News meteo Genova e Liguria

New Page 1

 MenuMaker

Lungo termine: sarà una lenta ma progressiva avanzata del caldo. Spifferata fresca ed instabile non prima del 18 Aprile

A cura di Marco Ellena, 03 Apr 2020 alle ore 22:30

Le carte parlano chiaro: dopo le ultime schiaffeggiate invernali l'Inverno è definitivamente archiviato, ma non solo...
Analizzando le carte del geopotenziale per il medio e lungo termine vedono, dopo alcune incertezze di inizio mese, una progressiva ed inesorabile rimonta anticiclonica che non vedrà praticamente mai sosta.
La cosa interessante è che la figura anticiclonica interessata almeno inizialmente sarà quella nord africana che dunque non porterà solo sole ma anche un'aumento termico sempre più evidente fino a sfociare nei primi caldi (normali) di stagione.
Lunedì 13 Aprile una goccia fresca ed instabile scenderà da nord ovest verso sud spezzando e facendo rientrare questa lunga lingua mite africana.
Sicuramente la puntata fresca da nord ridimensionerà quella mite da sud ma non raggiungerà il nostro Paese andando ad implodere in questo fronte anticiclonico molto resistente.



L'effetto più importante di questo evento sarà, però, un'arretramento dell'Anticiclone africano ma anche di una riorganizzazione di quello delle Azzorre ad ovest e che tenderà, giorno dopo giorno a subentrare a quello africano.
Dunque sempre sole, con temperature miti ma in leggerissimo calo (in calo soprattutto i livelli di umidità).
Dunque sole ad oltranza?
Sicuramente il mese di Aprile sembrerebbe caratterizzato più da alte pressioni che da cicloni anche se, attorno al 18 Aprile una seconda discesa fresca ed instabile raggiungerà, questa volta, l'Italia.



Sarà comunque modesta anche se sufficiente, con buona probabilità, a favorire una ciclogenesi sull'Italia.
La discesa fresca, però, questa volta passerà da nord-est attraverso la porta della bora per cui, se è vero che ci sono probabilità che su buona parte dell'Italia possa esserci un cambiamento del tempo e un contenuto calo termico, lo è anche che il nord ovest italico e soprattutto la Liguria potrebbe risentire molto meno di questo cambio.
Non ci resta che aspettare e vedere giorno per giorno cosa ci diranno i modelli previsionali

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Una prorompente area anticiclonica tiene sotto scacco buona parte dell'Europa e del Mediterraneo. Parola d'ordine: bel tempo! Temperature diurne miti, notturne fresche

A cura di Marco Ellena, 03 Apr 2020 alle ore 0:02

Dopo qualche blando disturbo ad inizio settimana il meteo si è poi instradato su un clima più stabile e soleggiato.
Merito di una forte figura anticiclonica che come vedremo, anche nei prossimi sette giorni terrà sotto scacco l'Europa e parte del Mediterraneo.
Questa figura anticiclonica, partita da ovest, durante il week-end si stabilizza sull'Europa centrale andando a coprire tutta l'Europa continentale e il Mediterraneo.



Entro Domenica il vertice dell'area di Alta Pressione si sarà stabilizzata sul nord-est europeo ma con un lungo promontorio fino al nord Italia.



Solo il sud Italia sarà scoperta da questo regime anticiclonico e un minimo depressionario in transito sul sud del Mediterraneo porterà qualche disturbo meteo su queste Regioni.
Al nord, invece, proseguirà tutto sotto un clima stabile e soleggiato.
Tra Lunedì e Martedì un fronte atlantico tenterà da ovest di affondare verso est ma impattando su questo muro anticiclonico andrà via via sgonfiandosi fino a implodere su se stesso.
Dunque anche Lunedì e Martedì, nonostante questi tentativi instabili il meteo si manterrà soleggiato e stabile.



Questo affondo perturbato da ovest, sebbene non avrà successo, tenderà progressivamente a ridimensionare l'anticiclone che rimarrà comunque la figura prevalente in Europa.
Un secondo affondo instabile potrebbe minarne definitivamente la stabilità e, stando alle attuali elaborazioni, un secondo fronte potrebbe giungere non prima di Venerdì 10 ma non sappiamo ancora se porterà solo ad un aumento della copertura nuvolosa o se porterà anche a quelche (debole) precipitazione...per questo ci aggiorneremo più avanti.



Una parentesi sulle temperature: queste, grazie anche al bel tempo e alla maggiore insolazione, guadagneranno progressivamente, giorno dopo giorno, qualche decimo di grado di volta in volta con una complessiva escursione termica tra il di e la notte elevato. Dunque termiche che diverranno gradevoli durante la giornata e minime ancora fresche nelle ore notturne e al primo mattino.

Detto questo vediamo un rapido sunto previsionale per il periodo 3-10 Aprile 2020:

Venerdì 3 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Sabato 4 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti tesi settentrionali, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Domenica 5 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Lunedì 6 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Martedì 7 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Mercoledì 8 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Giovedì 9 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie o in lieve aumento con i valori massimi che lungo la costa potrebbe essere di poco sotto i 20°C

Venerdì 10 grande incertezza. Al mattino probabile bel tempo, al pomeriggio forse un peggioramento.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata e buona permanenza su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Facciamo chiarezza sulle temperature

A cura di Marco Ellena, 02 Apr 2020 alle ore 7:00

Discesa fredda si, discesa fredda no...alla fine: discesa fredda ni.
La scorsa settimana nella Macchina del Tempo avevamo parlato di una discesa fredda che sarebbe iniziata Lunedì con parallelo peggioramento delle condizioni meteo.
Lunedì, invece, il clima è stato particolarmente mite per poi scendere sensibilmente nella giornata di Martedì.
Tutto questo perchè la discesa fredda è parzialmente avvenuta ma essendo questa dalla porta della Bora, la protezione degli appennini per la Liguria gioca un ruolo fondamentale. Lunedì l'appennino ha retto bene l'incursione fredda da nord-est, Martedì la tramontana ha travasato aria fredda dai bacini padani verso quelli marittimi.
Ora ci troviamo con una bassa atmosfera abbastanza fredda ma condizioni meteo stabili e soleggiate.
Il risultato è temperature rigide la notte e al primo mattino per poi salire sensibilmente verso il pomeriggio con un'escursione termica importante.
Nei prossimi giorni continuerà a fare freddo la notte e il primo mattino ma le colonnine di mercurio guadagneranno via via qualche decimo di grado con il passare dei giorni. Dunque ancora freddo ma temperature in lento rialzo nei prossimi giorni.
Seguiteci per tutti gli aggiornamenti nella prossima edizione de La Macchina del Tempo online nelle prime ore della notte...dunque a prestissimo e stay tuned!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

L'annunciata discesa fredda scampa la Liguria. Il meteo si dirige verso il bel tempo mite

A cura di Marco Ellena, 30 Mar 2020 alle ore 22:21

Questa volta dobbiamo smentire quanto abbiamo annunciato con la nostra Macchina del Tempo Venerdì scorso: l'annunciata discesa fredda, difatti, non ci sarà ma non solo; la settimana grigia e a tratti piovosa, proprio per merito di questa scampata discesa fredda, non sarà così grigia, anzi, dopo un Martedì incerto il meteo si orienterà verso condizioni stabili e soleggiate.
Come dicevamo la discesa fredda sembra scampata e dunque anche le temperature non scenderanno ma si manterranno su livelli più che miti con valori massimi di poco sotto i 20°C sui settori centrali della Regione e, localmente, potranno toccare i 20°C sulle due riviere (specie quella di Ponente).
Dunque la Primavera ha vinto su un atteso colpo di coda invernale.
Vi aggiorneremo qualora vi fossero novità significative.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Esplosione termica nel week-end ma dalla prossima settimana sarà nuovamente freddo (e piovoso)

A cura di Marco Ellena, 27 Mar 2020 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Stiamo lentamente mettendoci alle spalle l'ultima ondata di freddo che già si parla del prossimo, ma a metà ci sarà un week-end caldo...ma veniamo per gradi.
Venerdì il minimo che ha richiamato aria fedda da nord e portato molte nubi si allontana verso sud.



L'allontanamento verso sud ridurrà il richiamo freddo da nord portando ad un lento incremento termico mentre le nubi faticheranno ancora ad abbandonarci



, ma sarà solo questione di ore perchè già da Sabato l'allontanamento del minimo sarà definitivo e si instaurerà sul nord Italia un regime di pressione da limbo (ne alta ne bassa) ma sufficiente per chiudere definitivamente la porta fredda da nord e per ripulire il cielo da nubi.



Non tornerà dunque solo il sole ma le temperature si impenneranno riportandoci a livelli da piena primavera con valori massimi prossimi ai 20°C.
Questa situazione di calma apparente perdurerà per tutto il week-end.
Lunedì, poi, un nuovo fronte freddo taglierà da nord questo banco di pressione livellata e raggiungerà nuovamente l'Italia.



Il risultato sarà un nuovo peggioramento con nubi, piogge (stavolta più decise) e temperature in nuovo brusco calo (anche se non sarà freddo come Giovedì scorso).
Come si evince dall'ultima immagine, l'Italia sarà in scacco di questa nuova perturbazione che scaverà un minimo sul Ligure, minimo che non avrà modo di muoversi perchè sia a nord, che sud, che est, che ovest ci saranno figure anticicloniche che ne impediranno il movimento.
La Liguria resterà dunque per buona parte della settimana sotto questa figura ciclonica che anche nei restanti giorni della settimana manterrà i cieli grigi e a tratti piovosi.
Mercoledì si aprirà una falla sull'anticiclone occidentale ma questo non porterà a nulla di buono: l'apertura della porta atlantica, difatti, favorirà l'ingresso di un nuovo minimo depressionario che porterà tra Mercoledì sera e Giovedì ad ulteriori decise piogge



Dunque, riassumendo, ci aspettiamo un week-end soleggiato e più che mite e una nuova settimana con piogge (più decise Lunedì e Mercoledì sera-Giovedì) e temperature in nuovo deciso calo.
Più nel dettaglio vediamo la tendenza meteo per il periodo 27 Marzo- 3 Aprile 2020:

Venerdì 27 Marzo cieli coperti. Precipitazioni assenti, venti forti di tramontana, temperature in leggero rialzo.

Sabato 28 Marzo cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti inizialmente moderati o forti di tramontana in calo a deboli entro mezzodì. Dalla serata rotazione ai quadranti meridionali. Temperature in sensibile aumento

Domenica 29 Marzo cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli dai quadranti meridionali, temperature stazionarie o in ulteriore lieve aumento.

Lunedì 30 Marzo cieli molto nuvolosi o coperti. Piogge diffuse fino a moderate. Venti deboli settentrionali, temperature nuovamente in sensibile calo

Martedì 31 Marzo cieli molto nuvolosi o coperti. Possibili deboli piovaschi sparsi. Venti deboli da N, temperature stazionarie.

Mercoledì 1° Aprile cieli molto nuvolosi o coperti. Iniziali deboli piovaschi sparsi, in serata i fenomeni precipitativi saranno più insistenti e con intensità fino a moderata. Temperature stazionarie o in ulteriore lieve calo la sera. Venti deboli settentrionali in rinforzo a moderati in serata

Giovedì 2 Aprile cieli molto nuvolosi o coperti. Piogge diffuse fino a carattere moderato. Venti moderati o forti da N, temperature stazionarie o in ulteriore lieve calo.

Venerdì 3 Aprile probabile nuova gornata grigia e fredda.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi buona permanenza su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Giornata più fredda. Possibili poche gocced'acquae qualche fiocco svolazzante in entroterra

A cura di Marco Ellena, 26 Mar 2020 alle ore 7:00

Come previsto ilsecondo schiaffo freddo è giunto in Liguria ieri e oggi se ne sentià ancora l'effetto,anzi ne sarà accentuato: oggi infatti mancherà l'effettomitigatore del sole che resterà rilegato al di sopra dellenubi che oggi avvolgeranno la Liguria. Sarà accentuato, inoltre, da una forte ventilazione di tramontana che renderà il disagio fisiologico da freddo più marcato.
La nuvolosità che dovrebbe oggi caratterizzare la giornata per buona parte non porterà conseguenze precipitative se non qualche isolata debole pioviggine sparsa che in entroterra potrebbe, in serata, tramutarsi in una sfiochettata coreografica.
Le precipitazioni saranno blande e concentrate sopratutto in serata per cui gli effetti saranno irrilevanti.
Domani poi un cambio radicale ma ne parleremo molto presto nella consueta edizione del Venerdì de La Macchina del Tempo.
A presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Seconda irruzione fredda. Scendono le temperature e giungono le nubi. Da Venerdì le temperature tornano a salire

A cura di Marco Ellena, 25 Mar 2020 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Come previsto da oggi avremo una seconda infiltrazione fredda. Questa volta la discesa fredda sarà accompagnata anche da un'incremento della copertura nuvolosa. Dalla serata sarà la volta della tramontana e Giovedì tra cieli grigi, clima rigido e forti venti di tramontana saremo catapultati in Inverno.
Da Venerdì l'afflusso freddo inizierà ad interrompersi e i cieli andranno via via pulendosi da nubi.
Il progressivo ritorno del sole e lo stop delle correnti fredde farà nuovamente salire le temperature. Incremento termico che continuerà anche nella giornata di Sabato quando a scaldare l'atmosfera ci sarà anche un bel sole.
Dunque ci aspettano giorni da forti variazioni termiche, per ulteriori dettagli seguite i prossimi aggiornamenti!!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Primo ingresso freddo giunto. Mercoledì seconda sferzata fredda. Il clima più rigido resiste fino a Venerdì poi dal week-end sensibile rialzo termico

A cura di Marco Ellena, 24 Mar 2020 alle ore 7:00

Più passano i giorni, maggiori informazioni ci giungono dai modelli in merito al recente ingresso di aria più fredda e alle sue possibili evoluzioni.
Nella giornata di Lunedì aria più fredda giunta da nord-est ha fatto ingresso anche in Liguria sebbene l'appennino ligure abbia smorzato un poco gli effetti.
Ci sarà modo, comunque, di vedere ancora le temperature abbassarsi perchè Mercoledì è prevista una nuova spallata fredda che potrebbe far abbassare un pochino ancora le temperature specie nei valori massimi.
L'aria più fredda infiltrata nei bassi strati dell'atmosfera stagnerà nei bassi strati mantenedo temperture più fredde almeno fino a Venerdì.
Sabato, poi, un cambiamento radicale: le correnti fredde provenienti da nord-est ed in sfondamento sul Mediterraneo dalla porta della Bora e dai Balcani si inclinerà verso nord facendo si che questo afflusso freddo scivolerà maggiormente verso ovest in Continente. Questo genererà come conseguenza un passaggio delle correnti fredde a nord delle Alpi dirette in Francia e Spagna; l'Italia resterà dunque non solo fuori da questi movimenti freddi ma anche mira di flussi di richiamo miti e umidi da ovest verso est.
Ecco dunque che Sabato le termiche potrebbero incrementarsi anche di 8°C riportandoci da un clima più invernale alla piena primavera.
Da un punto di vista meteo Martedì prevediamo clima sereno e soleggiato per buona parte della giornata mentre Mercoledì pomeriggio potrebbero giungere nubi alte e sottili (ma senza precipitazioni) che accompagneranno questa seconda sferzata fredda.
Venerdì ancora diviso a metà con più nubi al mattino, maggiori schiarite al pomeriggio.
Il week-end che vedrà il ritorno di aria più mite sarà anch'esso diviso a metà: Sabato soleggiato e molto mite, Domenica più umida e con qualche nuvola in più.
Torneremo sopra comunque alle evoluzioni per i prossimi giorni nei prossimi interventi, con maggiori dati e maggiori certezze dai modelli.
Per ora dunque è tutto.
Un saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Temperature in calo da oggi. Secondo colpo freddo Mercoledì. Cieli tra sereni e velati. Precipitazioni lontane

A cura di Marco Ellena, 23 Mar 2020 alle ore 7:00

Ci siamo: l'atteso calo termico giunge anche sulla Liguria e da oggi le colonnine di mercurio tenderanno a registrare alcuni gradi in meno rispetto agli ultimi giorni.
Come già descritto dalla nostra Macchina del Tempo il freddo irromperà da est giungendo a noi dalla porta della Bora a nord, dai Balcani al centro e sud.
Le correnti fredde sono già giunte nel corso di Domenica ma gli effetti sulla Liguria si avranno solo oggi.
Ormai, in questo inverno 2019/20 abbiamo fatto l'abitudine a questo meccanismo: le poche irruzioni fredde, infatti, sono giunte praticamente sempre da est e per questo la Liguria è stata maggiormente al riparo da queste correnti più fredde.
E questo caso non va al di fuori di questa regola ma il calo sarà comunque sensibile.
Se sul nord-est italico il freddo sarà portata da intensi venti di bora, da noi sarà la tramontana a darci il segnale che il freddo è arrivato.
Nessun rischio neve (almeno per noi) sia perchè comunque le temperature saranno lontane dai valori prossimi allo zero, sia perchè le correnti giungeranno da noi molto asciutte e secche.
Per questo motivo il meteo risulterà per buona parte del tempo soleggiato o, al limite, stabile con velature.
Ma non finisce tutto qui: Mercoledì, infatti, giungerà un secondo schiaffo freddo che porterà ancora più in giù le temperature e, forse, potrebbe esserci qualche velatura o nuvola in più, tutto, comunque, ben lontano da possibili situazioni di rischio precipitativo.
Sul finire della settimana questo afflusso freddo dovrebbe terminare e le temperature risalire anche se, stando alle attuali elaborazioni (tutte da confermare), potrebbe giungere un blando peggioramento.
Di seguito vi mostriamo le anomalie termiche previste per Martedì (quando la prima fase fredda sarà ben stabilità sull'Italia) dove con la colorazione rossa si prevedono temperature sopra media, col blu e il violetto temperature al di sotto della media del periodo...come si può osservare, nonostante siamo in primavera, si tornerà a tutti gli effetti in pieno Inverno!
State comunque con noi per seguire tutti gli aggiornamenti!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

L'Alta vacilla fino a Domenica. Calo termico da Lunedì e bel tempo.

A cura di Marco Ellena, 20 Mar 2020 alle ore 0:02

Bentrovati al consueto appuntamento del Venerdì con la nostra Macchina del Tempo.
Abbiamo passato sette giorni, come previsto, con un prorompente regime anticiclonico fatto di tempo stabile, solrggiato e mite. Merito di un blocco anticiclonico originato alle Azzorre e poi in spostamento verso est che ha tenuto comunque in scacco sempre l'Italia.
Ora, questo anticiclone ex Azzorre e adesso orientale tende a consumarsi lentamente lasciando il nostro Paese in un limbo pressoreo ne di Alta ne di Bassa pressione.
Questa debacle (temporanea) non vedrà approfittare i cicloni ma genererà comunque un clima maggiormente instabile e inaffidabile.
Venerdì 20, ad esempio, troveremo clima soleggiato ma non stabile tanto che, specie nel pomeriggio, non escludiamo isolati piovaschi sparsi improvvisi.



Sabato l'Anticiclone orientale si sgretolerà definitivamente lasciando però spazio ad un nuovo Anticiclone nascituro sulla Scandinavia.
Questo Anticiclone scandinavo spingerà aria più fredda verso sud che attraverserà da nord a sud buona parte dell'Europa centro-orinetale.
La discesa fredda sarà accompagnata da una linea instabile che demarca proprio la discesa fredda e per Sabato 21 sarà comunque ancora a nord delle Alpi e il nostro Paese rimarrà dunque sotto il sole e clima più che mite.



Domenica la linea fredda si addosserà alle Alpi creando instabilità sull'arco alpino ma localmente anche su quello appenninico settentrionale (e quindi anche sulla Liguria).
Lunedì 23 il blocco freddo avrà valicato le Alpi e sfonderà al nord dalla porta della Bora principalmente.
Questo significa che i cali termici attesi a partire da Lunedì saranno più sensibili sul nord.est e sulle Adriatiche ma anche a nord-ovest il cambio di circolazione si farà sentire sia sulle temperature (in calo) che sulla pulizia dei cieli dalle nubi.
Lunedì, dunque, in Liguria entra la tramontana con calo termico (sia nelle massime che nelle minime) e pulizia dei cieli con condizioni ben soleggiate e asciutte.
Mercoledì il nucleo anticiclonico scenderà leggermente più a sud e l'Italia, gia protetta in precedenza dalle estremità dell'Anticiclone Scandinavo lo sarà ancor più con cieli sereni e temperature che giorno dopo giorno perderà qualcosina.



Così si scivlerà senza sostanziali cambiamenti meteo fin sul finire della settimana.

Facciamo maggiore chiarezza delineando un rapido sunto previsionale per il periodo 20-27 Marzo 2020:

Venerdì 20 al mattino cieli sereni o poco nuvolosi. A partire da mezzodì e per buona parte del pomeriggio possibili formazioni di addensamenti localizzati e distribuiti a macchia di leopardo su tutta la Liguria. In tali occasioni non sono escluse piogge sparse in esaurimento comunque entro la serata. Dalla sera nuovo miglioramento delle condizioni meteo fino a cieli poco nuvolosi. Temperature stazionarie, venti deboli meridionali.

Sabato 21 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature stazionarie o in leggero ulteriore aumento.

Domenica 22 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza tra schiarite e annuvolamenti. Durante gli annuvolamenti più consistenti non sono da escludere locali piovaschi. Temperature stazionarie, venti deboli meridionali in rotazione a N entro la tarda serata.

Lunedì 23 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature in sensibile calo.

Martedì 24 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati di tramontana, temperature in ulteriore leggero calo.

Mercoledì 25 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature stazionarie o in ulteriore leggero calo.

Giovedì 26 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati di tramontana, temperature stazionarie o in leggero calo.

Venerdì 27 altra bella, ventilata e fresca giornata di sole.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi buona permanenza su genovameteo.it

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sole e temperature più che miti fino a Sabato. Da Domenica sensibile calo termico?

A cura di Marco Ellena, 17 Mar 2020 alle ore 7:00

Previsioni sostanzialmente confermate rispetto a quanto già detto nella nostra Macchina del Tempo: condizioni anticicloniche con clima stabile e soleggiato; termiche notturne fresche, diurne più che miti con la colonnina di mercurio che già da Giovedì potrebbero toccare i 20°C sulla costa su molte località liguri.
Tutto filerà liscio con una marcia diretta a clima decisamente primaverile fino a Sabato, analizzando gli spaghetti sul medio e lungo termine, invece, si nota un brusco calo termico tra Domenica e Lunedì 23, ancora incertezze, invece, se questo repentino cambio di circolazione potrà o meno provocare anche instabilità atmosferica e nuove precipitazioni.
Stiamo parlando comunque di un'arco temporale molto prolungato per dare delle certezze per cui ci torneremo sopra ancora nei prossimi giorni, per ora godiamoci queste belle e gradevoli giornate di sole!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Dopo qualche tentennamento è tempo di Anticiclone! Si va verso cieli sereni e le temperature toccheranno soglia 20°C!

A cura di Marco Ellena, 14 Mar 2020 alle ore 1:48

E' tempo di Anticiclone.
L'Anticiclone delle Azzorre, in realtà, già in queste ore è ben disteso da ovest verso il Vecchio Continente ma posizionato leggermente più a nord con il risultato che il Mediterraneo, ai margini di questo campo di alta pressione subisce il passaggio di corpi nuvolosi che rendono, almeno all'inizio, il clima molto nuvoloso e a tratti piovoso.



Già nel corso di Sabato, questo promontorio si staccherà dalle Azzorre e tenderà a migrare e rafforzarsi sull'est europeo.
Lo spostamento si completerà entro Domenica; a questo punto, l'area di influenza dell'Anticiclone coprirà anche l'Italia riportando sole e clima mite.



Lo spostamento ad est dell'Anticiclone lascerà aperta la porta atlantica delle perturbazioni. Già Lunedì un fronte perturbato entrerà da ovest ma non riuscirà ad evolvere verso est a causa del blocco anticiclonico e si fermerà su Spagna e Francia.



Scontrandosi sul muro anticiclonico il fronte, addirittura tenderà a rimbalzare ed assumerà una traiettoria del tutto inusuale tornando letteralmente indietro verso ovest.



A questo punto l'Italia sarà definitivamente protetta e sul finire della prossima settimana il termometro potrebbe addirittura puntare quota 20°C.

Vediamo a questo punto un rapido sunto previsionale per il periodo 14-20 Marzo 2020:

Sabato 14 cieli tra molto e irregolarmente nuvolosi. Al mattino alternanza nubi e schiarite; attorno a mezzodì gli addensamenti più consistenti potrebbero generare anche qualche goccia di pioggia. Al pomeriggio, poi, le schiarite saranno sempre più ampie fino a cieli sereni o poco nuvolosi. Temperature in leggero calo, specie le minime la sera. Venti moderati settentrionali.

Domenica 15 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentronali, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Lunedì 16 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature massime in leggero aumento, minime in leggero calo.

Martedì 17 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature in aumento specie le massime.

Mercoledì 18 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature minime stazionarie massime in ulteriore aumento con valori diurni che potrebbero toccare i 20°C!

Giovedì 19 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature in uteriore leggero aumento con i valori massimi che potrebbero toccare e superare quota 20°C

Venerdì 20 altra bella e mite giornata di sole.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi buona permanenza su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Tornano le nubi e qualche goccia di pioggia

A cura di Marco Ellena, 12 Mar 2020 alle ore 7:00

Dopo gli ultimi due giorni di clima stabile, soleggiato e con temperature miti ora è il tempo di un nuovo cambio di circolazione che passerù a meridionale. Conseguentemente l'umidità salirà sensibilmente e con essa anche la copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi o coperti.
Non ci aspettiamo precipitazioni importanti ma qualche debole piovasco sparso non è da escludere.
Le temperature massime scenderanno un pochino mentre le massime saliranno.
Anche Venerdì la situazione rimarrà inalterata mentre da Sabato una rotazione della circolazione dai quadranti settentrionali sebbene manterrà ancora i cieli nuvlosi farà scendere di qualche grado le temperature.
Maggiori dettagli sui prossimi giorni e sulla prossima settimana nella consueta edizione del Venerdì de La Macchina del Tempo...non perdetevela!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi qualche pioggia, da domani torna il sole e temperature più miti

A cura di Marco Ellena, 09 Mar 2020 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Come previsto la giornata di oggi vedrà un'aumento della copertura nuvolosa con la possibilità di deboli piovaschi al mattino e qualche pioggia più convinta attorno a mezzodì. Dal pomeriggio progressivo esaurimento dei fenomeni e schiarite non prima della serata.
Il miglioramento della serata sarà il preludio di un miglioramento più netto a partire da Martedì quando sarà il sole a farla da padrona.
Ma non sarà solo il sole ad essere un gradito ritorno; anche le temperature, infatti, torneranno a salire e si attesteranno (soprattutto le massime) su valori decisamente miti.
L'aumento termico non si fermerà Martedì bensi anche nei giorni successivi si guadagnerà progressivamente qualche grado con valori che andranno, via via, ad assumere un sapore prettamente primaverile.
Per ora è tutto, un saluto a tutti voi da genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Focus temperature: Lunedì giù, da Martedì rialzo particolarmente importante in quota

A cura di Marco Ellena, 07 Mar 2020 alle ore 23:03

Stiamo monitorando da un po' gli spaghetti dei prossimi giorni e sembra evidente che, da un punto di vista termico ci saranno un po' di movimenti.
Analizzando il parametro della temperatura al suolo si osserva un fisiologico calo Lunedì in seguito all'arrivo della perturbazione annunciata anche dalla nostra Macchina del Tempo.



Le piogge e il richiamo freddo da nord farà calare le temperature e tornerà la neve in montagna.
La neve che cadrà Lunedì, però, riteniamo possa avere vita breve perchè già da Martedì 10 il ritorno al bel tempo e il richiamo mite dell'Anticiclone delle Azzorre in rinforzo da ovest farà nuovamente salire le colonnine di mercurio.
Il rialzo termico avrà, però, dinamiche piuttosto particolari: se infatti al livello del mare (come si può osservare dal diagramma sopra) l'aumento sarà di 5°C circa riportandosi ai livelli del week-end, alzandoci via via di quota la situazione assume aspetti più radicali. A 1500 m (850 hPa) il rialzo sarà di 10°C entro Giovedì 12 Marzo e a 5500 m di quota (500 hPa) si assisterà ad uno sbalzo addirittura di 12/13°C già entro Lunedì 9 Marzo.



Analizzati questi dati, pare evidente che anche lo zero termico possa alzarsi di quota e osservando gli spaghetti sulla quota dell'isoterma a 0°C lo scenario è palese:
Lunedì 9 lo zero termico si troverà a circa 1300/1400 m s.l.m
Martedì 10 a 2400 m
Mercoledì 11 a 3200 m



Insomma l'atmosfera si scalda, a tutte le quote e, se nei bassi strati dell'atmosfera il cuscinetto fresco reggerà ancora per qualche giorno, a quote superiori si assisterà ad un'aumento termico tipico primaverile.
Sappiamo comunque che la primavera (specie la prima metà) è in grado anche di regalare colpi di scena clamorosi ma al momento questo è lo scenario più evidente.
Qualora vi fossero novità, comunque, vi terremo aggiornati.
A presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

L'Alta pressione delle Azzorre fa "il buono e il cattivo tempo"

A cura di Marco Ellena, 06 Mar 2020 alle ore 22:48

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Finalmente dopo molte difficoltà riusciamo nuovamente a comunicare attraverso il nostro portale e ritorniamo con la nostra unica ed inimitabile Macchina del Tempo.
La settimana appena trascorsa ha rivisto comparire, dopo moltissimo tempo, le piogge e la neve in montagna.
Il primo passaggio è stato piuttosto intenso ed è transitato sulla nostra Regione Lunedì scorso con piogge a tratti intense. Poi un nuovo transito perturbato ci ha interessato nella giornata di Giovedì con piogge sempre diffuse anche se meno intense. In montagna è tornata la neve e le temperature sono calate di qualche grado.
E adesso cosa ci aspetta?
L'allontanamento del minimo che ci ha interessati Giovedì verso sud riporta sulla nostra Regione condizioni meteo stabili e soleggiate per l'intero week-end



Merito di questo nuovo miglioramento non è solo l'allontanamento del minimo ma anche il contemporaneo rinforzo ed espansione da ovest ad est di un promontorio anticiclonico di matrice azzorriana.
L'Anticiclone delle Azzorre, però, durerà giusto il tempo del week-end perchè già da Domenica, la spinta di un fronte settentrionale verso sud, lo farà ritirare nuovamente verso ovest lasciando libero campo a questo fronte di scendere verso sud.
Per la giornata di Lunedì, dunque, aria più fredda da nord si insinuerà nel Mediterraneo andando a favorire una ciclogenesi sul Ligure che attrarrà a se nuove nubi e nuove piogge.



L'evoluzione di questo nuovo ciclone sarà comunque più blando di quello di Lunedì scorso e molto rapido tanto che già da Lunedì pomeriggio e più compiutamente da Martedì il ciclone (e il suo carico di nubi e piogge) si sarà spostato a sud e l'Anticiclone delle Azzorre tornerà sui suoi passi andando nuovamente ad espandersi verso est e offrendo nuova protezione anche alla nostra Regione.



In seguito saranno altri gli attacchi instabili da nord ma l'Anticiclone questa volta reggerà deviando le perturbazioni oltralpe e facendo giungere a noi, di tanto in tanto, solo innocue nubi.

Detto questo facciamo un rapido sunto previsionale per il periodo 7-13 Marzo 2020:

Sabato 7 cieli inizialmente irregolarmente nuvolosi ma con nuvolosità in rapido calo fino a cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature stazionarie.

Domenica 8 cieli sereni o poco nuvolosi. Dalla serata aumento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi. Temperature minime in calo, massime in leggero aumento. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali in rotazione a S dal pomeriggio-sera.

Lunedì 9 cieli molto nuvolosi o coperti. Dal pomeriggio graduale diminuzione della copertura nuvolosa fino a cieli sereni o poco nuvolosi entro sera. Piogge dalla nottata e fino al primo pomeriggio, successivamente progressivo esaurimento dei fenomeni. Temperature in sensibile calo, venti moderati settentrionali.

Martedì 10 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali al mattino in calo ad assenti nel pomeriggio. Temperature in sensibile aumento.

Mercoledì 11 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli da S/SE, temperature in ulteriore aumento con valori massimi più che miti.

Giovedì 12 tra irregolarmente nuvoloso e molto nuvoloso. Precipitazioni assenti, venti deboli dai quadranti meridionali, temperature massime in calo, minime in aumento e complessivamente su valori decisamente miti.

Venerdì 13 probabile nuova giornata grigia ma priva di piogge.

Con questo è tutto, vi salutiamo e vi ringraziamo per la pazienza portata dopo questi ultimi inconvenienti tecnici...a presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Martedì con cieli grigi, qualche goccia di pioggia e temperature miti. Mercoledì entra la tramontana con temperature minime in calo

A cura di Marco Ellena, 25 Feb 2020 alle ore 7:00

Nulla di allarmante...molti siti internet parlano di imminente ingresso gelido, di nevicate a bassa quota...ma sarà davvero così?
No, per lo meno in Liguria.
Dopo un martedì caratterizzato da flussi umidi miti meridionali con clima grigio e a tratti piovoso, dalla nottata di Mercoledì la formazione di un minimo depressionario sul Tirreno richiama aria più fredda da nord. Sulla Liguria tali correnti entreranno come forti venti di tramontana che, oltre a far calare le temperature, spazzerà via le nubi dal cielo. Per quanto riguarda il calo termico questo riguarderà soprattutto le minime notturne che scenderanno dalla nottata di Mercoledì e raggiungeranno il minimo nella nottata di Giovedì.
Da Venerdì, poi, i venti torneranno a ruotare dai quadranti meridionali riportando nubi, umido e un nuovo rialzo termico.
Vi terremo comunque aggiornati su ogni news dell'ultimo minuto.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Medio e Lungo termine: le temperature miti e il clima stabile sarà solo un ricordo. Ingresso freddo (ma non gelido) dalla porta della Bora

A cura di Marco Ellena, 14 Jan 2020 alle ore 12:00

Le ultime settimane hanno visto lo stabilizzarsi sull'Europa continentale di una struttura anticiclonica mista che ha letteralmente diviso a metà l'Europa: il nord al freddo e clima spesso instabile, il centro e sud sotto il sole e con forte escursione termica.
Ma dopo questa egemonia anticiclonica (durata molte settimane) il passo è ormai cambiato: la componente azzorriana dell'Anticiclone si ritira ad ovest, quello orientale si ritira a sud lasciando libero campo a correnti più instabili di affondare anche verso il Mediterraneo.



Inizialmente il vortice subpolare sarà forte e ben saldato a nord impedendo discese corpose di impulsi freddi verso sud.
Attorno a Sabato 18 il vortice rallenterà favorendo la discesa fredda che solo temporaneamente avverrà dalla porta del Rodano e quindi la Liguria sarà tra le Regioni che subiranno maggiormente questo calo termico.



Lunedì 20 l'Anticiclone delle Azzorre, preso da un sussulto, tornerà ad alzare la voce ma lo farà non più invadendo l'Europa verso est ma puntando le Isole Britanniche a nord in un'asse ovest-nord-est.



Questa inclinazione dell'Anticiclone e questa puntata verso nord favorirà la discesa di ulteriore aria fredda da nord questa volta però da nord-est e quindi dalla porta della Bora. L'ingresso dell'aria fredda dalla porta della bora classicamente colpisce maggiormente le regioni del nord-est e Adriatiche ma il calo sarà registrato (seppur in maniera minore) anche sulla nostra Regione.
Da Martedì 28 l'Anticiclone delle Azzorre nuovamente si ritirerà ad ovest per cui la circolazione atmosferica si distribuirà nuovamente dalla parte atlantica.



Sarà dunque un susseguirsi di transiti perturbati nordatlantici che porteranno, in un regime climatico comunque abbastanza rigido, diverse piogge e nevicate abbondanti in montagna.

Dunque anche se proprio di Generale Inverno non si può parlare, possiamo sicuramente dire che l'Inverno si avvicinerà un pochino alle nostre latitudini.
Ribadiamo, inoltre, che queste sono chiaccherate meteo dove la previsione a medio e lungo termine andranno sicuramente riconfermate nei prossimi giorni e nelle prossime settimane. Dunque non perdetevi tutti gli aggiornamenti qui, sul portale di genovameteo.it.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

I cambiamenti climatici: parole in Libertà di Max Palomba

A cura di Marco Ellena, 16 Mar 2019 alle ore 12:16

Riportiamo esattamente i pensieri di un nostro amico, Max Palomba sull'ormai archiviata giornata mondiale sui cambiamenti climatici.
Condividiamo in toto il suo pensiero e per questo riportiamo...

Bene, ora che la grande mobilitazione per i cambiamenti climatici è alle spalle, e dopo aver doverosamente premesso che trovo intollerabile e pericoloso ogni forma di negazionismo in materia, posso dire la mia.
Cominciando con il sostenere che anzitutto la petulante Pippi Calzelunghe con il visino imbronciato e le treccine e la cerata gialla mi sta cordialmente sui coglioni, e a buon motivo. Come tutta la sarabanda mediatica che le sta attorno, e che ha evidentemente uno scopo preciso. Che è quello di trasformare un problema di primaria gravità in una massiccia e spettacolare kermesse superficiale quanto effimera, e che lascia sostanzialmente il tempo che trova. "Tutto tiatro" avrebbe scritto il buon Camilleri. Anche Kennedy parlava per slogan e intortava i gonzi. Poi si è scoperto che veniva da una famiglia di cinici faccendieri irlandesi e per un pelo non ci ha portati alla terza guerra mondiale.
Il problema del riscaldamento globale è insito tutto nella natura stessa stessa dell'Occidente e delle sue politiche. Mi gioco le palle che la maggioranza assoluta di chi oggi è sceso in piazza è liberale, europeista, globalista, nemico di ogni forma di chiusura alla libera circolazione di merci e persone.
Tutto molto bello, ma i problemi vengono da lì. E non si può tenere i piedi nella barca della globalizzazione economica e poi pretendere di cambiare il mondo. Per cambiare le cose occorrono scelte mirate, progressive, irreversibili, spesso controverse, sempre difficili. Non è cosa da boy-scout, da girotondi con la faccia dipinta e tutto il consueto ecumenismo bamboleggiante che caratterizza certe iniziative. Richiede competenza, determinazione, soprattutto incazzatura. Perchè il futuro non è dei persuasi, dei concilianti senza condizione, degli ottimisti. Chiedete a qualche mamma pronta a sottoscrivere le parole di Greta Thunberg se ha mai accompagnato i figli a scuola in auto. O se i suoi ragazzi adolescenti non adorino vestirsi a buon mercato in quelle catene multinazionali che fanno produrre i loro capi in qualche serraglio di lavoratori schiavi del terzo mondo. O se non scalpitino, compiuti i sacramentali diciotto anni, per conquistare la sospirata patente. Ecco, c'entra anche questo, tutto si tiene, e da qui si capisce come sia arduo tradurre in pratica quotidiana gli slogan gridati in una manifestazione affollatissima e colorata. Perchè i problemi veri continuano, una volta spente le luci del grande spettacolo. Auguri.

Di Max Palomba



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

ULTIMORA

A cura di Marco Ellena, 23 Nov 2017 alle ore 7:00

Data l'allerta meteo ROSSA sulla Liguria la nostra Macchina del Tempo posticipa la pubblicazione

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Content Management Powered by CuteNews