsioni si affinano giorno dopo giorno.
Intanto per la giornata odierna, a differenza di quanto atteso solo nella giornata di ieri sembra che le schiarite debbano resistere...almeno per buona parte della giornata. Le temperature molto rigide di ieri (la nostra centralina ha registrato una minima di +1.8°C) saranno in temporanea ripresa oggi ma attenzione: molte novità bollono in pentola per la giornata di domani Mercoledì 19 Dicembre.
Ma facciamo un piccolo passo indietro: dopo le schiarite di oggi, da stasera l'avvicinamento di un nuovo fronte perturbato nord-atlantico porterà ad un nuovo incremento della copertura nuvolosa.
Domani la giornata inizierà grigia e per lo più coperta un po' ovunque con temperature minime in rialzo mentre le massime, stante la minor insolazione rispetto ad oggi, saranno in calo. Dal pomeriggio, poi, primi fenomeni precipitativi inizialmente deboli a carattere di debole piovasco sparso ed intermittente. Le precipitazioni saranno liquide sulla costa e a carattere di debole nevischio solo nell'entroterra a quote medio-basse.
Con il passare delle ore peggioramento delle condizioni meteo con piovaschi (inizialmente sempre deboli) via via più costanti. Con l'inizio delle precipitazioni le temperature riprenderanno a calare; dalla tarda serata e per le prime ore della notte tra Mercoledì e Giovedì il picco delle precipitazioni con fenomeni localmente anche forti. In corrispondenza dei fenomeni precipitativi più consistenti si avrà anche il calo termico più sostanziale tanto che la quota neve crollerà decisamente fino a quota 150/200 m anche sui versanti marittimi. Dunque piogge abbondanti sulla costa, nevicate copiose nell'entroterra, immediato entroterra e tutti i valichi appenninici (sconsigliamo il transito anche sui tratti autostradali di valico dove la situazione potrebbe risultare localmente critica) con fiocchi bagnati che potrebbero, nelle fasi di più acuto maltempo, toccare anche alcuni quartieri collinari di Genova e Savona ma senza accumulo al suolo.
Fenomeni che saranno poi in rapido decremento fino al completo esaurimento già entro la mattinata di Giovedì quando, lentamente, potrebbero verificarsi già le prime schiarite da Ponente a Levante. I cieli torneranno sereni già durante il pomeriggio su tutta la Liguria con evoluzione da Ponente a Levante.
Fino a questo momento la circolazione sarà settentrionale; da Venerdì cambio radicale di circolazione con correnti che si disporranno dai quadranti meridionali. Le conseguenze non si faranno attendere già dalla giornata di Venerdì con umidità in aumento, nuvolaglia sparsa a carattere irregolare da Ponente a Levante e temperature in sensibile rialzo.
Dunque freddo fino a Giovedì, da Venerdì rialzo termico e grande attenzione per la quota neve la sera di Mercoledì e la nottata di Giovedì (attendiamo ulteriori aggiornamenti per essere più precisi).
Vi consigliamo, pertanto, di non perdere i prossimi aggiornamenti e di non perdere gli aggiornamenti dalle nostre previsioni meteo.
Dunque restate collegati sempre su questi canali, sempre su genovameteo.it



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Tra una perturbazione e l'altra ci sarà tempo di una parentesi serena solo stasera. Da domani nuove nubi e Mercoledì forti piogge?

A cura di Marco Ellena, 17 Dec 2018 alle ore 7:00

Dopo la fredda e debolmente piovosa giornata di ieri oggi il meteo si manterrà ancora molto nuvoloso per buona parte della giornata. Solo dalla serata di oggi, però, sarà possibile osservare schiarite via via sempre più ampie. Come titolavamo, però, questi rasserenamenti serali saranno solo una brevissima parentesi: già nel corso della giornata di domani nuove nubi si addenseranno sulla Liguria, propaggine di una nuova perturbazione che con la sua parte più attiva ci raggiungerà nella giornata di Mercoledì.
Se oggi i flussi saranno ancora settentrionali, da domani il sopraggiungere di una nuova perturbazione attiverà dei flussi prefrontali di matrice meridionale. Il richiamo di aria umida e mite meridionale farà alzare un pohino le temperature e si giungerà a Mercoledì (giorno delle attese piogge) con un termometro fresco ma decisamente più mite rispetto a ieri.
Come dicevamo l'arrivo del nucleo precipitativo ce lo attendiamo nel corso di Mercoledì quando le piogge cadranno un po' su tutta la Liguria da Ponente a Levante in modo indiscriminato.
Sui settori centrali, però, potrebbero verificarsi i fenomeni precipitativi più significativi con fenomeni che localmente potrebbero risultare anche forti o molto forti. Si tratterà, viste le termiche attese, di precipitazioni a carattere liquido quasi ovunque. Neve abbondante, invece, in montagna e sulle Alpi Marittime.
Ritorno al sereno poi Giovedì e nuove nubi a partire dal pomeriggio di Venerdì ma con fenomeni precipitativi questa volta molto scarsi o nulli.
Il tutto in un contesto termico che sarà decisamente più clemente rispetto a quello degli ultimi giorni.
Nei prossimi giorni, comunque, vi aggiorneremo sullo stato delle previsioni per Mercoledì (da quantificare esattamente le precipitazioni).
Dunque a presto, sempre su questi canali, sempre su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Prime proiezioni sul Natale: cieli grigi, clima fresco ma non freddo

A cura di Marco Ellena, 16 Dec 2018 alle ore 14:03

Che Santo Natale sarà dal punto di vista meteorologico?
Diciamo subito che è ancora molto presto per dare una risposta definitiva ma possiamo spulciare i modelli sul medio e lungo termine per provare a dare una risposta o, quantomeno, dare una linea di tendenza.
Diciamo subito che dopo una fase caratterizzata da tesi correnti settentrionali che ha contribuito ad abbassare le temperature, dalla prossima settimana sembra che i flussi si orienteranno da meridione, questo a causa di fronti perturbati che passeranno a nord delle alpi e che richiameranno verso nord stesso flussi umidi meridionali.
Ci sarà dunque un rialzo termico rispetto a quello che stiamo assistendo in questi ultimi giorni, rialzo termico che sarà sensibile ma non tanto da portare a clima mite: i bassi strati dell'atmosfera, difatti, sembra ricca di aria fredda e si farà fatica a spodestarla completamente. Dunque rialzo termico si ma clima sempre abbastanza fresco (non freddo).
Sarà dunque un natale grigio e debolmente piovoso su buona parte della Liguria e un bianco natale solo in montagna come da più antica tradizione.
Ribadiamo che si tratta solo di una primissima linea di tendenza e che andremo ad approfondire la notizia con il passare dei giorni a vedere se tale linea di tendenza verrà confermata oppure smentita.
Dunque a presto sempre su questi canali, sempre su genovameteo.it!!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Ciclone subpolare scatenato. Freddo e perturbazioni a singhiozzo

A cura di Marco Ellena, 14 Dec 2018 alle ore 0:34

Il Generale Inverno sta scaldando i motori e un'assaggio ce l'ha già dato negli ultimi giorni con temperature sicuramente più rigide rispetto al mite Dicembre che aveva caratterizzato i primi giorni.
Merito (o demerito...punti di vista) di due figure bariche predominanti: un poderoso blocco anticiclonico russo-siberiano che con le sue propaggini più estreme raggiunge anche il nord Italia, un profondissimo e vastissimo ciclone subpolare che spinge verso il Vecchio Continente nuove perturbazioni nord-atlantiche.
Il mix di questi due fattori ha portato al repentino calo termico di questi ultimi giorni e manterrà un clima rigido anche nel corso della prossima settimana. Ma non solo:l'assaggio di clima grigio freddo di questi giorni si riverificherà ad intermittenza ma questa volta accompagnato anche da precipitazioni più rilevanti.
L'ultima perturbazione, difatti, già blanda è passata più a sud delle iniziali previsioni concentrando altrove le precipitazioni.
Questa perturbazione scivolerà nel corso di Venerdì 14 verso sud toccando solo di striscio la nostra Regione.



Nel corso delle ore di Venerdì l'allontanamento del minimo farà, progressivamente, migliorare il tempo anche sulla nostra fino al ritorno del sereno entro sera.
Il minimo a sud richiamerà, però, ulteriore aria fredda in discesa da nord verso il minimo a sud; il contemporaneo rasserenamento serale e la discesa di altra aria fredda farà precipitare ulteriormente le temperature che potrebbero toccare gli zero gradi fin sulla costa localmente sui quartieri più esposti alla tramontana di Genova e Savona mentre sarà diffusamente sotto zero nell'entroterra e già nell'immediato entroterra.
Come dicevamo, però, a latitudini settentrionali il iclone subpolare sembra in grande spolvero e getterà le basi per l'ingresso di una nuova perturbazione che scenderà con una lunga coda da latitudini settentrionali fin verso il Mediterraneo dove, nella giornata di domenica, genererà un minimo secondario verso cui si concentreranno le precipitazioni del ramo sud di questo fronte settentrionale.
Dunque dopo il miglioramento della seconda parte di Venerdì, la bella (ma fredda) giornata di Sabato ecco che Domenica un nuovo peggioramento sarà alle porte.





Entro Lunedì mattina anche questo fronte si sarà allontanato e il sereno tornerà a regnare sui cieli di Liguria ma il ciclone subpolare non è mai domo: fortissime correnti associati a questo minimo britannico spingeranno una nuova perturbazione che approccerà la Liguria per la giornata di Mercoledì.



Nuove piogge (questa volta forse anche moderate) cadranno sulla nostra Regione e nuova neve nell'entroterra e immediato entroterra fino a quote anche basse.
L'allontanamento di questa nuova perturbazione avverrà nel corso di Giovedì quando dunque il meteo sarà ancora parzialmente nuvoloso per poi migliorare fin verso il sereno.

Dunque una situazione meteo molto dinamica in un contesto termico piuttosto rigido ci consegnerà ad un Inverno che sembrava non voler partire.
Vediamo allora quella che potrebbe essere la tendenza meteo per il periodo 14-21 Dicembre 2018:

Venerdì 14 iniziali condizioni di cielo molto nuvoloso. Nel corso delle ore progressivo calo termico fino a cieli sereni o poco nuvolosi entro tardo pomeriggio-sera. Precipitazioni assenti, venti moderati di tramontana, temperature massime stazionarie, minime in sensibile calo la sera.

Sabato 15 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati di tramontana. Temperature in ulteriore calo.

Domenica 16 rapido aumento della nuvolosità già dalle prime ore della notte fino a cieli molto nuvolosi o coperti entro la mattinata. Tra tarda mattinata e il pomeriggio possibili deboli piogge sparse e deboli nevicate nell'entroterra e immediato entroterra fino a quote molto basse. Venti moderati di tramontana. Temperature massime stazionarie o in lieve calo, minime in aumento.

Lunedì 17 iniziali condizioni di cieli molto nuvolosi. Nel corso delle ore notturne progressivo calo della copertura nuvolosa fino a cieli poco nuvolosi entro la mattinata. Venti moderati settentrionali. Temperature massime in aumento, minime in calo la sera.

Martedì 18 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali. Temperature massime in leggero aumento, minime in calo.

Mercoledì 19 rapido aumento della nuvolosità già nel corso della notte fino a cieli molto nuvolosi o coperti già entro la mattinata. Piogge diffuse e persistenti sulla costa fino a carattere moderato. Nevicate copiose nell'entroterra fino a quote basse. Venti moderati di tramontana. Temperature massime in calo, minime in aumento.

Giovedì 20 iniziali condizioni di cielo molto nuvoloso con progressivo calo della nuvolosità fino a cieli irregolarmente nuvolosi al mattino, poco nuvolosi il pomeriggio e sera. Precipitazioni assenti, venti moderati da N. Temperature massime in aumento, minime in calo.

Venerdì 21 probabile bella (ma fredda) giornata di sole.

Con questo è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Clima grigio ma asciutto fino a Venerdì. Miglioramento Venerdì sera con temperature in ulteriore picchiata

A cura di Marco Ellena, 13 Dec 2018 alle ore 7:00

Già da ieri i cieli di Liguria si sono riempiti di nubi anche se di precipitazioni poche se ne sono viste.
Oggi le condizioni meteo permarranno grigie anche se asciutto. La ventilazione settentrionale di tramontana sarà via via più tesa fino a venti moderati in serata e tarda serata.
Le temperature resteranno sostanzialmente stazionarie rispetto a ieri o in leggerissimo ulteriore calo e tali condizioni, di tempo e temperature, rimarranno sostanzialmente stabili.
Un nuovo cambio di passo Venerdì sera quando le nubi verranno spazzate via, tornerà il sereno e le temperature subiranno un nuovo importante calo andando a toccare sulla costa gli zero gradi su alcuni quartieri di Genova e Savona. Bella ma fredda giornata di sole Sabato con temperature minime nuovamente vicine agli zero gradi in talune aree di genovesato e savonese. Temperature decisamente negative invece nell'entroterra.
Per ora è tutto e vi salutiamo. Vi auguriamo buona permanenza sul nostro portale e vi ricordiamo che dalla nottata di domani sarà disponibile il consueto appuntaento settimanale con la nostra Macchina del Tempo...non perdetevelo!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Freddo in arrivo. Da oggi le temperature vanno giù. Cieli grigi, ritorno al sereno da Venerdì sera con gelo notturno

A cura di Marco Ellena, 12 Dec 2018 alle ore 7:00

Aggiornamenti ulteriori giungono dai modelli e novità bollono in pentola.
Confermato il calo termico che si avrà a partire da oggi ma il calo termico, almeno per ora, sembra parzialmente ridimensionato. Il calo più consistente si avrà nelle massime coplice anche la maggior copertura nuvolosa che ridurrà l'insolazione e il naturale rialzo termico diurno. Sarà una giornata tutta "under 10°C" ma comunque molto lontani, almeno sulla costa, dallo zero. Dunque nevicate a bassa quota ridimensionate mentre il rischio nevischio permarrà solo nell'entroterra a quote medie. Dal punto di vista precipitativo confermiamo l'esiguità dei fenomeni precipitativi che saranno ovunque di blanda entità e a carattere intermittente. Cadrà dunque solo qualche goccia sparuta qua e la e qualche fiocco svolazzante solamente nell'entroterra e sui versanti padani.
Poi domani nuova virata verso il basso per le temperature e sempre clima grigio. Sempre fenomeni esigui e possibilità di qualche sfiochettata a quote basse anche sui versanti marittimi ma comunque sempre in entroterra (nessun rischio per le aree urbane della costa).
Venerdì interlocutorio con clima sempre grigio ma asciutto. Il meteo andrà poi in miglioramento verso sera. I rasserenamenti serali di Venerdì favorirà un'ulteriore calo delle temperature dalla serata di Venerdì e per Sabato potrebbero localmente toccarsi per la prima volta in questa stagione invernale gli zero gradi anche nei comuni costieri di Genova e Savona.
Per ora queste sono le prospettive per i prossimi giorni, vi consigliamo comunque di seguire i nostri aggiornamenti meteo (previsioni aggiornate 4 volte al giorno) e le prossime news sempre sul nostro sito.
Per ora dunque è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi sole. Peggioramento da domani. Temperature rigide da Mercoledì ma la quota neve si alza

A cura di Marco Ellena, 11 Dec 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati. Nuovi dati ci giungono dai modelli e le previsioni si aggiornano di ora in ora. L'iniziale parentesi grigia attesa per Venerdì già ieri avevamo anticipato a Giovedì; oggi sembra che la fase grigia sarà spalmata su due giorni: Mercoledì e Giovedì. Oggi dunque ultima giornata completamente soleggiata sulla Liguria con temperature notturne abbastanza rigide (ma nella norma) e temperature diurne ancora miti. Da domani, però, come dicevamo cambio di registro: aumento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi o coperti, temperature in picchiata (sia le minime ma soprattuto le massime) e qualche fenomeno precipitativo.
Nei precedenti appuntamenti qui nelle news avevamo parlato anche di nevischio a bassa quota...queste previsioni sono confermate ma la quota neve sembra possa essere superiore alle attese. Dai 200 m delle ultime previsioni oggi alziamo la quota neve ai 500 m circa, localmente meno per effetto dei venti di tramontana che potrebbero trascinare qualche fiocco anche a quote più basse. Ribadiamo, però, che non si tratterà di fenomeni intensi ma solo sporadici e di debole intensità per cui avremo deboli piovaschi sparsi sulla costa e debole nevischio nell'entroterra e sui valichi appenninici maggiormente esposti ai venti di tramontana.
Il clima grigio proseguirà poi anche nella giornata di Giovedì con le medesime condizioni: clima rigido, deboli piovaschi sparsi sulle coste, deboli nevischiate nell'entroterra a quote superiori ai 450/500 m di quota.
Venerdì, poi, giornata interlocutoria con inizialmente ancora molte nubi (ma clima asciutto) e miglioramento con il passare delle ore fino a cieli poco nuvolosi in serata.
Proprio dalla serata di Venerdì, stante i rasserenamenti previsti, le minime potrebbero ancora virare verso il basso con punte di +2/3°C su genovesato e savonese e +5°C sulle due riviere.
Seguite i prossimi aggiornamenti perchè le previsioni sono in continue elaborazioni. Seguite gli aggiornamenti nelle news ma anche le nostre previsioni aggiornate più volte al giorno sul nostro portale.
Per ora è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sole e temperature in calo. Giovedì sera nevischio a bassa quota?

A cura di Marco Ellena, 10 Dec 2018 alle ore 7:00

Novità dalle ultime elaborazioni dei modelli...ma partiamo dalle conferme: sarà una settimana piuttosto fredda. Conferme, infatti, sull'irruzioni di correnti fredde settentrionali che favoriranno un calo termico sensibile. Nulla di eccezionale ma si rientrerà semplicemente nelle medie del periodo che, considerando la stagione invernale, saranno piuttosto basse specie nei valori minimi. I valori notturni si aggireranno tra i 5°C delle due estremità di ponente e levante, ai 2/3°C dei settori centrali (genovesato e savonese).
Le novità sono nel campo della copertura nuvolosa: il sole previsto infatti dalla nostra macchina del tempo (fatta eccezione per la giornata di Venerdì) sarà intervallata da fasi nuvolose ma comunque sostanzialmente asciutte. In particolar modo avremo un peggioramento anticipato rispetto alle previsioni iniziali da Venerdì a Mercoledì/Giovedì. Il peggioramento sarà spalmato su due giorni (Mercoledì e Giovedì per l'appunto) e non si tratterà di un peggioramento marcato ma solo parziale: non ci attendiamo, infatti, precipitazioni di rilievo se non per la serata di giovedì quando saranno possibili fenomeni molto limitati in durata ed intensità. Stante le basse temperature, i blandi fenomeni di giovedì sera, potrebbero assumere carattere di debole piovasco o nevischio fino a quote molto basse. Viste però le deboli precipitazioni, laddove nevicherà, non ci attendiamo accumuli al suolo significativi. Dove nevicherà Giovedì sera? Attualmente calcoliamo che la quota neve potrebbe attestarsi sui 200 m di quota circa sui versanti marittimi e dunque i fenomeni di debole nevischio potrebbero verificarsi sui valichi appenninici tutti, e sulle Alpi Marittime a ponente fino a bassa quota.
Ripetiamo saranno fenomeni blandi e se si attiverà la tramontana scura non escludiamo qualche fiocco qua e la anche sulle alture di Genova e Savona. Nessuna nevicata degna di questo nome comunque un po' ovunque.
Torneremo comunque sopra queste previsioni nei prossimi giorni per vedere come i modelli si orienteranno con maggiori aggiornamenti e maggiore precisione nelle previsioni.
Per ora dunque è tutto, vi salutiamo e come ogni Lunedì che si rispetti vi auguriamo una buona giornata e un buon inizio di settimana.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Le Azzorre ad ovest chiudono la porta atlantica e favorisce la discesa di correnti fredde da nord. Temperature in calo e bel tempo. Venerdì 14 si apre la porta del Rodano...nevicate a bassa quota in arrivo?

A cura di Marco Ellena, 07 Dec 2018 alle ore 2:56

Un cambio di circolazione è ormai imminente e con esso il ritorno del Generale almeno per quanto riguarda le temperature. Venerdì 14 ingresso di un profondo ciclone nel Mediterraneo e porta del Rodano aperta...condizioni da manuale per vedere la neve a bassa quota anche sulla Liguria? Ne parleremo in seguito.
Intanto cominciamo con una situazione di partenza che vede un blocco anticiclonico che da ovest stende i suoi bracci su Spagna, Portogallo, sud della Francia e nord italico rendendo tali aree sostanzialmente protette da qualunque transito perturbato.
Almeno inizialmente la Liguria sarà un po' al bordo di questa area anticiclinica il che favorirà un blando aumento nuvoloso e molte foschie.



Porta atlantica dunque sbarrata ma libero accesso anche a correnti fredde da nord che inizieranno a spazzare la nostra Liguria favorendo un abbassamento termico che inizierà gradualmente ma che sarà sensibile fin da subito grazie anche ai venti tesi che faranno avvertire un po' di disagio fisiologico da freddo.
Se la porta atlantica è chiusa spalancata risulterà invece quella appunto da nord che, oltre ai inviare impulsi freddi verso il nostro Paese manderà a ripetizione verso sud anche nuclei perturbati da nord.
Il primo transiterà per il nord-est italico nella giornata di Sabato. La posizione del nucleo con un baricentro più orientale, sebbene profondo, attiverà sulla liguria venti forti settentrionali che, paradossalmente, puliranno i cieli di Liguria mentre sui versanti adriatici si avrà qualche precipitazione.



Nel corso della giornata di Sabato il minimo si sposterà verso sud-est consentendo all'alta delle Azzorre di rinforzarsi sul territorio dell'Europa occidentale. Questo rinforzo dell'alta ad ovest e i passaggi perturbati in direzione nord-sud ad est farà aumentare il gradiente barico tra regioni europee orientali e occidentali favorendo sul suo bordo l'attivazione di forti venti settentrionali. Questo bordo, come dicevamo in precedenza, è rappresentato dal sud della Francia e dall'Italia...proprio sul sud della Francia questa forte pressione dei venti settentrionali favorira la discesa di aria fredda attraverso la porta del Rodano che dunque riverserà sul Mediterraneo settentrionale aria decisamente più fredda.
Questa conformazione continuerà per tutta la settimana che vedrà dunque venti tesi settentrionali e condizioni di stabilità meteorologica almeno fino a Giovedì.
Questo non significa che la traiettoria nord-sud non resterà sgombera di passaggi perturbati, anzi: nel corso della settimana più volte verranno inviati nuclei perturbati ma, come ben sappiamo, l'arrivo di perturbazioni da nord/nord-est verso sud/sud-est non porterà conseguenze sull'Italia: i nuclei perturbati dovranno incontrare ben due barriere da superare cioè la barriera alpina prima e poi quella appenninica almeno per la Liguria. Questo doppio passaggio e questa doppia barriera ci proteggerà dei fenomeni precipitativi che si scaricheranno per la maggior parte sui versanti esteri delle Alpi prima e poi ciò che venetualmente rimane sui versanti padani dell'appennino.
Dunque attivazione di venti settentrionali, clima soleggiato e temperature piuttosto rigide coinvolgeranno tutta la settimana entrante.
Tutto questo preparerà, però, una situazione ad hoc anche sulla nostra Regione: il riversamento da nord di correnti gelide farà abbassare le temperature in modo sensibile e l'alta pressione favorirà lo schiacciamento di questa massa d'aria gelida verso i bassi strati dell'atmosfera.
Tutto questo rimarrà in equilibrio fino a quando questa struttura anticiclonica occidentale reggerà.
Un punto di rottura lo scrutiamo verso il finire della settimana ed in particolare per Venerdì 14 quando un'arretramento dell'anticiclone verso ovest favorirà l'approccio di una nuova perturbazione questa volta da nord-ovest.



Un minimo si butterà sul Mediterraneo settentrionale vavorendo un'ulteriore richiamo di aria fredda verso il suo minimo.
Queste sembrano le condizioni da manuale per rivedere la neve in Liguria a quote anche molto basse: vortice depressionario che porta precipitazioni; preesistente cuscinetto di aria fredda ai bassi strati dell'atmosfera; travaso di aria gelida dalla porta del Rodano che sul Mediterraneo si rigonfierà di ulteriore umidità e che favorirà precipitazioni (questa volta nevose) fino a quote molto basse.
Parliamo di una situazione al limite della predicibilità perchè si trova a molti giorni di distanza dalla data odierna e dunque va rivalutata nei prossimi giorni; un'eventuale variazione della traiettoria della perturbazione potrebbe variare e anche di molto le previsioni per cui per ora vi segnaliamo la possibilità ma andremo poi ad occuparcene meglio nel corso della settimana.

Vediamo ora un rapido sunto per il periodo 7-14 Dicembre 2018:

Venerdì 7 cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi con molte foschie. Venti tesi settentrionali, temperature in calo. Possibili deboli piovaschi sparso nella serata. Temperature in calo.

Sabato 8 cieli sereni o poco nuvolosi. Forti venti di tramontana, temperature stazionarie, precipitazioni assenti.

Domenica 9 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati o forti settentrionali, temperature stazionarie o in lieve calo.

Lunedì 10 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali. La forte ventilazione acuirà il senso di freddo ma temperature diurne tutto sommato ancora miti ma temperature in sensibile calo dalla sera.

Mertedì 11 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati o forti settentrionali. Temperature in sensibile calo.

Mercoledì 12 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature in ulteriore lieve calo.

Giovedì 13 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature in leggero calo e su valori piuttosto rigidi specie nelle ore notturne. Dalla serata aumento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi o coperti.

Venerdì 14 probabile brutta giornata fredda con precipitazioni nevose fino a quote molto basse (DA CONFERMARE).

Con questo è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sole. Aumento nuvoloso nelle ore notturne. Domani ancora tempo discreto. Grigio Venerdì. Da Lunedì torna il freddo?

A cura di Marco Ellena, 05 Dec 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati. Come previsto già nei giorni scorsi la giornata odierna trascorrerà sotto condizioni meteo stabili e soleggiate. Le temperature saranno ancora decisamente miti per la media del periodo. Parentesi nuvolosa tra stasera e domani notte ma senza alcuna conseguenza dal punto di vista precipitativo.
Da domani mattina nuovo decremento della copertura nuvolosa con condizioni meteo tutto sommato ancora buone.
Peggioramento, invece, Venerdì con nuove nuvole all'orizzonte e qualche debole piovasco sparso.
Week-end poi soleggiato e tutto sommato ancora mite mentre per Lunedì ci attendiamo un'inizio di calo termico che sarà più evidente nei valori minimi; le massime caleranno ma reggeranno ancora il colpo. Ci si domanda se da Lunedì potrà gradualmente rientrare il freddo...dal canto nostro non ci sbilanciamo ancora perchè è ancora molto presto per parlarne ma c'è un'effettiva possibilità. Riparleremo comunque di tutto quanto sopra nei prossimi giorni cercando di fare maggiore chiarezza.
Per ora dunque è tutto, un saluto a tutti voi da genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sole oggi e domani. Poi qualche nube in più ma poche piogge. Più che mite durante il giorno

A cura di Marco Ellena, 04 Dec 2018 alle ore 7:00

Previsioni confermate o quasi... oggi, infatti, ribadiamo la presenza di una bella giornata di sole con pochissime nubi a solcare i cieli. La novità più importante è che domani l'atteso aumento nuvoloso non ci sarà e potremmo goderci una nuova bella giornata di sole. L'aumento della copertura nuvolosa ci sarà ma non prima di Giovedì.
Sul ramo delle temperature queste saranno abbastanza rigide (ma in linea con la media del periodo) nelle ore notturne mentre durante il giorno le colonnine di mercurio sfonderanno quota 15°C un po' ovunque lungo la costa ed andando, così, ad attestarsi su valori ben al di sopra della media del periodo.
Al momento spulciando il breve e medio termine, non scorgiamo fenomeni precipitativi rilevanti se non qualche sparuta goccia di pioggia qua e la nelle giornate di Giovedì e Venerdì ma nulla di che.
Dunque dopo la fase marcatamente instabile è giunta ora una fase più stabile e tranquilla.
Ultima nota: la ventilazione, questa sarà debole fino a Sabato quando i modelli ci confermano un'incremento dell'intensità dei venti fino a moderati o localmente forti.
Per ora dunque è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata e buona permanenza sempre qui, su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi alternanza di nubi e schiarite. Più sole domani. Mercoledì tornano le nubi. Forte escursione termica

A cura di Marco Ellena, 03 Dec 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati e come ogni Lunedì che si rispetti buon inizio di settimana. La giornata oggi inizierù con molte schiarite ma nel corso della giornata, qua e la le nubi non mancheranno. Un deciso miglioramento si avrà nella giornata di domani con prevalenza di sole su tutti i settori.
Da Mercoledì, poi, nuovo incremento della copertura nuvolosa ma senza fenomeni 'precipitativi di rilievo.
Nel nostro taccuino annotiamo poi due elementi salienti: le temperature che saranno ancora abbastanza rigide al mattino e più che miti durante il giorno (con una forte escursione termica dunque) e i venti che saranno tesi o deboli fino a Sabato quando invece aumenteranno in modo consistente fino ad un'andamento moderato o forte.
Vi rimandiamo comuqnue ai prossimi aggiornamenti con maggiori informazioni e dettagli.
Per ora ci fermiamo qui, una buona giornata a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Dopo il passaggio perturbato da nord di Venerdì è tempo di alta afro-azzorriana e un po' di maccaja

A cura di Marco Ellena, 30 Nov 2018 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con La Macchina del Tempo che sarà allo stesso tempo l'ultima della stagione autunnale 2018 e la prima di quella invernale 2018/19. Con Dicembre, difatti, ricordiamo che inizia l'inverno meteorologico un'inizio di inverno che, come vedremo, sarà piuttosto mite rispetto alle medie di questo periodo.
Tutta colpa di un'anticiclone che si gonfierà sia da ovest che da sud portando molta umidità e flussi meridionali miti.
Ma prima ci sarà ancora il tempo per una discesa perturbata da nord che nella giornata di Venerdì 30 porterà nuove nubi e qualche debole pioggia



In seguito all'allontanamento verso sud del minimo due grosse figure anticicloniche (quella azzorriana ad ovest e quella russa ad est) si gonfieranno frenando e annullando completamente una nuova discesa fredda perturbata pronta da nord



Nei giorni successivi tutte le latitudini meridionali (inclusa l'Italia) verranno occupate da figure anticicloniche: su Spagna e parte del sud francese sarà sotto l'influenza dell'anticiclone delle Azzorre; l'Italia sotto l'influsso dell'anticiclone nord-africano; Balcani, Grecia e Turchia sotto quella russa.



Questa influenza nord-africana sul nostro Paese farà affluire sulle nostre Regioni e sulla nostra Liguria aria più mite e umida da sud. Sul territorio ligure questo significa, come spesso accade in questi casi, l'addorsarsi sul crinale ligure di ingenti masse d'aria umida sotto forma di nubi dense e compatte di tipo marittimo.
Saranno dunque giorni, quelli dei primi di Dicembre, grigi, umidi e abbastanza miti per il periodo. Poche piogge.
Un cambio radicale di circolazione non si avrà prima di Giovedì quando il baricentro anticiclonico si sposterà più a nord, l'anticiclone russo si ritirerà ad est dando quindi libero spazio alle perturbazioni di scendere da nord verso sud da una direttrice più orientale.
Il risultato? Cambio di circolazione da meridionale a settentrionale, temperature in calo, passaggio perturbato da nord-est per cui la nostra regione sarà interessata solo di striscio tra Mercoledì sera e Giovedì notte.



Vediamo ora un rapido sunto previsionale per il periodo 30 Novemvre - 7 Dicembre 2018:

Venerdì 30 Novembre cieli molto nuvolosi o coperti. Possibili deboli piogge dalla seconda metà della giornata. Temperature in calo, venti inizialmente deboli in rinforzo a moderati da N la sera

Sabato 1°Dicembre cieli inizialmente coperti o molto nuvolosi. Con il passare delle ore decremento della copertura nuvolosa fino a cieli poco nuvolosi. Dal tardo pomeriggio nuovo aumento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi ma precipitazioni assenti. Temperature in auento, venti deboli o moderati da N.

Domenica 2 Dicembre cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di annuvolamenti e schiarite anche ampie. Precipitazioni assenti. Temperature in sensibile aumento, specie le minime. Venti deboli dai quadranti meridionali

Lunedì 3 Dicembre cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi. Precipitazioni generalmente assenti fatto salvo qualche gocciolina di pioggia la sera. Temperature in aumento, venti deboli da E/SE.

Martedì 4 Dicembre cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi. Precipitazioni assenti fatto salvo qualche debole goccia di pioggia qua e la. Temperature in aumento, venti deboli dai quadranti meridionali.

Mercoledì 5 Dicembre cieli molto nuvolosi o coperti. Deboli piovaschi sparsi. Temperature stazionarie, venti deboli dai quadranti meridionali.

Giovedì 6 Dicembre iniziali condizioni di cielo molto nuvoloso con rapido decremento della copertura nuvolosa fino a cieli poco nuvolosi già entro la mattinata. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature in calo.

Venerdì 7 Dicembre bella giornata di sole ventosa e fresca (da confermare).

Con questo è tutto, un saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Cieli sereni, peggioramento da domani pomeriggio. Piogge Venerdì.

A cura di Marco Ellena, 28 Nov 2018 alle ore 7:00

Il miglioramento è ormai in atto da diverse ore e oggi troveremo cieli sereni o poco nuvolosi fatto salvo per locali addensamenti communque innocui.
Le temperature massime saranno tutto sommato miti per il periodo mentre le minime scenderanno di qualche grado anche grazie ai rasserenamenti che nelle ore serali favoriscono il dissipamento di calore dai bassi strati dell'atmosfera.
Un nuovo peggioramento è però all'orizzonte: già dalla seconda metà di domani, difatti, vivremo un consistente aumento della copertura nuvolosa e Venerdì ci troveremo difronte a nuove piogge (anche se poco consistenti).
Per il prossimo week-end le attuali prospettive ci indicano un fine settimana diviso a metà: un sabato più soleggiato, una domenica con più nubi ma sostanzialmente sempre asciutti.
Vedremo nelle prossime ore cosa ci diranno i modelli e se ci saranno ulteriori novità.
Per ora dunque è tutto, a presto sempre qui su genovameteo.it

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Verso un lento miglioramento

A cura di Marco Ellena, 26 Nov 2018 alle ore 7:00

Dopo una domenica passata tra nubi, qualche schiarita ma anche qualche debole pioggia in serata, oggi il meteo sarà in lento miglioramento.
In mattinata avremo cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi, nel pomeriggio sempre irregolarmente nuvolosi con nuvolosità in calo, in serata cieli poco nuvolosi.
Un sole più deciso lo avremo nella giornata di domani.
Sul ramo delle temperature queste permarranno stabili nella giornata odierna ma dalla serata, complice anche i rasserenamenti le temperature tenderanno a calare.
Domani, giornata soleggiata, avremo una temperatura massima in leggero aumento mentre una minima in deciso e sensibile calo.
Il successivo nuovo aumento della nuvolosità potrebbe giungere per Giovedì sera fino a Sabato ma senza piogge rilevanti.
Avremo comunque tempo per riparlarne, per ora è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Ripetuti affondi ciclonici nel Mediterraneo, clima spesso instabile

A cura di Marco Ellena, 23 Nov 2018 alle ore 1:03

Continua la fase attiva di questo Autunno 2018 con una situazione pressorea sul Vecchio Continente assai complessa: l'anticiclone orientale è ormai ritirato su Russia e Paesi dell'est europeo mentre i settori di centro-ovest sono campo libero per l'ingresso di nuove perturbazioni dall'Atlantico e nord-Atlantico.
La prima ci raggiungerà già nel corso di Venerdì 23 con un primo avamposto in arrivo già nel corso della nottata e che troverà il culmine nelle ore centrali della giornata.



Nuove piogge in arrivo dunque in Liguria con i fenomeni più intensi concentrati tra le 11 e le 16 ma quella di Venerdì 23 sarà una giornata piovosa in tutto il suo complesso.
Colpo di coda di questa perturbazione nel corso della nottata-primo mattino di Sabato 24 quando i fenomeni potrebbero ritrovare nuovo vigore.
Successivamente alternanza di nubi e schiarite. Domenica un nuovo minimo depressionario spingerà dall'Atlantico verso l'Europa occidentale e centrale...



...che rallenterà la sua avanzata verso oriente proprio a causa della presenza di questo anticiclone di blocco orientale.
Nonostante tutto il fronte riuscirà a raggiungerci per la giornata di Lunedì.
Questo minimo sepressionario attirerà aria a se e le correnti faranno si che proprio questo minimo risucchierà a se un'altro minimo proveniente dal nord-atlantico.
Temperature in nuovo calo e nuove piogge ci raggiungeranno entro Martedì.



Questo minimo scivolerà velocemente già nel corso di Martedì verso il sud Italia ma questo pugno in faccia alla stabilità mediterranea lascerà aperta una ferita in cui ci si infileranno a ripetizione nuove perturbazioni.
La prima in arrivo sul nostro territorio regionale già Mercoledì che porterà dunque un clima grigio, piovoso e abbastanza rigido.
Il passaggio di questa perturbazione sarà seguita alle estremità più ad ovest una rimonta anticiclonica nord-africana.
Avremo, dunque, un'area di alta pressione su Spagna e Portogallo, un'altra sulla Russia e in mezzo tutta una serie di situazioni pressoree di limbo.
Dopo l'ennesima pausa Giovedì (in cui le perturbazioni transiterranno decisamente oltralpe) probabilmente per il finire della settimana avremo l'avvicinamento di un nuovo fronte perturbato nord-atlantico che potrebbe (ma il condizionale è ancora decisamente d'obbligo) interessarci entro il prossimo fine settimana.



Ma vediamo ora di fare un po di chiarezza con il classico sunto previsionale questa settimana valida per il periodo 23-30 Novembre 2018:

Venerdì 23 cieli molto nuvolosi o coperti ovunque. Piogge diffuse a tratti moderate. Picco dei fenomeni tra le 11 e le 16 della giornata. Nel corso del pomeriggio-sera leggera attenuazione dei fenomeni. Temperature in sensibile calo, venti deboli settentrionali.

Sabato 24 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di schiarite anche ampie e annuvolamenti anche consistenti. Non ci attendiamo fenomeni precipitativi di rilievo fatto salvo di qualche goccia d'acqua che potrebbe cadere durante gli annuvolamenti più consistenti. Temperature in aumento, venti deboli o assemti.

Domenica 25 ancora forte irregolarità della copertura nuvolosa con un nuovo incremento della nuvolosità dal pomeriggio-sera fino a cieli coperti o molto nuvolosi. Precipitazioni inizialmente assenti, poi nuove piogge (localmente moderate) dal pomeriggio-sera.
Temperature massime stazionarie, minime in calo. Venti deboli di tramontana.

Lunedì 26 cieli molto nuvolosi o coperti ovunque. Possibili piogge diffuse e persistenti ma comunque di debole intensità. Temperature stazionarie o in leggero calo, venti deboli o moderati da N.

Martedì 27 iniziali condizioni di cielo molto nuvoloso. Già entro la mattina le prime schiarite e poi in seguito cieli poco nuvolosi. Temperature in aumento, venti deboli o moderati settentrionali.

Mercoledì 28 al mattino cieli coperti o molto nuvolosi con rapido calo della copertura nuvolosa già entro mezzodì. In seguito, nel pomeriggio, cieli sereni o poco nuvolosi. Possibili precipitazioni di debole entità in esaurimento già entro la mattinata. Temperature in aumento le massime, minime stazionarie. Venti moderati settentrionali.

Giovedì 29 cieli tra poco e irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o moderati settentrionali, temperature minime in calo, massime in aumento.

Venerdì 30 possibile giornata grigia e solo a tratti debolmente piovosa.

Con questo è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Breve pausa soleggiata. Da domani nuove (forti) piogge e clima rigido

A cura di Marco Ellena, 22 Nov 2018 alle ore 7:00

Ci aspetta una giornata di pausa quella di oggi. Una giornata dal clima soleggiato, un po' rigido al mattino ma abbastanza mite nelle ore centrali della giornata.
Dicevamo una giornata di pausa quella di oggi, si una giornata solo di pausa perchè da domani nuove piogge si addosseranno all'arco ligure. Piogge che a tratti potrebbero risultare anche intense, piogge che si distribuiranno nel corso dell'intera giornata.
Attendiamo indicazioni da ARPAL in merito, riteniamo che possa essere emessa un'allerta meteo ma non crediamo che ci possano essere le condizioni di particolare preoccupazione.
Come sempre, però, ribadiamo come l'unico organo ufficiale sia proprio ARPAL e come bisogni attenersi alle indicazioni dello stesso ente.
Successivamente il week-end trascorrerà tra schiarite e annuvolamenti a tratti anche intensi per concludersi domenica sera con nuove piogge all'orizzonte.
Ne riparleremo comunque dettagliatamente nella prossima edizione de La Macchina del Tempo che sarà online come sempre dalle prime ore della notte.
Dunque a presto sempre su questi canali, sempre su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Giornata grigia e debolmente piovosa. Giovedì sereno e Venerdì di piogge intense

A cura di Marco Ellena, 21 Nov 2018 alle ore 7:00

Nubi nuovamente in aumento oggi con cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi. Non sono da escludere deboli piogge sparse.
Passata questa perturbazione avremo poi un temporaneo ritorno al sereno prima di un nuovo peggioramento atteso già per la giornata di Venerdì quando ci aspettiamo piogge diffuse e persistenti, talvolta anche intense.
Week-end incerto poi con nubi alternate a schiarite anche ampie Sabato mentre Domenica avremo maggiormente sole (per lo meno fino a sera).
Sul ramo delle temperature queste sono destinate ad un leggero aumento specie da Venerdì quando i flussi frontali e prefrontali faranno giungere sulla nostra Liguria venti tesi meridionali.
Con questo per ora è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sole e freddo. Settimana tra sole e qualche debole pioggia. Prossimo week-end sotto forti piogge?

A cura di Marco Ellena, 19 Nov 2018 alle ore 7:00

Ci siamo goduti un week-end di sole e di clima decisamente più rigido rispetto a solo qualche giorno prima.
La settimana inizierà sullo stesso regime: sole, venti tesi di tramontana e temperature piuttosto rigide.
Domani ancora sole fatto salvo per un temporaneo aumento della nuvolosità dalle ore pomeridinae fino a tarda sera. In questo caso non è da escludere completamente qualche goccia di pioggia qua e la ma nulla di importante o significativo. Mercoledì poi condizioni di cieli grigi con qualche pioggia (che dunque rispetto alle attese della Macchina del Tempo sembrano spostarsi di 24 ore).
Giovedì "mezzo e mezzo" con sole e qualche nuvola in alternanza a schiarite anche ampie.
Venerdì ci avvicina al prossimo week-end con sole (schiarite anche molto ampie) e nuvole qua e la.
Infine Sabato con cieli coperti e piogge anche molto intense.
Chiaramente abbiamo voluto fare una fotografia della situazione prevista ma ribadiamo che si tratta giusto di una fotografia attuale e che le previsioni andranno limate e confermate (o smentite) nei prossimi giorni.
Per ora godiamoci questo sole...cappotto un po' più pesante sopra e caloriferi accesi nelle ore notturne.
Con questo per ora è tutto, vi salutiamo e come ogni Lunedì vi auguriamo una buona giornata e un buon inizio di settimana.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Spazio al sole, unica parentesi grigia Martedì. Temperature giù

A cura di Marco Ellena, 16 Nov 2018 alle ore 1:05

La notizia della settimana è che l'Autunno, finalmente, entrerà anche dal punto di vista termico...anzi forse quasi un inizio di Inverno. Infatti le temperature sono destinate, almeno fino a Domenica, a scendere. Il tutto provocato da una poderosa area di alta pressione che dalla Russia si estende fin sulle nostre regioni andando a trasmettere alle stesse aria più fredda in arrivo da nord est.



Quest'aera di alta pressione vagherà col suo vertice tra la Russia e la Scandinavia almeno fino a Lunedì quando una depressione in arrivo dal nord atlantico impatterà proprio su qesto banco di alta pressione. Impattando si avranno due conseguenze: il minimo scivolerà verso sud, l'alta pressione tenderà a ritirarsi leggermente verso est.



Successivamente a questo rtiro dell'alta pressione il ciclone scivolato verso sud avrà libero campo di evolvere naturalmente verso est.
Il minimo si butterà in pieno Mediterraneo passando però un pò più a sud della nostra Regione



Il minimo punterà il centro-sud Italia andando ad interessare con le sue precipitazioni maggiormente quest'area del nostro Paese.



La Liguria verrà coinvolta solo in modo marginale ormai nella giornata di Martedì con deboli precipitazioni sparse e qualche debole nevicata nell'entroterra.
In seguito questo vortice mediterraneo ostacolato ancor più ad est dell'Italia da una comunque presente area di alta pressione tenderà a bloccare il suo andamento verso est e a virare bruscamente verso nord...



...passando dal nord-est italico e poi ancora più in su fin verso le Isole Britanniche.
Questo girovagare per il Vecchio Continente di questo vortice impazzito degraderà ciò che di residuo anticiclonico poteva esserci rimasto in Europa e preparando, di fatto, il campo all'ingresso di nuove perturbazioni occidentali.
Perturbazione atlantica (e quindi un pochino più mite della precedente) che dovrebbe raggiungerci nella giornata di Venerdì



Vediamo dunque ora un rapido sunto previsionale per il periodo 16-23 Novembre 2018:

Venerdì 16 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati di tramontana, temperature in sensibile diminuzione.

Sabato 17 cieli sereni o poco nuvolosi, precipitazioni assenti, venti tra moderati e forti da N, temperature in sensibile calo

Domenica 18 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti forti di tramontana in calo a deboli entro sera, temperature in ulteriore sensibile calo.

Lunedì 19 cieli inizialmente sereni o poco nuvolosi con un progressivo aumento della copertura nuvolosa in serata fino a cieli irregolarmente o molto nuvolosi. Temperature in auento, venti deboli da N, precipitazioni assenti.

Martedì 20 cieli coperti ovunque con riduzione della nuvolosità fino a cieli irregolarmnete nuvolosi entro tarda serata. Deboli precipitazioni sparse a carattere intermittente nevose sopra gli 800 m di quota. Venti deboli settentrionali, temperature massime in sensibile calo mentre le minime saranno sostanzialmente stabili.

Mercoledì 21 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti. Venti deboli dai quadranti nord-orientali. Temperature massime in aumento, minime stazionarie o in leggero calo.

Giovedì 22 cieli inizialmente sereni o poco nuvolosi. Dalla serata incremento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi entro sera. Precipitazioni assenti, venti deboli da N in rotazione ai quadranti meridionali entro sera. Temperature in aumento.

Venerdì 23 probabile giornata grigia e piovosa leggermente meno fredda dei giorni precedenti.

Con questo è tutto, un saluto a tutti voi dallo staff di genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Il meteo torna lentamente verso il sereno. Calo termico da domani

A cura di Marco Ellena, 15 Nov 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Il miglioramento meteo è ormai in atto. Non escludiamo ancora qualche annuvolamento localizzato ma la strada verso il sereno è ormai tracciata.
Oggi il processo di rasserenamento si completerà e da domani il sole sarà dominante su tutta la regione. Già da oggi, comunque, il sole non dovrebbe mancare.
Sul piano termico, invece, avremo ancora temperature piuttosto miti oggi (specie nelle ore centrali della giornata) mentre da domani inizierà un processo di calo termico che troverà compimento entro Domenica. Entro tale giorno i valori massimi supereranno solo sulle due riviere i 15°C mentre sui settori centrali si attesterà tra i 14 e i 16°C. Il grosso del calo termico si avrà soprattutto nei valori minimi complice anche i rasserenamenti che favoriranno la dissipazione di calore nelle ore notturne. I valori da Domenica in poi potrebbero attestarsi addirittura sui 3°C nei settori centrali e qualche grado in più sulle due riviere. Valori che subiranno uno sbalzo termico anche di 10°C rispetto ai 13°C di minima registrata ad esempio nella giornata di ieri.
Per tutti gli ulteriori dettagli sulle prospettive della prossima settimana vi rimandiamo al consueto appuntamento del Venerdì con la nostra unica ed inimitabile Macchina del Tempo online come sempre dalle prime ore della notte.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Ancora giornata grigia ma meteo in lento miglioramento. Ritorno al sereno da domani. Calo termico da Venerdì

A cura di Marco Ellena, 14 Nov 2018 alle ore 7:00

Ci siamo: il cattivo tempo ha ormai le ore contate. Oggi il meteo sarà inizialmente ancora grigio e uggioso e queste condizioni si manterranno fino al pomeriggio; dalla sera, però, rapido dissolvimento delle nubi fino a cieli poco nuvolosi. Il sole tornerà a baciare la Liguria da domani quindi quando la bassa copertura nuvolosa consentirà al sole di splendere sulle nostre teste.
La circolazione, già da oggi, passerà a settentrionale ciò che consentirà, per l'appunto, ai cieli di ripulirsi con le tempistiche che abbiamo appena descritto; altra conseguenza sarà l'afflusso di correnti più fresche che faranno scendere le temperature, specie le minime.
Prima che gli effetti termici si faranno percepire passerà ancora un giorno infatti se da domani il sole tornerà a splendere, le temperature scenderanno non prima di Venerdì. Calo termico che sarà più evidente dalle minime della nottata di Sabato e poi nei giorni successivi.
Ma stiamo ancora correndo un po' troppo, per capire cosa sarà nei giorni che vanno dal week-end in poi dovremo aspettare ancora qualche giorno.
Per ora dunque è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi alternanza di schiarite e nubi con qualche goccia di pioggia. Poi variabile fino a Mercoledì. Da Mercoledì sera ritorna il sereno!

A cura di Marco Ellena, 12 Nov 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati e come ogni Lunedì buon inizio di settimana.
Quest'oggi il meteo ci regalerà uno scenario dalla spiccata variabilità con alternanza tra schiarite e annuvolamenti più intensi. Durante le fasi a maggiore nuvolosità non sono da escludere locali piovaschi. Martedì molte nubi e qualche schiarite ma senza rischio precipitazioni ed infine un Mercoledì caratterizzato ancora da un'alternanza nubi-schiarite. Dalla serata di Mercoledì un cambio definitivo: l'alta pressione orientale di cui avevamo tanto parlato nell'ultima edizione de La Macchina del Tempo prende definitivamente piede e con essa il bel tempo. I cieli si libereranno dalle nubi e da Giovedì avremo delle belle giornate di sole.
Sul piano delle temperature avremo ancora una situazione di temperature stabili o in aumento le massime stante la maggior possibilità di qualche raggio di sole. Da Giovedì avremo un sostanziale aumento delle massime ma anche una riduzione dei valori delle minime complice i rasserenamenti che favoriranno la dissipazione di calore nelle ore notturne.
Da Sabato, poi, un possibile calo termico sia nelle massime sia nelle minime (ma ne riparleremo).
Dunque per ora è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Porta atlantica spalancata fino a metà settimana. Poi ritorna il tanto agognato sole?

A cura di Marco Ellena, 09 Nov 2018 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con La Macchina del Tempo.
Sono ormai due settimane che il meteo ci ripropina sempre condizioni di cielo molto nuvoloso con piogge a tratti anche molto intense. Questo clima grigio e umido ci accompagnerà ancora per almeno la prima parte della settimana quando il registro dovrebbe cambiare e il sole dovrebbe, finalmente, tornare a baciare la nostra splendida Regione.
Ma veniamo con ordine: la pressione sul Vecchio Continente sembra diviso letteralmente a metà con la porta atlantica bella aperta e spalancata ad ovest e un blocco anticiclonico ad est. L'Italia si torva proprio a metà strada tra queste due aree con le perturbazioni che la investiranno da ovest in modo piuttosto continuativo ma perturbazioni che arriveranno piuttosto attenuate perchè con il loro avanzare verso est perdono di potenza.
Prima perturbazione in arrivo già Venerdì 9 con piogge in estensione da Ponente a Levante.



Seconda perturbazione in arrivo Sabato 10 con piogge generalmente deboli ed attenuate dal muro anticiclonico che inizia sempre più ad estendersi verso ovest.
Questa pressione dell'anticiclone da est verso ovest si farà sempre più pressante tanto che tutte le successive perturbazioni in arrivo da Ponente saranno sempre più attenuate.
Questa situazione di passaggio continuo di perturbazioni attenuate continuerà fino a Martedì 13 incluso.
Da Mercoledì 14 prenderà il sopravvento in modo definitivo l'alta pressione da est che bloccherà tutte le successive perturbazioni più a Ponente dell'Italia lasciando il nostro Paese (e la nostra Liguria) sotto squarci di sereno sempre più ampi.



Così ci si avvierà alla seconda metà della settimana con clima decisamente più stabile.

Vediamo dunque un rapido sunto previsionale per il periodo 9-16 Novembre 2018:

Venerdì 9 cieli molto nuvolosi o coperti ovunque. Deboli piogge sparse. Venti deboli da E/SE, temperature stazionarie.

Sabato 10 cieli molto nuvolosi o coperti. Deboli piogge sparse. Temperature in leggero aumento, venti deboli da E/SE.

Domenica 11 cieli molto nuvolosi o coperti. Deboli piogge sparse. Temperature in leggero aumento, venti in rinforzo fino a moderati da S.

Lunedì 12 cieli molto nuvolosi. Deboli piovaschi sparsi a carattere intermittente diffusi a macchia di leopardo. Temperature in leggero aumento, venti deboli o moderati da S/SE.

Martedì 13 cieli molto nuvolosi. Deboli piovaschi sparsi a carattere intermittente diffusi a macchia di leopardo. Temperature stazionarie o in lieve aumento. Venti deboli da E/SE.

Mercoledì 14 iniziali condizioni di cielo molto nuvoloso. Nel corso delle ore riduzione della copertura nuvolosa fino a cieli poco nuvolosi entro il pomeriggio. Deboli piovaschi sparsi nel corso della notte, con il passare delle ore fine di ogni precipitazione già entro la mattinata. Venti deboli da E/SE in rotazione a N nel corso del pomeriggio. Temperature massime in aumento, minime in calo la sera.

Giovedì 15 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali. Temperature minime in leggero calo, massime in aumento.

Venerdì 16 bella giornata di sole e più che mite specie nelle ore centrali della giornata.

Con questo è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Tre giorni di cieli grigi e deboli piogge. Poi ancora fase instabile

A cura di Marco Ellena, 08 Nov 2018 alle ore 7:00

Dopo la brevissima pausa di ieri oggi tornano le piogge. Non si tratterà di fenomeni particolarmente intensi ma di un clima grigio con deboli piogge. Questa fase grigia e piovosa non caratterizzerà solo la giornata di oggi ma anche quella di domani e quella di Sabato.
Le temperature rimarranno tutto il giorno su valori inferiori a quelli registrati nei giorni scorsi e sostanzialmente in linea con le medie del periodo. Temperature che si ripeteranno per tutta la fase piovosa (fino a Sabato dunque).
Successivamente le precipitazioni caleranno e si avranno fasi asciutte ma i cieli non si puliranno mai completamente anzi le nubi prevarranno sugli spazi di sereno in una condizione dunque di spiccata variabilità tendente al meteo instabile.
Dunque dovremo aspettare ancora un po' prima di rivedere una bella giornata di sole.
Per ora è tutto, non perdetevi il prossimo appuntamento con La Macchina del Tempo online come sempre nel corso della nottata di Venerdì (domani).
Dunque a presto sempre qui, su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi meteo in temporaneo miglioramento. Tra stasera e domani tornano le piogge

A cura di Marco Ellena, 07 Nov 2018 alle ore 7:00

Dopo le piogge di ieri e di questa notte, quest'oggi tornerà a fatica il sole. La copertura nuvolosa si farà via via sempre più rada fino a raggiungere il minimo attorno a mezzodì. Dal pomeriggio, invece, le nubi torneranno ad aumentare fino a raggiungere condizioni di cielo molto nuvoloso entro sera.
Sempre tra la serata di oggi e la nottata di domani torneranno a cadere le piogge che saranno comunque a carattere di debole piovasco sparso. Questa condizione di cieli grigi e a tratti piovosi si avrà per tutta la giornata di domani e per quella di Venerdì.
Sabato aprirà il week-end con clima incerto: alternanza di nubi, schiarite e qualche isolata pioggia e così anche la giornata di Domenica.
Insomma dopo un Ottobre davvero asciutto l'autunno sembra voler finalmente giocare le sue carte.
Dal punto di vista termico oggi vedremo un parziale aumento delle temperature soprattutto nelle ore centrali della giornata in concomitanza con quello che dovrebbe essere il momento di massima insolazione. Da domani e dopodomani, invece, temperature in sensibile calo.
Con questo per ora è tutto, un saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi giornata grigia e piovosa. Domani pausa velata-soleggiata poi ritorno all'instabilità

A cura di Marco Ellena, 06 Nov 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati. Continua la fase instabile con frequenti alternanze tra schiarite e annuvolamenti. Dopo una giornata interlocutoria (quella di ieri) oggi all'instabilità torna a fare da contorno anche la pioggia. Non si tratterà di precipitazioni particolarmente intense bensì generalmente a carattere di debole piovasco sparso. Solo in alcuni momenti e con una distribuzione piuttosto eterogenea sul territorio regionale i fenomeni potrebbero assumere carattere moderato.
Un passaggio piovoso quello di oggi previsto da giorni dai modelli. Come già detto questa settimana sarà a lunghi tratti caratterizzata da fasi di instabilità diffusa e da una spiccata variabilità.
Unico momento di pausa da questa lunga fase instabile sarà la giornata di domani quando il sole tornerà a fare capolino tra le nuvole o tra fitte velature.
Poi da Giovedì si riparte con la variabilità e anche con qualche pioggia sparsa.
Venerdì poi piogge anche più convinte (senza particolari allarmismi) e un week-end che sembra continuerà sulla falsa riga di questi ultimi giorni (sole e nubi in alternanza e qualche goccia di pioggia).
Faremo comunque maggiore chiarezza nei prossimi giorni, per ora è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Inizia una settimana dalla spiccata variabilità. Grigio e piovoso fino a Mercoledì

A cura di Marco Ellena, 05 Nov 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati e come ogni Lunedì che si rispetti buon inizio di settimana. Quella che si apre oggi sarà una settimana caratterizzata da spiccata variabilità con frequenti alternanze tra fasi nuvolose (con quelche goccia di pioggia) e schiarite. Intanto oggi si apre la settimana con cieli grigi e deboli piogge. Questa situazione perdurerà almeno fino a Mercoledì pomeriggio con un picco di precipitazioni (ma non preoccupanti) nella notte tra Martedì e Mercoledì. Successivamente, come detto, sarà la volta di una continua alternanza tra nubi e schiarite.
Un nuovo più marcato peggioramento ce lo aspettiamo per Sabato sera ma ricordiamo che sono le primissime proiezioni per cui vale la pena tornare sopra l'argomento nei prossimi giorni con aggiornamenti più puntuali e precisi.
Dunque per ora è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Anticiclone russo di blocco. Ciclone stabile sul Mediterraneo. Meteo spesso instabile

A cura di Marco Ellena, 02 Nov 2018 alle ore 1:58

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con La Macchina del Tempo.
La Liguria si lecca le ferite dopo una settimana di Maltempo con forti piogge ma soprattutto dal forte vento e dal mare in tempesta.
Cosa ci aspetta ora questa settimana?
Il corridoio atlantico sembra spalancato ad ovest mentre ad est un potente blocco anticiclonico con vertice sulla Russia sembra voler bloccare sull'Europa buona parte sei transiti perturbati.
Una situazione di forte pericolo perchè ad ogni perturbazione entrante sul Vecchio Continente verrebbe immediatamente bloccato in loco facendone scaricare l'intera potenza.
Fortunatamente, però, questa opportunità non verrà presa dall'Atlantico e nonostante le porte spalancate poche saranno le perturbazioni in arrivo da occidente.
Nei primi giorni, a dir il vero, terrà sotto scacco l'Italia il ciclone mediterraneo che tanti danni ha causato la settimana uscente anche in Liguria.
Questo ciclone, per fortuna però, ha ormai perso molta della sua potenza e il suo baricentro sembra spostato più a sud.
La Liguria verrà dunque coinvolta solo di striscio con passaggi nuvolosi mentre le precipitazioni si concentreranno in mare aperto o comunque ben più a sud della nostra Regione.



Il risultato sarà un clima caratterizzato da cieli irregolarmente nuvolosi con un alternanza tra ampi rasserenamenti e locali addensamenti in corrispondenza dei queli non escludiamo a priori qualche goccia di pioggia.
Questo minimo mediterraneo permarrà in modo stanziale fino alla prima parte della settimana quando entrerà in scena, tra Martedì e Mercoledì, un nuovo fronte in arrivo da ovest



Tra Martedì e Mercoledì dunque nuove piogge da Ponente verso Levante fino a moderate o localmente forti ma senza una situazione di pericolo almeno per quello che è visibile oggi.
Poi, molto lentamente, il promontorio anticiclonico orientale con i suoi rami più estesi ad occidente, faranno dissolvere lentamente le nubi e per Giovedì i cieli ritorneranno sereni ovunque.



All'estremità della mappa ad ovest appare già una nuova profonda depressione a cui è associato un'esteso fronte che spingerà verso est.
Ad oggi non sappiamo ancora se questa pressione perturbata da ovest vincerà sul blocco anticiclonico ad est, di sicuro sul finire della settimana, già da Venerdì 9 nuove nuvole (come propaggine di questo fronte che premerà da occidente) dovrebbero raggiungere la Liguria per ora senza causare però precipitazioni.
Dunque una situazione piuttosto dinamica in atmosfera questa settimana che rende particolarmente importante e chiarificatore il sunto previsionale che questa settimana riguarderà il periodo 2-9 Novembre 2018:

Venerdì 2 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di ampie schiarite alternati a fasi di maggiore nuvolosità. Nel corso degli addensamenti più consistenti non sono da escludere deboli gocciolamenti qua e la. Temperature stazionarie, venti deboli o moderati dai quadranti settentrionali.

Sabato 3 cieli irregolarmente nuvolosi. Alternanza di nubi e schiarite. Durante gli annuvolamenti più consistenti non sono da escludere locali gocciolamenti. Temperature stazionarie o in leggero aumento, venti deboli o moderati dai quadranti settentrionali.

Domenica 4 nel corso della notte schiarite sempre più ampie fino a cieli poco nuvolosi entro la mattinata. Dal pomeriggio nuovo incremento della copertura nuvolosa fino a cieli irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni generalmente assenti, temperature minime in calo, massime in aumento. Venti deboli o moderati settentrionali.

Lunedì 5 cieli irregolarmente nuvolosi dalla spiccata variabilità con alternanza di nubi e schiarite. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali. Temperature massime in calo, minime in leggero aumento.

Martedì 6 cieli inizialmente irregolarmente nuvolosi ma con nuvolosità in aumento fino a cieli molto nuvolosi o coperti già nel corso delle ore notturne. Al mattino cieli coperti quasi ovunque con le prime piogge a Ponente in estensione agli altri settori verso Levante nel corso della giornata. Temperature in diminuzione, venti deboli dai quadranti meridionali.

Mercoledì 7 iniziali condizioni di cielo coperto ovunque con piogge moderate o localmente forti. Nel corso della mattinata fine dei fenomeni precipitativi a Ponente in estensione agli altri settori nel corso della giornata. La sera fine dei fenomeni praticamente ovunque e riduzione della copertura nuvolosa fino a cieli poco nuvolosi a partire dal Ponente. Temperature stazionarie, venti deboli dai quadranti meridionali in rotazione a N entro sera.

Giovedì 8 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli dai quadranti settentrionali. Temperature massime in aumento, minime in calo.

Venerdì 9 nuovo incremento della copertura nuvolosa ma asciutto.

Con questo è tutto, un caro saluto a tutti voi dallo staff di genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Tornano le piogge

A cura di Marco Ellena, 31 Oct 2018 alle ore 7:00

Dopo una giornata di tregua (quella di ieri) ecco che una nuova perturbazione approccia la Liguria.
Nuove piogge in arrivo dunque, piogge che per oggi non dovrebbero raggiungere un'intensità marcata ma al massimo moderata. Questa fase perturbata durerà oggi e domani quando ci attendiamo i fenomeni precipitativi più intensi. Torneremo sopra alle previsioni per domani perchè i modelli previsionali mostrano un po' di instabilità stabilendo precipitazioni intense ora per oggi, ora per domani.
ARPAL ha diramato per il genovesato lo stato di allerta arancione per cui vi invitiamo a mostrare la prudenza del caso.
Dunque a presto con nuove news sempre qui, su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Giornata interlocutoria in attesa di nuove abbondanti piogge domani

A cura di Marco Ellena, 30 Oct 2018 alle ore 7:00

La fase di allerta rossa è ormai alle spalle e viene archiviata meglio del previsto dal punto di vista precipitativo. A tenere banco, però, è stato il mare agitato e i venti di burrasca che hanno purtroppo anche segnato una vittima.
Il minimo depressionario associato a questa perturbazione si è ormai allontanato e con esso anche la ventilazione (e il moto ondoso) sono destinati a calare progressivamente.
Oggi sarà una giornata interlocutoria, dalle spiccate caratteristiche di variabilità, con un'alternanza tra schiarite, nubi e forse qualche goccia di pioggia qua e la.
Sarà una giornata a cavallo tra una perturbazione uscente (quella di ieri) e di una nuova entrante (quella di domani).
Domani, difatti, è atteso l'arrivo di una nuova perturbazione che sfonderà nel Mediterraneo e porterà nuove piogge che saranno moderate e a carattere di temporale nel ponente e savonese, moderate a carattere di rovescio sul levante e forti a carattere di rovescio sul genovesato.
Attendiamo notizie da ARPAL se e quale nuova allerta verrà diramata ma per ora vi segnaliamo questo scenario e vi consigliamo di rimanere aggiornati sulle previsioni meteo per la giornata di domani.
Dunque a presto con nuove news e nuovi aggiornaenti sulle previsioni meteo sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sfondato il muro dei 140 mm di pioggia nello spezzino. Piogge torrenziali anche sul genovesato. Vento record a Chiavari

A cura di Marco Ellena, 29 Oct 2018 alle ore 22:18

Ad evento precipitativo ormai concluso tiriamo le somme di questo ultimo peggioramento che abbiamo vissuto.
Dal punto di vista delle piogge segnaliamo il record a S. Benedetto (SP) con ben 146.3 mm di pioggia cumulata dalle ore 00 di oggi. A seguire abbiamo:

Rossiglione (GE): 131.4 mm
Genova Pegli: 125.2 mm
Lavagna: 121.9 mm
Genova Erzelli: 109.2 mm
Cogoleto (GE): 101.3 mm

Queste solo per citare quelle stazioni della rete wunderground ligure che hanno sfondato il muro dei 100 mm di pioggia.
Complessivamente alla nostra stazione meteo sono stati 3 i giorni di pioggia consecutiva che hanno visto un'accumulo complessivo di 234.2 mm di pioggia. Valori (sia quelli della giornata odierna che quelle complessive dei 3 giorni di pioggia) davvero ragguardevoli con i corsi d'acqua che tutto sommato hanno retto bene l'ingente mole di acqua caduta dal cielo in virtù anche del fatto che viste le condizioni del mare i fiumi e i torrenti hanno faticato non poco a far defluire tutte le acque.
Dunque scampato pericolo ma la pioggia e il mare non sono state le uniche due componenti di questo Maltempo: il vento, difatti, ha forse causato i più forti disagi e purtroppo anche una vittima.
Sempre dalla rete wunderground ligure registriamo una raffica massima di ben 105,6 Km/h a Chiavari (GE), 90,1 Km/h a Savona, 86,9 Km/h a San Benedetto (SP).
Dunque un vento a regime di tempesta che ha sferzato da Ponente a Levante la nostra Regione.
In queste ore le raffiche proseguirano ancora per qualche ora, da domani mattina, seppure sempre forti, i venti tenderanno lentamente a scemare.
Questa la fotografia di questo Lunedì 29 Ottobre...in attesa che giunga l'autunno anche da un punto di vista termico.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Tempesta di vento. Mareggiate e nubifragi nel ponente genovese

A cura di Marco Ellena, 29 Oct 2018 alle ore 17:43

Dopo la pioggia è il vento a sferzare la Liguria con raffiche da burrasca. Numerose le segnalazioni di alberi e rami caduti al suolo. Il vento di tempesta sta sferzando la Liguria da Ponente a Levante dai quadranti meridionali. Anche il mare in virtù della forte ventilazione risulta in burrasca con onde alte anche sei metri e mare che ha invaso le strade di alcune località costiere. Le precipitazioni sembrano al momento calate fatto salvo per nuclei molto intensi ma anche molto localizzate sul ponente del genovesato.
Più tardi aggiorneremo con dati più precisi

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Linea temporalesca in risalita dal mare nello spezzino. Per il genovesato attesa per le ore centrali della giornata

A cura di Marco Ellena, 29 Oct 2018 alle ore 10:17

La situazione al momento sembra migliore del previsto...almeno per il genovesato. Diverso il discorso per lo spezzino dove in mattinata si è abbattuto un violento temporale causato da una linea temporalesca in risalita dal mare.
Allo stato attuale sembra che questa linea temporalesca sia in lento spostamento da levante verso ponente e attualmente sta colpendo l'area delle cinque terre.
Sempre che questa linea temporalesca venga costantemente alimentata dalle correnti ce l'aspettiamo sul genovesato per la tarda mattinata-inizio pomeriggio ma al momento fare previsioni è piuttosto difficile.
Monitoreremo la situazione per aggiornarvi sullo stato delle previsioni in tempo reale.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

E' allerta rossa per buona parte della Liguria. Occhi puntati sui corsi d'acqua.

A cura di Marco Ellena, 29 Oct 2018 alle ore 7:00

La notizia è di ieri: l'ARPAL ha diramato l'allerta meteo per la Liguria; arancione per il Ponente, rossa per tutti gli altri settori.
Secondo i nostri modelli di calcolo sul genovese potrebbero cadere attorno a 152 mm di pioggia che si sommano alle già ingenti precipitazioni cadute ieri e l'altro ieri.
Diversi sono i fattori che hanno fatto diramare l'allerta rossa e che ci preoccupano: le forti piogge previste, i terreni zuppi che avranno poca capacità di assorbire le precipitazioni, lo stato dei tombini ormai ricoperti di foglie rami e ogni genere di detrito, il mare mosso che rallenterà il defluire delle acque dai corsi d'acqua.
La pericolosità è legata anche al fatto che essendo i corsi d'acqua in Liguria tutti (o quasi) dei torrenti questi potrebbero crescere e gonfiarsi fino a livelli preoccupanti in poco tempo.
Anche se noi non amiamo i facili allarmismi, tutti questi parametri, fanno si che anche noi siamo abbastanza preoccupati su quella che potrebbe accadere.
Sperando che poi in realtà non accada nulla di potenzialmente pericoloso vi invitiamo comunque a mantenere uno stato di vigilanza elevato e ad intraprendere tutte le misure di autoprotezione che in questo caso sono consigliabili. Vi invitiamo, inoltre, a limitare il più possibile gli spostamenti, se strettamente necessario farlo sfruttando i mezzi pubblici rispetto ai mezzi privati, di cercare di stare alla larga dalle aree esondabili o facilmente allagabili. Da canto suo il Comune di Genova, ad esempio, ha disposto la chiusura di tutte le scuole, dei parchi pubblici, dei cimiteri, dei musei comunali. Nel campo dei privati invece segnaliamo la chiusura di alcuni centri commerciali tra cui la nota Fiumara. Dunque non ci sono scuse, spostamenti al minimo indispensabile.
Nelle prossime ore vi aggiorneremo sulla situazione.
Dunque a presto sempre qui, su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Perturbazione alle porte. Tra qualche ora si parte

A cura di Marco Ellena, 28 Oct 2018 alle ore 23:57

Dal satellite si nota in modo evidente la nuova perturbazione ormai alle porte con una lunga coda che si estende dalla Francia settentrionale all'Algeria e Marocco. Proprio la coda più meridionale è quella che stiamo monitorando con attenzione: il passaggio del fronte, difatti, in questi minuti sta generando una ciclogenesi sul golfo ligure. Questo minimo risucchierà da sud a nord questa lunga coda perturbata. Già in questi minuti il risucchio dei blocchi precipitativi sta prendendo piede e come temuto, con il passaggio sul Mediterraneo delle correnti calde queste si gonfiano di umidità e vanno ad intensificare ulteriormente i nuclei precipitativi.
Le piogge giungeranno dunque dal mare e come spesso accade in questi casi la Liguria sarà sotto effetto stau che incrementerà ulteriormente l'entità delle precipitazioni.
Dunque correnti calde e umide in risalita da sud.
Attenzione alle prossime ore.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

In 2 giorni caduti oltre 130 mm di pioggia (97mm solo oggi). E ora occhi puntati a Lunedì

A cura di Marco Ellena, 28 Oct 2018 alle ore 19:52

Come previsto tra la nottata e le prime ore del mattino di oggi un'intenso nucleo precipitativo ha colpito soprattutto il genovesato. Questa volta è stata soprattutto la Valpolcevera ad accumulare i maggiori quantitativi di precipitazioni.
Dai dati che ci giungono dalla rete wunderground ligure solo la centralina di xxx ha registrato più acqua della nostra centralina: alle ore 19.40 la pioggia caduta nel corso della giornata di oggi è stata di 96.8 mm e quella complessiva caduta nel corso dei due giorni (Sabato 27 e Domenica 28) è stata di 131.8 mm. Un valore davvero ragguardevole che ha contribuito non poco a gonfiare i corsi d'acqua.
Al momento non segnaliamo casi di particolare criticità se non ad una certa ora del pomeriggio di ieri quando il Bisagno aveva raggiunto il primo livello di guardia per poi rientrare ampiamente sotto i livelli di sicurezza.
Quello che abbiamo appena passato è solo il primo dei fronti in arrivo questa settimana: come già detto, dopo la breve pausa precipitativa che stiamo vivendo in questo momento, già nel corso della nottata di domani riprenderà a piovere inizialmente con intensità debole o moderata ma nel corso della mattinata di domani i fenomeni andranno ad intensificarsi andando ad assumere carattere torrenziale.
I corsi dacqua già gonfi per le acque ricevute nel corso di questo week-end andranno a gonfiarsi in modo significativo.
Al momento ci risulta complicato stabilire se e dove si verificheranno delle esondazioni ma sta di fatto che la situazione risulterà sicuramente critica.
Se possibile, dunque, vi sconsigliamo domani di uscire di casa e vi suggeriamo di allontanare auto e ogni bene dalle vicinanze dei corsi d'acqua FIN DA SUBITO a scopo preventivo. Per NESSUN MOTIVO avvicinarsi ai corsi d'acqua con il fenomeno precipitativo in atto e dunque prestare la massima attenzione alle indicazioni che gli organi ufficiali (ARPAL ed istituzioni locali) dirameranno nel corso della giornata di domani.
Dal canto nostro aggiorneremo la situazione in tempo reale.

Vi salutiamo comunicandovi che nella sezione real-time legata ai dati proveniente dalla nostra centralina abbiamo aggiunto un nuovo parametro relativo al numero di giorni di pioggia consecutiva con il relativo quantitativo pluviometrico associato. Speriamo che questo ulteriore sforzo sia apprezzato da tutti voi...seguiteci numerosi, a presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Fase di acuto maltempo fino a Lunedì (incluso). Occhi puntati sui modelli

A cura di Marco Ellena, 28 Oct 2018 alle ore 0:30

Intense precipitazioni hanno colpito nel corso di Sabato 27 la Regione e più segnatamente il genovesato prima e lo spezzino poi. Precipitazioni eccezionali nell'entroterra fenomeno che ha implicato il rempimento dei bacini fluviali da monte.
Alcuni allagamenti localizzati si sono registrati nel genovesato dove la pioggia battente ha coinvolto maggiormente il levante con piogge torrenziali in Val Bisagno e alcune grandinate nell'area genovese di Sturla.
Nell'entroterra genovese si sono segnalati anche dei temporanei black out nell'erogazione dell'energia elettrica.
Come previsto il Maltempo è giunto anche sulla nostra Regione accompagnata da forti venti meridionali il che ha contribuito a rinforzare in modo marcato il moto ondoso. Il mare in burrasca sta rallentando il normale deflusso delle acque piovane dai bacini pluviali che, unitamente alle forti precipitazioni, si stanno ingrossando in modo significativo.
Nel momento in cui vi scriviamo le forti precipitazioni notturne previste devono ancora sopraggiungere. Occhi puntati dunque alle prossime ore ma non solo: deve ancora passare completaente questa intensa perturbazione che già abbiamo nel mirino la prossima che si prospetta essere intensa almeno quanto quella attuale. La seconda perturbazione dovrebbe raggiungere la Liguria nella seconda metà di Domenica e apportare forti piogge da Domenica sera a tutto Lunedì. Si tratterà di una seconda importante ondata di Maltempo che si sommerà a quella in atto in queste ore e che dunque ci preoccupa un po' di più di quella giunta nella giornata di Sabato. Non siamo abituati ad usare toni allarmistici e non lo faremo nemmeno ora ma gridiamo forte un'appello: massima prudenza!
Ricordiamoci sempre che un'atteggiamento precauzionale può risparmiare spiacevoli sorprese e al massimo, se tutto ciò non dovesse accadere, si è solamente preso un'atteggiamento prudente che male non fa mai.
Vi invitiamo dunque a seguire i prossimi aggiornamenti sul nostro portale ma soprattutto seguite le indicazioni degli organi ufficiali (ARPAL su tutte) e non fidatevi mai degli annunci (sensazionalistici o eccessivamente prudenti) di altre fonti web o di informazione in generale. Ricordatevi sempre che gli unici organi che possono lanciare allerte sono gli enti regionali come ARPAL e le uniche fonti di informazioni sugli atteggiamenti da intraprendere sono le istituzioni locali.
Da canto nostro facciamo il nostro dovere e vi riassumiamo quello che è il quadro secondo i modelli a nostra disposizione:

Domenica 28 notte: FORTI PIOGGE E TEMPORALI. Mare agitato. Prestare massima attenzione

Domenica 28 mattina: cieli molto nuvolosi o coperti. Possibili deboli piogge o al massimo moderate

Domenica 28 pomeriggio: cieli molto nuvolosi o coperti. Possibili deboli piogge sparse.

Lunedì 29 notte: cieli coperti, possibili deboli piogge sparse

Lunedì 29 mattina: cieli coperti. Piogge inizialmente moderate con tendenza ad aumento dell'intensità fino a forti.

Lunedì 29 pomeriggio: cieli coperti. Piogge forti o molto forti (MASSIMA ATTENZIONE).

Lunedì 29 sera: cieli molto nuvolosi. Possibili deboli piogge sparse

Martedì 30 notte: cieli molto nuvolosi. Precipitazioni assenti

Martedì 30 mattina e pomeriggio: cieli irregolarmente nuvolosi, precipitazioni assenti

Tendenza: nuovo peggioramento da Mercoledì 31



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Il blocco anticiclonico crolla all'improvviso. Strada spianata alle perturbazioni autunnali

A cura di Marco Ellena, 26 Oct 2018 alle ore 1:23

Ci siamo: il meteo stabile da fine primavera è ormai giunto al termine. Alle alte latitudini già da alcune settimane si è ormai formato il canonico ciclone subpolare che spinge classicamente le perturbazioni all'interno del catino europeo.
Fino ad oggi l'anticiclone aveva retto proprio sul nostro PAese bloccando le perturbazioni tra Spagna e Francia. Ora, invece, la continua erosione dei flussi instabili occidentali e nord occidentali porrà fine al blocco anticiclonico anche sull'Italia. Dunque perturbazioni (tante) in arrivo e piogge (tante) pure.
Abbiamo già visto una settimana fa come alcuni tentativi di incursioni fresche ed instabili dallla Scandinavia avrebbero sfiorato il nostro Paese senza riuscire a sfondare pienamente.
Nel corso della giornata di Sabato l'ennesima incursione instabile dal nord scenderà verso sud questa volta però causando un proprio tilt nell'area anticiclonica che fino a quel momento regnava sull'Italia: l'affondo (nemmeno troppo convinto) di tale fronte perturbato da nord causerà un vero e proprio collasso della struttura anticiclonica.



Nella discesa verso sud il fronte attingerà aria più mite dai bassi strati dell'atmosfera andando ad aumentare di intensità. In particolar modo sul golfo ligure la perturbazione attingerà grosse quatità di energia tanto che, soprattutto tra la serata di Sabato e la nottata di Domenica, potrebbero verificarsi forti temporali (localmente anche autorigeneranti) che potrebbero riversare al suolo quantitativi localmente anche superiori ai 100 mm di pioggia specialmente tra il centro e il Levante ligure.



Nel corso della serata di Sabato la discesa fresca da nord sul Ligure genererà una ciclogenesi che approfondirà un minimo proprio sul golfo. La ciclogenesi attiverà forti venti meridionali che andrà ad ingrossare i mari il che rallenterà il rilascio di acqua dai bacini fluviali lungo le foci.
Dopo una breve pausa precipitativa che avverrà nel pomeriggio di Domenica ecco presentarsi una nuova intensa perturbazione da ovest.



Questa scaricherà una nuova importante ondata di precipitazioni al suolo specialmente nel corso della seconda metà della giornata di Lunedì.
Le precipitazioni si prolungheranno ancora per tutta la nottata di Martedì dopodichè l'allontanamento ad est della perturbazione lascerà un momento di pausa precipitativa sebbene i cieli non si puliranno mai completamente dalle nubi.
Anche in questo caso si tratterà semplicemente di una pausa perchè ecco che sopraggiunge da ovest una terza perturbazione che approccerà la Liguria nella giornata di Mercoledì



Appena qualche ora di pausa che ecco giungere una quarta perturbazione che porterà piogge questa volta tra la giornata di Giovedì e Venerdì...insomma via una perturbazione avanti un'altra in un contesto tipicamente autunnale.
L'autunno 2018 sembra volersi svegliare tutto d'un tratto ed ecco che in un contesto di questo genere vale la pena fare un po' di chiarezza con il classico sunto previsionale che questa settimana riguarderà il periodo 26 Ottobre - 2 Novembre 2018:

Venerdì 26 Ottobre cieli molto nuvolosi o coperti ovunque. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature massime in calo, minime in aumento.

Sabato 27 Ottobre cieli coperti ovunque. Dal pomeriggio inizio dei fenomeni precipitativi da ponente verso levante con intensità crecente nel corso delle ore. In serata fenomeni precipitativi forti o localmente molto forti (PRESTARE ATTENZIONE ai prossimi aggiornamenti). Venti forti o molto forti meridionali, mare molto mosso o agitato. Temperature minime stazionarie, massime in sensibile calo.

Domenica 28 Ottobre cieli inizialmente coperti ovunque. Dal pomeriggio cieli molto nuvolosi. In nottata fenomeni precipitativi ancora molto intensi con locali fenomeni a carattere torrenziale specie sui settori di centro e Levante ligure (prestare la MASSIMA ATTENZIONE). I fenomeni andranno a ridursi di intensità e durata nel corso della mattinata e si esauriranno un po' ovunque entro il pomeriggio. Venti forti meridionali, mari molto mossi o agitati, temperature minime in calo, massime in aumento.

Lunedì 29 Ottobre cieli molto nuvolosi ovunque. Precipitazioni inizialmente assenti, poi primi deboli fenomeni dal primo pomeriggio. In serata fenomeni moderati. Venti moderati o forti meridionali. Temperature in leggero aumento.

Martedì 30 Ottobre cieli inizialmente molto nuvolosi con riduzione a cieli irregolarmente nuvolosi tra tarda mattinata e metà pomeriggio. In seguito nuovo aumento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi un po' ovunque. Durante la notte possibili fenomeni precipitativi residui localmente anche di moderata intensità. Fine dei fenomeni entro il pomeriggio. Temperature minime in calo, massime stazionarie o in lieve calo. Venti moderati meridionali.

Mercoledì 31 Ottobre cieli coperti ovunque. Inizialmente asciutto ma nuovi fenomeni precipitativi a partire da metà giornata fino a carattere moderato. Temperature in calo, vendi moderati meridioanli.

Giovedì 1° Novembre cieli molto nuvolosi o coperti. Possibili precipitazioni fino a carattere moderato. Temperature stazionarie, venti deboli o moderati dai quadranti settentrionali.

Venerdì 2 Novembre altra giornata di maltempo con cieli molto nuvolosi e piogge.

Con questo è tutto, vi salutiamo e, augurnadovi buona permanenza su genovameteo.it vi ricordiamo che stante le previsioni, se necessario, interverremo nelle news anche nel corso del week-end.
Dunque a presto sempre qui su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sole e qualche nuvola in transito nel pomeriggio. Week-end compromesso?

A cura di Marco Ellena, 25 Oct 2018 alle ore 7:00

Novità importanti sul fronte meteo: oggi il meteo tenderà sostanzialmente a reggere con solo qualche nuvola in transito nel pomeriggio mentre sembra confermato non solo il peggioramento di Sabato ma anche Domenica sembra che il meteo sarà compromesso.
Ma veniamo con ordine...
Oggi giornata sostanzialmente stabile con più sole al mattino, qialche nuvola in transito nel pomeriggio. Domani Venerdì ancora un inizio con il sole ma dal pomeriggio le nuvole tenderanno progressivamente ad aumentare fino a condizioni di cielo molto nuvoloso dalla tarda serata. Sabato poi cieli coperti con deboli piogge al mattino, moderate al pomeriggio, forti la sera.
Domenica piogge molto intense nella nottata in progressivo calo entro la mattinata ma condizioni del cielo sempre molto nuvoloso o coperto.
Saremo più precisi nella prossima edizione de La Macchina del Tempo online come sempre dalle prime ore della notte, un'edizione che vi consigliamo caldamente di non perdere perchè potrebbero esserci novità molto significative...dunque a presto sempre su questi canali!!!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Aumenta l'escursione termica. Conferme sul peggioramento di Sabato

A cura di Marco Ellena, 23 Oct 2018 alle ore 7:00

Come previsto la giornata di ieri è trascorsa su un clima soleggiato ma un pochino più fresco rispetto al caldo anomalo del week-end.
La lunga fase asiutta continua mentre le temperature, in particolar modo quelle massime diurne, tenderanno nuovamente a crescere. Contemporaneamente le minime resteranno stabili o caleranno ancora qualcosina così da portare ad un aumento generalizzato dell'escursione termica rispetto agli ultimi giorni.
Sul breve termine non si vedono novità significative se non che le temperature massime recupereranno alcuni gradi andando nuovamente ben al di sopra della media del periodo.
Sul medio termine, invece, giungono conferme sul peggioramento di Sabato quando saranno possibili precipitazioni diffuse e persistenti ma non particolarmente forti. Il peggiormaneto in realtà inizierà già da Giovedì sera ma il grosso delle precipitazioni giungerà per l'appunto, Sabato.
Nei prossimi giorni comunque continueremo a monitorare la situazione per capire meglio, anche, il meteo del prossimo week-end.
Con questo per ora dunque è tutto, vi salutiamo e vi rimandiamo ai prossimi aggiornamenti.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi ventilazione tesa di tramontana. Da domani temperature in auento. Sabato perturbato e ventoso?

A cura di Marco Ellena, 22 Oct 2018 alle ore 7:00

Continua questa fase tardo-primaverile d'autunno. Continua la fase asciutta di questo anomalo autunno 2018.
Durante il week-end si ha avuto molto sole e temperature miti con le spiagge che si sono animate di tanti turisti che ne hanno approfittato per prendersi un'anomalo sole di fine ottobre. In realtà le temperature sono la vera grossa anomalia di questo Ottobre con valori massimi praticamente ovunque sopra i 20°C. Il sole, però, è già molto più pallido di quello estivo o tardo-primaverile. Ma le temperature non sono l'unica anomalia: anche le precipitazioni autunnali sembrano latitare e sembra potranno latitare ancora per diversi giorni...ma veniamo con ordine. Oggi potrebbe attivarsi una ventilazione un pochino più sostenuta di tramontana sebbene il sole dovrebbe regnare sovrano un po' ovunque. Laddove la ventilazione sarà più presente potrebbe far calare di qualche grado le temperature massime rispetto agli ultimi giorni andando ad attestarsi comunque ben al di sopra della media del periodo. Da domani anche questa possibilità di tramontana verrà meno e il sole riscalderà le nostre terre con valori massimi che torneranno a salire portando la colonnina di mercurio, nei prossimi giorni, fino a 25°C sulle due riviere! Valori davvero fuori norma per la media del periodo. Ad oggi nel breve termine non si intravede via di scampo mentre se allunghiamo un po' l'occhio oltre vediamo come per la giornata di Sabato potrebbero verificarsi precipitazioni. Una boccata di ossigeno in una terra che ultimamente stava diventando arida da questa fase asciutta piuttosto prolungata. Oltre che le piogge potrebbe poi intervenire anche un forte vento meridionale ma, tutte queste considerazioni vanno soppesate con la bassa predicibilità delle previsioni data la distanza della data. Ci torneremo sopra comunque sicuramente nei prossimi giorni per vedere come queste prospettive evolveranno nei modelli previsionali.
Per ora dunque è tutto, un saluto a tutti voi e come ogni Lunedì buon inizio di settimana.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Buon compleanno genovameteo.it!

A cura di Marco Ellena, 24 Nov 2017 alle ore 23:00

Tanti auguri genovameteo.it!!
10 anni fa, alle ore 23 si accendeva il cuore di genovameteo.it, un sito web che nasceva come semplice condivisione di dati meteo, con pagine statiche aggiornate di tanto in tanto. Il sito nasceva per idea di Marco Ellena, appassionato di meteorologia da sempre che voleva condividere la sua passione con altri meteo-appassionati.
Col tempo il sito si è arricchito con rubriche fisse (ricordiamo la nostra inimitabile Macchina del Tempo), poi con webcam, con stazioni meteo sempre più precise; poi sono arrivati i social con i quali abbiamo mantenuto un rapporto diretto con i nostri lettori, dobbiamo dirlo sempre più numerosi. Con alcuni di loro abbiamo stretto un rapporto quasi di amicizia perché genovameteo.it è questo: uno spazio di condivisione e di discussione di argomenti di attualità meteo ma non solo.
10 anni sono davvero tanti per un sito meteo amatoriale, un tempo reso possibile dalla vostra presenza fissa e dalla fiducia che ci date ogni giorno sempre di più.
Noi non vogliamo titoli sensazionalistici per attirare più click perché diamo valore alla vostra fiducia e se qualche volta sbagliamo sappiamo che lo abbiamo fatto in buona fede...

...noi speriamo che oggi più che mai ci diate fiducia e continuiate a seguirci così fedelmente come fate oggi. Noi dal nostro lato ci metteremo la nostra, con serietà e passione.
Che dire, tanti auguri genovameteo.it, 10 di questi anni!!!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

ULTIMORA

A cura di Marco Ellena, 23 Nov 2017 alle ore 7:00

ALLERTA METEO ROSSA per PIOGGIA dalle ore 6 alle ore 17

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Content Management Powered by CuteNews