News meteo Genova e Liguria

New Page 1

 MenuMaker

Rischio temporali fino a stasera. Da domani torna l'Alta pressione e le temperature miti

A cura di Marco Ellena, 22 May 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
La situazione atmosferica resta ancora in balia dell'instabilità per tutta la giornata odierna con rischio di temporali e acquazzoni improvvisi per tutta la giornata. Ciò non implica il fatto che il sole non possa riuscire ad uscire ma semplicemente che il clima resterà inaffidabile almeno fino a stasera.
Da domani, poi, un cuneo altopressoreo riporterà il bel tempo su l'intera Regione con temperature che tornerano in su e su valori consoni alla media del periodo.
Dunque ancora qualche ora di attesa prima di ritirare fuori occhiali da sole e mezze maniche, abiamo ancora qualche ora di instabilità.
Per tutti gli aggiornamenti dell'ultima ora seguite costantemente gli aggiornamenti delle previsioni meteo sul nostro portale aggiornate più volte al giorno.
Dunque per ora è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Meteo in peggioramento. Temporali in agguato ino a domani

A cura di Marco Ellena, 21 May 2018 alle ore 8:15

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Oggi il meteo sarà in peggioramento con i temporali che via via nel tempo saranno sempre più probabili.
Una situazione di profonda instabilità che perdurerà per tutta la giornata di domani.
Successivamente, invece, una rimonta anticiclonica riporterà il bel tempo sulla nostra Liguria.
Dunque ombrellini a portata di mano...i temporali sono in agguato!!
A presto con nuovi aggiornamenti su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Siamo tornati...e con tempo fortemente instabile

A cura di Marco Ellena, 18 May 2018 alle ore 0:02

Iniziamo col scusarci con i nostri abituali lettori per il perido di nero dalle news...non vogliamo entrare nel dettaglio ma per problemi di salute di chi vi scrive ci è stato impossibile mantenere aggiornate le news giornaliere...ma ora ci risiamo, prnnti...via!
Ed iniziamo con una macchina del tempo assai trambusta quella che vi proponiamo questa settiamana, una macchina del Tempo che dovrà districarsi tra un clima altamente altalenante, in un contesto pressoreo di forte limbo e qundi altamente ballerino.
Partedo dall'inizio il clima tenderà lentamente a migliirare anche se qualche goccia di pioggia o qualche acquazzone imprvviso non è del tutto da escludere.
Sabato sostanzialmente stabile con qualche temporale pomeridiano isolato soprattutto nell'entroterra e solo localmente sulla costa.
Eccoci a domenica e le mappe di previsioni pioggia si riaccendono viviamente mostrando diffusi rovesci temporaleschi sparsi un po' da Ponente a Levante.



Lunedì, poi, l'approssimarsi di un fronte atlantico porterà un generale aumento della copertura nuvolosa un po' su tutti i settori e non sono da escludersi fenomeni percipitativi anche se non ci aspettiamo più di tanto.



Dalla nottata di Martedì e per buona parte della mattinata i fenomeni precipitativi più corposi dovrebero raggiungere la nostra Regione colpendola in modo progressivo da Ponente a Levante



Poi da Mercoledì ritorno dell'Alta pressione delle Azzorre che dovrebbe riportare il bel tempo su tutta la regione tra l'altro con clima decisamente gradevole.
Sul finire della settimana una leggera cessione pressorea potrebbe (ma il condizionale è d'obbligo) riportare un po' di instabilità.

Ma veniamo ora al classico sunto che questa volta riguarderà il periodo 18-25 Maggio 2018:

Venerdì 18 cieli tra poco e irregolarmente nuvolosi. Nel corso della giornata saranno possibili blandi gocciolamenti o locali brevi acquazzoni. Temperature stazionarie, venti deboli di direzione variaile.

Sabato 19 cieli sereni o poco nuvolosi. Nel pomeriggio possibili formazioini temporalesche sparse nell'entroterra solo localmente in sconfinamento sulla costa. Temperature in aumento, venti deboli di direzione variaile.

Domenica 20 cieli tra poco e irregolarmente nuvolosi. Forte variabilità atmosferica con altenrnanza di sole, nubi e qualche locale acquazzone. Temperature stazionarie, venti deboli di direzione settentrionale

Lunedì 21 l'approssimarsi di un nuovo fronte porterà ad un progressivo aumento della nuvolosità da Ponente a Levante. Entro sera possibili fenomeni precipitativi da Ponente in estensione verso i settori di centro. Altrove ancora asciutto. Temperature in calo, venti deoli da N.

Martedì 22 cieli inizialmente coperti sui settori di Ponente, Centro e Levante, prime schiarite su estremo Ponente. In nottata piogge diffuse e persistenti in esaurimento progressivo col migioramento che procederà da Ponente a Levante. Da Pomeriggio-metà Pomeriggio schiarite ampie su più settori ed esaurimento progressivo dei fenomeni ovunque. Temperature minime in calo, massime in aumento, venti deboli da N in rotazione a SE in serata.

Mercoledì 23 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli dai quadranti meridionali, temperature gradevoli in aumento.

Giovedì 24 cieli sereni o poco nuvolosi. Nel pomeriggio possibile instabilità temporalesca nell'entroterra. Temperature generalmente stazionarie, localmente in calo laddove si verificassero i fenomeni temporaleschi. Venti deboli dai quadranti settentrionali.

Venerdì 25 probabile bella giornata di sole con instabilità pomeridiana.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice permanenza sempre qui su genovameteo.it!!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Clima grigio fino a Giovedì, poi sole prima di un peggiorasmento più serio atteso per Lunedì

A cura di Marco Ellena, 09 May 2018 alle ore 10:28

Amici di genovameteo.it bentrovati.
La giornata di oggi proseguirà sulla falsa riga deigiorni scorsi con nubi e qualche piovasco sparso qua e la. Domani situazione che si ripete con nubi e qualche piovasco sparso. Da Venerdì poi sole e una pausa dalle perturbazioni, pausa che perdurerà fino a Lunedì quando sono attese nuove piogge anche insistenti e moderate.
Ma per questo avremo ancora tempo per riparlarne...per ora dunque è tutto,vi salutiamo e auguriamo at utti voi una felice giornata.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Il ciclone mediterraneo lascia parecchie cicatrici: instabilità e acquazzoni improvvisi saranno all'ordine del giorno

A cura di Marco Ellena, 04 May 2018 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con la Macchina del Tempo.
Sarà una settimana dalla difficile diagnosi meteorologica quella che andremo ad affrontare: il ciclone mediterraneo che è transitato sopra le nostre teste nei giorni scorsi avrà ancora alcuni giorni di vita poi andrà naturalmente ad esaurirsi lasciando però l'atmosfera sul Mediterraneo molto debole (dalla pressione generalmente bassa) e dunque instabilità, acquazzoni improvvisi e temporali saranno all'ordine del giorno...ma veniamo per gradi.

Nella giornata di Venerdì e Sabato il ciclone mediterraneo mostrerà ancora un'intensa attività lasciando la nostra Regione ad aver a che fare con piogge residue e ventilazione moderata...



...anche se, soprattutto Sabato qualche schiarita sarà possibile.
Da Domenica il ciclone tenderà a smorzarsi lasciando però, come abbiamo già detto, l'area mediterranea sotto una situazione pressorea assai compromessa.
Da Domenica inizierà un clima marzolino con sole, nubi e frequenti cambi di tempo con temporali in agguato e acquazzoni improvvisi.



QUesta situazione dovrebbe perdurare per buona parte della settimana col sole che guadagnerà gradualmente spazio ma con l'acquazzone improvviso sempre possibile.
Data la forte instabilità atmosferica le previsioni potrebbero modificarsi di giorno in giorno per cui vi consigliamo di seguire le nostre previsioni frequentemente per rimanere aggiornati sulla situazione.
Per ora, prendendo molto con le pinze quanto di seguito, proviamo a riassumere la tendenza meteo per il periodo 4-11 Maggio 2018:

Venerdì 4 cieli molto nuvolosi con piogge deboli ed intermittenti. Temperature massime in sensibile aumento, minime stazionarie, venti moderati da N.

Sabato 5 cieli irregolarmente nuvolosi con schiarite e annuvolamenti ad alternarsi. Possibili piogge ed acquazzoni improvvisi. Temperature massime in sensibile aumento, minime stazionarie. Venti tra deboli e moderati da N

Domenica 6 cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi. Possibili piogge sparse e qualche temporale. Temperature massime in calo, minime stazionarie. Venti tra deboli e moderati da N.

Lunedì 7 cieli molto nuvolosi. Piogge deboli ed intermittenti al mattino, più diffuse e persistenti al pomeriggio-sera. Temperature in stazionarie, venti deboli da N.

Martedì 8 al mattino e primo pomeriggio alternanza di sole e nubi. In seguito aumento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi con piogge diffuse e persistenti. Temperature stazionarie, venti deboli da N in rotazione a S/SE entro sera.

Mercoledì 9 cieli irregolarmente nuvolosi.Possibilità di acquazzoni o temporali sparsi ed improvvisi.Venti deboli dai quadranti meridionali, temperature massime in sensibile aumento.

Giovedì 10 cieli tra poco e irregolarmente nuvolosi. Possibili acquazzoni improvisi specie nella seconda parte della giornata, nella restante parte asciutto. Venti deboli dai quadranti meridionali, temperature in leggero aumento.

Venerdì 11 proabile situazione di instabilità con alternanza di sole e nubi e qualche acquazzone sparso.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice permanenza qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Crollo imminente dell'Alta Pressione, instabilità crescente. 1°Maggio compromesso?

A cura di Marco Ellena, 30 Apr 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Oggi sarà una giornata prevalentemente soleggiata l'ultima probabilmente di una lunga serie e che aprirà una (forse) lunga serie perturbata.
Il motivo, come già segnalato dalla nostra Macchina del Tempo, è un'usura dell'Alta pressione (che nelle scorse settimane ha garantito bel tempo e clima più che mite anche sulla nostra Regione) che porterà ad un'inevitabile tracollo anticiclonico e ad un'instabilità via via crescente. Il clima potrebbe già cambiare domani, Martedì 1° Maggio con un'aumento progressivo della copertura nuvolosa e un'aumento progressivo della probabilità di precipitazioni che saranno dapprima timide ed intermittenti, poi sempre più decise ed insistenti. Giungeremo a Mercoledì 2 Maggio con clima grigio e frequentemente piovoso con le temperature che caleranno nuovamente a picco.
Questa situazione di diffusa instabilità dovrebbe perdurare almeno fino a Sabato (incluso) con solo qualche sprazzo di sole qua e la durante la settimana.
Insomma il meteo è destinato ad un deciso mutamento e il cambiamento sembra imminente.
Intanto continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti consultando anche le nostre previsioni aggiornate più volte al giorno.
A presto con nuovi aggiornamenti...genovameteo.it, stay tuned!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Violenti raffiche di venti. A Bergeggi (Monte S.Elena) rotto il muro degli 80 Km/h

A cura di Marco Ellena, 29 Apr 2018 alle ore 23:26

In queste ore si segnalano forti raffiche di vento associati a celle e supercelle temporalesche sparse, soprattutto sui versanti padani che localmente risultano grandinigeni.
Piogge segnalate anche sul Ponente ligure e a macchia di leopardo sugli altri settori.
Dalla rete wunderground ligure si segnala il record di raffiche di vento nel savonese con ben 82.1 Km/h, quindi 53.7 Km/h a Chiavari (GE), 45.1 Km/h a Savona, 42.6 Km/h a Colle dei Lupi-Dolcedo (IM), 40.4 Km/h a Genova Erzelli e 40.2 Km/h a Busalla (GE).
L'Alta pressione sta cedendo il passo ad una situazione di maggiore vivacità meteorologica che nei prossimi giorni si tradurranno in nuove piogge in arrivo.
Prossimamente nuovi aggiornamenti sulle previsioni.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Il blocco anticiclonico vacilla...fine del meteo stabile

A cura di Marco Ellena, 27 Apr 2018 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento del Venerdì con la nostra Macchina del Tempo che in questa edizione cavalcherà il ponte del 1°Maggio.
Se il ponte del 25 Aprile è trascorso con un clima sostanzialmente stabile non altrettanto si può dire per il 1°Maggio e i giorni a seguire quando il campo di alta pressione andrà via via sfaldandosi e il clima inevitabilmente peggiorando.
Ma veniamo per gradi: Venerdì il campo di alta pressione sebbene in implosione mantiene ancora la pressione alta sul Mediterraneo. Sole e qualche nuvola marittima bassa (specie sui settori centrali) caratterizzerà il Venerdì per poi tornare a migliorare nella giornata di Sabato 28.
Tutti i cicloni in transito sull'Europa fino a quel momento transiteranno oltralpe ma, con l'Alta in arretramento anche sul Mediterraneo il baricentro di questi cicloni si abbasserà sempre più verso sud.
Il primo transito che coinvolgerà anche la Liguria avverrà nella giornata di Domenica 29 quando una profonda doppia depressione giungerà sulla Germania. La profondità della depressione coinvolgerà anche la nostra Liguria che proprio per Domenica sarà meta di intense correnti meridionali che ruotano attorno al minimo depressionario e che impattando sulla catena appenninia ligure rovescerà al suolo piogge da stau specie verso tardo pomeriggio-sera.



Lunedì 30 l'allontanamento verso ovest della depressione riporterà il bel tempo sulla nostra Regione ma ormai l'Alta mediterranea sembra irrimediabilmente compromessa.
Tra la serata di Martedì 1° Maggio e la nottata di Mercoledì 2 Maggio la risalita di un minimo dal Mediterraneo meridionale verso nord riporterà nuove piogge (e sabbia) sulla nostra Liguria.



La risalita a nord della bassa pressione nord-africana richiamerà ad essa aria più fresca da nord che andrà ad approfondire ulteriormente l'area di Bassa pressione.



Violenti acquazzoni sul sud della Francia e piogge intense (ma non eccezionali) anche sulla nostra Regione.
Il minimo traslerà verso ovest e si collocherà attorno a Giovedì 3 Maggio sulla Sardegna. A questo punto la collocazione del minimo farà ruotare le correnti (lo ricordiamo in senso antiorario attorno al minimo) in modo tale che sia il Levante che il Ponente ligure si ritroveranno sotto correnti e vedranno i fenomeni precipitativi più intensi.



Per Venerdì 4 il minimo evolverà verso il sud Italia lasciando la Liguria a che fare con precipitazioni residue in esaurimento.

Insomma due passaggi perturbati nei prossimi sette giorni che manterranno il clima instabile per buona parte della settimana.

Vediamo ora il classico sunto previsionale per il periodo 27 Aprile - 4 Maggio 2018:

Venerdì 27 Aprile cieli irregolarmente nuvolosi specie sui settori di centro. Precipitazioni assenti sebbene deboli piovaschi non sono del tutto esclusi specie sui settori marittimi centrali. Temperature in leggero aumento, venti deboli di direzione variabile.

Sabato 28 Aprile cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, temperature minime in calo, massime in aumento. Venti inizialmente deboli dai quadranti settentrionali in rotazione ai quadranti meridionali entro il pomeriggio.

Domencia 29 Aprile aumento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi al pomeriggio. Deboli piovaschi da tardo pomeriggio in intensificazione dalla tarda serata. Temperature in calo, venti moderati da S.

Lunedì 30 Aprile graduale miglioramento delle condizioni meteo con ancora possibili deboli piogge la notte in esaurimento entro la mattinata. Dalla mattinata miglioramento graduale delle condizioni meteo fino a cieli sereni o poco nuvolosi. Venti moderati da S in calo a deboli entro sera. Temperature stazionarie.

Martedì 1° Maggio cieli irregolarmente nuvolosi con progressivo aumento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi dal pomeriggio. Possibili deboli precipitazioni dalla serata. Venti deboli da S/SE in rotazione a N/NE entro sera. Temperature in calo.

Mercoledì 2 Maggio cieli molti nuvolosi su tutta la Liguria. Possibili precipitazioni la notte, in seguito deboli piovaschi intermittenti al mattino. Dal pomeriggio nuova intensificazione dei fenomeni su tutti i settori fino a piogge deboli o moderate. Temperature in sensibile calo. Venti moderati dai quadranti settentrionali.

Giovedì 3 Maggio cieli molto nuvolosi o coperti ovunque. Piogge moderate o forti sull'estremo Ponente e Levante ligure, deboli o moderate altrove. Venti moderati dai quadranti settentrionali, temperature stazionarie o in lieve calo.

Venerdì 4 Maggio probabili piogge residue in esaurimento durante la giornata.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi buona giornata e buona permanenza su genovameteo.it

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi qualche nube qua e la ma sostanzialmente stabile. 1° Maggio tra luci e ombre?

A cura di Marco Ellena, 26 Apr 2018 alle ore 7:00

Amici di genovamenteo.it bentrovati. La giornata di oggi trascorrerà tra sole e qualche nuvola qua e la; addensamenti più consistenti sui settori centrali, maggiori schiarite sulle due riviere, maggiori addensamenti sui versanti marittimi, maggiori schiarite sui versanti padani.
Questa la situazione attesa oggi, una situazione fotocopia alla giornata di ieri, 25 Aprile festa della Liberazione.
Anche laddove gli addensamenti saranno più consistenti questi verranno meno entro metà pomeriggio riportando il sole su tutti i settori.
Belle giornate di sole che si ripresenteranno anche Venerdì e Sabato, poi da Domenica nuovo aumento della copertura nuvolosa e, ad oggi, non si escludono episodi temporaleschi Domenica sera e Martedì 1° Maggio sera.
Riassumendo la situazione fino al 1° Maggio avremo...

GIOVEDI' 26 APRILE nuvolosità irregolare sui settori marittimi di centro, poco nuvolosi sui settori marittimi di Ponente e Levante, sereno altrove. Precipitazioni poco probabili.

VENERDI' 27 E SABATO 28 APRILE cieli sereni o poco nuvolosi ocunque.

DA DOMENICA 29 APRILE A MARTEDI' 1° MAGGIO cieli irregolarmente nuvolosi sui settori marittimi di centro. Maggiori schiarite sui settori marittimi di Ponente e Levante, cieli poco nuvolosi altrove. Nelle serate di Domenica 29 e di Martedì 1° Maggio non sono da escludere locali episodi temporaleschi da instabilità.

Torneremo sopra più in dettaglio sulle prospettive per le festività del 1°Maggio nella prossima edizione de La Macchina del Tempo online come sempre dalle prime ore della notte...dunque a presto sempre qui su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Qualche nuvola al mattino, dal pomeriggio migliora. Domani sereno poi nuovo peggioramento?

A cura di Marco Ellena, 24 Apr 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati. Ieri un po' di caligo e qualche nuvola bassa qua e la, oggi nella prima parte della giornata situazione fotocopia mentre dal pomeriggio avremo un generale miglioramento delle condizioni meteo fino a cieli poco nuvolosi entro sera.
Domani proseguirà il meteo sereno con temperature massime molto alte per la media del periodo e valori vicini ai 30°C o localmente anche superiori sulle due Riviere.
Giovedì poi nuovo peggioramento con nuova caligo e nubi basse marittime. Situazione che perdurerà almeno fino a Sabato. Tra Venerdì pomeriggio e Sabato mattina non è da escludere anche qualche debole piovasco ma nulla di particolarmente importante. Domenica poi migliora anche se non è da escludere qualche episodio di instabilità localizzata. Dunque strada spianata verso il bel tempo anche se un nuovo peggioramento è alle porte.
A presto con nuovi aggiornamenti meteo nelle nostre news ma anche dalle nostre previsioni aggiornate più volte al giorno.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Parziale aumento della copertura nuvolosa dalla tarda mattinata. Piogge comunque improbabili

A cura di Marco Ellena, 23 Apr 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati e come ogni Lunedì buon inizio di settimana. Come avevamo già trattato nella nostra ultima edizione de La Macchina del Tempo, oggi verremo sfiorati da un peggioramento che transiterà più compiutamente oltralpe. Le prouezioni iniziali parlavano del rischio di episodi temporaleschi ma, stando alle ultime indicazioni dai modelli previsionali, questi fenomeni forse non avverranno.
Il parziale peggioramento delle condizioni meteo ci sarà con un incremento della copertura nuvolosa dalla tarda mattinata ma l'alta pressione sembra tenere bene per lo meno sul nostro Paese. Dunque peggioramento si ma precipitazioni assai improbabili (non del tutto escluse ma molto rare) su tutta la Liguria. Il peggioramento dovrebbe durare per circa 24 ore (durante le quali ci saranno anche alcune schiarite qua e la) e il meteo dovrebbe nuovamente virare al bello circa da domani mattina.
Poi un Mercoledì sostanzialmente stabile e soleggiato prima di un nuovo peggioramento (sempre solo con un incremento nuvoloso) atteso per la giornata di Giovedì.
Insomma rispetto agli ultimi giorni un po' di nuvole in più ma l'ombrello difficilmente sarà da aprire.
In ogni caso, per tutti gli aggiornamenti meteo dai modelli previsionali vi invitiamo a seguire costantemente le nostre previsioni aggiornate più volte al giorno.
Con questo per ora è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sei giorni di anticiclone, sei giorni di sole e caldo. Qualche episodio temporalesco, veloce passaggio perturbato Venerdì 27

A cura di Marco Ellena, 20 Apr 2018 alle ore 0:02

Già da come abbiamo titolato è chiaro quale sarà il motivo prevalente di questa Macchina del Tempo, una Macchina che attraverserà la prima parte di un lungo ponte per il 25 Aprile e 1° Maggio.
Anticiclone dunque, figura barica che si estenderà dall'Africa a sud, alla Spagna centrale ad ovest, alle Isole Britanniche a nord, ai Paesi dell'Europa dell'Est. Una vastissima area anticiclonica che garantirà bel tempo a lungo, specie sul Mediterraneo che rimarrà l'ultimo avamposto del blocco anticiclonico anche in seguito a ripetuti assalti atlantici.



Il primo serio affondo perturbato averrà per Lunedì 23 quando un fronte Atlantico si spingerà dall'Oceano verso l'Europa; il cuore dell'Anticiclone, sul Mediterraneo appunto, spingerà a nord la perturbazione con precipitazioni che si solgeranno oltralpe. Qualche fenomeno di instabilità la potremo avere tra Lunedì (isolatamente sulle Alpi) e nella notte tra Lunedì e Martedì sul resto del nord Italia Liguria inclusa



Alla passata temporalesca della notte seguira un Martedì 24 con una rapida rimonta anticiclonica e un'allontanamento ad est della perturbazione riporterà rapidamente il sole ovunque



Sole che durerà ancora qualche giorno prima di un lento peggioramento che accompagnerà l'avvicinamento di un secondo fronte che, molto lentamente, riteniamo giungerà sulla nostra Regione non prima di Venerdì 27



Vediamo dunque di chiarire meglio, col nostro classico sunto previsionale, se e quando pioverà nei prossimi 7 giorni:

Venerdì 20 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o moderati da E/NE. Temperature in aumento con valori massimi sui 26-27°C su genovesato e savonese sulla costa, prossimi o localmente superiori ai 30°C sulle due riviere.

Sabato 21 cieli sereni o poco nuvolosi. Temperature in leggero aumento, venti deboli dai quadranti settentrionali, precipitazioni assenti.

Domenica 22 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, temperature in aumento, venti deboli o moderati da S/SE.

Lunedì 23 iniziali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso. Dalla serata aumento della copertura nuvolosa e possibili temporali in tarda serata. Per il resto della giornata precipitazioni assenti. Temperature massime in aumento, minime in calo la sera. Venti deboli o moderati dai quadranti meridionali.

Martedì 24 la notte possibili temporali sparsi in esaurimento entro la mattinata. Rapida riduzione della nuvolosità fino a ciei poco nuvolosi o sereni già dalla mattinata, dunque per il resto della giornata precipitazioni assenti. Temperature stazionarie o in lieve calo. Venti deboli da E/SE.

Mercoledì 25 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli dai quadranti meridionali, venti deboli da S/SE.

Giovedì 26 cieli inizialmente sereni o poco nuvolosi ma già dalla mattina avremo un aumento della copertura nuvolosa per iniziali nubi alte e sottili. Dal pomeriggio cieli coperti quasi ovunque. Precipitazioni assenti, venti deboli dai quadranti meridionali, temperature stazionarie o in lieve aumento (specie le minime).

Venerdì 27 probabile peggioramento con piogge sparse.

Con questo è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sole e caldo fuori stagione

A cura di Marco Ellena, 19 Apr 2018 alle ore 7:00

L'Alta pressione ha preso possesso anche del Mediterraneo e questo porta a condizioni di stabilità con molto sole per tutti.
Ma il sole non è e non sarà l'unico protagonista della settimana, anzi... le temperature subiranno nei prossimi giorni ulteriori rialzi e porteranno le già miti temperature ancora più in su.
Per l'inizio della prossima settimana arriveremo a toccare i 26-27°C sulla costa nei settori centrali e i 30°C sulle due riviere.
Dunque possiamo già parlare più che di temperature miti di un vero e proprio caldo fuori stagione che ci accompagnerà per tutta la restante parte di Aprile e ci garantirà anche un 1° Maggio soleggiato e caldo.
Insomma per una volta il meteo guarda a nostro favore,non ci resta che goderci queste belle giornate di sole.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Anticiclone dominante...temperature sempre più in su

A cura di Marco Ellena, 18 Apr 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
La giornata di ieri è trascorsa con una prevalenza di sole anche se localmente si sono segnalate fitte foschie mattutine e qualche temporale pomeridiano (con locali grandinate). Il tutto legato ad un'anticiclone ancora in consolidamento che localmente ha causato qualche fenomeno di instabilità. Con il passare delle ore anche questi blandi fenomeni instabili si esauriranno e il sole sarà l'unico protagonista del meteo non solo nel breve termine ma anche sul medio-lungo termine.
Il sole non sarà solo: si farà accompagnare, infatti, da temperature superiori (e non di poco) alla media del periodo. Il caldo fuori stagione sarà sempre più marcato e dalle ultime elaborazioni segnaliamo la possibilità di termiche nei prossimi giorni fino a 27°C sulle coste dei settori di centro e fino a 30°C localmente sulla riiera di Ponente, 28-29°C sulla riviera di Levante.
La notizia va ancora confermata ma pare che il ponte del 25 Aprile e 1°Maggio trascorreranno anch'essi sotto il sole e al caldo...ma su questo torneremo sopra nei prossimi giorni.
Dunque a presto con nuove notizie dal mondo meteo sempre qui, su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Spazio al sole e a temperature più che miti...in settimana si sfonderà quota 26°C!

A cura di Marco Ellena, 17 Apr 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Già ieri si è avuto un assaggio di bel tempo ma da oggi uficialmente entreremo in pieno regime anticiclonico con sole, dunque, assicurato per tutti.
La temperatura diurna già più che mite nei giorni scorsi tenderà ad aumentare ulteriormente raggiungendo quota 23-24°C sulla costa del genovesato oggi, localmente superiore sulle due riviere.
Nei prossimi giorni sempre sole e temperature che gradatamente tenderanno ancora ad aumentare basti pensare che in settimana si sfonderà quota 26°C sulla costa ovunque e localmente, specie nel Ponente ligure, si vedrà avicinare quota 30°C!!

Nella cartina sottostante le anomalie termiche positive che ci portano a valori di temperature fuori stagione:



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Giornata ancora incerta. Miglioramento anticipato a domani. Temperature diurne oltre media

A cura di Marco Ellena, 16 Apr 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati e come ogni Lunedì buon inizio di settimana.
La giornata di ieri è trascorsa tra molte nubi e qualche blanda pioggia sparsa. Oggi ancora qualche nube e qualche schiarita ma nessuna pioggia attesa per oggi. Da domani, poi, il miglioramento vero e proprio con prevalenza di schiarite sugli annuvolamenti.
Le temperature saranno in aumento, specie le massime, con valori che potranno addirittura toccare i 23°C sulla costa e nei prossimi giorni raggiungere il valore di 25°C. Valori termici decisamente sopra la media del periodo.
Al momento non si vedono nel breve e medio termine nuovi peggioramenti delle condizioni meteo dunque strada spianata verso il sole!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Cinque giorni di pioggia consecutive portano un'apporto complessivo di quasi 87 mm di pioggia

A cura di Marco Ellena, 14 Apr 2018 alle ore 14:35

Abbiamo appena attraversato una lunga fase di Maltempo che ha colpito un po' tutta la Liguria. Analizzando i dati dalla nostra centralina rileviamo ben 5 i giorni di pioggia consecutiva con un'apporto pluviometrico complessivo di 86.4 mm di pioggia che portano a 117.3 mm la pioggia caduta complessivamente in questa prima metà del mese e un'accumulo totale da Gennaio 2018 di 683 mm d'acqua.
Valori considereoli fatto confronto soprattutto con gli ultimi anni quando l'apporto pluviometrico complessivo è stato decisamente in deficit. Questo 2018, invece, sembra iniziare con un piglio ben diverso e con valori di precipitazioni in linea con le medie stagionali o addirittura qualcosina in più.
Nell'ultimo periodo piovoso la giornata con le piogge più intense è stato l'11 di Aprile con una pioggia riportata di 36.8 mm (giornata più piovosa non solo dell'ultimo periodo precipitativo ma anche di tutto Aprile 2018). Questo fa capire come e perchè il nostro territorio abbia reagito tanto bene ad apporti complessivi così significativi: tanta pioggia ma ben distribuita nei giorni senza, dunque, fenomeni particolarmente intensi.
Ora ci aspettano ancora qualche giorno di incertezze meteo, forse qualche goccia di pioggia ancora prima di Mercoledì quando il sole dovrebbe ritornare a dominare la Liguria.

Concludiamo doverosamente ricordando che ad oggi, Sabato 14 Aprile 2018, di 27 anni fa (1991) affondava al largo di Arenzano (GE) la nave petroliera Haven causando uno dei più grossi (se non il più grosso) danno ambientale che la Liguria ricordi...noi non vogliamo dimenticare.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Un inizio di settimana stentato, poi sarà la volta del sole!

A cura di Marco Ellena, 13 Apr 2018 alle ore 0:02

Dopo una lunga fase perturbata che ha portato, alla nostra centralina, un'apporto complessivo di circa 83 mm di pioggia (dati più precisi saranno pubblicati nei prossimi giorni), ci aspettano ancora qualche giorno di incertezze prima di una svolta stabile per metà settimana prossima.
Ma come sempre vediamo di analizzare il processo per gradi...
Dopo i vari passaggi perturbati l'atmosfera nel Mediterraneo rimane profondamente segnata anche se un timido aumento pressoreo sarà già evidente da Venerdì 13 quando però la scia lunga della perturbazione del Giovedì porterà ancora alcuni fenomeni precipitativi sparsi (più intensi sul Levante)



ma verso sera potranno vedersi le prime schiarite.
Sabato vivremo un momento di empasse: un blocco anticiclonico dal nord-Europa scenderà sull'Italia da un lato, una nuova perturbazione atlantica si affaccerà dall'altro col risultato che questo fronte resterà pressochè stazionario sul Mediterraneo meridionale e Africa settentrionale per circa 48 ore senza avanzare nemmeno di un passo.



Il risultato sarà un generale peggioramento delle condizioni sulla nostra Regione con aumento della nuvolosità ma privo di fenomeni; precipitazioni che invece saranno battenti proprio sul Mediterraneo meridionale e sulle coste del nord-Africa.
La situazione si districherà nella giornata di Domenica col fronte che riesce a sfondare verso est. I fenomeni precipitativi più significativi saranno sempre sul Mediterraneo meridionale mentre sulla Liguria potrebbero verificarsi qualche piovasco da stau in prossimità dei rilievi o localmente anche sulla costa.



I residui di questa perturbazione saranno liberi di circolare per il Mediterraneo ancora per dieversi giorni portando nubi e locali deboli piovaschi.
Un significativo cambio di circolazione si avrà dalla metà giornata di Mercoledì quando il blocco anticiclonico nord-europeo si riorganizzerà e scoccherà una zampata definitiva verso il Mediterraneo: via piogge, via nubi e avanti con belle giornate di sole.



Belle giornate molto miti di giorno, fresche la sera e al primo mattino...dunque un'escursione termica molto significativa.

Vediamo ora un rapido sunto previsionale per il periodo 13-20 Aprile 2018:

Venerdì 13 prima parte di giornata caraterizzata ancora da molte nubi e qualche piovasco sparso. Dal pomeriggio riduzione della copertura nuvolosa, fine dei fenomeni e prime schiarite. Temperature stazionarie o in lieve aumento,venti deboli o moderati meridionali in rotazione a N in tarda serata.

Sabato 14 nuovo aumento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi. Precipitazioni assenti, ventilazione moderata settentrionale, temperature in aumento.

Domenica 15 cieli molto nuvolosi o coperti con possibilità attorno a metà giornata di qualche debole piovasco. Esaurimento dei fenomeni entro sera. Temperature in aumento, ventilazione moderata o forte da N.

Lunedì 16 cieli molto nuvolosi con possibilità di qualche isolato debole piovasco non organizzato. Temperature in leggero calo, venti moderati da N.

Martedì 17 cieli molto nuvolosi con possibili piogge sparse. Temperature stazionarie o in lieve calo. Venti moderati da N

Mercoledì 18 prima metà ancora con qualche nube in cielo ma con nuvolosità in calo fino a condizioni di cieli poco nuvolosi entro il pomeriggio ovunque. Blandi fenomeni residui la notte in esaurimento entro la mattina. Temperature massime in sensibile aumento, minime in calo la sera, ventilazione moderata da N.

Giovedì 19 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, temperature massime in aumento minime in calo. Venti deboli o moderati da N.

Venerdì 20 probabile bella giornata di sole molto mite durante il dì e più fresca la notte e al primo mattino.

Per ora dunque è tutto, a presto con nuove previsioni ed analisi sempre qui su genovameteo.it

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Inzio e fine giornata piovoso. Porta atlantica spalancata, rischio pioggia anche nei prossimi giorni?

A cura di Marco Ellena, 12 Apr 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati. Il nostro navigar tra giornate piovose prosegue e anche oggi nuove piogge sono attese nei cieli di Liguria. In particolar modo oggi avremo fenomeni in nottata e al primo mattino, poi un temporaneo stop ai fenomeni e addirittura qualche raggio di soleattorno a mezzodì.Ma ecco che dal pomeriggio nuove nubi si addenseranno sull'arco ligure ed entro la sera nuove piogge.
Negli ultimi tre giorni sono caduti all'incirca 70 mm di pioggia ed altri ne cadranno oggi, ma non solo: secondo le ultime elaborazioni, difatti, nuove piogge potranno cadere a partire da Domenica e per i giorni successivi. Dunque una breve pausa (comunque nuvolosa) tra Venerdì e Sabato, poi nuova fase di Maltempo...ma per tutti i dettagli vi rinviamo alla prossima edizione de La Macchina del Tempo che sarà online come sempre nelle prime ore della notte...dunque a prestissimo con nuovi aggiornamenti sempre qui, su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi piogge, forti in serata e domani ancora una giornata interlocutoria.

A cura di Marco Ellena, 11 Apr 2018 alle ore 7:00

I primi due giorni di tre di pioggia previsti sono passati ma la novità è che forse i giorni saranno quattro. Ma veniamo per gradi: oggi cieli tra molto nuvolosi e coperti con piogge deboli diffuse a macchia di leopardo. In serata poi, aumento dell'intensità dei fenomeni precipitativi con piogge difuse di moderata o localmente forte intensità.
Le temperature rimangono rigide e lo resteranno fino a quando non tornerà il sole...e quando tornerà il sole?
Originariamente aevamo previsto rasserenamenti già da domani ma stante le ultime elaborazioni domani in realtà sarà ancora una giornata interlocutoriatra schiarite e annuvolamenti anche intensi che potrebbero dar via a nuovi deboli fenomeni precipitativi.
Venerdì 13 avremo una breve pausa nei fenomeni precipitativi ma pronti via per una nuova perturbazione che dovrebbe entrare nella giornata di Venerdì sera/sabato.
Dunque anche il week-end sembra compr ci torneremo sopra nei prossimi aggiornamenti.
A presto, con nuove novità dal ramo previsionale sempre su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Tre giorni di piogge e clima rigido prima di un nuovo miglioramento

A cura di Marco Ellena, 09 Apr 2018 alle ore 7:00

Saranno tre giorni di Maltempo quello di oggi, domani e Mercoledì prima di un miglioramento che non giungerà prima di Giovedì. La novità è sopratutto sul ramo delle temperature che, in questi tre giorni di pioggia, non saliranno quasi mai sopra i 12°C sul genovesato e savonese, temperature leggermente superiori altrove sulla costa.
Dunque si inizia oggi con le prime piogge che si esauriranno entro sera, poi domani giornata fotocopia con piogge durante il giorno ed esaurimento entro sera, infine Mercoledì giornata che con molta probabilità vedrà i fenomeni più intensi. Non crediamo, comunque, ci siano le condizioni di qualche allerta ma per questo, come sempre, vi rimandiamo alle informazioni di ARPAL (le uniche ufficiali).
Restando al meteo "tradizionale" dicevamo che Mercoledì sarà la giornata con i fenomeni precipitativi più intensi ma anche l'ultimo giorno delle tre di pioggia consecutiva. Giovedì, infatti, tornerà il sole e con il sole anche le temperature torneranno su e anche di molto con valori massimi diurni superiori ai 20°C su molte zone sulla costa e nell'immediato entroterra.
Dunque ombrelli pronti e impermeabili a portata di mano...ci attendono tre giorni bagnati!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Abbattuto il muro dei 20°C su molte località. Record nell'entroterra genovese con valori oltre i 22°C!

A cura di Marco Ellena, 07 Apr 2018 alle ore 16:46

Nella giornata odierna il sole (sebbene pallido in queste ultime ore)ancora presente sta portando le colonnine di mercurio verso l'alto e in molte località si è superata la soglia psicologica dei 20°C.
In particolar modo il record lo stiamo registrando nel genovesato dove, nell'immediato entroterra (ma non solo) abbiamo registrato le temperature più alte.
Nel dettaglio (dati dalla rete wunderground ligure):

Campomorone (GE): 22.6°C
Genova Sampierdarena: 22.4°C
Quiliano (SV): 22.2°C
Altare (SV): 21.7°C
Bargagli (GE): 21.7°C
Masone (GE): 21.7°C
Varese Ligure (SP): 21.5°C
La Spezia: 21.5°C
Genova Pegli: 21.2°C
Vezzano Ligure (SP): 21.2°C
Genova Begato (nostra centralina): 21.0°C
Palo di Sassello (SV): 21.0°C
Savona: 20.7°C
S. Maria Maggiore-Collette (IM): 20.6°C
Imperia: 20.6°C
S. Benedetto (SP): 20.4°C
Genova Quezzi: 20.2°C
Genova Molassana: 20.1°C

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Primi tre mesi del 2018 con record di freddo e pioggia

A cura di Marco Ellena, 07 Apr 2018 alle ore 0:18

Trascorsi i primi tre mesi dell'anno andiamo a fare una rapida analisi statistica su quanto è avvenuto.
Secondo i dati della nostra centralina nei primi 3 mesi del 2018 ci sono stati 25 giorni di pioggia di cui 5 a Gennaio, 9 a Febbraio, 11 a Marzo per un complessivo accumulo pluviometrico pari a 595,6 mm. In particolar modo il mese più piovoso è stato Marzo con 219,7 mm di pioggia, quindi Gennaio con 51,6 mm (dato parziale) e infine Febbraio con 44.5 mm (la somma totale non corrisponde al totale pluviometrico perchè alcuni dati di Gennaio sono mancanti).
Il giorno con l'accumulo pluviometrico maggiore tra quelli registrati è stato il 15 Marzo con 76.2 mm di pioggia.
Per quanto riguarda le temperature il giorno più freddo è risultato il primo di Marzo con una termica mai salita sopra lo zero gradi con una massima di -0.4°C e una minima di -2.0°C (ricordiamo il passaggio del Burian tra fine Febbraio ed inizio di Marzo).
Il giorno col vento più intenso, invece, è stato il 3 di Marzo con un picco massimo di raffica a 71 Km/h da Nord-Est.

In generale possiamo dire che come confermato anche da ARPAL i primi 3 mesi dell'anno sono stati particolarmente piovosi ma fortunatamente la pioggia non si è concentrata in pochi giorni (con probabili eventi alluvionali) ma spalmata su più giorni (quasi 1 mese su 3 è stato di pioggia).
Per quanto riguarda le temperature sicuramente l'elementosaliente è stato il passaggio del Burian che ha abbattuto le temperature con addirittura una giornata (il 1°Marzo) in cui le termiche sono state negative per tutto il giorno.
Insomma un'inverno con la "I" maiuscola...almeno per il 2018.

Sotto le temperature massime e minime del mese di Marzo 2018:



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Tra spinte aricane e flussi atlantici. Temperature su, piogge comunque frequenti

A cura di Marco Ellena, 06 Apr 2018 alle ore 0:01

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con la Macchina del Tempo.
Una macchina che sfilerà in un meteo molto incerto con tre perturbazioni che tenteranno di entrare in azione nel Mediterraneo contrastato dal blocco anticiclonico africano molto poderoso.
Proprio questo blocco anticiclonico africano garantirà per la giornata di Venerdì una bolina circolatoria e dunque un clima soleggiato, molto mite e stabile.
Nei due giorni successivi la parziale traslazione del blocco anticiclonico ad est porterà la nostra Regione a finire sotto flussi meridionali che farà innalzare i tassi di umidità e porterà molte nubi di tipo marittimo lungo i versanti costieri.



Il clima del week-end sarà dunque parzialmente nuvoloso con locali addensamenti più consistenti fino a cieli localmente molto nuvolosi. Non sono completamente da escludere locali deboli gocciolamenti.
In seguito, entro la serata di Domenica una perturbazione impatterà dall'Atlantico sul blocco anticiclonico che dunque avanzerà molto lentamente verso la nostra Liguria.
Tra la serata di Domenica e la mattina di Lunedì, comunque, il fronte atlantico riuscirà a sfondare nel Mediterraneo portando a piogge localmente anche intense.



La perturbazione evolverà definitivamente entro la giornata di Lunedì ma già un nuovo fronte si affaccia da Ponente



Il fronte giungerà in Liguria tra la nottata di Martedì e la mattinata sempre di Martedì portando nuove piogge diffuse su tutta la Regione.
Ed ecco il terzo ciclone, questa volta nord-atlantico, molto profondo ed intenso comparire sulle mappe al largo delle coste settentrionali della Francia.
Questo fronte seguirà una traiettoria che lo proietterà da nord direttamente verso sud-est verso il Mediterraneo.
Questo profondo ciclone (accompagnato da venti intensi e mareggiate diffuse) si fermerà subito ad Ovest della nostra Regione (stoppato dal blocco anticiclonico ora rinvigorito); il nucleo non raggiungerà la Liguria ma i suoi intensi flussi prefrontali si portando tra la serata di Mercoledì e la giornata di Giovedì nuovi apporti pluviometrici importanti.



In seguito, per Venerdì 13 piogge residue dal ciclome ormai esaurito.

Vediamo dunque, un rapido sunto di quanto detto fino ad ora per il periodo 6-13 Aprile 2018:

Venerdì 6 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o assenti, temperature in aumento che nelle ore diurne potrebbero toccare il muro dei 20°C sulle due riviere.

Sabato 7 aumento della copertura nuolosa con nuvolosità irregolare, a tratti intensa specie sui versanti marittimi. Precipitazioni assenti sebbene qualche blando gocciolamento non è del tutto escluso. Temperature in ulteriore leggero aumento, ventilazione debole di matrice meridionale.

Domenica 8 cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi. In serata aumento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi o coperti. In giornata possibile qualche blando gocciolamento, dalla serata possibili deboli piovaschi. Temperature stazionarie, enti moderati meridionali.

Lunedì 9 cieli coperti. Piogge diffuse in mattinata, localizzate nel pomeriggio, in esaurimento la sera. Temperature in leggero calo, venti moderati meridionali.

Martedì 10 cieli molto nuvolosi o coperti. Piogge diffuse e persistenti, possibili locali rovesci temporaleschi. Temperature stazionarie, venti moderati di matrice meridionale. Piogge in esaurimento entro sera. Qualche schiarita in serata.

Mercoledì 11 cieli tra poco nuvolosi la notte e al primo mattino, irregolarmente nuvolosi tra mattina e pomeriggio, molto nuvolosi o coperti entro sera. Possibili deboli precipitazioni a partire dalla serata. Temperature in leggero aumento le massime, in calo le minime la sera. Venti tra deboli e moderati da NW in rotazione a S/SE la sera.

Giovedì 12 cieli coperti. Piogge diffuse e persistenti, localmente a carattere di rovescio temporalesco. Temperature in leggero calo, venti moderati o forti dai quadranti meridionali.

Venerdì 13 probabile condizioni di cieli grigi e locali deboli piogge sparse.

Con questo è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Miglioramento solo dalla seconda metà della giornata. Tornano nubi e piogge nelle prospettive per il week-end

A cura di Marco Ellena, 05 Apr 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Dopo le nubi e le piogge di ieri e l'altro ieri nella giornata odierna vedremo progressiamente il calare e l'esaurimento dei fenomeni precipitativi mentre le nubi resteranno ancora per qualche ora. Un miglioramento delle condizioni meteo, difatti, ce lo aspettiamo non prima della seconda metà della giornata quando le schiarite guadagneranno spazio da Ponente a Levante.
Domani poi una bella giornata di sole prima di un successivo nuovo peggioramento atteso per Sabato. I modelli sono difatti molto ballerini: se inizialmente per il week-end era previsto una situazione divisa a metà (con un sabato soleggiato e una domenica grigia e piovosa), poi condizioni di stabilità, ora i modelli ci indicano per l'appunto un nuovo peggioramento proprio per Sabato e nuove piogge a partire da Domenica.
Dunque sarà fondamentale leggere le prossime elaborazioni modellistiche per sciogliere la prognosi sul week-end e dunque non perdetevi la prossima edizione de La Macchina del Tempo online come sempre dalle prime ore della notte nella quale faremo chiarezza definitiva sul week-end e non solo...dunque a presto con le ultime dai modelli.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Cieli grigi e qualche pioggia sporadica. Miglioramento da domani pomeriggio

A cura di Marco Ellena, 04 Apr 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati. La giornata di oggi seguirà allo stesso modo la giornata di ieri: cieli grigi e qualche pioggia sporadica. Nulla di trascendentale dal punto di vista precipitativo.
Nelle ore successive, poi, le nubi si manterranno stabili sui cieli di Liguria almeno fino a tutta la mattinata di domani ma senza piogge. Dal pomeriggio di domani, poi, progressivo calo della nuvolosità fino a Venerdì quando ritornerà incontrastato il sole.
Oggi grigio e piogge, Giovedì metà grigio e metà discreto, Venerdì sole...e il week-end?
Ne avevamo già parlato nella giornata di ieri promettendovi ulteriori aggiornamenti: le ultime elaborazioni parlano di condizioni maggiormente favorevoli al bel tempo sia Sabato che Domenica. Possibili nuove piogge da Lunedì 9...ma me riparleremo anche in questo caso.
Per ora è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

La settimana riprende con molte nubi e qualche pioggia

A cura di Marco Ellena, 03 Apr 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
La giornata di oggi come da previsione sarà caratterizzata da molte nubi e qualche pioggia, generalmente di debole entità, sparse su tutto il territorio ligure.
Situazione che dorebbe perdurare per 48 ore circa...dunque anche domani nuvole e deboli piogge caratterizzeranno la giornata.
Poi ancora nubi almeno fino la mattinata di Giovedì mentre dal pomeriggio dorebbe riapparire il sole.
Le primissime indicazioni per il prossimo week-end, invece, parlano di una situazione divisa a metà con un sabato maggiormente soleggiato e una domenica con qualche nube e (forse) qualche pioggia.
Ma per parlare di week-end avremo ancora tempo e vi rimandiamo, dunque, ai prossimi aggiornamenti.
Genovameteo.it, stay tuned!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Pasquetta con meteo in peggioramento. Piogge da domani

A cura di Marco Ellena, 02 Apr 2018 alle ore 10:50

Interveniamo nelle news anche di festivo perchè ci sono alcune novità dai modelli previsionali: se da un lato il peggioramento per Martedì e Mercoledì sembra confermato, i flussi prefrontali sembra possano raggiungerci già nella giornata odierna.
Per questo motivo oggi vivremo già un'aumento della nuvolosità, aumento nuvoloso però sostanzialmente innocuo (privo di fenomeni precipitativi).
Da domani, invece, come dicevamo arrivano le piogge che saranno inizialmente deboli ed intermittenti (Martedì e prima parte di Mercoledì) poi più consistenti nella seconda parte di Mercoledì.
Dunque ombrellino a portata di mano per ogni evenienza ma giornata (oggi) piuttosto tranquilla, piogge da domani.
Per ora è tutto, vi lasciamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata di Pasquetta...a presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Prima qualche giorno grigio, poi Pasqua e Pasquetta soleggiate. Nuove piogge Martedì e Mercoledì

A cura di Marco Ellena, 30 Mar 2018 alle ore 0:11

Amici di genovameteo.it bentrovati all'appuntamento settimanale con La Macchina del Tempo, edizione quanto mai interessante perchè sorvolerà, tra l'altro, le festività pasquali.
Ma prima di arrivare a Pasqua trascorreremo un paio di giorni sotto un clima grigio e umido.
Clima associato ad un doppio minimo depressionario nordatlantico che trascineranno con loro un fronte perturbato a testa. Sia il primo (in transito Venerdì) che il secondo (in transito Sabato) avranno perno sul nord Atlantico e sulle nostre teste transiteranno solo le estremità più meridionali di questi due fronti.



I fenomeni saranno dunque blandi e al più intermittenti.
L'allontanamento dei due fronti verso est attiverà, nella giornata di Domenica 1° Aprile, una circolazione settentrionale che pulirà rapidamente i cieli e il sole tornerà a regnare sulla nostra Regione.



Un miglioramento che durerà per almeno 48 ore assicurando non solo una Domenica di Pasqua soleggiata ma anche un Lunedì di Pasquetta.
Ma Martedì cambieranno nuovamente i giochi: due nuovi fronti sono pronti ad entrare questa volta più direttamente nel Mediterraneo; il primo entrerà Martedì



portando piogge in estensione da Ponente a Levante con intensità moderate o localmente anche forti, il secondo Mercoledì con nuove piogge abbondanti.
Giovedì una rimonta anticiclonica di matrice nord-africana dapprima allontanerà le nubi riportando il sole ma successivamente, approssimativamente per Venerdì, la risalita umida dal Mediterraneo riporterà un po' di nubi marittime sui versanti costieri e un po' di maccaja.

Vediamo ora un rapido sunto previsionale per il periodo compreso tra il 30 Marzo 2018 e il 6 Aprile 2018:

Venerdì 30 Marzo cieli molto nuvolosi o coperti ovunque. Alternanza tra fasi asciutte e fasi debolmente piovose. Temperature stazionarie, ventilazione moderata dai quadranti meridionali.

Sabato 31 Marzo cieli molto nuvolosi o coperti. In serata miglioramento delle condizioni meteo con schiarite sempre più ampie. Possibili deboli piovaschi sparsi fino al primo pomeriggio, poi esaurimento dei fenomeni. Temperature massime stazionarie, minime in leggero calo la sera. Venti moderati dai quadranti meridionali in calo a deboli e in rotazione a N in serata.

Domenica 1° Aprile cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, ventilazione tra debole e moderata settentrionale, temperature in sensibile aumento con valori massimi più che miti e che potrebbero toccare soglia 20°C sulla Riviera di Ponente.

Lunedì 2 Aprile cieli sereni o poco nuvolosi. In serata nuovo incremento della copertura nuvolosa da Ponente verso Levante. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali in rotazione a S in serata. Temperature massime stazionarie, minime in aumento.

Martedì 3 Aprile cieli molto nuvolosi o coperti. Piogge tra moderate e forti. Temperature in calo, venti moderati dai quadranti meridionali.

Mercoledì 4 Aprile cieli coperti ovunque. Piogge moderate o forti, localmente molto forti. Temperature stazionarie, ventilazione moderata o forte dai quadranti meridionali.

Giovedì 5 Aprile miglioramento delle condizioni meteo fino a cieli sereni o poco nuvolosi entro la mattinata. Dalla serata foschie e nubi alti e sottili. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature in aumento

Venerdì 6 Aprile probabile giornata di maccaja.

Con questo è tutto, vi lasciamo a questo weekend di Pasqua augurando a tutti voi che siano giornate di serenità.
A presto su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Nuvole e qualche debole pioggia. Prossime giornate grigie e piovose. Poi Pasqua di sole e nuove piogge da Martedì

A cura di Marco Ellena, 29 Mar 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Oggi arrivano le piogge annunciate nei giorni scorsi. Non si tratterà in realtà di precipitazioni diffuse e persistenti bensì di piogge molto localizzate e non organizzate: piogge deboli ed intermitenti caratterizzeranno un po' tutta la giornata di oggi ma anche domani e dopo.
Da domani i fenomeni saranno leggermente più diffusi ma sempre di debole intensità.
Peggioramento dunque fino a Sabato quando poi progressivamente la situazione andrà a migliorare regalandoci poi una Domenica di Pasqua solegiata per tutti.
Da Lunedì pomeriggio poi nuovo incremento della copertura nuvolosa per un Lunedì di Pasquetta divisa a metà.
Da Martedì nuovo peggioramento con piogge diffuse e persistenti ad oggi ancora da quantificare in termini di volume di precipitazioni.
Maggiori dettagli sulle festività pasquali nella consueta edizione settimanale de La Macchina del Tempo online come sempre dalle prime ore della notte...dunque a presto e stay tuned!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Nuvolosità in aumento. Qualche piovasco da domani. Pasqua al sole

A cura di Marco Ellena, 28 Mar 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati. La situazione meteorologica è ad un nuovo giro di boa con un cambiamento all'orizzonte.
Già da oggi la nuvolosità sarà in aumento ma priva di precipitazioni di rilievo. Da domani non sarà solo il cielo grigio a farla da padrona ma intererranno anche deboli piovaschi sparsi intermittenti prima di un peggioramento più consistente atteso per Venerdì con piogge sempre deboli ma più insistenti ed organizzate.
Il meteo resterà poi ancora in bambola fino a Sabato mentre per la giornata di Domenica di Pasqua è confermato un netto miglioramento con il ritorno del sole un po' ovunque.
Prossimamente cercheremo di approfondire meglio il meteo per il periodo delle feste pasquali mentre per ora ci fermiamo qui, augurando a tutti voi una felice giornata.
Dunque a presto su genoameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Prevalentemente soleggiato, domani qualche nube marittima poi Venerdì pioggie. Pasqua salva?

A cura di Marco Ellena, 27 Mar 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
La giornata di oggi trascorrerà sul filo tra una bella giornata soleggiata ed una giornata con qualche foschia o nube alta e sottile.
Nel complesso, comunque, sarà una giornata stabile e asciutta.
Le temperature notturne e di primo mattino saranno relativamente basse ma, grazie all'insolazione durante la giornata assumeranno valori più che miti. La sera, poi, con l'aumento nuvoloso previsto per il giorno dopo le temperature scenderanno ma non di quel tanto per cui anche le minime, tra la nottata di oggi e domani, saliranno di qualche grado.
Primo peggioramento preisto è quello di Venerdì quando le precipitazioni saranno diffuse e peristenti su tutta la Liguria e rappresenterà la 12esima giornata di pioggia del mese di Marzo 2018 (dati disponibili nella sezione Analisi > Statistiche centralina).
Al momento in cui vi scriviamo sembra che le elaborazioni vedano un compattamento dei fenomeni precipitativi tra Venerdì e Sabato lasciando la Domenica di Pasqua sotto il sole; una novità importante che dovrà per essere ancora riconfermata.
Per ora dunque ci fermiamo qui, i salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Tra qualche nube e qualche rasserenamento

A cura di Marco Ellena, 26 Mar 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
La giornata di oggi trascorrerà tra attimi con maggiori rasserenamenti e fasi più nuvolose. Non sono attese comunque precipitazioni.
Saranno giornate con continua alternanza di sole e nubi ma il primo vero peggioramento dovrebbe avvenire attorno a Giovedì 29 quando potranno essere possibili anche precipitazioni (comunque ancora da confermare). Anche l'ipotetico peggioramento di Giovedì non dovrebbe essere comunque molto significativo.
Migliorano, parzialmente, invece le attese per la giornata di Pasqua: le precipitazioni previste, difatti, sembra possano anticipare di alcune ore e concentrarsi nella serata tra Sabato e Domenica lasciando poi la giornata di Pasqua sotto molte nubi ma pochi fenomeni precipitativi.
Parliamo già della Domenica di Pasqua ma sappiamo anche che la distanza di preisione rende queste prospettive tali, cioè solo prospettive e non vere previsioni attendibili...per quelle doremo aspettare ancora qualche giorno e comunque ci torneremo sopra ancora.
Per ora dunque è tutto, vi auguriamo buona giornata e, come ogni Lunedì che si rispetti un buon inizio di settimana a tutti voi!




Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Marta Vincenzi unica colpevole dell'alluvione 2011...possibile?

A cura di Marco Ellena, 24 Mar 2018 alle ore 13:08

E' la notizia del momento: Marta Vincenzi, ex sindaco di Genova condannata in Appello a 5 anni di reclusione per i fatti dell'alluvione del 2011.
Il sottoscritto che vi scrive, sia chiaro, non appartiene ne appoggia quella classe politica piuttosto che l'altra ma cerca di fare una riflessione su quanto accaduto.
L'alluvione del 2011 fu un alluvione lampo: il Rio Feregiano passò da una quota più che normale ad una di esondazione nell'arco di 30 minuti scarsi.
Le allerte erano state lanciate ma il momento clou del peggioramento meteo era la fase di uscita dalle scuole.
Tutti gli edifici scolastici non sono stati colpiti seriamente dalle alluvioni e se gli studenti avessero atteso l'uscita da scuola quando il grosso dell'onda di piena era passata probabilmente avremo contato un numero di vittime molto inferiori.
Dunque tutta la responsabilità è a Marta Vincenzi o non ha funzionato qualcosa nella comunicazione tra scuole-studenti e famiglie che avrebbero dovuto evitare di mettersi in iaggio in quei maledettissimi momenti?
In quanto webmaster di genovamenteo.it mi permetto di esprimere il mio personale parere: l'errore è stato far uscire gli studenti, non mandarli a scuola e se colpe ci sono state, queste sono state di tipo comunicativo: tutte le scuole doevano ricevere l'ordine di non far uscire gli studenti...dunque Marta Vincenzi cosa rappresenta?? Il solito Capro Espiatorio all'italiana.
Questo è come la penso personalmente ma sono curioso di sapere voi cosa ne pensate.
Esprimete il vostro pensiero ("colpeole" o "innocente") nei sondaggi in calce alla home page oppure commentando questo articolo su facebook.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Lungo termine: temperature miti. Qualche passaggio perturbato, piogge intense per l'8 Aprile?

A cura di Marco Ellena, 24 Mar 2018 alle ore 12:43

Alla faccia di quelli che avevano previsto il burian bis le nostre elaborazioni parlano un linguaggio totalmente diverso: ci attendono giorni tutto sommato miti con valori spesso oltre la norma.



Questa è un'istantanea del 3 Aprile ma buona parte del periodo monitorato vedrà anomalie termiche positive per la media del periodo.
Per quanto riguarda i transiti perturbati questi faticheranno un pochino ad entrare nel Mediterraneo e spesso i fenomeni precipitativi in Liguria saranno tali per effetto stau legato alle circolazioni prefrontali che investiranno la Liguria.
Dunque deboli piogge il 30 Marzo, poi per il 1° Aprile (Domenica di Pasqua) un passaggio frontale più deciso con piogge più organizzate ed intense.
Nuovo passaggio perturbato il 3 Aprile con piogge tra moderate e forti, infine l'8 Aprile (data massima in cui ci sentiamo di spingerci) potrebbe giungere in Liguria una forte perturbazione.



Dunque clima atlantico con temperature miti e frequenti passaggi precipitativi che in sintesi saranno:

VENERDì 30 MARZO deboli piogge marittime da stau
DOMENICA 1° APRILE (Domenica di Pasqua) piogge diffuse e persistenti
MARTEDì 3 APRILE piogge diffuse e persistenti
DOMENICA 8 APRILE forti piogge anche a carattere torrenziale (previsione ASSOLUTAMENTE DA CONFERMARE).

QUesta è una chiaccherata meteo sulle possibili prospettive dettate dalle elaborazioni modellistiche sul lungo termine attuali.
Ovviamente tutto può ancora cambiare ma queste sono le attuali prospettive...staremo a vedere.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Due perturbazioni entrano nel Mediterraneo. Uno ci schiverà a nord, uno a sud. Temperature diurne miti

A cura di Marco Ellena, 23 Mar 2018 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con La Macchina del Tempo.
L'area mediterranea sarà ancora meta di fronti perturbati che transiteranno, però, con traiettorie ben diverse.
La prima perturbazione entrerà diretta nel Mediterraneo puntando direttamente Sardegna e centro-sud Italia. La Liguria non sarà direttamente coinvolta ma nella giornta di Sabato i fussi prefrontali meridionali associati al vortice porteranno aria mite e umida da sud verso nord sulla nostra Regione. Per effetto stau qualche debole pioggia sarà possibile soprattutto (ma non solo) sul centro della Regione.



Con il passare delle ore l'allontanamento del vortice verso sud-est farà enir meno questi flussi umidi meridionali e il meteo tornerà a migliorare.



Nel frattempo un fronte nord-atlantico si organizzerà e scenderà fin all'area europea centrale. La provenienza da nord-ovest farà si che buona parte dei enomeni si eserciteranno sui versanti esteri delle Alpi mantenendo più asciutta l'Itaia e la nostra Regione



Saranno possibili al massimo deboli pioaschi sparsi ma nulla di più.
Infine, sul finire della settimana, una rimonta anticiclonica di matrice nord-africana riporterà clima più stabile e temperature decisamente superiori alla media del periodo.



Vediamo ora di riassumere brevemente la tendenza meteo per il periodo 23-30 Marzo 2018:

Venerdì 23 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, temperature massime in aumento, minime stazionarie o in lieve calo. Venti deboli o assenti.

Sabato 24 cieli inizialmente sereni o poco nuolosi. Con il passare delle ore aumento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuolosi entro metà giornata. Possibili deboli piovaschi sparsi tra tarda mattinata e sera. Temperature minime in aumento, massime in deciso calo. Venti deboli o assenti.

Domenica 25 miglioramento delle condizioni meteo già dalla nottata fino a cieli sereni o poco nuolosi entro la mattinata. Precipitazioni assenti, temperature massime in aumento minime in calo la sera.

Lunedì 26 cieli inizialmente sereni o poco nuolosi. Nel pomeriggio parziale aumento della nuolosità ma rischio di precipitazioni piuttosto basso. Venti deboli da N, temperature minime stazionarie, massime in aumento.

Martedì 27 cieli inizialmente sereni o poco nuolosi. Nel corso della giornata incremento della copertura nuolosa fino a cieli irregolarmente nuolosi. Precipitazioni poco probabili ma non del tutto esclusi. Ventilazione debole meridionale, temperature in aumento.

Mercoledì 28 cieli tra irregolarmente e molto nuolosi. Possibili deboli pioaschi sui settori di centro della Regione ma nulla di particolarmente significativo. Temperature in leggero calo le massime, in aumento le minime. enti deboli di matrice meridionale.

Giovedì 29 miglioramento delle condizioni meteo fino a cieli sereni o poco nuvolosi entro il pomeriggio. Precipitazioni assenti, venti deboli di matrice meridionale. Temperature in aumento e su valori molto miti

Venerdì 30 probabili condizioni di stabilità con clima più che mite e valori che localmente potrebbero superare anche i 20°C

Per ora è tutto, vi salutiamo e vi lasciamo agli aggiornamenti meteo e alle risorse disponibili su portale di genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Fase di stabilità. Temperature diurne miti, da domani aumenta l'escursione termica

A cura di Marco Ellena, 22 Mar 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
La giornata odierna vedrà una prevalenza di sole con solo qualche nube alta e sottile a stagliarsi sui cieli di Liguria.
Le minime notturne saranno ancora abbastanza fresche mentre, grazie alla maggiore insolazione, le termiche diurne saliranno fino a valori piacevoli.
Da Domani aumenterà questa discrepanza tra massime e minime per cui aumenterà l'escursione termica con minime piuttosto fresche e massime decisamente gradevoli. E' arrivato il momento di vestirsi "a cipolla".
Per i giorni seguenti osserviamo quache bando aumento nuvoloso ma possibilità di precipitazioni assai scarse.
Dunque fase piuttosto tranquilla prima di capire che tempo farà per la festività di Pasqua.
Dunque a presto con nuovi aggiornamenti.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Lungo termine: fine mese stretto tra flussi atlantici e blocchi africani. Pasqua perturbata?

A cura di Marco Ellena, 21 Mar 2018 alle ore 7:00

Dopo una fase piuttosto lunga di Maltempo dando un'occhiata sul medio e lungo termine si nota come per fine mese ci sarà un ritorno di figure anticicloniche miti africane in antitesi con correnti umidi ed instabili atlantiche.
Proprio per fine mese avrà inizio questa battaglia che vedrà buona parte dei fenomeni precipitatii passare oltralpe lasciando solo qualche blando feomeno residuo alle nostre latitudini.
Dal 20 al 28 Marzo le termiche permarranno sulla media del periodo o leggermente inferiore ma dal 29-30-31 la risalita africana farà inalzare le temperature fino a valori ben al di sopra della media del periodo. Le perturbazioni transiteranno tutte a nord delle Alpi ma i fussi meridionali associato alla risalita dell'anticiclone nord africano porterà umido anche alle nostre latitudini e, sebbene non si tratterà di perturbazioni vere e proprie, per effetto stau saranno possibili blandi frnomeni precipitativi.
Dunque fine mese con cieli grigi, a tratti pioosi e miti...e dopo?? Dopo, proprio per Domenica 1° Aprile giorno di Pasqua una perturbazione atlantica vera e propria dovrebbe riuscire a passare ogni barriera e ad aprire un varco anche per i giorni successivi quando transiteranno altre famiglie di perturbazioni.
In pratica il METEO FINO AL 31 MARZO sarà caratterizzato da alternanza di sole e deboli annuvlameti senza tuttavia fenomeni precipitativi di rilievo. Temperature miti.
DA DOMENICA 1° APRILE giornata di PASQUA nuova fase di Maltempo.

Ci siamo voluti spingere un po' più in la col tempo di previsioni e chi ci conosce sa che non lo facciamo molto spesso ma abbiamo voluto provare a chiarire il meteo ce ci sarebbe aspettato.
RIBADIAMO come sempre ce queste sono linee di tendenze e come tali andranno riconfermate o eentualmente smentite.


Dunque a presto con nuove novità!




Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Ancora qualche nuvola qua e la ma in un contesto sostanzialmente stabile. Peggiora nelw ee-end?

A cura di Marco Ellena, 20 Mar 2018 alle ore 13:52

La giorata odierna trascorreà all'insegna di clima stabile e solo a tratti soleggiato: il sole, difatti, farà capolino tra qualche nube specialmente al mattino; maggiori schiarite a Ponente.
I prossimi giorni trascorreranno sulla falsa riga di oggi con prevalenza di sole e clima asciutto.
Per osservare un cambio del tempo dobbiamo spingerci più in la nel tempo fino al prossimo week-end quando i meteio potrebbe cambiare a faore di nuove pioggie.
E' comunque ancora presto per fare previsioni accurate per cui vi rimandiamo ai prosssimi aggiornamenti.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Iinizio settimana grigia, poi migiora. Aumenta l'escursione termica

A cura di Marco Ellena, 19 Mar 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati. Oggi sarà una giornata ancora all'isegna del cattivo tempo con possibiità di deboli piovaschi sparsi specie al mattino. Dal pomeriggio progressiva riduzione dei fenomeni precipitativi mentre le prime schiarite non si avranno prima di domai.
Per quanto riguarda le temperature queste resteranno moderatamente rigide fino a quando non rispunterà il sole; sono dunque previste in aumento le massime da domani ma le minime in calo dalla serata sempre di domani aumentando sensibilmente, quindi, l'escursione termica.
Sole più deciso dalla metà giornata di Mercoledì e fino almeno a Venerdì. Da Sabato poi torna la maledizione del week-end? Troppo presto per parlarne, ci torneremo sopra nei prossimi aggiornamenti.
Dunque a presto, sempre qui su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Perturbazioni a ripetizione. Temperature in cao da Domenica sera

A cura di Marco Ellena, 16 Mar 2018 alle ore 3:25

Amici di genovameteo.it bentrovati al coueto appuntameto settimanale con La Machina del Tempo.
Porta atantica ancora palancata alle perturbazioni da ovest che ivestirano a ripetizione la nostra Peisola.
Igressi che porterano, dunque, nella nostra Regione nuove piogge sebbene non così intense come quelle che ci hanno investito nelle giornate precedenti.
Nella giornata di Sabato un fronte nord-atlantco porterà con se nuove piogge e nuovi forti venti di tramontana...



...ma la provenienza nordoccidetale delfrote perturbato promuoverà soprattutto i versanti esteri dela catena apia (per effetto stau) giungendo a noi piuttosto scarche di precipitazioi. Ciò non sigifica ecessariamete che il meteo si sprovvisto diprecipitzioni ma saranno solo più blandi e rarefatti sul'intero terrtorio regioale.
Solo entro la giornata di Domenica un nuovo fronte più atlantico del precedente giungerà da ovest apporando questa volta più fenomeni precpitatii dellla precedente perturbazione.
Dunque Domenica torneranno piogge diffuse, generamente, comunque, di debole intensità
Da Domenica sera una doppia dicesa di aria fredda (polare da nord ovest e siberiana da nord-est) porterà ad un'inevitabie calo termico.
Il calo non sarà accompagnato da forti e bruschi cambi meteo bensì da una prevaenza di nubi alternata a fasi con schiarite.
Sarà, dunque, una serata dalla spiccata variabilità con alternanza di nubi e sole e durante gli annuvolameti più intensi non sono escusi locali rovesci sparsi.
Le temperature torneranno rigide (non come la vampata geida del "Burian 1° atto") in un contesto meteo come già detto piuttosto variabile.
Mercoledì l'Anticiclone delle Azzorre si spingerà a nord garantendo una disesa fredda verso il Mrediterraneo nord-occidentale attraverso la Porta del Rodano...



...una discesa fredda che da manuae della meteorologia sono le condizioni ideai per portare la neve in Liguria ma, ad oggi (DA CONFERMARE) non sembra così: un bocco anticiconico azzorriano si estende dalle omonime isole nell'Atlantico fino alle Isole Britanniche e al'Europa centrale; questo avrà due conseguenze: la dicesa verso sud di aria più fredda, l'estensione della coperta anticiconica fin sulla nostra Regione. Le nevicate, dunque, che ci attendiamo sula vallata del Rodano faranno fatia a risalire verso la Liguria impedendo, dunque, alla Dama Bianca di tornare a visitare la Liguria.
In merito alla discesa gelida Siberiana, invece, a differenza della precedente colpirà maggiormente le regioni oltralpe l'Itaia e il nostro Paese sarà coinvolto solo di striscio.
Duque nietne Burian bis?
E' ancora troppo presto per pararne, per ora ci sembra più plausibile che il gelo passi a nord delle Api regalando un ao termico all'Itaia ma non record.
C'è altresì da dire che ciò che sembra ci salverà da Burian II è una propaggine anticiconica per cui basterà un'arretramento anche di poco a sud di questa figuria antiilonica che il nostro Paese potrebbe essere investito da aria ben più fredda...ma come potrete capire siamo sul filo del rasoio per cui vale davvero a pena tornare sopra al'argomento nei prossimi giorni.

Per ora ci limitiamo a nostro classico sunto previsionae per il periodo 16-23 Marzo 2018:

Venerdì 16 Marzo nuvolosità inizialmente in calo fino a ciei poco nuvolosi. Dal pomeriggio nuovo incremento della nuvolosità fino a ieli irregoarmente o molto nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli dai quadranti meridionali. Temperature in sensibile aumento (speie le massime).

Sabato 17 durante la notte e al primo mattino cieli tra molto nuvolosi o coperti. Possibii deboi piovaschi sparsi in esaurimento entro il mezzodì. Successivamente, nel pomeriggio, temporaneo migiorameto con a comparsa del sole, ma già dalla sera nuovo incremento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi. I serata non sono da esderi locai piovaschi sparsi. Temperature in cao, venti deboli dai quadranti meridionali.

Domenica 18 cieli tra irregolarmente nuvolosi e molto nuvolosi. Le piogge della serata precedente proseguiranno e assumeranno sempre più carattere di pioggia orgaizzata e duratura sebbene sempre a carattere di debole pioggia o al più locamente moderata. Temperature in leggero calo, venti deboli di direzione variabile in rotazione a N/NE entro tarda serata.

Lunedì 19 la situazione di limbo pressoreo mantiene una certa nuvolosità su buona parte della nostra Regione. Non sono attese precipitazioni ben organizzate ma, allo stesso tempo, non possiamo esudere a priori evetuali blandi feomeni intermittenti.
Temperature massime i aumeto, miime stazionarie

Martedì 20 situazione sostanzialmete analoga a quella del giorno precedete (Lunedì 19) co cieli tra irregolarmente nuvolosi e molto uvolosi. Possibili bladi fenomei precipitatii sparse a macchia di leopardo. Temperature stazionarie, venti tra deboli e moderati dai quadrati settetrionai.

Mercoedì 21 cieli inizialmente molto nuvolosi. Entro il pomeriggio migioramento delle codizioni meteo fino a cieli sereni o poco nuvooso. Possibili deboli piovaschi sparsi la notte in esurimento entro la mattinata, poi più asciutto. Venti deboli settentrionali, temperature in calo speie le minime la sera

Giovedì 22 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni asseti, venti deboli di direzione variabile, temperature massime in leggero aumento e minime in leggero calo.

Venerdì 23 è una giornata in cui vige una grossa riserba meteo perchè i modelli previsionali si discostano molto l'uno da'altro per cui, per ora, preferiamo non pronunciarci.

Co questo dunque è tutto. A presto con nuovi aggiornamenti sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Peggioramento meteo. Domani piogge intense

A cura di Marco Ellena, 14 Mar 2018 alle ore 7:00

Un nuovo fronte perturbato è in arrivo da Ponente. Da alcuni giorni segnaliamo la possibilità di precipitazioni intense, volevamo ulteriori conferme che puntualmente sono arrivate: lo scenario di un Giovedì fortemente perturbato è sostanzialmente confermato. Ci saranno piogge che andranno via via ad intensificare con il picco dei fenomeni tra le 11 e le 18. I fenomeni saranno localmente molto intensi e si andranno a sommare alle già ingenti precipitazioni cadute tra Sabato e Domenica scorsi.
Ci attendiamo un nuovo aumento dei livelli fluviali ma al momento non crediamo possano esserci criticità in tal senso; differente il discorso per il ben noto dissesto geologico del territorio che potrebbe dar origini a locali frane o smottamenti.
Ci attendiamo anche locali allagamenti ma il tutto in una situazione di normalità quando ci sono fenomeni di tali intensità.
In seguito avremo perturbazioni a ripetizione sul nostro territorio regionale ma non dell'intensità di quella attesa per Giovedì.
Di ciò che accadrà dopo Giovedì riparleremo nei prossimi aggiornamenti, tutti noi e tutti voi restiamo in attesa di comunicazioni da parte di ARPAL su un'eventuale allerta meteo.
Tanto si è parlato negli ultimi tempi delle polemiche con alcuni siti che per qualche click in più utilizzano terminologie poco appropriate...dal nostro conto ci accodiamo alla posizione della Regione Liguria affermando che solo ARPAL ha l'onore ma soprattutto l'onere di lanciale allerte meteo che, tra l'altro, comportano misure di autoprotezione ben precise.
Noi cerchiamo sempre di anticipare un po' i tempi ma ribadiamo quanto già detto in tempi non sospetti: solo ARPAL ha la titolarità delle allerte e, se anche certe volte non siamo in linea con le previsioni dell'Ente Regionale ribadiamo la titolarità delle allerte.
Dunque da qualche giorno ribadiamo la situazione di forte maltempo per Giovedì, attendiamo notizie da ARPAL.

Per ora dunque è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sfondato il muro dei 20°C. Massime ancora in risalita

A cura di Marco Ellena, 13 Mar 2018 alle ore 18:31

Già nella giornata di ieri avevamo segnalato un deciso aumento delle temperature massime con le punte più alte che si erano fermate sui 18°C.
QUest'oggi, stante i dati provenienti dalla rete wunderground ligure, ancora rialzi termici nelle ore diurne.
In particolar modo a Ponente si è superata la soglia psicologica dei 20°C.
In particolar modo segnaliamo la stazione di Arma di Taggia (IM) con una punta massima di +20.9°C con un rialzo rispetto a ieri di +2.5°C.
Temperature diurne particolarmente miti comunque anche dagli altri settori liguri.
Ecco le località più miti:

Arma di Taggia (IM): 20.9°C (+2.5°C)
Altare (SV): 19.9°C (+3.1°C)
Masone (GE): 19.9°C (+3.1°C)
Vezzano Ligure (SP): 18.1°V (+2.9°C)
Sarzana (SP): 17.4°C (+1.5°C)

Domani sarà un'altra giornata particolarmente mite prima di un calo fisiologico delle temperature a causa della perturbazione che ci colpirà Giovedì.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Nuvolosità in calo. Conferme sul Maltempo di Giovedì

A cura di Marco Ellena, 13 Mar 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati. La giornata di oggi potrà vedere qualche nuvola in cielo nella prima parte di giornata ma la strada è tracciata verso il miglioramento. Quanto prima, infatti, i cieli si livereranno dalle nubi e il sole tornerà a baciare la Liguria da Ponente a Levante.
Le temperature diurne saranno più che miti e raggiungeranno localmente anche i 18/19°C. Domani altra giornata stabile e soleggiata ma dalla serata vivremo un nuovo aumento della copertura nuvolosa per l'approssimarsi di un nuovo fronte in arrivo da ovest. Fronte che raggiungerà il suo apice in Liguria nella giornata di Giovedì quando i modelli previsionali vedono precipitazioni localmente anche intense o molto intense.
Vedremo nelle prossime giornate se queste prospettive di Maltempo saranno confermate o meno ma al momento la strada verso nuove precipitazioni intense sembra tracciata.
Per ora dunque è tutto, vi salutiamo e vi auguriamo una giornata felice.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Giornata interlocutoria. Martedì e Mercoledì torna il sole. Giovedì nuove piogge abbondanti?

A cura di Marco Ellena, 12 Mar 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Dopo le abbondanti piogge cadute nelle ultime 48 ore, la giornata di oggi vedrà una prima parte con ancora alcuni interessamenti da piogge: si tratterà di piogge residue e per lo più concentrate al mattino con cieli che andranno tra coperture irregolarmente nuvolose e molto nuvolose. Nel pomeriggio ancora qualche incertezza meteo con schiarite però sempre più ampie e fine dei fenomeni precipitativi.
Il miglioramento continuerà nel corso delle ore pomeridiane e serali fino a domani quando i cieli risulteranno finalmente poco nuvolosi e il sole ritornerà un po' su tutta la Liguria.
Stabilità che durerà 48 ore prima di un nuovo peggioramento atteso per Giovedì.
Proprio per Giovedì ad oggi pare che potrebbero cadere nuovamente copiosi quantitativi di pioggia (SITUAZIONE DA CONFERMARE) che si concentreranno proprio nel corso della giornata sopra indicata.
Desideriamo comunque segnalarvi che data la distanza di previsione i fenomeni potrebbero anche essere riconsiderati dai modelli previsionali.
In attesa, dunque, di vedere se tali prospettive verranno riconfermate o smentite vi salutiamo e vi auguriamo una felice giornata, un buon inizio di settimana e buona permanenza su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Record di pioggia su Genova. Piogge copiose su tutta la Liguria

A cura di Marco Ellena, 11 Mar 2018 alle ore 23:06

Nelle ultime 48 ore piogge copiose hanno colpito tutta la Liguria da Ponente a Levante con un record di pioggia segnalata nel genovesato.
Ecco, alle ore 22.50 dove ha piovuto di più:

Genova Pegli: 190.0 mm
Genova Sestri P.: 158.8 mm
Genova Begato (nostra centralina): 146.8 mm
Andora (SV): 115.8 mm
Sant'Olcese (GE): 102.4 mm
Campomorone (GE): 101.1 mm
Genova Marassi - Biscione: 98.6 mm
Cogoleto (GE): 97.8 mm
Genova Sampierdarena: 91.2 mm
Genova S. Biagio: 86.6 mm

Dunque la concentrazione più elevata si è registrata proprio nell'area metropolitana genovese con cumulate davvero significative in alcuni quartieri come Pegli. Valori da mettere in crisi il sistema idrogeologico dell'area ma, fortunatamente, fatta eccezione per alcune frane e smottamenti non si sono verificate.
Nelle prossime ore ancora deboli accumuli in esaurimento entro la giornata di domani.
Domani mattina nuovi dettagli sulle previsioni per i prossimi giorni...dunque a presto!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Tra porta atlantica aperta e soffi nord-africani. Meteo spesso grigio e piovoso, temperature miti

A cura di Marco Ellena, 09 Mar 2018 alle ore 1:48

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con la nostra Macchina del Tempo.
La settimana che ci troveremo ad affrontare sarà divisa tra transiti atlantici perturbati e qualche pausa anticiclonica nord-africana che porterà comunque molta umidità alle nostre latitudini e temperture assai miti per il periodo.
Si inizia con la porta atlantica spalancata all'arrivo di nuove perturbazioni da ovest.
Venerdì flussi prefrontali meridionali porterà molta umidità sulla nostra Regione con un generale aumento della copertura nuvolosa ma precipitazioni assai rare (maggiormente probabili a Levante) o completamente assenti. Ma si tratterà di semplici flussi prefrontali mentre la prima perturbazione giungerà sulla Liguria non prima di Sabato.
Il week-end esordirà con molte nubi e precipitazioni diffuse da Ponente a Levante generalmente di moderata intensità.



Senza un attimo di tregua Domenica una seconda perturbazione (questa volta più intensa) giungerà da ovest apportando fenomeni precipitativi intensi un po' su tutti i settori...



...e Lunedì una terza con nuove piogge generalmente di debole o moderata intensità.
Martedì una rimonta anticiclonica nord-africana apporterà inizialmente un generale miglioramento ma in seguito, i flussi umidi e miti meridionali che accompagnano quasta area anticiclonica, potrebbero addossare molta umidità sull'arco appeninico liure portando da Mercoledì nuova innocua nuvolosità di tipo marittimo (maccaja).
Giovedì un nuovo fronte si avvicinerà da ovest ed, entro metà giornata, raggiungerà la nostra Liguria apportando nuove piogge localmente anche intense.



La perturbazione evolverà verso ovest fino alla giornata di Venerdì quando potranno esserci ancora precipitazioni residue a Levante.

Detto questo facciamo il punto della situazione con il classico sunto previsionale per il periodo 9-16 Marzo 2018:

Venerdì 9 cieli molto nuvolosi ovunque. Precipitazioni assenti o a carattere di debole piovasco sparso. Temperature stazionarie, venti moderati da S/SE in calo a deboli entro sera.

Sabato 10 cieli coperti ovunque. Precipitazioni tra deboli e moderate. Venti moderati da S/SE, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Domenica 11 cieli coperti. Piogge diffuse e persistenti localmente di forte intensità. Locali rovesci temporaleschi. Venti moderati da S/SE in calo a deboli o assenti entro il pomeriggio- Temperature stazionarie o in lieve calo.

Lunedì 12 cieli tra poco e irregolarmente nuvolosi. Non si escludono locali deboli piogge sparse.Venti deboli da S/SE in calo ad assenti entro il pomeriggio. Temperature in sensibile aumento specie le massime.

Martedì 13 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o assenti dai quadranti meridionali, temperature in aulteriore aumento.

Mercoledì 14 aumento della copertura nuvolosa fino a cieli tra irregolarmente nuvlosi e molto nuvolosi. Precipitazioni assenti o al massimo a carattere di debole piovasco sparso. Venti deboli dai quadranti meridionali, temperature in leggero calo.

Giovedì 15 cieli molto nuvolosi con ulteriore aumento della nuvolosità fino a cieli coperti. Entro il pomeriggio piogge in estensione da Ponente a Levante localmente anche intense. Temperature in leggero calo, venti moderati da S/SE.

Venerdì 16 residui fenomeni a Levante, altrove in esaurimento con cieli ancora molto nuvolosi (ma in miglioramento).

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una buona permanenza sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Giornata di transito: soleggiato in attesa del prossimo peggioramento domani

A cura di Marco Ellena, 08 Mar 2018 alle ore 8:41

Amici di genovameteo.it bentrovati e un saluto particolare alle nostre lettrici.
La giornata di oggi sarà una giornata di attesa per l'arrivo di nuove perturbazioni a partire da domani.
Proprio questa fase di transito porterà ad avere una giornata con ampie schiarite e di sole. Unica giornata della settimana quella di oggi di sole perchè già da domani il meteo peggiorerà per l'arrivo di un nuovo fronte perturbato, anzi di nuovi fronti perturbati.
Si partirà da domani con cieli molto nuvolosi o coperti ma con fenomeni scarsi o del tutto assenti.
Diversa la situazione nel week-end quando oltre alla nuvolosità sarà la pioggia a farla da padrona con fenomeni localmente anche molto intensi.
Al momento ancora non possiamo dire se gli accumuli pluviometrici del week-end saranno tali da mantenere una situazione di attenzione o allerta perchè ancora troppo presto per stabilire con esattezza gli accumuli cmplessivi.
Al momento, però, sembra che i fenomeni possano essere molto intensi.
A tal proposito ci riaggiorneremo in nottata di domani con la consueta rubrica del Venerdì La Macchina del Tempo ove cercheremo di chiarire meglio gli scenari meteo anche del week-end.
Per ora dunque è tutto, un saluto a tutti voi da genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Tra una perturbazione e l'altra

A cura di Marco Ellena, 07 Mar 2018 alle ore 7:00

Tra una perturbazione e l'altra...questo il minimo comun denominatore di tutta la settimana...e tra una perturbazione (che transiterà al mattino) e l'altra (che giungerà già nella giornata di domani) ci sarà spazio anche per qualche schiarita.
In particolare oggi vivremo una prima fase della giornata ancora grigia e a ratti piovosa, poi tra primo pomeriggio e metà pomeriggio la perturbazione si allontanerà lasciando spazio a schiarite anche ampie.
Come dicevamo passata la perturbazione già una nuova è pronta ed in avvicinamento alla Liguria e per metà mattinata di domani torneranno nuove nubi ad offuscare i cieli di Liguria e con esse anche nuove precipitazioni.
I fenomeni di questa mattina e di domani saranno comunque a caratere di debole piovasco sparso e quindi nulla di particolarmente significativo; un peggioramento più serio ce lo aspettiamo tra Venerdì sera e Lunedì con fenomeni più insistenti e cumulate previste più consistenti (ma non comunque eccezionali).
Le temperature nei prossimi giorni saranno in lento aumento fatta eccezione per la serata di oggi e la nottata di domani quando i rasserenamenti favoriranno il raffreddamentio notturno e dunque, temporaneamente, avremo un calo nelle minime, ma già dai giorni successivi anche le minime torneranno su.
Per ora è tutto, nei prossimi giorni torneremo sulle previsioni per il week-end che, d oggi, sembra effettivamente compromesso dal punto di vista meteo.
Dunque a presto con nuovi aggiornamenti!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Cieli grigi e a tratti piovoso. Week-end compromesso?

A cura di Marco Ellena, 06 Mar 2018 alle ore 7:00

Continuano le fasi di avvicinamento di una serie di perturbazioni che come previsto stanno entrando nel Mediterraneo portando cieli grigi e a tratti piovoso. Anche oggi la giornata non si discosterà molto dalle ultime 24 ore con prevalenza di clima grigio, qualche blanda schiarita qua e la e la possibilità di qualche debole piovasco intermittente. Domani sarà possibile qualche pioggia in più ma è da Venerdì sera che, stante le attuali proiezioni (da confermare) potrebbe iniziare una fase perturbata più marcata.
Tra Venerdì sera e Domenica sera, ad oggi (DA CONFERMARE), pare che ci potranno essere pioggie a carattere di rovescio localmente temporalesco in un quadro generale che potrebbe vedere il week-end dunque compromesso.
Sul ramo delle temperature oggi e domani le colonnine di merciurio dovrebbero restare sostanzialmente stazionarie mentre Giovedì, con qualche raagio di sole in più, le temperature potrebbero registrare un'impennata.
Restiamo comunque alla finestra per vedere se le prossime elaborazioni confermeranno o meno tali scenari.
Per ora è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Settimana spesso grigia e debolmente perturbata

A cura di Marco Ellena, 05 Mar 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Vogliamo innanzitutto ringraziare tutti voi per la fiducia che ci avete dato durante la fase di emergenza neve sul finire della scorsa settimana...abbiamo raggiunti picchi di connessione inimmaginabili quando abbiamo iniziato questo progetto.
Ma torniamo subito agli argomenti meteo: come previsto ci giungono conferme dai modelli sul fatto che sarà una settimana spesso grigia e solo a tratti piovosa.
Oggi il cielo si presenterà grigio e a tratti piovoso. I fenomeni saranno comunque scarsi e prevalentemente a carattere di debole piovasco sparso ed intermittente (deboli piovaschi alternati a fasi più asciutte).
Le temperature saranno lentamente in risalita; già ieri, dopo molto tempo, le massime registrate dalla nostra centralina hanno raggiunto i 10°C. Entro venerdì si raggiungeranno addirittura i 16°C raggiungendo così valori al di sopra della media del periodo.
Dunque dopo il gelo temperature assai miti sono sul menu della settimana...a presto con nuove news sempre qui su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Perturbazioni dentro al Mediterraneo a ripetizione. Riapre la porta atlantica, temperature in aumento

A cura di Marco Ellena, 02 Mar 2018 alle ore 20:49

A causa delle condizioni meteo avverse sulla Liguria di questi ultimi giorni, il tradizionale appuntamento con la nostra Macchina del Tempo è slittata...ma ci siamo, siamo tornati!
Abbiamo già accennato a qualcosa nelle scorse news, tra cui l'aumento termico ateso per i prossimi giorni.
Ma oltre alle temperature, l'elemento saliente della settimana sarà un continuo via vai di perturbazioni dall'Atlantico.
Il meteo sarà dunque spesso perturbato in Liguria nei prossimi giorni ma relativamente mite per cui la neve cadrà via via a quote sempre più alte, abbondante ma cadrà dove la neve è di casa durante la stagione invernale.
Ma iniziamo con ordine: la prima perturbazione entrerà nel Mediterraneo già nella giornata di Sabato quando ci aspettiamo fenomeni diffusi, localmente di moderata o forte intensità con nuove nevicate specie nell'entroterra savonese.



La perturbazione transiterà via velocemente e già entro la serata avremo le prime schiarite.
Domenica una nuova perturbazione sarà in avvicinamento ma questa volta la provenienza sarà nord-atlantica. Il minimo sarà centrato sulle Isole Britanniche e la lunga coda del fronte giungerà fino sul Mediterraneo.
Questo fulcro del minimo così alto farsà si che buona parte del fronte, transitando da nord-ovest verso est scaricherà buona parte del suo potenziale precipitativo sui versanti esteri delle Alpi giungendo a noi molto scarico.



Domenica, dunque, avremo un'aumento nuvoloso ma con fenomeni scarsi.
Questa situazione di variabilità debolmente perturbata durerà fino a Martedì quando un terzo nucleo ciclonico entrerà nel Mediterraneo, intercetterà a se parte della lunghissima coda perturbata del ciclone nord-atlantico precedente e porterà a se nuovi flussi umidi ed instabili.
Martedì, dunque, il nuovo peggioramento porterà con se nuove piogge localmenti forti.



Mercoledì quarto ciclone che transiterà molto velocemente porterà un po' di precipitazioni in modo molto eterogeneo lungo l'arco ligure: la Liguria sarà divisa a metà tra Ponente (meno colpito), Levante (con più precipitazioni) passando dal centro (con precipitazioni intermittenti e localmente moderati).
Entro Giovedì il minimo si sarà spostato ad est ma un quinto ciclone è già in rotta verso il Mediterraneo...in ogni caso, in questo breve lasso di tempo (24 ore circa durante la giornata di Giovedì) una lingua anticiclonica di origine nord-africana riuscirà ad insinuarsi tra una perturbazione e l'altra garantendo almeno 24 ore di tempo stabile.



Ma solo per 24 ore...Venerdì il 5° ciclone della settimana sarà già da noi e nuove piogge non mancheranno.
Dunque una settimana spesso perturbata la prima interamente di Marzo...vediamo di fare un po' di chiarezza con il classico sunto previsionale per il periodo 3-9 Marzo 2018:

Sabato 3 Marzo cieli coperti con piogge diffuse, localmente moderate o forti. Nevicate diffuse ed intense nell'entroterra soprattutto di Savona. Nel pomeriggio parziale miglioramento ma dalla serata avremo un nuovo aumento della copertura nuvolosa. Temperature in aumento, venti deboli da SE in rotazione a N/NW la sera e rinforzo a moderati.

Domenica 4 Marzo cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi. Possibili deboli piovaschi sparsi. Temperature in sensibile aumento, venti tra deboli e moderati da N/NE.

Lunedì 5 Marzo cieli irregolarmente nuvolosi. Scarse possibilità di precipitazioni al più comunque a carattere di debole piovasco. Temperature stazionarie o in lieve aumento. Venti deboli da N in rotazione a SE entro sera.

Martedì 6 Marzo cieli molto nuvolosi. Precipitazioni a macchia di leopardo da Ponente a Levante al più deboli. Temperature stazionarie, venti deboli da N in rotazione a SE entro sera.

Mercoledì 7 Marzo cieli tra molto nuvolosi e coperti, irregolarmente nuvolosi a Ponente. Precipitazioni nulle o scarse a Ponente, moderate sul savonese, tra moderate e forti sul genovesato, forti sul Levante. Entro sera fine dei fenomeni ovunque e progressivo rasserenamento da Ponente verso Levante. Temperature stazionarie, venti deboli dai quadranti meridionali.

Giovedì 8 Marzo cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli dai quadranti meridionali, temperture in sensibile aumento.

Venerdì 9 Marzo nuovo aumento della copertura nuvolosa e nuovi fenomeni precipitativi.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata e buona permanenza su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

La cultura delle allerte meteo

A cura di Marco Ellena, 02 Mar 2018 alle ore 14:01

Ci risiamo: nuove allerte meteo e nuove polemiche.
Che avrebbe nevicato si sapeva da circa una settimana, che ci sarebbe stato ghiaccio pure.
Abbiamo un sistema di trasporto non adeguato a determinate condizioni meteo e, come prevedibile, è stata una Caporetto.
Specialmente la rete ferroviaria non ha retto il colpo e quasi tutti i convogli sono stati soppressi e per lunghe ore la circolazione ferroviaria è stata bloccata.
Ritardi, cancellazioni e un'infinito fiume di polemiche dai pendolari.
Personalmente ritengo, con un'idea forse molto impopolare, che poco si sarebbe potuto fare sulla rete ferroviaria...mi spiego meglio: con le attuali infrastrutture non è possibile scongelare gli scambi, liberare le linee aeree elettriche dal ghiaccio. Si può intervenire solo "manualmente" sgelando gli scambi e liberando le linee aeree con particolari macchinari. Ma in queste condizioni meteo, con la pioggia ghiacciata sulla costa e la neve nell'entroterra che continuano a cadere dopo pochi istanti il problema si ripropone.
Nei Paesi nordici dove al ghiaccio e alla neve sono abituati, questo non accade perchè le infrastrutture sono dotate, ad esempio, di scambi riscaldati e di locomotrici a diesel che quindi non necessitano delle linee aeree.
Ma tutto questo è possibile da noi? Certamente si ma per adeguare l'intera linea ferroviaria ligure servirebbero degli investimenti economici davvero molto importanti per episodi meteorologici obiettivamente molto rari fortunatamente.
Il gioco vale la candela? Questa la domanda che ci poniamo.
Conoscendo le previsioni da una settimana e conoscendo la situazione infrastrutturale ligure era piuttosto palese che ci sarebbero stati dei disagi. Daltronde l'allerta meteo era stata lanciata, il nostro stesso portale aveva annunciato le nevicate e i possibili disagi già da una settimana...quello che bisogna cambiare è la cultura delle allerte meteo.
Ci scusiamo con tutti coloro che oggi hanno avuto disagi ma bisogna collaborare tutti per evitare i problemi: i comuni, le amministrazioni e le aziende di trasporto devono fare la loro ma anche i cittadini devono collaborare. In caso di allerta meteo è inutile avventurarsi in viaggi che avrebbero avuto difficoltà palesi per poi lamentarsi.
Non mi riferico solo alle allerte meteo per neve ma anche, purtroppo, alle più diffuse allerte meteo per pioggia.
Non si può continuare a leggere di persone che muiono perchè investiti dalla piena di un fiume solo perchè sono scesi per strada a scattare una foto al Bisagno in piena o scesi per strada per mettere in sicurezza la propria auto...questione di priorità: l'incoluminità prima di tutto.
C'è un'allerta meteo stabilita già da una settimana? Si sta a casa. Gli uffici sono aperti? Beh quello è un'altro problema che rientra sempre nella cultura delle allerte: non è possibile che le scuole chiudano e le Aziende rimangano aperte. I datori di lavoro dovrebbero farsi un'esame di coscienza e capire che in caso di emergenza si resta chiusi evitando di far correre rischi inutili ai propri dipendenti.
Di certo c'è un'aspetto economico da valutare: un giorno di chiusura sono soldi che vengono meno ed un danno evidente.
Ritorniamo allo stesso punto: manca la cultura delle allerte.
Noi sognamo una Regione, una Città che con le allerte meteo chiude. Si tratta di singoli giorni ma solo così si evitano disagi e rischi inutili.
Vi riportiamo la definizione da vocabolario di allerta: "Condizione di particolare vigilanza dovuta a una segnalazione di pericolo"
Vigilanza, segnalazione di pericolo.
Di che cosa ci si stupisce allora?
Lo so, saremo impopolari ma in caso di allerta non si esce e se lo si fa ci si assume la responsabilità di ciò che si fa senza scaricare il problema su altri.
Così è come la pensiamo noi.
Voi come la pensate?? Lasciateci un commento su facebook



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Nevica forte nell'entroterra. Temperature in lenta risalita

A cura di Marco Ellena, 02 Mar 2018 alle ore 13:22

In questi momenti sta nevicando forte nell'entroterra genovese. Situazione percorribilità strade complessa sulle statali, a singhiozzo sulle autostrade nei tratti appenninici.
Ancora difficoltà per la circolazione ferroviaria.
In Città a Genova situazione tranquilla sulle vie a grossa circolazione, difficoltà su alcune alture per via del ghiaccio. Le situazioni più difficili sono sul Ponente cittadino e in Val Polcevera.
Nelle prossime ore i fenomeni verranno meno e le temperature, già in rialzo in questi istanti, dovrebbero aumentare ulteriormente.
Ma non finisce qui: dopo difatti il miglioramento atteso nel pomeriggio di oggi, da domani nuova perturbazione in transito con pioggia sulla costa e sui versanti marittimi, nuova neve copiosa invece nell'entroterra.
Prestare massima attenzione e restate sintonizzati per nuovi aggiornamenti

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Alture di Genova sotto gelicidio. Autostrade pulite. Circolazione ferroviaria critica

A cura di Marco Ellena, 02 Mar 2018 alle ore 11:36

Si segnalano problematiche di circolazione sulle alture di Genova dove il ghiaccio sta creando molti problemi. In Città nelle vie principali invece situazione più tranquilla.
Sulle autostrade ritorno alla normalità.
Situazione critica per quanto riguarda la circolazione ferroviaria che risulta in molti punti bloccata per gli scambi bloccati per il ghiaccio.
Nuovi aggiornamenti in seguito

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Deboli fenomeni attesi per la mattinata. Ghiaccio su alcune strade. Nevica nell'entroterra

A cura di Marco Ellena, 02 Mar 2018 alle ore 10:20

Nel momento in cui vi scriviamo vi segnaliamo fenomeni di ghiaccio al suolo su alcune strade.
Vi riportiamo il bollettino AMT delle ore 10 direttamente dal sito www.amt.genova.it:


Linea 1 Caricamento-Prà, navetta per Voltri
Linea 7 Fanti-Bolzaneto, navetta per Pontedecimo
Linea 63 Avio-Fegino, navetta per Pontedecimo
Linea 192 in discesa percorre via M.Turchino anzichè Salvemini
Linea 193 non raggiunge p.le Gianasso
Linea 199 non raggiunge il tratto Sulfuree-M.Turchino
Linea 272/ ferma
Linea 355 limitata a via Bianco
Ferrovia Genova Casella ferma a causa di formazione di galaverna, istituito il servizio bus sostitutivo.
Ascensore di Quezzi fermo

Si segnalano intense nevicate nell'entroterra.

Nelle prossime ore ci attendiamo ancora deboli fenomeni di pioggia ghiacciata. Miglioramento dal pomeriggio

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Ghiaccio su strada a Genova

A cura di Marco Ellena, 02 Mar 2018 alle ore 0:05

Dal sito web AMT apprendiamo che in Città a Genova ci sono alcune situazioni di difficoltà legate al ghiaccio presente in carreggiata.

Riportiamo dal sito www.amt.genova.it il bilancio delle ore 21:

Le linee: 

35/, 38, 85, 188, 190, 355, 451, 477, 479, 481 sono ferme per ghiaccio

Linea 37 limitata a piazza Guicciardini

Linea 97 limitata a Fabbriche

Funicolare Sant'Anna ferma

Ascensore Quezzi fermo

Prestare la massima attenzione per le prossime ore quando è previsto un nuovo aumento delle attività precipitative (prevalentemente pioggia ghiacciata).
Stante le ultime nostre elaborazioni delle ore 23 i primi fenomeni intermittenti potrebbero iniziare già alle 2 del mattino con un'intensificazione dei fenomeni tra le 5 e le 11 del mattino.
Confermato il miglioramento dal pomeriggio.
Questo è l'ultimo aggiornamento odierno, a domani per fare il punto della situazione

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Venti forti, rotto il muro dei 100 Km/h nel savonese

A cura di Marco Ellena, 01 Mar 2018 alle ore 21:01

Dalla rete wunderground ligure emerge che i venti in queste ore stanno soffiando impetuosi su tutta la Liguria ma in particolar modo nei settori centrali. La rete di monitoraggio wunderground ci segnala che la centralina di Monte S.Elena - Bergeggi (SV) ha visto superare i 100 Km/h con ben 109.4 Km/h. A seguire la stazione di Genova Oregina con 87.0 Km/h, quindi Savona con 72.4 Km/h e Loano con 61.1 Km/h.
Le precipitazioni sono liquide sulle due estremità della Regione (di Ponente e di Levante) mentre man mano che ci si avvicina ai settori centrali e quindi al savonese e genovesato le precipitazioni si fanno ghiacciate.
Al momento infatti scendono precipitazioni sotto forma di piccoli cristalli di ghiaccio; unitamente al forte vento e alle temperature ancora in molti posti di Genova e Savona negativi porta il rischio ghiaccio come elemento saliente della nottata e probabilmente anche della mattinata di domani.
Nuovi aggiornamenti a seguire

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Venerdì mattina pioggia, neve o ghiaccio? Macchina del Tempo rinviata

A cura di Marco Ellena, 01 Mar 2018 alle ore 20:12

Pioggia neve o ghiaccio domani mattina? Questione assai spinosa questa perchè se è vero che le ultime elaborazioni mostrano la possibilità di nuove nevicate in collina, c'è da dire che la colonna d'aria superiore in queste ore si sta notevolmente scaldando.
La probabilità maggiore, dunque, è che sulla costa sarà solo pioggia mentre nei quartieri collinari di Genova e Savona con temperature prossime allo zero possano vedere pioggia ghiacciata e si possa, dunque, sviluppare il fenomeno di gelicidio.
Se le temperature in quota sono troppo alte, difatti, è difficile la formazione del fiocco di neve ma solo della goccia d'acqua che scendendo di quota, però, trovando temperature più basse ghiaccia e si deposita al suolo sotto forma di ghiaccio. Un fenomeno, questo, non meno pericoloso della neve in quanto al ghiaccio si può far rimedio a fatica.
Proprio per la complessità previsionale ci riaggiorneremo anche domani mattina per fare il punto della situazione e capire se le temperature saranno tali da porre il rischio gelicidio come primario nei quartieri in collina.
Se in collina a Genova e Savona sarà rischio gelicidio, altrove sarà solo pioggia. Il tutto si esurirà comunque nel corso della mattinata e dopo tutto dovrebbe tornera alla normalità grazie all'aumento termico anche nei bassi strati dell'atmosfera.
Data la situazione, dunque, la nostra Macchina del Tempo è rinviata a fine allerta per consentirci di aggiornarvi sulla situazione.
A presto con nuovi aggiornamenti

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Temperature ancora molto rigide. Solo il Ponente si risolleva

A cura di Marco Ellena, 01 Mar 2018 alle ore 16:49

Analizzando i dati in tempo reale dalle stazioni della rete wunderground tutta la costa ligure si trova attualmente tra lo 0°C e i -1/-2°C sei quartieri più freddi di Genova e Savona.
Sempre lungo la costa solo il Ponente stà mostrando un rialzo termico significativo con valori che vanno dai 5°C ai 7°C.
Sta ancora nevicando qua e la (ad eccezione proprio del Ponente) con fortissimi venti rafficati a burrasca.
Nelle prossime ore ci attendiamo un calo dei fenomeni precipitativi e una ripresa domani in mattinata con un mix di pioggia (più probabile sulla costa) e neve (possibile, non certa ancora) sui quartieri collinari di Genova e Savona.
Attendiamo l'aggiornamento delle ore 18 per vedere in che direzione andranno le previsioni.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

ARPAL CONFERMA: qualche rischio anche per domani

A cura di Marco Ellena, 01 Mar 2018 alle ore 13:30

Successivamete alla conferenza stampa di ARPAL veniamo a conoscenza che anche gli organi ufficiali confermano la situazione per domani: sul genovesato potrebbe cadere altra neve (non è stato ancora specificata la quota neve) fino alla mattinata per un colpo di coda della perturbazione in transito.
Le nostre elaborazioni prevedono una possibile precipitazione moderata che sul genovesato potrebbe ancora essere nevosa stante le basse temperature.
Tuttavia domani le temperature dovrebbero essere in rialzo (sebbene va valutato quanto il cuscinetto freddo possa resistere) per cui i fenomeni nevosi potrebbero non estendersi a tutto il territorio comunale ma concentrarsi sui quartieri collinari o quelli classicamente più freddi.
Nelle prossime ore aggiorneremo ancora

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Confermate deboli precipitazioni (nevose) per oggi. Sorpresa Venerdì: continuano le nevicate?

A cura di Marco Ellena, 01 Mar 2018 alle ore 12:11

Nel nostro aggiornamento delle ore 12 sono sostanzialmente confermate deboli precipitazioni nevose (dunque molto ridotte rispetto alle previsioni iniziali).
I fenomeni precipitativi continueranno in modo ridotto ed intermittente per tutta la giornata nevose a tutte le quote.
Domani innalzamento termico ma precipitazioni che continueranno. A questo punto le previsioni per la neve sono assai complicate perchè srà un mix tra pioggia congelata e neve. La quota neve potrebbe non essere lo zero ma un centinaio di metri sopra il livello del mare...dunque? Dunque anche per domani ci aspettiamo fenomeni precipitativi che potranno essere liquide o leggermente ghiacciati sulla costa e nevose ancora sui quartieri collinari.

Dunque in definitiva ci aspettiamo:

OGGI GIOVEDì 1°MARZO precipitazioni nevose intermittenti e deboli accompagnati da forti raffiche di vento. Nel corso delle ore innalzamento delle temperature e virata da neve a pioggia su estremo levante e ponente. In serata rischio gelocidio sui settori di centro della Regione

DOMANI VENERDì 2 MARZO: precipitazioni diffuse in esaurimento entro il pomeriggio. Possibili nevicate sui quartieri collinari di Genova e Savona. Sui settori di centro costieri mix di pioggia e pioggia ghiacciata. Nel pomeriggio fine delle precipitazioni ovunque.

TENDENZA: rialzo termico sostanziale ovunque e nuove precipitazioni a carattere di rovesci di pioggia e nevicate copiose solo a quote medio-alte

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Nevicate intermittenti. Nevica a Genova, maggiori accumuli nello spezzino

A cura di Marco Ellena, 01 Mar 2018 alle ore 11:52

Nel momento in cui vi scriviamo ha ripreso a nevicare sul genovesato.
Al momento si segnala qualche difficoltà nella circolazione stradale sulle alture di Genova anche se la salatura preventiva delle strade fa si che le vie principali siano sostanzialmente pulita.
Le maggiori difficoltà sono nello spezzino dove in Città si sono accumulati una decina di cm di neve e sulle alture della stessa Città il deposito nevoso provoca disagi alla circolazione.
Alle 12 abbiamo un nuovo aggiornameno meteo...dunque a presto con nuovi aggiornamenti

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

AGGIORNAMENTO PREVISIONI: precipitazioni (nevose) ridotte. Attenzione al ghiaccio

A cura di Marco Ellena, 01 Mar 2018 alle ore 9:20

Questa mattina buona parte della Liguria si è svegliata con una leggera spolverata, un quantitativo decisamente inferiore a quanto atteso.
Il quantitativo precipitativo, difatti, già dalle ultimissime elaborazioni di ieri e anche dalle elaborazioni di oggi sembrano decisamente ridimensionate.
I giochi però non sono ancora chiusi: i fenomeni, difatti, continueranno ancora per buona parte della giornata di oggi.
Il vero rischio, ora, è il ghiaccio: nel corso della giornata la neve si trasformerà in pioggia congelante che causerà il fenomeno del gelocidio.
Dunque anche se oggi i fenomeni non saranno intensi come atteso inizialmente vi sconsigliamo di mettervi in viaggio perchè la situazione potrebbe ancora mutare.
Vi aggiorneremo ancora nelle prossime ore, restate con noi!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Precipitazioni nevose in atto su molte zone della Liguria anche sulla costa. Circolazione autostradale tranquilla, statali più difficoltose

A cura di Marco Ellena, 01 Mar 2018 alle ore 1:10

In queste ore ci giungono segnalazioni di neve da Ponente a Levante a riprova che la perturbazione ha ormai approcciato tutta la nostra Regione.
A livello della circolazione stradale non si segnalano al momento problemi particolari soprattutto sulle autostrade che, anche grazie alla salatura preventiva, sono tutte transitabili.
Leggermente diversa la situazione sulle statali, provinciali e strade tutte dell'entroterra dove la copertura nevosa sulle strade è maggiore.
Ribadiamo l'appello di non mettersi in viaggio se non strettamente necessario e di mantenersi informati sulla situazione neve e sulle previsioni.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Primi fiocchi di neve sul genovesato, nevica sull'estremo Ponente ligure

A cura di Marco Ellena, 28 Feb 2018 alle ore 23:29

Primi fiocchi sono segnalati dalla nostra postazione sita nella delegazione genovese di Rivarolo-Begato.
Segnalate nevicate anche sull'estremo Ponente ligure.
Nelle prossime ore i fenomeni si intensificheranno su tutti i settori. L'ultima nostra elaborazione delle ore 23 vede un'ulteriore ridimensionamento dei fenomeni precipitativi che non mancheranno ma non saranno così copiose come atteso inizialmente.
Date le temperature negative le precipitazioni si depositeranno immediatamente al suolo per cui avremo comunque accumuli di neve fin sulla costa.
Presto vi aggiorneremo ulteriormente sulla situazione meteo

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Previsioni confermate: neve a partire dal Ponente in serata, tarda serata sugli altri settori. Le cumulate previste

A cura di Marco Ellena, 28 Feb 2018 alle ore 18:31

L'ultimo nostro aggiornamento riguarda le previsioni delle ore 18 (prossimo aggiornamento ore 23). I nostri modelli confermano quanto già detto nel precedente run previsionale: neve in Liguria confermata dalla serata sui settori di Ponente, dalla tarda serata sugli altri settori.
Riguardo le cumulate di neve prevista al suolo sono sostanzialmente confermate sul genovesato con 10-15 cm sulla costa, 20-25 cm sui quartieri collinari, superiore ai 30 cm nell'entroterra.
Confermata al momento anche l'ipotesi gelicidio per la serata di domani Giovedì 1° Marzo

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

ARPAL: allerta neve ROSSA per il Ponente, ARANCIONE sugli altri settori

A cura di Marco Ellena, 28 Feb 2018 alle ore 12:51

ARPAL ha appena emesso un nuovo bollettino di allerta meteo per neve ed in Particolar modo è stata emessa un'ALLERTA ROSSA dalla mezzanotte per il Ponente ed ARANCIONE (sempre dalla mezzanotte) per tutti gli altri settori.
Le nostre elaborazioni vedono una leggera diminuzione dell'intensità dei fenomeni sul genovesato rispetto alle precedenti elaborazioni ma l'accumulo al suolo potrebbe essere comunque consistente. Preferiamo aspettare la prossima elaborazione (per le 18) perchè i modelli nelle ultime ore sembrano ballerini e da altre fonti che abbiamo a disposizione non si notano cali significativi nell'intensità dei fenomeni.
Ci sentiamo, pertanto, di comunicarvi di rimanere al massimo stato di attenzione anche se il genovesato non sembra l'area maggiromente colpita perchè le previsioni non sono ancora definitive.
Di certo sul Ponente i fenomeni saranno molto intensi; ribadiamo noi di genovameteo.it manteniamo ancora uno stato di attenzione MASSIMO sul genovesato.
Nelle prossime ore aggiorneremo ancora la situazione e le previsioni. Dunque a presto con nuovi aggiornamenti

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Nevica a Genova, in attesa dell'allerta di ARPAL

A cura di Marco Ellena, 28 Feb 2018 alle ore 10:19

E' una settimana circa che le nostre previsioni parlano di neve tra la serata di oggi e la giornata di domani.
In questi momenti, però, si sono segnalate già le prime avvisaglie del cambiamento meteo in atto con le prime sfiochettate sui settori centrali della Regione e con le prime spolverate di neve soprattutto sul genovesato di levante.
Nelle prossime ore le sfiochettate continueranno in modo intermittente (fasi di precipitazioni alternate a fasi tranquille) senza alcun disagio.
Ribadiamo che il peggioramento più serio arriverà stasera e che domani, Giovedì 1° Marzo sarà una giornata campale per la neve a Genova, Savona ma anche in alcune zone delle riviere di levante e ponente.
Dunque occhi ben aperti e rimnete informati sulle previsioni e sulla situazione meteo.
A tal proposito attendiamo comunicazioni da parte di ARPAL che a nostro modo di vedere, stante le attuali previsioni, farebbe bene ad emettere un'allerta rossa per neve ma aspettiamo loro riscontro.
Noi vi comunicheremo immediatamente loro comunicazioni e la situazione meteo del momento.
Dunque a presto con nuove notizie!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Conto alla rovescia...neve in arrivo!

A cura di Marco Ellena, 28 Feb 2018 alle ore 7:00

Ci siamo, il momento clou di questo inverno 2017/18 sta per giungere: nel corso della giornata odierna vivremo un progressivo peggioramento delle condizioni meteo con fenomeni precipitativi in intensificazione nel corso delle ore con fenomeni che saranno via via più intensi e frequenti. Dalla serata sono attesi fenomeni più continuativi che risulteranno nevosi fin sulla costa. Domani, poi, giornata di neve con fenomeni anche intensi anche sulla costa con accumuli nevosi che potrebbero raggiungere i 10-15 cm di neve fresca e sui quartieri collinari anche 20-25 cm. Prestare attenzione alla viabilità che potrebbe risultare difficoltosa già dalla nottata tra oggi e domani nell'entroterra e difficoltà che domani mattina saranno diffusi fin sulla costa. Dalla serata poi sarà l'arrivo del ghiaccio a portare i principali problemi...ma ne riparleremo nei prossimi aggiornamenti.
Per oggi vi raccomandiamo di rimanere aggiornati sulle previsioni e sulle condizioni di meteo e viabilità qui su genovameteo.it e sugli organi ufficiali di Regione e comuni.
Vi consigliamo di esaurire gli spostamenti entro la mattinata e di evitarli assolutamente in serata quando i fenomeni si faranno più consistenti.
Al momento i fenomeni sono confermati per la serata su tutti i settori mentre durante il giorno potranno esserci locali fenomeni nevosi sul Ponente.
Dunque parole d'ordine: prudenza e cautela.
In giornata nuovi aggiornamenti.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Dopo la neve un week-end con pioggia, molta pioggia. Aumento termico sensibile

A cura di Marco Ellena, 27 Feb 2018 alle ore 21:08

Le previsioni di neve sono tali ormai da molti giorni ed è quindi giusto interrogarsi su quanto accadrà dopo la giornata clou (Giovedì 1° Marzo) della neve.
Diciamo subito che dopo il primo fronte post-burian che causerà Giovedì forti nevicate, per la giornata di Venerdì 2 Marzo giungerà un secondo fronte atlantico che darà un duro colpo alle temperature rigide dei giorni precedenti causando dunque un generalizzato aumento termico ma il cuscinetto freddo alle basse quote farà fatica ad andarsene: nelle prime ore della notte di Venerdì la pioggia sostituirà la neve nelle precipitazioni ma, almeno per il mattino, le temperature rigide faranno si che questa pioggia toccando il suolo a temperature molto rigide congelerà e causerà il fenomeno di gelicidio. Questo fenomeno glasserà letteralmente la neve al suolo e tutto ciò che è esposto alle intemperie atmosferiche. Dunque dopo le difficoltà circolatorie per la neve sarà il ghiaccio Venerdì a farla da padrona. Per il pomeriggio di Venerdì prevediamo un temporaneo stop dei fenomeni precipitativi ma il gelicidio si scioglierà molto lentamente.
Tra la serata di Venerdì e le prime ore di Sabato nuove precipitazioni ma cuscinetto freddo che, seppur in misura minore, resisterà ancora per cui il rischio giaccio potrebbe ripresentarsi. Dunque c'è la possibilità che se Giovedì sarà ricordato come il giorno della neve, Venerdì potrebbe esserlo per il gelicidio che sarà certo nella prima parte della giornata e possibile anche in serata.
Solo Sabato con l'arrivo del terzo fronte atlantico il cuscinetto freddo dovrebbe esser spazzato via e le piogge saranno la caratteristica predominante per un week-end che tra Sabato e Domenica potrebbe veder cadere un quantitativo di pioggia che su Genova potrebbe raggiungere i 90 mm di pioggia e forse più. Dunque molte precipitazioni in arrivo nei prossimi giorni che, in definitiva saranno...

MERCOLEDI' 28 FEBBRAIO debolmente nevose, specie sul Ponente. In serata nevose un po' ovunque fin sulla costa

GIOVEDI' 1° MARZO fortemente nevose a tutte le quote e su tutti i settori

VENERDI' 2 MARZO gelicidio fin sulle coste la notte, il primo mattino e (forse) la sera

SABATO 3 MARZO e DOMENICA 4 MARZO forti piogge con temperature in sensibile rialzo.

Concludiamo con il capitlo temperature: Giovedì 1° Marzo le temperature su molte zone della costa non dovrebbero mai superare gli zero gradi, solo localmente di poco sopra. Venerdì 2 Marzo sottozero fino a metà mattinata fin sulla costa, di poco superiori per mezzodì, nuovamente attorno agli zero gradi verso sera. Sabato 3 Marzo generalizzato aumento termico sia nelle minime che nelle massime con valori che si riavvicinano alla media del periodo. Domenica 4 Marzo ulteriore aumento con valori di poco superiori alle medie del periodo. Lunedì 5 Marzo ulteriore aumento con valori superiori alla media del periodo.

Vi riproponiamo una foto del gelicidio avvenuto a Genova il 22 Dicembre 2009 e che potrebbe riproporsi Venerdì 2 Marzo 2018:



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Domani nevischio, nevicate consistenti dalla serata di Mercoledì. Accumuli nevosi consistenti, poi gelicidio

A cura di Marco Ellena, 27 Feb 2018 alle ore 19:24

Nel momento in cui vi scriviamo la prossima perturbazione, quella che porterà la neve sulle coste e a Genova e Savona, si trova tra Spagna e Francia all'altezza dei Pirenei.
Nel corso della serata il fronte più avanzato si avvicinerà alla nostra Regione con un'aumento della copertura nuvolosa che si farà via via più fitta. L'ARPAL ha rilasciato un'allerta meteo GIALLA per neve dalla mezzanotte fino alla mezzanotte di domani; nella giornata di Mercoledì, difatti, si verificheranno i primi (blandi) fenomeni precipitativi che stante le temperature saranno subito nevose a tutte le quote. La probabilità di fenomeni precipitativi si farà via via più elevata nel corso delle ore ed inizieranno sotto forma di debole nevicata o nevischio a tutte le quote, anche sulla costa dunque. Prima della serata di domani non ci attendiamo accumuli al suolo significativi se non al massimo una debole spolverata. La situazione si farà più seria dalla serata di domani quando i fenomeni si franno più intensi. Giovedì, già dalla notte i fenomeni si faranno intensi e continuativi per tutta la giornata. Attualmente stimiamo un accumulo a fine giornata di 10-15 cm sulla costa e 20-25 cm nei quartieri collinari di Genova e Savona, 50 cm nell'entroterra e localmente di più laddove i fenomeni si concentreranno maggiormente.
Dalla notte tra Giovedì e Venerdì la neve verrà sostituita progressivamente dalla pioggia anche se le temperature rimarranno negative o prossime allo zero almeno fino alle 9 circa di Venerdì 2 Marzo. Ciò significa che ci saranno problematiche serie di circolazione perchè dopo la neve, che già renderà difficoltosa la circolazione stradale, la pioggià che cadrà Venerdì notte sarà una pioggia congelante e quindi avremo il fenomeno di gelicidio diffuso.
Solo da Venerdì mattina le temperature risaliranno sopra lo zero e la pioggia, che continuerà a cadere, scioglierà progressivamente tutta la neve e il ghiaccio e la situazione tornerà lentamente alla normalità (almeno sulla costa).
Dunque orecchie ben aperte e seguire le indicazioni di ARPAL, Regione e Comuni ed evitare tassativamente di mettersi in viaggio: Giovedì se sarà la neve a creare difficoltà, Venerdì notte il ghiaccio renderà inutili anche le eventuali dotazioni invernali.
Segnaliamo, inoltre, che dato che il gelicidio perdurerà fino alle prime ore della mattina di Venerdì sconsigliamo vivamente di uscire anche a piedi perchè la stabilità su strade e marciapiedi sarà condizionato da uno spesso strato di ghiaccio.
Se possibile rimanere in casa al caldo tra Giovedì e Venerdì mattina, questo il nostro consiglio ed evitate di utilizzare i mezzi privati privilegiando i mezzi pubblici.
Confidiamo nell'intelligenza e nel buon senso dei nostri lettori ;-)
Per ora è tutto, vi rimandiamo ai prossimi aggiornamenti sempre qui su genovameteo.it!!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

La giornata più fredda. La Dama Bianca si avvicina

A cura di Marco Ellena, 27 Feb 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati
La nottata appena trascorsa è stata la notte più fredda dell'anno con valori negativi quasi ovunque anche sulla costa.
Quella di oggi sarà la giornata più fredda di questa ondata di gelo anche se il freddo faticherà a lasciarci.
Come abbiamo già detto nel focus modelli di ieri il freddo ci accompagnerà ancora fino a Giovedì giornata che tra l'altro vedrà l'arrivo della Dama Bianca a stendere il suo velo bianco su molte zone del territorio regionale fin sulla costa.
Si prevede un Giovedì difficile anche dal punto di vista della circolazione stradale per cui fin da ora vi raccomandiamo se possibile di non metervi in viaggio e se proprio necessario farlo con le dotazioni invernali necessari in questi casi. Sì, perchè le previsioni di neve vedono ormai da giorni la conferma di una giornata, quella di Giovedì, nevosa a tutte le quote con accumuli nevosi al suolo fin sulla costa. Ci aspettiamo circa 10 cm sulla costa, 20 cm sui quartieri collinari di Genova e Savona, più di 20 cm nell'immediato entroterra e nell'entroterra con le termiche che solo sulla costa si avvicineranno agli zero gradi, altrove sarà una giornata di ghiaccio con termiche pressochè sempre sotto gli zero gradi anche nelle ore centrali della giornata.
Come annunciato già ieri da Venerdì, poi, le temperature inizieranno sensibilmente a salire, tutta la neve si scioglierà e la situazione tornerà rapidamente alla normalità.
Attendiamo solo l'ultima conferma domani ma la strada è ormai tracciata da diversi giorni per cui la probabilità che si verifichino queste bianche prospettive sono piuttosto alte.
Dunque a presto con nuovi aggiornamenti sempre qui su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Pioggia, poi gelo, neve ed infine gelicidio. Ecco tutti i mecanismi

A cura di Marco Ellena, 27 Feb 2018 alle ore 0:00

Molte cose sono accadute nelle ultime settimane: siamo passati da una situazione climatica mite alle basse quote, con piogge e nevicate solo in quota.
Successivamente è arrivato il Burian, aria gelida di origine siberiana che ha portato ad un generale e forte abbassamento termico e nevicate che sono cadute e cadranno a bassissima quota. Infine potrebbe (il condizionale è ancora d'obbligo) presentarsi il fenomeno del gelocidio.
In realtà tutti questi fenomeni sono il risultato di meccanismi atmosferici ben precisi che cercheremo ora di chiarire.

La situazione iniziale (di un'inverno tale solo in quota) è associato ad una situazione atmosferica che vede numerosi passaggi perturbati di matrice atlantica.
Poichè la circolazione atmosferica attorno al nucleo di bassa pressione, alle nostre latitudini, gira in senso antiorario attorno al minimo, l'arrivo del fronte (atlantico) è associato prima dal passaggio di correnti prefrontali meridionali e quindi piuttosto miti.
Il risultato è che solo in quota le temperature sono tali da consentire nevicate, mentre alle basse altitudini la massa d'aria mite porta "solo" precipitazioni liquide.



Il Burian è un vento molto teso che pesca aria gelida dalla steppa Siberiana, scavalca gli Urali e si dirige verso ovest. Il passaggio su un'area continentale e non marittima, fa si che questa massa d'aria non abbia la possibilità lungo il suo tragitto, di accumulare calore e giunge (quasi) inalterata su Europa centrale e Mediterraneo.
Essendo la massa d'aria un blocco freddo molto imponente, il suo arrivo laddove c'era una preesistente massa d'aria mite alle basse altitudini fa si che il blocco mite venga letteralmente spinto via e l'aria gelida conquista il territrio a tutte le quote



E' il momento del gelo e di precipitazioni nevose che possono giungere fin sulla costa.
La situazione permane stabile fino a quando il corridoio atlantico non riapre le sue porte.
All'arrivo della prima perturbazione Atlantica post-Burian nuova aria mite prefrontale investe il territorio. Inizialmente l'ingresso mite non è sufficiente a scaldare l'atmosfera e copiose nevicate continuano a cadere un po' a tutte le quote...



...ma col passare delle ore, se il transito non è troppo repentino e quindi l'afflusso di aria mite continua l'atmosfera inizia a riscaldarsi.
Essendo però l'aria preesistente molto molto fredda ed essendo l'aria calda più leggera questo arrivo mite scivola sopra l'aria fredda che rimane intrappolata alle basse altitudini mentre in quota l'aria si scalda.
Questo meccanismo porterà con buona probabilità al fenomeno del gelicidio: in quota la temperatura non è sufficientemente bassa da formare il fiocco di neve per cui le precipitazioni passano da nevose a pioggia ma essendo la bassa atmosfera fredda per la presenza del cuscinetto freddo questa acqua che cade dal cielo, a contatto col territorio si gela e ghiaccia



Questo è ciò che è accaduto e che forse accadrà e i meccanismi meteorologici sono molto precisi.
Vi abbiamo trasmesso il film di quanto è accaduto e abbiamo cercato di dare unanteprima di ciò che potrebbe accadere.
Se la neve associata alla prima perturbazione atlantica post-Burian sembra ormai certa, sul gelicidio dovremo rtitornarci sopra nei prossimi interventi perchè tutto si baserà sulla formazione e la resistenza di questo cuscinetto freddo che potrebbe rimanere bloccato a bassa quota per Giovedì 1 sera/Venerdì 2 notte.
Vedremo se questa anteprima di ciò che dovrebbe accadere effettivamente si verificherà, rimanete con noi per tutti gi aggiornamenti dellultimo minuto.
genovameteo.it, stay tuned!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Dopo la sfuriata del Burian ci attende un "caldo" fuori stagione

A cura di Marco Ellena, 26 Feb 2018 alle ore 16:18

Marzo pazzerello si dice e questo detto popolare sembra proprio avvicinarsi a quello che i modelli matematici ci indicano per i primi giorni di Marzo.
Dopo la sfuriata del Burian siberiano che sta facendo crollare le temperature con valori anche di 10/12 gradi inferiori alla media del periodo...



...e un freddo siberiano pungente ed intenso che durerà fino a Mercoledì 28 Febbraio e sulla nostra Regione fino a Giovedì 1° Marzo (date le consistenti precipitazioni nevose che manterranno le temperature rigide). Al primo passaggio perturbato atlantico atteso tra Mercoledì 28 sera e Giovedì 1° Marzo il cuscinetto d'aria gelida nei bassi strati dell'atmosfera (non più supportato dall'afflusso gelido nord-orientale) reggerà l'urto mite del transito atlantico per cui la neve potrà cadere copiosa fin sulla costa.
Al secondo urto atlantico (atteso già per Venerdì 2 Marzo) anche il cuscinetto freddo verrà spazzato via e le temperature subiranno un sensibile rialzo termico.
I flussi prefrontali della famiglia di cicloni atlantici che transiteranno per la Liguria risucchieranno aria mite da sud e, dopo un -10/-12°C rispetto alla media della sfuriata del Burian, passeremo a un +4/+5°C rispetto ai valori medi del periodo.



Un rialzo termico quindi di 16/17°C atteso per Domenica 4 Marzo rispetto alle termiche di Martedì 27 Febbraio in pieno gelo siberiano.
Tutta la neve caduta tra Mercoledì 28 e Giovedì 1°Marzo dunque si squaglierà e la pioggia prenderà posto della neve con fenomeni precipitativi anche significativi in un contesto termico decisamente mite. Pensate che dopo i -2°C/-3°C attesi per la notte tra Mercoledì 28 e Giovedì 1° Marzo arriveremo a toccare i +16°C sulla costa di genovesato e savonese e localmente anche qualcosa di più sulle due Riviere specie quella di Ponente.
Dunque un Marzo 2018 davvero pazzerello quello che inizierà a breve che vedremose ci regalerà ancora qualche sorpresa nella sua prosecuzione.
Vedremo cosa ci diranno i modelli, per ora è troppo presto per stilare indicazioni sul lungo termine ma interverremo qualora gli scenari si faranno più limpidi.

Per ora è tutto, a presto con nuovi aggiornamenti!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Settimana gelida fino a Venerdì. Mercoledì sera e Giovedì confermata neve fino alle coste

A cura di Marco Ellena, 26 Feb 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Il gelo è arrivato, attenuato in Liguria dalla barriera appenninica ma il calo termico è stato sensibile.
In nottata le temperature sono scese sotto gli zero gradi localmente anche lungo la costa tra Genova e Savona, molto vicino agli zero sulle altre zone costiere e sotto zero di due cifre su molte zone dell'entroterra e dei versanti padani.
Questa situazione permarrà per buona parte della settimana, almeno fino a Giovedì (compreso). Da Venerdì, poi, le temperature saranno in sensibile rialzo e l'emergenza freddo rientrerà rapidamente.
Oggi rivedremo il sole dopo una domenica che ha visto nevischiare fin sulla costa ma la Dama Bianca non ha abbandonato la Liguria.
Dopo difatti la pausa di oggi già dalla serata odierna vivremo un nuovo aumento della copertura nuvolosa. L'aumento della nuvolosità sarà inizialmente innocuo con solo qualche goccia di pioggia qua e la e qualche sfiochettata coreografica; da Mercoledì sera, invece, le cose inizieranno a farsi serie: le nevicate inizieranno a cadere via via sempre più copiose su tutte le zone dell'entroterra e su buona parte anche delle coste. La precipitazione nevosa non si interromperà facilmente e anche per tutta la giornata di Giovedì la neve cadrà copiosa anche sulla costa con accumuli al suolo significativi sulle coste e molto significativi nell'entroterra. Sarà facile immaginare problemi alla circolazione stradale ma torneremo sopra l'argomento nei prossimi giorni per avere le ultime dai modelli previsionali.
Sempre secondo quelle che sono le attuali indicazioni dai modelli le precipitazioni tenderanno poi a rallentare durante la serata di Giovedì e a partire dalla nottata di Venerdì le temperature progressivamente aumenteranno andando nel corso della giornata a sciogliere tutta la neve cadta tra Mercoledì sera e Giovedì.
Insomma il gelo siberiano ci accompagnerà ancora per diversi giorni e la Dama Bianca si prenderà solo qualche giorno di riposo prima di scatenarsi nuovamente (e in modo più serio riespetto a ieri).
Dunque notizie interessanti dal fronte meteo. Noi come sempre terremo monitorata la situazione dal punto di vista previsionale aggiornandovi tempestivamente qualora vi fossero novità significative.
A presto sempre qui su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Nevischio sulla costa. Blandi fenomeni in attesa del vero colpo della Dama Bianca atteso per Giovedì

A cura di Marco Ellena, 25 Feb 2018 alle ore 12:23

Il gelo siberiano sta entrando in queste ore anche in Liguria (sebbene attenuato dalla catena appenninica ligure).
Deboli precipitazioni sono segnalate un po' su tutta la provincia di Genova che risultano a carattere di debole nevischio intermittente anche in Riviera.
I fenomeni oggi non sono significativi per cui le sfiochettate saranno decisamente coreografiche e non comporteranno situazioni di particolare pericolo o situazioni difficoltose sul ramo della circolazione stradale.
Fenomeni residui attesi soprattutto sui versanti padani ma anche localmente sulla costa come sta avvenendo in queste ore. Il tutto in esaurimento nel corso della giornata, dunque situazione decisamente tranquilla.
Dai modelli, invece, ci segnalano una sostanziale conferma di quanto già annunciato nel corso dei giorni scorsi:miglioramento dalla serata con schiarite e minime in deciso calo con valori sotto lo zero anche lungo la costa tra Genova e Savona. Poi ancora qualche nuvola da Martedì e da Mercoledì il vero peggioramento con fenomeni precipitativi nevosi fin sulla costa e un Giovedì bianco su moltissime zone (incluse Genova e Savona...ma non solo).
Dunque a presto per nuovi aggiornamenti.

La neve che cade a Moneglia, ultima località in provincia di Genova:


Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Gelo in avvicinamento, Liguria sotto zero

A cura di Marco Ellena, 24 Feb 2018 alle ore 23:45

Le ultime elaborazioni sembrano confermare le ipotesi di neve intensa sulle Città di Genova e Savona ma non solo: la neve cadrà localmente anche in Riviera sia a Ponente che a Levante con i picchi più alti proprio su genovesato e savonese.
Questo ampiamento dell'area interessata dalle nevicate è legata alle ultime previsioni sulle temperature che vedono un ritrattamento al ribasso: momento probabilmente più freddo la notte tra Lunedì e Martedì quando si potranno toccare anche i -2°C/-3°C anche sulla costa tra Genova e Savona...ma non solo: -2/-3 la notte tra Lunedì e Martedì, 0/-1°C la notte tra Martedì e Mercoledì, -1/-2°C la notte tra Mercoledì e Giovedì, poi un Giovedì non solo nevoso ma anche con temperature glaciali perchè in molti posti non si salirà mai sopra gli zero gradi nemmeno di giorno, e stiamo parlando delle temperature costiere. Nell'entroterra andrà peggio, molto peggio. Su molte zone dell'entroterra si finirà sottozero a due cifre con il ghiaccio che la farà da padrona.
Insomma prepariamoci per neve e gelo, la sferzata fredda inizierà Domenica sera e proseguirà per buona parte di Giovedì. Da Venerdì temperature in netta risalita e il manto bianco ci lascerà piuttosto velocemente.
Rimaniamo comunque sul pezzo e vi aggiorneremo ancora qualora vi fossero novità.
Dunque a presto, sempre qui su genovameteo.it



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Neve e ghiaccio...ecco le prospettive per un bianco inizio Primavera

A cura di Marco Ellena, 24 Feb 2018 alle ore 16:53

Anche le ultime elaborazioni modellistiche ci confermano le prospettive per neve tra il tardo pomeriggio-sera di Mercoledì 28 e la giornata di Giovedì 1° Marzo.
Sembra un gioco del destino ma, dopo una partenza col botto della stagione invernale e una prosecuzione più timida, sarà l'inizio della stagione meteorologica primaverile a vedere il vero colpo di questo Inverno 2017/18.
I giochi inizieranno Martedì 27 sera quando, dopo un brusco calo termico iniziato già da Domenica 25, la nuvolosità inizierà ad aumentare. Conclusa la fase preparatoria del nuovo passaggio perturbato a partire dal pomeriggio-sera di Mercoledì 28 cadranno le prime precipitazioni. Queste saranno nevose fin da subito su entroterra, immediato entroterra, alture di genovesato e savonese, pioggia mista a neve sulla costa di genovesato e savonese, pioggia altrove ma, già dopo poche ore la pioggia mista a neve si tramuterà a neve secca un po' ovunque ad eccezione delle aree classicamente più calde della Liguria ove continuerà a piovere.
Nella nottata di Giovedì 1° Marzo la neve cadrà abbondante fin sulla costa su genovesato e savonese; essendo il fondo inizialmente bagnato sulla costa di Genova e Savona gli accumuli al suolo ritarderanno mentre sulle alture la neve potrà attecchire fin da subito. Al mattino di Giovedì potremmo già avere un 5-10 cm al suolo sulla costa, 10-15 cm sulle alture e nei quartieri più freddi. Ma non sarò solo neve: lo strato di iniziale pioggia che ha bagnato il suolo sulla costa gelerà formando uno strato di ghiaccio sotto la neve caduta. Se sulle alture gli accumuli saranno maggiori, paradossalmente sulla costa potrebbero riscontrarsi i problemi maggiori alla circolazione a causa proprio del ghiaccio. Ghiaccio che poi progressivamente conquisterà buona parte del territorio genovese e savonese. La neve continuerà a cadere copiosa per tutto Giovedì 1° Marzo al termine del quale potremmo avere anche 15-20 cm di neve fresca in Città e 30 cm sulle alture o sui quartieri più freddi. Le precipitazioni non finiranno Giovedì ma continueranno anche nella giornata di Venerdì 2 Marzo quando, però, dovremmo assistere ad un generalizzato rialzo termico che porterà presto la neve a virare a pioggia.
Se tra Mercoledì e Giovedì la circolazione sarà resa difficile ovunque causa neve e ghiaccio, Venerdì con un colpo di spugna tutta la neve verrà sciolta dalla pioggia riportando per lo meno la circolazione alla normalità.

Torneremo sopra l'argomento nelle prossime ore per confermarvi o meno questi scenari nevosi su Genova e Savona ma fin da ora vi consigliamo caldamente, qualora le prospettive venissero confermate, di lasciare auto e moto a casa e di limitare gli spostamenti al minimo possibile e solo alle esigenze indispensabili. Dunque spesa o shopping in genere anticipatelo prima o posticipatelo dopo, al lavoro se possibile prendete un giorno di ferie...insomma comportatevi con la giusta cautela e intelligenza onde evitare rischi inutili o di causarli ad altri.
Ribadiamo che queste previsioni dovranno essere riconfermate nelle prossime ore ma al momento lo scenario più probabile sembra proprio questo.

A presto con nuovi aggiornamenti...genovameteo.it, stay tuned!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Cieli grigi fino a Lunedì. Sensibile calo termico dalla serata di Domenica. Mercoledì sera-Giovedì neve fino a Genova e Savona

A cura di Marco Ellena, 24 Feb 2018 alle ore 9:41

Aggiorniamo la situazione previsionale per la neve in Liguria.
La nottata è passata abbastanza tranquilla: l'esiguità dei fenomeni non ha consentito alle temperature di abbassarsi di quel tanto per vedere la neve sulle alture di Genova e Savona. QUalche fiocco invece nell'entroterra e immediato entroterra.
Le previsioni per i prossimi giorni, focalizzandoci su neve e freddo vede cieli grigi fino a Lunedì, qualche goccia d'acqua sulla costa e sui versanti marittimi, nevischio o neve debole nell'entroterra e immediato entroterra.
Nei prossimi giorni le temperature non sembrano scendere in modo significativo per cui le eventuali, esigue precipitazioni saranno liquide sui versanti marittimi e sulla costa, qualche fiocco svolazzante nell'entroterra ma nulla di più.
Poi da Domenica sera migliora con schiarite sempre più ampie e minime in crollo verticale.
La prossima settimana sarà gelida ed inizierà col sole ma ATTENZIONE: da Martedì 27 sera nuovo aumento della nuvolosità con deboli fenomeni.
Il rischio neve sarà marcato a partire da Mercoledì 28 quando alle gelide temperature si affiancheranno fenomeni precipitativi significativi. Cadrà la neve, abbondante, anche su Genova e Savona e i fenomeni nevosi dureranno 48 ore sulle alture di Genova e Savona, 24 ore in Città e sulle coste. Mercoledì 28 e Giovedì 1° Marzo dunque con la Dama Bianca, poi da Venerdì 2 nuove precipitazioni con temporali moderati e temperature in risalita che porteranno la pioggia sulla costa e sulle alture laddove tra Mercoledì e Giovedì era caduta la neve.
Dunque prepariamoci per una settimana molto fredda e, da metà settimana anche alla neve che cadrà, lo ribadiamo, anche copiosa e anche sulla costa.
Restate con noi per tutti i dettagli dell'ultimo minuto

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

La Dama Bianca arriverà stanotte? Occhi puntati su Mercoledì 28 e Giovedì 1° Marzo. Tutti i dettagli sulle previsioni neve

A cura di Marco Ellena, 23 Feb 2018 alle ore 11:13

Interveniamo nelle news perchè questa mattina i modelli vedono scenari molto interessanti.
Partiamo da stasera: i nostri modelli ci confermano l'arrivo di un nucleo precipitativo che porterà a precipitazioni al più moderate. Al momento le temperature non sembrano adeguate per vedere la neve in Città ovunque su Genova e Savona ma in tarda serata, dopo un po' di precipitazioni piovose, la pioggia potrebbe virare a neve nell'immediato entroterra di Genova e Savona e non escludiamo del tutto che i fiocchi possano cadere anche su alcune zone di Genova e Savona (nelle aree maggiormente esposte ai venti di tramontana). In ogni caso, anche qui, le precipitazioni dovrebbero iniziare a pioggia per poi virare eventualmente a neve solo in un secondo momento. Alla situazione in cui vi scriviamo riteniamo possibile (ma non certo al 100%) questo scenario nevoso per le alture di Genova e Savona, in ogni caso gli accumuli al suolo dovrebbero essere nulli o scarsi tali da non causare particolari disagi alla circolazione. Attenzione invece nell'entroterra dove i fenomeni nevosi saranno certi e gli accumuli consistenti.
Interessante capire ciò che avverrà nelle ore della notte perchè un eventuale fenomeno precipitativo nevoso potrebbe procrastinare i fenomeni anche almeno alla mattinata di Sabato.
Poi da Sabato sera possibile nuova discesa di neve sulle alture di Genova e Savona, neve costante nell'entroterra.
Domenica, Lunedì e Martedì fenomeni sporadici con sfiochettate qua e la senza ulteriori accumuli nevosi significativi.
Grande attenzione alla giornata di Mercoledì perchè secondo i nostri modelli, al momento in cui vi scriviamo, vedono neve secca anche sulla costa di Genova e Savona con accumuli fino a 15 cm di neve fresca sulle alture, meno sulla costa. Ma non sarà solo neve, il rischio è anche il ghiaccio perchè i nostri sistemi di calcolo registrano la possibilità anche di un contemporaneo gelocidio che si sommerà alla neve in caduta.
Insomma una settimana davvero fredda (non eccezionalmente fredda) dove la Dama Bianca potrebbe a più riprese stendere il suo velo bianco.
Vediamo in sintesi ciò che potrebbe accadere:

Venerdì 23 Febbraio sera:
ENTROTERRA neve diffusa su tutti i settori con cumulate significative.
ALTURE GENOVESATO E SAVONESE iniziale pioggia con virata a neve nel corso della nottata. Accumuli scarsi o nulli al suolo
COSTA piogge diffuse e persistenti

Sabato 24 Febbraio mattina:
ENTROTERRA neve diffusa e persistente con accumuli nevosi significativi
ALTURE GENOVESATO E SAVONESE possibile neve con cumulate al suolo lievi o nulle
COSTA piogge diffuse e persistenti

Sabato 24 Febbraio pomeriggio:
ENTROTERRA neve diffusa di intensità moderata cumulate al suolo significative
ALTURE GENOVESATO E SAVONESE pioggia tra debole e moderata
COSTA pioggia tra debole e moderata

Sabato 24 Febbraio sera:
ENTROTERRA neve tra debole e moderata
ALTURE GENOVESATO E SAVONESE pioggia mista a neve, qualche fiocco svolazzante, nessun accumulo al suolo
COSTA: pioggia debole o al più moderata

Domenica 25 Febbraio - Lunedì 26 Febbraio:
ENTROTERRA qualche blando fiocco svolazzante senza ulteriori accumuli alla già abbondante neve
ALTURE GENOVESATO E SAVONESE qualche goccia di pioggia o clima asciutto
COSTA: qualche debole pioggia o clima asciutto

Martedì 27 Febbraio:
Meteo in miglioramento su tutti i settori, incremento del freddo

Mercoledì 28 Febbraio mattina:
Asciutto su tutti i settori, sole

Mercoledì 28 Febbraio pomeriggio:
ENTROTERRA qualche blando fiocco svolazzante con fenomeni nevosi in intensificazione nel corso delle ore
ALTURE GENOVESATO E SAVONESE fenomeni precipitativi (piovosi) deboli o nulli con fenomeni in intensificazione
COSTA Qualche goccia d'acqua con fenomeni precipitativi piovosi in intensificazione nel corso delle ore

Mercoledì 28 Febbraio sera:
ENTROTERRA fenomeni nevosi su tutti i settori di intensità moderata o forte. Rischio gelocidio
ALTURE GENOVESATO E SAVONESE: neve forte. Accumuli al suolo fino a 15-20 cm di neve fresca. Rischio gelocidio
COSTA iniziali piogge con virata a neve nel corso delle ore. Accumuli nevosi al suolo fino a 5 cm di neve fresca. Rischio gelocidio

Giovedì 1° Marzo mattina e pomeriggio:
ENTROTERRA nevicate forti e persistenti. Accumuli nevosi al suolo molto significativi
ALTURE GENOVESATO E SAVONESE: neve forte con ulteriori accumuli al suolo di neve fresca
COSTA su alcune aree neve bagnata (sulle aree esposte ai venti di tramontana di genovesato e savonese). Sugli altri settori piogge moderate o forti

Giovedì 1° Marzo sera:
ENTROTERRA neve forte con accumuli davvero molto significativi
ALTURE GENOVESATO E SAVONESE: neve forte con accumuli nevosi ulteriori di 10-15 cm di neve fresca
COSTA neve sulle zone più esposte ai venti di tramontana di genovesato e savonese con una spolverata come accumulo al suolo. Altrove pioggia moderata o forte

...e per ora ci fermiamo qui.
Abbiamo voluto segnalarvi queste prospettive meteo ma ci teniamo anche a dirvi che le previsioni possono cambiare anche a distanza di poche ore.
Per questo motivo noi di genovameteo.it manterremo monitorata la situazione e vi aggiorneremo ancora nel corso della giornata per vedere se tali prospettive (peraltro molto interessanti) verranno confermate o smentite nel corso dei prossimi run previsionali.
Dunque a presto con nuovi aggiornamenti. genovameteo.it, stay tuned!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Settimana perturbata. Neve a bassa quota

A cura di Marco Ellena, 23 Feb 2018 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con La Macchina del Tempo.
Sarà una Macchina che dovrà attraversare un periodo fortemente perturbato con fenomeni precipitativi frequenti; la Dama Bianca si prenderà il suo spazio a quote via via sempre più basse. Ma cerchiamo di capire esattamente le dinamiche di questa settimana così perturbata...
...Nella giornata di Venerdì un minimo depressionario ormai stanziale sul Mediterraneo da diversi giorni punta il suo minimo tra Sardegna e Corsica. Questa risalita del minimo verso nord porterà dal mare precipitazioni in risalita che nelle ore notturne di Venerdì potrebbero risultare nevose a bassissima quota anche su genovesato e savonese, piovose sugli altri settori della costa, nevose nell'immediato entroterra e sui vrsanti padani.



Per Sabato il minimo si sdoppierà in due minimi relativi che si sposteranno di pochissimo andando a collocarsi sull'appennino centro-meridionale. I flussi attorno ai minimi faranno si che nuova aria umida ed instabile interesserà la nostra Regione con nuove precipitazioni liquide lungo la costa, nevose sulle aree più esposte di genovesato e savonese, abbondanti nevicate nell'immediato entroterra e sui versanti padani.
La situazione non cambierà di molto nemmeno nella giornata di Domenica quando ci aspettiamo condizioni analoghe a quelle di Sabato.
Nella giornata di Lunedì, l'arrivo di ulteriori impulsi freddi da nord-est approfondirà ulteriormente il minimo depressionario mediterraneo (ormai da più giorni stabile sul Mediterraneo) portando piogge torrenziali su Calabria e versanti ionici della Puglia; sulla Liguria i flussi si orienteranno da est verso ovest per cui su Levante e Centro Regione avremo una temporanea attenuazione dei fenomeni mentre pioggia e neve colpiranno maggiormente il Ponente ligure con neve a quote basse e piogge insistenti lungo la costa.



Martedì 27 il minimo finalmente traslerà in modo definitivo ad est attestandosi sulla Grecia dove non mancheranno le nevicate, qualche schiarita sulla nostra Regione ma attenzione perchè un nuovo fronte perturbato dall'atlantico si avvicinerà all'Europa occidentale



e lentamente si avvicinerà all'Italia puntando ancora una volta il centro Italia. Dopo un martedì interlocutorio, Mercoledì 28 sempre di ritorno dal minimo sul centro Mediterraneo porterà qualche fenomeno nuovamente nevoso questa volta sui versanti di Levante della Regione, altrove qualche goccia d'acqua e qualche fiocco svolazzante



Sul finire della settimana, tra Giovedì e Venerdì un nuovo più deciso fronte raggiungerà la nostra Regione e sarà nuovamente neve (abbondante) a bassa quota anche su genovesato e savonese



Insomma una settimana tra pioggia, freddo e neve ci farà ripiombare nell'Inverno con la "I" maiuscola.
Detto tutto questo vediamo di riassumere con il nostro tradizionale sunto previsionale la tendenza meteo per il periodo compreso tra il 23 Febbraio e il 2 Marzo 2018:

Venerdì 23 cieli coperti ovunque. Nella notte possibili fenomeni precipitativi che saranno piovose lungo la costa, nevose sulle alture di genovesato e savonese, nevose nell'immediato entroterra di tutti i settori inclusi quelli padani. Durante la restante parte della giornata fenomeni sporadici e nevosi solo nell'entroterra. Temperature in sensibile calo, venti forti di tramontana.

Sabato 24 cieli coperti ovunque. Fenomeni precipitativi diffusi già dalla notte che in alcune aree di genovesato e savonese potrebbero iniziare a pioggia e virare a neve nel corso della nottata. Neve copiosa nell'immediato entroterra e sui settori padani. Al mattino possibile neve sulle alture di genovesato e savonese. Nel corso del pomeriggio possibile aumento termico temporaneo che riporterà pioggia lungo la costa e su genovesato e savonese, neve abbondante nell'immediato entroterra di tutti i settori e sui versanti padani. Temperature minime stazionarie, massime in aumento. Venti tesi di tramontana.

Domenica 25 cieli coperti ovunque con piogge diffuse lungo la costa e abbondanti nevicate nell'immediato entroterra e sui settori padani fino al piano. Nel corso della serata riduzione dei fenomeni precipitativi fino al totale esaurimento entro la mezzanotte sui settori costieri. Oltre la mezzanotte sui settori dell'entroterra. Neve moderata nell'entroterra, immediato entroterra e settori padani fino al piano. Temperature stazionarie o in lieve calo. Venti deboli settentrionali.

Lunedì 26 cieli molto nuvolosi. Fenomeni precipitativi scarsi o nulli e al più relegati nell'entroterra ove saranno ancora nevosi (soprattutto sul Ponente). Situazione più tranquilla sulla costa. Venti moderati o forti di tramontana, temperature in leggero calo (specie le minime).

Martedì 27 cieli irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o moderati di tramontana. Temperature massime in aumento, minime in calo e sotto lo zero su molte località.

Mercoledì 28 cieli tra irregolarmente nuvolosi (su Levante) e molto nuvolosi (sul Ponente). Nevicate nell'entroterra del Ponente fino a bassa quota. In serata aumento della nuvolosità su tutti i settori. Temperature stazionarie o in ulteriore lieve calo, disagio fisiologico da freddo diffuso. Venti deboli o moderati settentrionali.

Giovedì 1° Marzo cieli coperti ovunque già dalla nottata. Fenomeni precipitativi diffusi e a carattere di forte nevicata su entroterra (tutti i settori), versanti padani fino al piano e syulle aree di genovesato e savonese maggiormente esposti ai venti di tramontana. Piogge diffuse altrove. Venti forti di tramontana, temperature stazionarie o in ulteriore lieve flessione.

Venerdì 2 Marzo cieli coperti, freddo e neve a bassa quota.

Insomma 7 giorni decisamente intensi e dal clima freddo e spesso nevoso. Proprio a tal proposito vi invitiamo a seguire tutti i prossimi aggiornamenti per rimanere sempre aggiornati sulle ultime dai modelli per capire la quota neve dove si collocherà esattamente specie su genovesato e savonese.
Genovameteo.it non vi abbandona nemmeno nel week-end e vi aggiornerà con news e notizie ad hoc qualora vi fossero novità significative.
Dunque genovameteo.it...stay tuned!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Il grande gelo riuscirà a sfondare in Liguria? Rischio neve su Genova e Savona tra Venerdì 23 notte e Domenica 25 sera

A cura di Marco Ellena, 22 Feb 2018 alle ore 13:58

Il burian porterà il grande gelo siberiano sul nord Italia ma questo gelo sfonderà anche in Liguria? Solo parzialmente.
Sappiamo ormai da tempo che la Liguria soffre maggiormente le irruzioni artiche che sfondano nel Mediterraneo dalla porta del Rodano mentre le sfuriate del Burian (vento gelido di origine orientale che sfonda dalla porta della Bora e spira dall'Adriatico verso ovest sulla Pianura Padana) molto meno... ecco perchè: il Burian è un vento teso e gelido proveniente dalla steppa russa siberiana in estensione verso ovest (Mediterraneo centrale). Quando questi flussi mirano verso sud-ovest intercettano il nostro Paese penetrando dalla porta della Bora sul nord Italia e sulle regioni Adriatiche.



A causa dell'orografia del territorio il Burian si insinua nella valpadana canalizzato a nord dall'arco alpino, a sud da quello appenninico.
Il GELO si estende su tutta la pianura Padana da Trieste a Cuneo. Le aree sottovento (appennino tosco-emiliano, Alpi orientali e Alpi occidentali-marittime) vedono fenomeni nevosi anche molto intensi mentre la Liguria, protetta dall'appennino ligure, vede si un calo termico ma non come quello padano. I versanti marittimi-tirrenici dell'Appennino (inclusi i versanti marittimi dell'appennino ligure) rimangono nel cono d'ombra delle precipitazioni e vedono, generalmente, un'aumento nuvoloso piuttosto "asettico", privo di fenomeni precipitativi di rilievo.

Quando, invece, il freddo proviene dal nord-Atlantico o addirittura dal Circolo Polare Artico in discesa verso sud tramite forti venti di TRAMONTANA si incanale nella Valle del Rodano e sfociano sui versanti tirrenici del Mediterraneo



In compresenza di un minimo depressionario sul golfo ligure (Genova Low) le correnti gelide settentrionali, una volta nel Mediterraneo ruotano verso est, impattano sui monti della Corsica e vengono catapultati verso nord direttamente sulla Liguria.
In questi casi i versanti sottovento sono tutti quelli marittimi-Tirrenici inclusi tutti i versanti marittimi dell'appennino ligure. A questo punto sarà l'appennino Ligure e i suoi versanti marittimi a vedere la maggior parte di precipitazioni nevose fino a quote anche molto basse.
Sul genovesato e savonese, grazie alla presenza di valichi appenninici molto bassi, potrà esserci un ulteriore richiamo d'aria fredda dal bacino padano sotto forma di tramontana scuran che abbasserà ulteriormente le temperature fino a portare la quota neve prossima agli 0 m s.l.m. proprio su genovesato e savonese.

Nel nostro caso ci troviamo nella prima ipotesi, ovvero quella del Burian. La Liguria, dunque, vedrà si un calo termico ma non come quello che interesserà la Pianura Padana.
Liguria dunque salva dal grande gelo e dalle nevicate??
Non proprio: il grande calo termico, difatti, non riguarderà solo i bassi strati dell'atmosfera ma anche gli strati sovrastanti.
Per questo motivo un'eventuale forte precipitazione farà precipitare verso il basso ingenti quantitativi di aria fredda, tradotto: se ci saranno precipitazioni significative la temperatura precipiterà ulteriormente, sennò avremo un calo termico significativo e niente più.
Nelle giornate di Giovedì 22 Febbraio il Burian scatenerà i fenomeni solo nelle aree sopra descritte lasciando la Liguria salva da fenomeni precipitativi e quindi salva anche da fenomeni nevosi a quote collinari.
Ma il Burian non sarà l'unico elemento saliente di questi giorni di freddo: Nella nottata di Venerdì 23 e tra la sera di Venerdì 23 e Sabato 24 notte giungeranno nuclei precipitativi più significativi che faranno aumentare la quantità di precipitazioni non associate al Burian ma ad un minimo depressionario Mediterraneo che già da diversi giorni interessa il sud Italia e che proprio tra Venerdì 23 e Sabato 24 risalirà verso nord interessando tra l'altro la Liguria.
La Dama Bianca, dunque, si presenterà con maggiore veemenza laddove e quando i fenomeni precipitativi saranno più intensi e tali, per i motivi sopra esposti, da generare un'ulteriore abbassamento termico oltre a quello generato per il Burian (per noi non sufficiente a generare condizioni favorevoli alla neve in Liguria). I due nuclei precipitativi di Venerdì 23 notte e della serata-nottata tra Venerdì 23 e Sabato 24 avranno intensità diversa: il primo sarà più lieve, il secondo sicuramente più deciso.
Dunque abbiamo dei dubbi sulla nottata di Venerdì 23 (non sappiamo se l'intensità dei fenomeni sarà sufficiente a virare la pioggia in neve) e qualche certezza in più per la serata tra Venerdì 23 e Sabato 24 quando i fenomeni saranno decisamente più significativi e il rischio di nevicate decisamente più alto.
In definitiva ci aspettiamo che:

Giovedì 22 pomeriggio cieli grigi, freddo ma solo qualche goccia di pioggia o sfiochettata coreografica

Giovedì 22 sera sempre grigio e molto freddo. Fenomeni nulli o scarsi

Venerdì 23 notte possibili fenomeni precipitativi che potrebbero (il condizionale è d'obbligo) trasformarsi in deboli nevicate anche su genovesato e savonese, deboli nevicate nell'entroterra

Venerdì 23 mattino-pomeriggio cieli grigi e assenza di fenomeni precipitativi significativi. Possibile qualche goccia d'acqua sulla costa, qualche fiocco nell'entroterra

Venerdì 23 tarda serata possibile inizio di fenomeni precipitativi via via più intensi. Nevicate nell'entroterra, pioggia mista a neve su genovesato e savonese, pioggia altrove.

Sabato 24 notte abbondanti precipitazioni su tutti i settori. Su genovesato e savonese probabile trasformazione della pioggia in neve nel corso delle ore e abbondanti nevicate nell'entroterra

Sabato 24 fenomeni precipitativi che se continueranno in modo continuativo potrebbero procrastinare il rischio neve su genovesato e savonese anche nel corso della giornata. Eventuali stop dei fenomeni precipitativi farebbero aumentare le temperature e la pioggia prenderebbe il posto della neve su genovesato e savonese, cabbondanti nevicate nell'entroterra.

Riaffronteremo comunque la discussione sulla neve, affrontando anche un'ipotesi di prolungamento degli effetti fino a Domenica sera nella prossima edizione de La Macchina del Tempo online come sempre nel corso della notte...dunque a presto e stay tuned!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Qualche goccia d'acqua e qualche fiocco di neve. Domani sera rischio neve anche su Genova e Savona

A cura di Marco Ellena, 22 Feb 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati. Il burian (vento gelido da est-nord-est) è entrato in Val Padana portando ad un generale abbassamento termico anche in Liguria sebbene in misura ridotta rispetto all'oltregiogo.
Nella giornata di oggi (in allerta meteo ARPAL gialla per neve) vedremo pochi fenomeni precipitativi al più sotto forma di debole piovasco sulla costa e debole sfiochettata nell'entroterra. Il forte vento di tramontana potrebbe, nella giornata odierna, portare a qualche fiocco svolazzante anche sulle aree più esposte ai venti di genovesato e tramontana.
Ma più che oggi ci interessa domani perchè giungeranno a noi precipitazioni più consistenti che potrebbero ben presto virare a neve anche su alcune zone di Genova e Savona specie (ma non solo) la sera.
Vi raccomandiamo a tal proposito di seguire con costanza gli aggiornamenti meteo dal nostro portale ed eventuali comunicazioni da parte di ARPAL.
Al momento il rischio neve tra pomeriggio e sera sembra piuttosto alto ma preferiamo seguire tutti i prossimi aggiornamenti meteo e qualora vi fossero novità significative sul fronte neve interverremo con una seconda news qui sul portale di genovameteo.it.
Per ora dunque è tutto, a presto con nuove notizie...stay tuned!!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Aumento della copertura nuvolosa. Qualche goccia d'acqua in serata sulla costa, qualche fiocco nell'entroterra. Venerdì sera nevicate copiose nell'entroterra...e sulla costa?

A cura di Marco Ellena, 21 Feb 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Quest'oggi vivremo un generale aumento della copertura nuvolosa con nubi sempre più fitte. L'aumento nuvoloso inizialmente non porterà ad alcun fenomeno precipitativo mentre in serata non è da escludere qualche goccia d'acqua sulla costa e qualche sfiochettata nell'entroterra.
Domani giornata molto grigia e fredda contornata da venti tesi di tramontana. Sarà nuovamente possibile qualche goccia d'acqua sulla costa, localmente su alcune aree di genovesato e savonese anche mista a neve, sfiochettate senza accumuli nell'entroterra fino a fondovalle.
Infine arriviamo a Venerdì, giornata in cui i fenomeni precipitativi saranno più consistenti. In questo caso le nevicate nell'entroterra saranno copiose e sulla costa inizialmente pioverà su tutti i settori ma nel corso delle ore la pioggia potrebbe (il condizionale è ancra d'obbligo) trasformarsi in neve su alcuni settori di genovesato e savonese. Dunque occhi puntati su Venerdì quando la Dama Bianca potrebbe baciare alcuni aree dei settori centrali anche sui versanti marittimi. I modelli previsionali al momento sono ancora molto incerti e dunque varrà la pena riparlarne nelle prossime giornate per confermare o smentire queste prospettive che, al momento in cui vi scriviamo, sembrano quelle più probabili.
Dunque ai prossimi aggiornamenti con le nostre news e le nostre previsioni sempre aggiornate più volte al giorno.
Pe rora è tutto, vi salutiamo e vi auguriamo una buona giornata



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Febbraio ci saluta con la Dama Bianca? Ecco le attuali prospettive meteo

A cura di Marco Ellena, 20 Feb 2018 alle ore 14:49

Abbiamo deciso di intervenire nuovamente nelle news perchè quest'oggi i nostri modelli di clcolo e i principali modelli previsionali confermano non solo una discesa fredda russo-siberiana ma anche l'avvicinamento di nuovi fronti...ma iniziamo dal principio.
Un minimo depressionario è entrato nel Mediterraneo dove, a causa degli anticicloni di blocco orientali, sembra permarrà con noi ancora per un po' di giorni.
Tale minimo è transitato dapprima sulle regioni setentrionali e in queste ore stà coinvolgendo il centro-sud Italia.
Paradossalmente sarà proprio una figura anticiclonica (quella per l'appunto orientale) a determinare il freddo e il maltempo che ci attendiamo nei prossimi giorni, questo perchè da un lato il blocco anticiclonico orientale si fonderà con quello russo sgombrando la strada alle correnti gelide orientali verso l'Europa centrale, dall'altro impedirà ai nuclei ciclonici presenti più ad ovest di progredire verso oriente lasciandogli campo libero laddove si posizionano.
Il ciclone che nello scorso week-end ha portato qualche pioggia anche in Liguria è evoluto verso sud ma qui si è bloccato. Nei prossimi giorni il ciclone rimbalzerà sul muro anticiclonico orientale ritornando parzialmente verso nord e andando a intervenire nuovamente anche sulla nostra Regione. Contemporaneamente il freddo avanzerà verso ovest veicolato proprio da queste grosse figure anticicloniche. Il mix freddo-umido, dunque, riporterà la Dama Bianca a farci visita dapprima in modo molto timido (tra Giovedì 22 e Venerdì 23 Febbraio) e prevalentemente nell'entroterra poi in modo più deciso su tutti i settori.
Ma non sarà il ciclone mediterraneo (ormai molto scarico) ad essere il principale protagonista, bensì l'arrivo di nuovi fronti dall'Atlantico.
In breve tra Giovedì e Venerdì sera il ritorno del ciclone mediterraneo verso nord porterà un aumento della nuvolosità e fenomeni (nevosi solo nell'entroterra) molto blandi. In tutto questo l'aria fredda spingerà sempre più da nord-est verso ovest.
Da Sabato nuovi apporti umidi dall'Atlantico faranno impennare i fenomeni precipitativi e, l'unione tra l'aria fredda in transito e un'abbassamento termico legato ai fenomeni precipitativi (dato che in quota l'irruzione fredda sarà importante l'abbassamento termico legato ai fenomeni precipitativi sarà importante) farà abbassare la quota neve con accumuli al suolo anche molto significativi, accumuli che potrebbero vedersi al suolo anche su alcune aree di genovesato e savonese. Poi i primi giorni della settimana a seguire (quella dal 26 Febbario al 4 Marzo) vedrà l'arrivo di nuovi fronti perturbati da ovest e dunque il rischio neve potrebbe ripresentarsi.
Stiamo parlando di fanta-meteo o è un'ipotesi effettivamente plausibile? Al momento queste sono le proezioni più favorite nello scenario ligure ma forse è ancora presto per darne la certezza anche in considerazione del fatto che la neve in Liguria è un fenomeno assai complicato da prevedere perchè minime oscillazioni possono cambiare (e non di poco) gli scenari meteo. Ad esempio la nostra attenzione su Sabato 24 Febbraio è in buona parte legata all'intensità dei fenomeni precipitativi per cui data la distanza di previsione e ai possibili ritrattamenti dei modelli previsionali non ce la sentiamo di darvi la certezza assoluta di un bianco fine mese.
Ve ne abbiamo parlato perchè da qualche giorno i modelli battono questo scenario e dunque pare, ad oggi, il favorito ma aspettiamo ancora qualche giorno prima di sciogliere la prognosi.
Dunque a presto, seguiteci vi aggiorneremo sugli scenari meteo.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Da domani nuovo aumento nuvoloso, Giovedì qualche goccia d'acqua. Domenica sera qualche fiocco di neve?

A cura di Marco Ellena, 20 Feb 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
La giornata di oggi vedrà ancora prevalere il sole, al massimo qualche velatura ma il clima dovrebbe rimanere stabile. Da domani, invece, vivremo un incremento nuvoloso più consistente con cieli molto nuvolosi un po' ovunque ma comunque clima asciutto. Giovedì, invece, potrebbe cadere qualche goccia di pioggia qua e la e qualche blanda sfiochettata nell'entroterra ma senza accumuli al suolo.
Il clima grigio che inizierà domani ci accompagnerà per buona parte della settimana, almeno fino a Domenica (inclusa).
Proprio per domenica sera potrebbero verificarsi deboli precipitazioni che in alcuni casi sul genovesato e savonese potrebbe tramutarsi in nevischio.
La distanza dalla previsione è ancora molto elevata per cui non ce la sentiamo di sciogliere la prognosi; nei prossimi giorni chiariremo meglio se potremmo avere tra domenica sera e l'inizio della prossima settimana qualche chance di precipitazione nevosa anche sui versanti marittimi.
Per ora dunque è tutto, ci fermiamo qui e vi rimandiamo ai prossimi aggiornamenti per avere un'idea un po' più chiara anche sul medio termine.
Un saluto a tutti voi da genovameteo.it



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Settimana grigia e fredda. Oggi qualche velatura

A cura di Marco Ellena, 19 Feb 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati e buon inizio di settimana.
Oggi inizia una settimana che per buona parte sarà grigia e a tratti piovosa ma, l'elemento saliente dal punto di vista meteo sarà soprattutto il calo termico.
Spesso sarà la volta della tramontana ad abbassare le temperature e a dare un moderato disagio fisiologico da freddo.
L'origine del freddo, come già ampiamente discusso nello speciale di ieri, sarà siberiano un freddo dunque che ha origini nord-orientali.
Per questo motivo sul nostro territorio regionale l'abbassamento termico sarà meno marcato che sul resto del nord Italia ma comunque sensibile, soprattutto a causa proprio della tramontana che ne acuirà la sensazione di freddo.
Dal punto di vista meteo, invece, oggi sarà una giornata velata, a tratti con un pallido sole ma sostanzialmente asciutta.
Dal pomeriggio vivremo un temporaneo miglioramento delle condizioni meteo ma la tramontana la farà sempre da padrona.
Poi da domani pomeriggio nuovo aumento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi o coperti. I giorni che seguiranno, poi, saranno spesso grigi e come dicevamo in precedenza, di tanto in tanto potrà cadere qualche goccia d'acqua sulla costa o qualche fiocco di neve nell'entroterra.
Per quanto riguarda il prossimo week-end preferiamo invece ancora non pronunciarci perchè il minimo depressionario che è penetrato nei giorni scorsi nel Mediterraneo e che avrebbe dovuto allontanarsi nel corso della settimana resterà stanziale sul medio-basso Tirreno ancora per un po' a causa degli anticicloni di blocco più orientali.
Dunque nei prossimi giorni chiariremo anche le prospettive sul prossimo week-end, per ora invece ci salutiamo e vi auguriamo ancora una volta una buona giornata e una buona settimana.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Giornata di forti venti tra Savonese e Genovesato. Picchi di oltre 70 Km/h a Bergeggi

A cura di Marco Ellena, 18 Feb 2018 alle ore 19:53

Giornata dal forte vento soprattutto tra savonese e genovesato. La medaglia d'oro per la località in cui si è registrato il picco di vento più alto va a Monte S. Elena nei pressi di Bergeggi nel savonese.
Al momento in cui vi scriviamo le top 10 delle località più ventose sono:

Monte S. Elena - Bergeggi (SV): 72.4 Km/h
Genova Oregina (GE): 70.3 Km/h
Savona (SV): 64.4 Km/h
Genova Begato (GE): 51.5 Km/h
Colle Lupi - Dolcedo (IM): 48.9 Km/h
Genova Quezzi (GE): 48.1 Km/h
Chiavari (GE): 44.4 Km/h
Cogoleto (GE): 43.4 Km/h
Quiliano (SV): 38.6 Km/h
S. Giacomo (SV): 37.0 Km/h

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Calo termico siberiano sull'Europa...quali conseguenze sull'Italia?

A cura di Marco Ellena, 18 Feb 2018 alle ore 15:29

Ormai la strada sembra ben tracciata e la settimana che va dal 19 al 25 Febbraio sarà caratterizzata da un sostanziale calo termico.
Le mappe termiche e di geopotenziale ci mostrano una bolla fredda che si stacca dalla Siberia e che si dirige principalmente verso l'est europeo.
Questa bolla fredda nel suo avanzare verso il centro Europa sembra rallentare con quali conseguenze dal punto di vista termico?
Avremo un'abbassamento delle temperature soprattutto sui versanti orientali dell'Europa con un refolo gelido che si insinuerà fino alla Spagna sfruttando un piccolo corridoio a ridosso delle Alpi fino ai Pirenei e al centro della Spagna.
L'Italia, dunque, ad oggi, non sembra coinvolta direttamente da questo passaggio gelido anche se le conseguenze si faranno sentire anche da noi: avremo un generale calo termico, anche sensibile soprattutto sul nord-est italico e sulle Alpi tutte, una zampata invernale che comunque non riteniamo possa avere un carattere di eccezionalità ma semplicemente carattere di sensibile abbassamento termico.
Dunque nevicherà nuovamente fino a quote basse??
Stiamo ancora aspettando alcune conferme dai modelli che sembrano molto "ballerini" ma al momento l'ipotesi più plausibile vede un minimo sul Mediterraneo che terrà in scacco il meteo di buona parte della settimana. Il calo termico ci sarà nel corso della settimana ma la botta più forte averrà a ridosso del prossimo fine settimana, fine settimana che al momento i modelli ci indicano stabile o al più nuvoloso.
Dunque per ora ci sentiamo di smentire sia caratteri di eccezionalità del fenomeno, sia nuove nevicate almeno sulla nostra Regione: avremo dei fenomeni ma più concentrati su metà settimana, fenomeni che saranno nevosi solo nell'entroterra anche a quote basse.
Dunque calo termico sì, eccezionale no; maltempo si, intenso no...insomma una situazione di gelo invernale comunque tipico per il periodo dell'anno.
Ci eravamo solo abituati bene ma il gelo è caratteristica di questa stagione.
Per ogni novità dai modelli, comunque, visto anche il carattere di bassa predicibilità del tempo, ci invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti per capire in che direzione si muoverà effettivamente il meteo.
Per ora è tutto, a presto con nuove news su genovameteo.it

Mappa di geopotenziale in cui si evidenzia la bolla gelida presente a ridosso del nord-est Italia


Mappa delle anomalie termiche dove si vede la generale rinfrescata sull'Europa con picchi su est Europa, Pirenei e Spagna. Italia toccata ma non coinvolta in prima persona


Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Maltempo fino a Lunedì. Da Martedì bel tempo e aumento dell'escursione termica

A cura di Marco Ellena, 16 Feb 2018 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it ben ritrovati al consueto appuntamento settimanale con la nostra unica ed originale Macchina del Tempo che in quest'edizione vedrà una nuova risorsa grafica per le nostre previsioni, una mappa che unisce insieme pressione, precipitazioni e copertura nuvolosa; una risorsa meteo che presto metteremo online per completare ulteriormente la nostra offerta meteo.
Ma partiamo dall'inizio: un fronte perturbato scende da latitudini settentrionali verso il nostro Paese ma, sia la presenza di barriere orografiche come le Alpi, sia la presenza sul Mediterraneo di un'area di alta pressione, blocca i fenomeni precipitativi al di la delle Alpi e solo nubi raggiungono il nostro Paese



In seguito un nuovo minimo depressionario di origine nord-atlantica cercherà di sfondare nel Mediterraneo. Nella giornata di Sabato il minimo si avvicinerà all'Italia attivando flussi prefrontali meridionali sulla nostra Regione favorendo fenomeni precipitativi inizialmente da stau.



A differenza della prima perturbazione, questa riuscirà a bucare l'alta pressione mediterranea portando piogge diffuse e favorendo l'approfondimento di un minimo pressoreo proprio sul golfo ligure che richiamerà a se aria umida ed instabile.



Questo richiamo umido farà perdurare i fenomeni precipitativi anche per la giornata di Domenica.
Nel corso sempre della giornata di Domenica il minimo ligure si sposterà più a sud tenendo però la Liguria sotto tiro di correnti umide meridionali.
Lunedì, dunque, il clima sarà ancora instabile e a tratti ancora piovoso.
Solo da Martedì il definitivo allontanamento verso sud del fronte, riporterà spazi di sereno sui cieli di Liguria



L'allontanamento a sud del minimo depressionario lascerà il nord Italia terreno fertile per l'invasione del territorio a nuove figure bariche. In questo caso prenderà forza da nord-est un blocco di alta pressione molto poderosa che riporterà il cielo sereno sui nostri cieli ma anche aria fredda di origine siberiana che sfonderà al nord Italia dalla porta della bora. Dunque gelo sul nord-est e temperature in calo (seppur in maniera minore) anche al nord-ovest.
Le primissime proiezioni dunque per il week-end del 24-25 Febbraio riportano il sole sul week-end ligure dopo che il prossimo (quello del 17-18 Febbraio), invece, sarà decisamente compromesso.

Vediamo ora un rapido sunto previsionale per il periodo 16-23 Febbraio 2018:

Venerdì 16 cieli molto nuvolosi o coperti ovunque. Precipitazioni assai rare e a regime di debole piovasco sparso. Temperature in aumento, venti deboli da SE.

Sabato 17 cieli coperti ovunque. Piogge diffuse generalmente di debole intensità. Neve nell'entroterra a quote medie. Temperature massime in calo, minime in aumento. Venti deboli o assenti.

Domenica 18 cieli coperti. Piogge diffuse a carattere di rovescio intermittente generalmente di debole o moderata intensità. Temperature stazionarie o in lieve calo, venti moderati settentrionali.

Lunedì 19 cieli molto nuvolosi. Possibili deboli piovaschi sparsi a regime intermittente. In serata schiarite via via sempre più ampie fino a cieli poco nuvolosi entro la mezzanotte. Temperature massime stazionarie, minime in calo la sera. Venti moderati da N.

Martedì 20 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali. Temperature massime in sensibile aumento, minime stazionarie o in lieve calo...aumenta l'escursione termica tra il di e la notte.

Mercoledì 21 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o assenti, temperature stazionarie.

Giovedì 22 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o assenti. Temperature stazionarie o in lieve calo le minime.

Venerdì 23 probabile nuova bella giornata di sole decisamente fredda la notte e abbastanza gradevole di giorno.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata e buona permanenza su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Nuovo aumento della copertura nuvolosa fino a Lunedì. Week-end compromesso

A cura di Marco Ellena, 15 Feb 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Dopo il miglioramento di ieri ecco che il meteo è nuovamente in cambiamento: nuvolosità in progressivo aumento fino a condizioni di cielo molto nuvoloso. I cieli saranno sempre più grigi e progressivamente si alzeranno le possibilità di qualche goccia di pioggia. Non si tratterà di precipitazioni organizzate ma solo di locali gocciolamenti...almeno all'inizio.
Si, perchè le precipitazioni si faranno sempre più frequenti fino a quando avranno carattere più organizzato per la giornata di Domenica.
Sarà dinuovo rischio neve? No, non almeno a quote basse come quelle dei giorni precedenti perchè le temperature tenderanno ad aumentare e la neve cadrà solo in entroterra a quote medie.
Il sole ritornerà, ad oggi sembra, non prima di Martedì.
Affronteremo però tutto quanto più nel dettaglio nella prossima edizione de La Macchina del Tempo online come sempre dalle prime ore della notte...dunque a presto sempre qui, su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Ritorno al sereno

A cura di Marco Ellena, 14 Feb 2018 alle ore 9:18

Dopo un veloce peggioramento che ha coinvolto la Liguria nella nottata scorsa, oggi avremo un rapido ritorno a condizioni soleggiate.
Durante la notte nuova neve è caduta fino a quote bassissime nell'entroterra di tutti i settori, neve che è giunta fino alle porte di Genova e Savona.
Ora avremo due giorni di condizioni stabili prima di un nuovo peggioramento che arriverà nella giornata di Venerdì e che si prolungherà almeno fino al prossimo week-end.
Dunque un Sabato e Domenica grigi e debolmente piovosi prima di un nuovo miglioramento che non giungerà prima della prossima settimana.
Per quanto riguarda le temperature queste sono destinate ad aumentare nei prossimi giorni per cui il rischio di nuove nevicate sembra scongiurato.
Dunque godiamoci queste 48 ore di sole prima del nuovo pegioramento...con questo per ora è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata.
Un saluto dallo staff di genovameteo.it



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Giornata discreta. In serata annuvolamenti, qualche goccia di pioggia e qualche sfiochettata

A cura di Marco Ellena, 13 Feb 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
La giornata di ieri è trascorsa meglio del previsto con solo sottili e alte velature a rovinare i piani del sole.
Quest'oggi troveremo una situazione simile con tempo discreto e qualche velatura. La circolazione sarà ancora settentrionale almeno fino a sera quando potrebbero giungere dei blandi flussi umidi meridionali.
Per questo in serata ci aspettiamo un generale aumento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi in tarda serata.
Le temperature rimarranno pur sempre rigide tanto che, sebbene non ci attendiamo fenomeni precipitativi significativi, per quel poco che cadrà sarà debole piovasco sulla costa e qualche blanda sfiochettata nell'entroterra fino a quote molto basse.
Successivamente tornerà il sereno all'inizio con ancora una circolazione settentrionale e quindi con clima rigido ma già da Giovedì i flussi ruoteranno a sud e le temperature tenderanno ad aumentare. Rotazione dei flussi che sarà precursore di un nuovo cambio del tempo proprio in prossimità del week-end che, al momento, non sembra passerà sotto le migliori condizioni meteo...ma ci torneremo sopra nei prossimi giorni.
In conclusione vi ricordiamo, come annunciato anche in home page, che dalla scorsa notte la nostra CAM 1 è anche in LIVE STREAMING!! Come fare per vederla? Avere VLC Media Player installato sul proprio PC e con pochi passi spiegati nella pagina dello streaming vivrete l'esperienza di vedere le immagini in live streaming!! Provatela!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Nuvolosità in aumento, poche precipitazioni. Rischio neve per Mercoledì scongiurato

A cura di Marco Ellena, 12 Feb 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentornati e come ogni lunedì buon inizio di settimana.
La settimana entrante vedrà molte nubi stagliarsi sui cieli di Liguria a partire già da oggi. I cieli saranno molto nuvolosi ovunque e sarà possibile qualche goccia di pioggia qua e la ma nulla di più.
Le temperature nei prossimi giorni sono destinate a calare ma il rischio neve come paventato per Mercoledì sera sembra decisamente scongiurato: le ultime elaborazioni modellistiche vedono il peggioramento molto ridimensionato e anticipato di 24 ore rispetto a quanto prospettato dalla nostra Macchina del Tempo...risultato? Brutto tempo oggi, domani e parte di dopodomani ma già entro la serata di Mercoledì i cieli si apriranno e tornerà il sereno.
Dunque brutto tempo ma poche piogge fino alla prima parte di Mercoledì, temperature in calo ma al massimo un po' di nevischio solo nell'entroterra.
Torneremo sopra comunque alle prospettive per i prossimi giorni nei prossimi interventi, per ora vi salutiamo e vi auguriamo una buona giornata.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Meteo spiccatamente variabile. Mercoledì sera torna la neve?

A cura di Marco Ellena, 09 Feb 2018 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con la nostra Macchina del Tempo, una macchina che viaggerà in un clima spesso mutevole, con alternanza di sole e nubi, qualche turbolenza e un finale (forse) a sorpresa.
Dopo la zampata invernale che ha portato molta neve a cadere nell'entroterra fino a bassissima quota vivremo 24 ore di clima soleggiato ma non completamente stabile. Nonostante le elaborazioni parlino di sole il meteo sarà fortemente inaffidabile e improvvisi annuvolamenti non sono esclusi (ma precipitazioni non dovrebbero essercene).
Per Sabato un minimo secondario sul golfo di Genova riporterà molte nubi sui cieli liguri e qualche goccia d'acqua possibile attorno a mezzogiorno o nel primo pomeriggio.



Nel corso di Domenica l'allontanamento del minimo verso sud porterà via con se anche le nubi e i cieli torneranno nuovamente prevalentemente soleggiati ma la stabilità durerà poco: il trend pressoreo infatti, oscillerà tra valori medio-bassi per cui il meteo tornerà presto instabile; già da Lunedì nuove nubi torneranno a occupare i cieli liguri senza, tuttavia, portare fenomeni precipitativi di rilievo.



Situazione di instabilità che si estenderà anche per la giornata di Martedì. Da Martedì sera, invece, nuovo allontanamento delle nubi. Anche questo miglioramento sarà effimero perchè da Martedì sera ci sarà un nuovo aumento della copertura nuvolosa che ci porterà ad un Mercoledì in cui l'aumento della nuvolosità sarà più organizzata e compatta.
Un peggioramento più organizzato dicevamo che porterà qualche debole fenomeno durante la giornata di Mercoledì e più intense Mercoledì sera.
Da valutare qualcosa che i modelli matematici vedono solo parzialmente: la formazione di un minimo sul golfo ligure che potrebbe richiamare aria più fredda dalla porta del Rodano per poi catapultarla proprio sul versante ligure.



Sarà di vitale importanza per le previsioni capire se questo piccolissimo minimo andrà a formarsi perchè solo se effettivamente questo fatto si verificasse l'aria fredda e umida potrebbe affacciarsi sulla Liguria. Un minimo del genere è da manuale della meteorologia: è il classico evento che vedrebbe nuovamente la Dama Bianca baciare i versanti liguri. Se così fosse (DA CONFERMARE) la neve potrebbe nuovamente cadere abbondante a quote anche molto basse.
Data la distanza dalla previsione, comunque, dobbiamo riaggiornarci per capire quale prospettiva meteo effettivamente ci sarà per la serata di Mercoledì e per i giorni immediatamente successivi.

Vediamo allora quello che è la tendenza meteo per il periodo 9-16 Febbario 2018:

Venerdì 9 cieli sereni o poco nuvolosi. Di tanto in tanto sarà possibile qualch transito nuvoloso più consistente ma senza rischio di fenomeni precipitativi. Temperature in calo, venti deboli di matrice meridionale.

Sabato 10 iniziali condizioni di cieli sereni o poco nuvolosi. Durante la notte lento aumento della copertura nuvolosa fino a cieli irregolarmente o molto nuvolosi entro già la mattinata. Possibile qualche goccia di pioggia ma nulla di più. Temperature in calo, venti inzialmente deboli in rinforzo a moderati entro metà giorno da N/NE. Nuovo calo della ventilazione entro tarda serata fino a deboli da N/NE. Temperature in calo.

Domenica 11 dalle prime ore della notte veloce calo della copertura nuvolosa fino a cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, temperature in sensibile aumento, venti deboli dai quadranti meridionali.

Lunedì 12 cieli molto nuvolosi a partire dalla nottata e fino al mattino. Dal pomeriggio riduzione della copertura nuvolosa fino a cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati da N, temperature in calo.

Martedì 13 cieli molto nuvolosi la notte e al mattino. Dal pomeriggio riduzione della nuvolosità fino a cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli da N, temperature in sensibile calo.

Mercoledì 14 iniziali condizioni di cieli sereni o poco nuvolosi. Dal pomeriggio nuovo incremento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi, coperti dalla sera. Prime piogge in tardo pomeriggio, fenomeni precipitativi che andranno ad intensificare nel corso della serata. Nella tarda serata sensibile calo termico che potrà far tornare la neve a quote molto basse nell'entroterra e localmente anche su genovesato e savonese. Prestare attenzione e seguire i prossimi aggiornamnti meteo. Temperature in calo la sera, venti moderati di tramontana.

Giovedì 15 possibili condizioni di cieli coperti al mattino, in lento miglioramento nel corso delle ore fino a cieli irregolarmente nuvolosi entro il pomeriggio. Durante la notte possibili precipitazioni, nevose anche a quote molto basse nell'entroterra e localmente anche su genovesato e savonese. Dalla mattina lento rialzo termico con pioggia lungo la costa e ancora neve nell'entroterra. Dal pomeriggio lenta diminuzione dei fenomeni precipitativi su tutti i settori. Residui fenomeni precipitativi ancora nell'entroterra. Temperature in aumento dalla mattinata, venti moderati dai quadranti meridionali.

Venerdì 16 grossa incertezza previsionale, preferiamo non esporci ancora a previsioni e vi rimandiamo ai prossimi aggiornamenti.

Vista la forte variabilità atmosferica e viste le previsioni assai complicate per la serata di Mercoledì vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti per tutte le ultime dai modelli previsionali.

Per ora è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata e buona permanenza sempre qui, su genovameteo.it

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Pausa stabile fino a Domenica. Poi nuova fase perturbata con irruzione artica, la Dama Bianca tornerà ad imbiancare la Liguria?

A cura di Marco Ellena, 08 Feb 2018 alle ore 7:00

Molte novità bollono in pentola. Partiamo dal breve termine: da oggi e fino a Domenica sera vivremo una pausa stabile dopo 48 ore di pioggie e abbondanti nevicate nell'entroterra. Le temperature massime saranno inevitabilmente più alte grazie alla maggiore insolazione ma il trend generale delle temperature sembra destinato a scendere anche nei prossimi giorni.
Poi da Domenica sera le nubi torneranno ad aumentare per arrivare ad un Lunedì di cieli grigi e molto freddo; precipitazioni in progressiva intensificazione. Specifichiamo che le attuali proiezioni sono solo una linea di tendenza perchè ancora distante è la data di previsione. Se le prospettive meteo però dovessero essere confermate le precipitazioni potrebbero risultare inizialmente liquide (pioggia) sulla costa e nevose nell'entroterra, poi da Martedì sera otrebbero trasformarsi in nevose anche sui fondo valle marittimi e su alcune zone del genovesato e savonese, ma è ancora presto per definire una previsione certa...dunque restate con noi per ulteriori dettagli e nuove proiezioni dai modelli.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Nuvolosità residua ma fine delle precipitazioni. Temperature massime in lenta ripresa

A cura di Marco Ellena, 07 Feb 2018 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati. Gli ultimi due giorni di maltempo hanno portato molta neve nell'entroterra ma anche nell'immediato entroterra. Chi è nostro amico su facebook o instagram ha potuto vedere un veloce report fotografico dal Monte Figogna (804 m s.l.m.) presso il Santuario della Guardia. Una situazione di innevamento davvero consistente e così lo è stato per molte aree dell'entroterra ligure.
Oggi permarranno molte nubi in cielo ma avremo una sostanziale fine di ogni fenomeno precipitativo.
Nel corso della giornata vivremo un progressivo miglioramento delle condizioni meteo con schiarite già dal pomeriggio sul Ponente e in serata altrove fino a cieli poco nuvolosi entro domani.
Domani il meteo inizierà per l'appunto con cieli sereni ma attorno a metà giornata qualche nuova nube potrebbe nuovamente transitare nei cieli liguri.
Per quanto riguarda le temperature le massime tenderanno ad aumentare progressivamente nei prossimi giorni mentre le minime rimarranno stabili e dunque su valori piuttiosto rigidi.
Per ora è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Anticiclone delle Azzorre: il motore dell'Estate e dell'Inverno meteorologico

A cura di Marco Ellena, 08 Dec 2017 alle ore 15:42

Negli scorsi appuntamenti con la nostra rubrica Meteo Didattica abbiamo parlato di come la circolazione generale generi delle zone a pressione costante sull'intero Pianeta Terra. Abbiamo visto e parlato di un'area di bassa pressione costante che nello scacchiere europeo è il motore dell'Inverno europeo e mediterraneo e che è collocato tra la Scozia e l'Islanda; abbiamo visto come il "suo mulinello" movimenti i flussi dell'intero vecchio continente e che determina buona parte dell'arrivo di cicloni atlantici in Europa e in Mediterraneo ed infine abbiamo visto come sia un vero e proprio contenitore di aria gelida polare che di tanto in tanto viene lanciata verso sud determinando le puntate gelide anche del nostro Paese nella stagione invernale.
Ma perchè di tanto in tanto il ciclone subpolare schiaffeggia con le sue puntate gelide il Mediterraneo e il resto d'Europa?
La motivazione è da ricercare in un'altra figura pressorea costante che questa volta ricade nella categorie delle Alte pressioni costanti: l'Anticiclone delle Azzorre.
L'Anticiclone delle Azzorre è un'area ad alta pressione costante che si trova ad ovest del Portogallo, in pieno Oceano Atlantico sopra alle omonime isole. Quest'area di alta pressione è in realtà un'area molto "plastica" nella sua estensione e posizione...cosa significa: che la sua collocazione spaziale e la sua estensione non è sempre costante ma si modella sospinta dai grandi cicloni atlantici che la schiacciano da ovest, che la comprimono e la spingono in zone prive di grandi figure bariche. Ecco dunque che l'Alta delle Azzorre può essere spostata e spinta verso est andando a coprire l'Europa continentale e il Mediterraneo; se questo avviene d'Estate questo spostamento sopra alle nostre teste determina il tradizionale clima estivo Mediterraneo (caldo e non troppo umido), se avviene d'Inverno genera quelle non tradizionali belle giornate invernali (soleggiate, asciutte ma nemmeno troppo fredde). Ma oltre che spinto verso est, l'Anticiclone delle Azzorre talvolta può essere sospinta verso nord.
Uno spostamento verso nord di una massa d'aria molto compatta e voluminosa comporta, inevitabilmente, che un'analoga (in termini di massa e volume) massa d'aria settentrionale scivoli e si sposti verso sud. Questo è un fenomeno abbastanza frequente d'Inverno e che è la causa delle discese fredde (spesso dal contenitore gelido che è il ciclone polare) verso sud e genera le classiche zampate gelide invernali.
Dunque il freddo d'Inverno alle nostre latitudini dipende in primo luogo dalla presenza di un catino freddo settentrionale (il ciclone subpolare) ma anche dal suo rovesciamento causato dallo scontro con una massa d'aria molto compatta (l'Anticiclone delle Azzorre).
Dunque, paradossalmente, l'inverno mediterraneo è determinato si da una figura tipicamente invernale (il ciclone subpolare) ma anche da una figura tipica estiva (l'Anticiclone delle Azzorre).
In questo articolo abbiamo parlato di una delle vie dell'inverno mediterraneo (quella a cui la Liguria è più sensibile) ma sappiate che il gelo può arrivare anche da un'altro catino freddo: la steppa siberiana...ma di questo magari parleremo un'altra volta.
Per ora vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata e buona permanenza qui, su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Buon compleanno genovameteo.it!

A cura di Marco Ellena, 24 Nov 2017 alle ore 23:00

Tanti auguri genovameteo.it!!
10 anni fa, alle ore 23 si accendeva il cuore di genovameteo.it, un sito web che nasceva come semplice condivisione di dati meteo, con pagine statiche aggiornate di tanto in tanto. Il sito nasceva per idea di Marco Ellena, appassionato di meteorologia da sempre che voleva condividere la sua passione con altri meteo-appassionati.
Col tempo il sito si è arricchito con rubriche fisse (ricordiamo la nostra inimitabile Macchina del Tempo), poi con webcam, con stazioni meteo sempre più precise; poi sono arrivati i social con i quali abbiamo mantenuto un rapporto diretto con i nostri lettori, dobbiamo dirlo sempre più numerosi. Con alcuni di loro abbiamo stretto un rapporto quasi di amicizia perché genovameteo.it è questo: uno spazio di condivisione e di discussione di argomenti di attualità meteo ma non solo.
10 anni sono davvero tanti per un sito meteo amatoriale, un tempo reso possibile dalla vostra presenza fissa e dalla fiducia che ci date ogni giorno sempre di più.
Noi non vogliamo titoli sensazionalistici per attirare più click perché diamo valore alla vostra fiducia e se qualche volta sbagliamo sappiamo che lo abbiamo fatto in buona fede...

...noi speriamo che oggi più che mai ci diate fiducia e continuiate a seguirci così fedelmente come fate oggi. Noi dal nostro lato ci metteremo la nostra, con serietà e passione.
Che dire, tanti auguri genovameteo.it, 10 di questi anni!!!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

ULTIMORA

A cura di Marco Ellena, 23 Nov 2017 alle ore 7:00

ALLERTA METEO GIALLA per PIOGGIA dalle ore 8 alle ore 21 di domani 15 Marzo 2018

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

La pulizia degli alvei previene fenomeni alluvionali?? NI!

A cura di Marco Ellena, 27 Aug 2017 alle ore 16:21

Da alcune settimane molti organi di stampa (specialmente quelli genovesi) stanno battendo molto sulle recenti opere di pulizia dei torrenti da immondizia e vegetazione di ogni tipo. La domanda che però ci si pone da sempre è: la pulizia degli alvei è sufficiente a ridurre i rischi alluvionali durante le stagioni delle piogge?? Ni, cioè in parte sì ed in parte no.
Bisogna poi definire bene 'pulizia degli alvei' perchè la pulizia può essere fatta facendo "tabula rasa" di tutto, pulendo bene e lasciando il letto del fiume sgombero da ogni ostacolo oppure facendo una pulizia parziale del tutto.
Alcuni esperti parlano oggi di "rinaturalizzazione" degli alvei andando contro la tendenza a fare una pulizia accurata del letto dei corsi d'acqua. Questo perchè, secondo alcuni esperti, la vegetazione rallenterebbe di molto la velocità del flusso d'acqua nei casi di piena rendendo un'eventuale tracimazione delle acque molto meno pericoloso di quanto è avvenuto purtroppo molte volte in ambito genovese ma non solo. Gli stessi esperti, però, sottolineano come la rinaturalizzazione degli alvei vada fatta comunque con una parziale pulizia dei torrenti: via spazzatura e alberi, mantenimento, invece, della piccola e media vegetazione. Bisogna, difatti, pensare che quando il corso d'acqua affronta piene importanti, queste sono in grado di sradicare alberi e vegetazione presente nel letto dei "fiumi" trascinando con se quindi tutto ciò che viene via dai fondali e causando spesso pericolosi accumuli in presenza dei piloni dei ponti e delle tombinature. In questo caso la vegetazione potrebbe effettivamente fare "da tappo" ostruendo il passaggio delle acque e facendo tracimare in un attimo il corso d'acqua. Diversa, invece, è la vegetazione di piccola e media dimensione che, se anche sradicata, non comporta grossi ostacoli al deflusso delle acque.
Dunque anche secondo la corrente di pensiero che vede di buon occhio la rinaturalizzazione degli alvei i grossi fusti vanno eliminati ma la restante vegetazione va invece mantenuta.
C'è da dire che la vegetazione in alveo non è l'unica componente che determina la pericolosità dei corsi d'acqua durante le fasi di piena ma ci sono almeno due altri importanti parametri: la cementizzazione e l'abbandono delle campagne.
La cementizzazione degli alvei va proprio contro la linea di principio della rinaturalizzazione: l'alveo di cemento, priva di vegetazione, fa scorrere l'acqua a velocità davvero molto significativa rendendo la piena assai pericolosa. Per cementizzazione non si intende solo quella del letto, ma anche degli argini: un'esempio lampante di ciò che vogliamo dire è il caso di Corte Lambruschini (grattacieli subito fuori la stazione ferroviaria di Genova Brignole) la cui area, prima della costruzione dei palazzi, era una zona già di allargamento del Bisagno ed un'area dove il fiume faceva già anse e si suddivideva in corsi più piccoli prima del delta finale vero e proprio alla foce. Parte dell'acqua si riversava nel Rio Casaregis (che scorre sotto l'omonima strada della Foce genovese) e nei casi di piena il sistema idrico della foce era in grado di ridistribuire i carichi d'acqua su altri percorsi. Con la costruzione di Corte Lambruschini queste anse, questo delta fluviale è stato nettamente tagliato, eliminato e cementificato anche con tombature. Ecco allora che nei periodi di piena, il Bisagno ormai imbrigliato in un letto di cemento armato e da argini che hanno tagliato via buona parte della sua foce, ha un solo sfogo a mare.
Un secondo parametro assai importante è quello dell'abbandono delle campagne circostanti i grandi centri urbani: l'abbandono delle terre ha fatto si che in queste aree la vegetazione crescesse senza alcun controllo ne manutenzione per cui con le forti piogge, tronchi, rami e spazzatura di ogni genere finisce a valle nei principali corsi d'acqua. Ecco allora che fare una pulizia accurata dei corsi d'acqua a valle se non si risolve il problema a monte serve davvero a poco considerando che tronchi e detriti di ogni tipo giungono a noi da monte.
In definitiva il dissesto idrogeologico che caratterizza la nostra Regione è di difficile soluzione; per poter risolvere le problematiche, a nostro avviso, bisognerebbe attuare le seguenti pratiche:
- pulizia degli alvei non totale (sostenendo la rinaturalizzazione dei corsi d'acqua)
- ridurre ove possibile la cementificazione creando possibili nuovi sfoghi ai corsi d'acqua
- riprendere la coltivazione delle campagne obbligando ad una periodica manutenzione del suolo.

Qualcosa si stà facendo, a Genova grazie alla passata gestione comunale e alla ripresa delle opere da questa attuale Giunta come, ad esempio, il proseguimento dei lavori dello scolmatore del rio Fereggiano (un tunnel sotterraneo che sfoga l'acqua del Fereggiano fin verso C.so Italia, pulizia dei corsi d'acqua ma, a proposito di questo ultimo punto attenzione: la pulizia va fatta garantendo alla vegetazione di rimanere nel letto del fiume secondo quanto detto in precedenza e riferito ai sostenitori della rinaturalizzazione dei torrenti. Per quanto riguarda l'abbandono delle campagne purtroppo il lavoro è in alto mare perchè non riguarda più le aree comunali dei territori costieri ma le politiche di piccoli centri dell'entroterra che molte risorse in tal senso non sono in grado di ostenere.
Insomma attenzione agli attuali interventi di pulizia che non devono essere totali ma solo pariziali e a tutti gli altri parametri oggi ancora in alto mare.

Questo è il primo capitolo della "saga" che riguarda il rischio idrogeologico della Liguria, noi restiamo a disposizione di tutti coloro che vogliano dire la propria opinione, scriveteci sui social oppure via email dalla sezione "utility" e "contattaci".



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Content Management Powered by CuteNews