News meteo Genova e Liguria

New Page 1

 MenuMaker

Vecchio Continente squarciato a metà: ampie depressioni e continui afflussi instabili. Attenzione a Sabato sera e Domenica

A cura di Marco Ellena, 15 Nov 2019 alle ore 0:28

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Da ormai alcune settimane sembra che l'Autunno voglia forzare la voce andando a disegnare scenari spesso piovosi, ventosi e con termiche sotto media.
L'ultimo passaggio perturbato ha letteralmente lasciato un buco pressoreo in un'ampia fetta di Mediterraneo ed Europa continentale.
Questo fa roteare i nuclei precipitativi costantemente in queste aree e favorisce l'ingresso di nuovi fronti perturbati.
Questa situazione di rotazione di nucluei precipitativi caratterizzerà Venerdì 15 e Sabato 16 con piogge alternate a fasi asciutte.
Sabato una sorpresa: sul nord Africa si formerà un minimo molto inusuale...



...che con il passare delle ore tenderà a muoversi verso nord.
Il passaggio sopra il Mediterraneo meridionale, con il calore fornito dal mare stesso, approfondirà notevolmente il minimo che divverrà un vero ciclone mediterraneo in rotta di collisione proprio con la Liguria.
Gli intensi flussi che circondano il minimo impatteranno sulla Liguria nella serata/nottata tra Sabato e Domenica andando a riportare molte piogge sulla Liguria anche se il minimo vero e proprio dovrà ancora giungere in Liguria.



Il minimo raggiungerà la nostra Regione tra la mattinata di Domenica e metà giornata di Domenica stessa.
Venti impetuosi, piogge forti si abbatteranno sulla Liguria andandosi a sommare alla già molta acqua caduta nelle ore precedenti.



Anche questo minimo si inserirà in questo buco pressoreo europeo tanto che per la giornata di Lunedì lo ritroveremo addirittura sulle coste settentrionali dell'Europa.



Minimo lontano dall'Italia e quindi meteo in miglioramento?
Assolutamente no perchè questa ampia ferita inferta nel cuore dell'Europa e che vede inclusa anche l'Italia continua rendendo l'atmosfera sempre instabile (le piogge non mancheranno anche se con intensità inferiori rispetto a quelle di Sabato sera e Domenica.
Questa situazione di sconquassamento atmosferico si risolverà non prima di Mercoledì quando le aree di bassa e di alta pressione torneranno a riorganizzarsi.
Mercoledì dovremmo avere la giornata migliore della settimana con l'allontanamento di questi nuclei precipitativi che continuavano a girare a rotazione e il ritorno del sole.



Ma sarà una breve pausa perchè già da Giovedì una nuova perturbazione nord atlantica sfonderà verso est e sud-est.
Sull'Italia il fronte dovrebbe giungere attenuato dal fatto che la barriera alpina bloccherà buona parte del potere precipitativo del fronte sui versanti esteri ma comunque la pioggia (seppur non intensa) riuscirà a sfondare anche da noi.



Deboli piogge che poi dovrebbero trascinarsi anche fin verso Venerdì 22.
Insomma, fatta eccezione per Mercoledì, sarà una settimana di piogge a tratti intense.
Detto questo vediamo un rapido sunto previsionale per il periodo 15-22 Novembre 2019:

Venerdì 15 cieli coperti. Forti piogge in nottata in esaurimento entro la mattinata. Dalla serata ripresa dei fenomeni precipitativi con intensità fino a moderata. Temperature in leggero aumento, venti meridionali inizialmente forti la notte ma in rapido calo a deboli già entro la mattinata.

Sabato 16 la notte cieli coperti con piogge fino a moderate ma in esaurimento già entro la mattinata. Dal mattino cieli molto nuvolosi in miglioramento fino a cieli irregolarmente nuvolosi tra tarda mattina e primo pomeriggio. Dal pomeriggio nuovo incremento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi. Dalla serata ripresa dei fenomeni precipitativi che potrebbero risultare forti o localmente molto forti (prestare la massima attenzione). Temperature stazionarie, venti al mattino deboli meridionali in rotazione a N e in rinforzo fino a forti o di burrasca dal pomeriggio e con il passare delle ore.

Domenica 17 cieli coperti. La notte e al mattino fenomeni precipitativi forti o molto forti (prestare la massima attenzione). Dal pomeriggio le piogge risulteranno meno intense seppur sempre persistenti.
Venti al mattino forti settentrionali, dal pomeriggio rotazione ai quadranti meridionali ed in calo fino a deboli. Temperatue in leggero calo.

Lunedì 18 cieli molto nuvolosi. Alternanza di piogge e fasi più asciutte. La sera nuovo incremento dell'attività precipitativa con fenomeni fino a moderati. Temperature massime stazionarie, minime in calo la sera. Venti deboli settentrionali.

Martedì 19 cieli molto nuvolosi. Possibili deboli piovaschi sparsi. Dalla serata rasserenamenti e stop delle precipitazioni. Venti deboli settentrionali, temperature stazionarie.

Mercoledì 20 al mattino cieli irregolarmente nuvolosi. Tra tarda mattinata e metà pomeriggio cieli sereni o poco nuvolosi. Dalla serata nuovo incremento della copertura nuvolosa con possibili deboli piogge dalla tarda serata. Temperature massime in aumento, minime in calo. Venti deboli settentrionali.

Giovedì 21 cieli molto nuvolosi o coperti. Piogge generalmente deboli. Temperature massime in calo, minime in aumento. Venti deboli o moderati settentrionali.

Venerdì 22 giornata grigia e piovosa.

Con questo è tutto, per ora perchè vista la situazione attesa tra sabato sera e domenica terremo monitorata la situazione ed interverremo nelle news per aggiornarvi qualora vi siano notizie o novità significative. genovameteo.it non vi abbandona nemmeno nel week-end!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Confermate le forti piogge per stasera. Occhi puntati a stasera, sabato sera e domenica

A cura di Marco Ellena, 14 Nov 2019 alle ore 7:00

La situazione è assai intricata: stiamo per attraversare una fase fortemente perturbata con i modelli su cui poggiano le nostre previsioni che ballano tra incertezze e certezze.
Iniziamo dalle ultime, le certezze: oggi il meteo è in peggioramento. Dal pomeriggio deboli piovaschi sparsi ma l'attenzione va posta alla serata quando sono attesi intensi fenomeni precipitativi. La fase acuta si completerà tra stasera e domani notte. Poi dalla mattinata di Venerdì sempre grigio e deboli piogge sparse. Scenario che si ripeterà anche Sabato con clima grigio e debolmente piovoso ma dalla serata nuovo incremento dei fenomeni che potrebbero risultare anche in questo caso molto forti. In questo caso la fase acuta sarà un po' più prolungata e durerà per buona parte anche di Domenica.
Le incertezze: Lunedì; i modelli sono ancora molto discordanti nel vedere se vi saranno forti o deboli precipitazioni.
Per Lunedì comunque c'è ancora tempo e vedremo nei prossimi giorni se i modelli si allineeranno su scenari simili.
Altri due punti: le temperature e i venti.
Per quanto riguarda le temperature queste già nella giornata di ieri si sono un po' risollevate e anche nei prossimi giorni si manteranno sugli stessi livelli di ieri andando ad attestarsi a valori consoni per il periodo dell'anno.
Dopo la calma di ieri i venti oggi saranno nuovamente in rinforzo via via sempre di più con il passare delle ore fino a raggiungere raffiche fino a 50 Km/h nella fase di maltempo atteso nella nottata tra oggi e domani. Venerdì poi nuovo calo dei venti ma soprattutto una loro rotazione temporanea ai quadranti meridionali.
Ricordiamo che ieri ARPAL ha diramato l'allerta GIALLA per piogge e temporali nella serata di oggi e nottata di domani. Vi invitiamo pertanto a mantenere alto lo stato di vigilanza e di seguire le indicazioni della Protezione Civile.
Riteniamo altresì che potrebbero esserci le condizioni per qualcosa di più di un'allerta gialla ma per ora ci rimettiamo alle indicazioni di ARPAL stessa.
Seguite tutti gli aggiornamenti dal sito della Protezione Civile della Regione Liguria e dalle nostre previsioni aggiornate più volte al giorno.
Dunque a presto con tutte le news e vi ricordiamo che nel corso della prossima notte sarà online la classica edizione del Venerdì de La Macchina del Tempo; un'edizione particolarmente importante visto la dinamicità del tempo.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Si apre una fase di forti piogge??

A cura di Marco Ellena, 13 Nov 2019 alle ore 7:00

E' già qualche giorno che stiamo monitorando la situazione perchè i modelli ci indicano uno scenario meteo molto interessante.
Da domani, difatti, ritorneranno le piogge che saranno a tratti anche molto intense...ma veniamo per gradi.
Oggi Mercoledì 13 Novembre vivremo una fase di temporanea stabilità con schiarite a tratti anche ampie.
Dalla serata tornano ad aumentare le nubi e per Giovedì 14 ci ritroveremo con un meteo grigio e per lo più nuvoloso. Le prime nubi avamposto del fronte in arrivo sulla Liguria non porteranno inizialmente piogge ma, già dalla seconda metà della giornata i primi deboli piovaschi compariranno qua e la a macchia di leopardo.
Dalle 18 circa i fenomeni precipitativi inizieranno a farsi più consistenti e le precipitazioni saranno più continue nel tempo.
Ma ATTENZIONE alla serata di Giovedì e alla nottata di Venerdì quando ci aspettiamo fenomeni precipitativi anche molto intensi. Allo stato attuale il nostro sistema ci indica la possibilità della caduta di 125 mm di pioggia sul genovesato. Un quantitativo significativo di per se ma, se i fenomeni dovesso concentrarsi in poche ore non è difficile immaginare scenari di difficoltà per allagamenti localizzati.
Ma non è tutto (ed è questa la cosa che ci preoccupa di più) perchè dopo deboli piogge che accompagneranno la giornata di Venerdì ecco che in serata una nuova bordata d'acqua è attesa sulla nostra Regione. Ma non finisce ancora qui perchè lo scenario dovrebbe ripetersi almeno anche per Sabato sera, Domenica sera e Lunedì sera.
Insomma 5 giorni di piogge intense potrebbero mettere a dura prova il territorio ligure.
Nelle prossime ore nuovi aggiornamenti...a presto!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Martedì e Mercoledì di relativa tregua (seppur nuvolosa). Occhi puntati a Giovedì

A cura di Marco Ellena, 12 Nov 2019 alle ore 7:00

Come previsto le piogge sono tornate a bagnare la Liguria nella giornata di Lunedì e come atteso la fase bagnata pè stata soprattutto la seconda metà della giornata.
L'allontanamento del minimo determinerà una graduale attenuazione dei fenomeni precipitativi sebbene i cieli faranno fatica a rasserenarsi.
Martedì i cieli saranno ancora grigi, i venti moderati di tramontana e le temperature rigide.
Deboli piovaschi sparsi sono attesi solo nella notte tra Martedì e Mercoledì ma poca roba.
Mercoledì seconda giornata di tregua ma sempre con molte nubi sebbene qualche schiarita sporadica non è esclusa.
Saranno due giorni di tregua dalle piogge, ma appunto solo una tregua perchè già da Giovedì un nuovo fronte raggiungerà la Liguria portando nuove precipitazioni.
I fenomeni saranno dapprima blandi ed intermittenti, poi sempre più frequenti e costanti ed infine, nella serata di Giovedì e nella nottata tra Giovedì e Venerdì verremo raggiunti dalla fase più acuta di questo nuovo fronte con le piogge che batteranno in modo intenso.
Valuteremo nei prossimi giorni, con maggiori certezze dai modelli, quanto sarà l'apporto pluviometrico soprattutto di Giovedì sera perchè potrebbero essere significative.
E poi? Tutto finalmente finito?
Assolutamente no perchè, ad oggi, i modelli ci parlano della possibilità di nuove forti precipitazioni per il prossimo week-end (soprattutto Domenica)...ma è decisamente ancora troppo presto per parlarne, ci torneremo sopra nei prossimi giorni.
Per quanto riguarda le temperature queste saranno ancora piuttosto rigide Martedì, in risalita di qualche grado Mercoledì per poi tornare a scendere da Sabato.
Insomma l'autunno sembra fare davvero sul serio con valori termici sottomedia almeno fino al 19 Novembre.
Per ora è tutto, un saluto a tutti voi da genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Inizia la settimana e...ricominciano le piogge!

A cura di Marco Ellena, 11 Nov 2019 alle ore 7:00

Come già annunciato dalla nostra Macchina del Tempo Venerdì scorso oggi Lunedì 11 un minimo centrato sulla Sardegna, col suo vortice che vede le correnti correre in senso antiorario attorno al suo minimo, proietterà verso nord (e quindi anche verso la nostra Regione) nuovi corpi nuvolosi carichi di umidità e nuove piogge.
I primi deboli piovaschi giungeranno a macchia di leopardo qua e la sulla Liguria ma, la fase acuta di questo peggioramento giungerà attorno a mezzogiorno e durerà fino a tarda sera.
Durante questa fase saranno possibili piogge moderate o localmente intense.
La ventilazione sarà moderata di tramontana e questo, unitamente alle precipitazioni, manterrà basse le temperature.
A seguire il meteo rimarrà incerto e spesso grigio anche se i fenomeni già Martedì dovrebbero concludersi. Mercoledì forse (ma da confermare) anche qualche schiarita (anche se le nuvole non dovrebbero comunque mancare) e sempre assenza di precipitazioni prima di un nuovo peggioramento marcato atteso per Giovedì.
Avremo comunque tempo per riparlarne in settimana.
Per ora dunque è tutto, buona giornata e come ogni Lunedì buon inizio di settimana.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

L'autunno scorre inarrestabile: continuano i treni di perturbazioni nord atlantiche sull'Europa. Clima spesso instabile e piovoso.

A cura di Marco Ellena, 08 Nov 2019 alle ore 0:03

Amici di genovameteo.it bentrovati. Ci lasciamo alle spalle una settimana molto turbolenta con piogge frequenti, avvistamenti di trombe d'aria, grandinate e temporali. Il tutto, questa volta e fortunatamente, con il piglio di una normale perturbazione autunnale e nulla di più.
Situazione di frequente instabilità dettata dall'arretramento dei nuclei anticiclonici per cui la strada per le perturbazioni atlantiche è stata spianata.
In realtà in Atlantico (quindi molto ad ovest) un nucleo di alta pressione resiste e questo ha fatto si che il corridoio atlantico si aprisse più da nord che da ovest.
Le perturbazioni sono quindi giunte in Italia da nord-ovest con un carico maggiore di aria fresca. Questo ha causato un forte contrasto termico in atmosfera tra l'aria mite preesistente e quella fredda in arrivo da nord. Il contrasto termico ha generato localmente fenomeni intensi, grandinate e anche formazione di trombe d'aria ma che per fortuna sono tutte rientrate nelle medie di stagione.
Ora ciò che ci si prospetta per i prossimi sette giorni non è nulla di diverso da quanto già accaduto negli ultimi sette giorni: treni di perturbazioni in ingresso da nord-ovest, frequenti fasi perturbate e temperature abbastanza rigide ma a grosso modo in linea con le medie del periodo.
La prima è giunta già nel corso della giornata di ieri con alcuni fenomeni di temporali autorigeneranti specialmente nell'area genovese.
Questo minimo Venerdì transita proprio sulla Liguria portando a piogge localmente intense specialmente sul Levante, meno sul Ponente.



Sabato il minimo, molto a fatica, cercherà di traslare a est ma non sarà semplice perchè sulla Russia è presente una potente e vasta area di Alta pressione che stende il suo velo anche sui Paesi dell'Est europeo.
Il minimo, più che traslare ad est si "spalmerà" in un vasto minimo che si sposterà verso nord-est occupando le aree di Germania, Austria, Triveneto e Liguria.



Inizialmente questo sposterà le precipitazioni sui Balcani e Austria regalando alla Liguria una breve fase di stop precipitativo nella mattinata di Sabato ma la presenza del minimo anche sul Ligure favorirà nella seconda parte di Sabato una recrudescenza (generalmente debole) dei fenomeni precipitativi.
Nella giornata di Domenica un secondo nucleo ciclonico nord atlantico sfonderà sul Mediterraneo ma, dapprima, il minimo si sbilancerà verso sud e andrà a posizionarsi sulla Sardegna saltando a pie pari la Liguria...



...ma, la circolazione antioraria attorno al minimo sardo favorirà, in tempi successivi e più precisamente Lunedì, la risalita delle precipitazioni da sud verso anche la Liguria



Il minimo si sposterà verso sud nel corso di Martedì ma lascerà una ferita aperta sulle aree dove è passato lasciando la pressione medio-bassa.
Questo favorirà la stabilizzazione di residue precipitazioni anche Martedì.



Mercoledì il minimo ormai a sud si approfondirà notevolmente andando a formare un vortice molto profondo. Piogge alluvionali si attendono sulle coste nord dell'Africa e intense sulla Sicilia prima che il minimo si sposti definitivamente verso la Grecia.
Ma nel frattempo da nord-ovest un nuovo fronte è pronto a scendere verso il Mediterraneo.
Questo avverà nella giornata di Giovedì e la traiettoria del minimo sarà analoga a quella precedente: inizialmente il minimo si stabilizzerà sulla Sardegna...



...per poi, questa volta, traslare verso nord già nel corso del pomeriggio di Giovedì stesso



Le piogge ritorneranno dunque per la seconda parte di Giovedì e si trascineranno anche per la giornata di Venerdì 15.

Vediamo dunque un breve riassunto di quella che potrebbe essere la tendenza meteo per il periodo 8-15 Novembre 2019:

Venerdì 8 cieli molto nuvolosi o coperti. Piogge e temporali in nottata e di mattino. I fenomeni precipitativi si esauriscono entro mezzodì. In seguito cieli tra molto e irregolarmente nuvoloso con qualche schiarita in più in tarda serata. Temperature stazionarie. Venti deboli settentrionali

Sabato 9 cieli tra molto e irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni poco probabili ma non esclusi del tutto. Temperature in sensibile calo la sera, stazionarie nei valori diurni, venti deboli settentrionali.

Domenica 10 cieli coperti o molto nuvolosi. Precipitazioni deboli sparse a macchia di leopardo. Venti inizialmente deboli settentrionali in rinforzo con il passare delle ore fino a moderato o forte la sera. Temperature massime in sensibile calo, minime stazionarie.

Lunedì 11 cieli coperti. Piogge e temporali diffusi e persistenti fino a moderati o localmente forti. Venti moderati da N/NW, temperature stazionarie.

Martedì 12 cieli inzialmente coperti o molto nuvolosi. Nel corso delle ore progressiva diminuzione della copertura nuvolosa fino a cieli irregolarmente o poco nuvolosi entro sera. Temperature massime in leggero aumento, minime stazionarie. Venti moderati settentrionali.

Mercoledì 13 cieli inizialmente tra poco e irregolarmente nuvolosi. Dal pomeriggio incremento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi o coperti. Possibili deboli piovaschi sparsi dal tardo pomeriggio. Temperature in aumento, venti moderati settentrionali.

Giovedì 14 cieli inizialmente irregolarmente nuvolosi. Nel pomeriggio incremento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi. Asciutto al mattino, possibili deboli piogge al pomeriggio. Temperature in calo, venti moderati settentrionali.

Venerdì 15 giornata grigia, fredda e piovosa.

Con questo è tutto, un saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Un Giovedì diviso a metà: al mattino sole, al pomeriggio nubi e dalla serata nuove piogge.

A cura di Marco Ellena, 07 Nov 2019 alle ore 7:00

Anche la giornata di Mercoledì viene messa ormai in archivio con un clima molto instabile e alcuni episodi temporaleschi molto localizzati. Attorno a mezzodì, infatti, un temporale si è scatenato su Genova, nel pomeriggio su Imperia. Sono stati fenomeni molto localizzati perchè infatti altre zone della Liguria sono state completamente a secco.
In serata, poi, le prime schiarite sintomo di un miglioramento che ritroveremo anche questa mattina. Dunque una mattinata con clima stabile e soleggiato ma attenzione perchè si tratterà di un miglioramento molto rapido ed effimero: nel pomeriggio, infatti, nuove nubi si addenseranno sulla Liguria da Ponente a Levante e in serata saranno possibili nuove precipitazioni.
Attenzione perchè in serata i fenomeni potrebbero risultare anche intensi o molto intensi su un'area limitata di territorio; stabilire dove cadranno questi fenomeni intensi è difficile a dire ma segnaliamo questa possibilità quindi attenzione.
Poi Venerdì cieli grigi e deboli piogge sparse durante l'intera giornata.
Dunque le piogge non si fermano, godiamoci queste ore di sole perchè nuove piogge sono in arrivo!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Cieli molto nuvolosi, possibili piovaschi sparsi. Temperature in diminuzione

A cura di Marco Ellena, 06 Nov 2019 alle ore 7:00

Giungono conferme sul meteo dei prossimi giorni: continua la fase instabile determinata dal continuo passaggio di fronti nord atlantici.
Quest'oggi un nuovo fronte porterà molte nubi fino a condizioni di cielo molto nuvoloso. Non sono da escludere anche locali deboli piovaschi sparsi.
Nel corso delle ore il meteo tenderà a migliorare fino a cieli sereni o poco nuvolosi enro il tardo pomeriggio.
Il rasserenamento serale favorirà il calo termico che, seppur evidente anche nelle ore diurne, si farà maggiormente marcato dalla serata odierna.
Il miglioramento, però, sarù soltanto una chimera: già dal pomeriggio di domani, difatti, il meteo tenderà nuovamente a peggiorare e saranno possibili deboli piovaschi sparsi.
Venerdì, poi, altra giornata grigia con deboli piogge sparse fatto salvo per locali acquazzoni anche intensi molto localizzati nello spazio e nel tempo (verso tardo pomeriggio).
Chiariamo che Venerdì non ci aspettiamo piogge particolari ma il nostro modello ci indica la possibilità di piccoli nuclei precipitativi molto intensi.
Per tutti gli ultriori aggiornamnti non perdetevi le news che pubblicheremo nelle prossime ore...dunque a presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Cieli grigi e qualche debole piovasco sparso. Migliora la mareggiata

A cura di Marco Ellena, 05 Nov 2019 alle ore 7:00

Come annunciato, dopo la parentesi soleggiata di ieri, già nel corso della serata di Lunedì nuove nubi si sono addensate sui cieli di Liguria.
Oggi i cieli si presenteranno grigi e saranno possibili deboli piovaschi sparsi.
Solo in serata si apriranno delle schiarite, schiarite che saranno veramente molto brevi perchè già da domani mattina una nuova perturbazione porterà nuovamente nubi e qualche debole piovasco sparso.
Miglioramento nuovamente serale, miglioramento che questa volta durerà qualche ora in più fino a Giovedì mattina. Dal pomeriggio di Giovedì, però, un nuovo avvicinamento perturbato riproporrà le nuvole sulla nostra Regione.
Insomma con molte nubi, qualche isolata pioggia e pochi sprazzi di sereno la settimana va avanti.
Per quanto riguarda la situazione della mareggiata come atteso la fase più acuta è ormai alle spalle e il moto ondoso è destinato a calare ancora nelle prossime ore.
Con questo è tutto, un saluto a tutti voi da genovameteo.it



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi giornata di tregua che consentirà al Levante di leccarsi le ferite. Da domani nuovo peggioramento

A cura di Marco Ellena, 04 Nov 2019 alle ore 7:00

Si è ufficialmente concluso il peggioramento che tra Sabato e Domenica ha riversato in liguria molti millimetri di pioggia. Come atteso è stato soprattutto Domenica ha rappresentare un problema specialmente per il Levante ligure dove si è verificata una vera e propria alluvione con allagamenti e torrenti straripati.
Oggi la situazione tornerà alla normalità con il sole che tornerà a baciare la Liguria.
Ma attenzione perchè come già anticipato dalla nostra Macchina del Tempo, il sole resterà una chimera per buona parte della settimana. Già da domani un nuovo peggioramento riporterà le nubi sulla Liguria e qualche pioggia. Diciamo subito che le piogge degli ultimi giorni non si ripeteranno nei prossimi ma si tratterà solo di deboli piovaschi sparsi.
Questa situazione di debole maltempo perdurerà per Martedì e Mercoledì. Giovedì poi brevissima pausa soleggiata che durerà una mattinata, poi dal pomeriggio nuovo peggioramento e altri deboli piovaschi.
Per quanto riguarda le temperature quelle diurne oggi sono attese in aumento e torneranno ad avvicinarsi addirittura ai 20°C. Questo aumento diurno è soprattutto legato al ritorno del sole ma non fatevi ingannare da questa fase soleggiata e mite: da domani, quando torneranno nubi e piogge, le temperature torneranno a scendere.
Dunque per ora è tutto, un saluto a tutti voi da genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Passata l'ondata di Maltempo occhi puntati ora al mare: previste mareggiate. Ecco dove picchierà di più e quando

A cura di Marco Ellena, 03 Nov 2019 alle ore 23:08

Archiviata ormai l'ondata di maltempo che ha duramente colpito duramente il Levante ligure l'attenzione va ora rivolta al mare.
Il moto ondoso, infatti, già importante è destinato nelle prossime ore ad aumentare ulteriormente. Chiariamo subito che non si tratterà di un evento eccezionale ma di una mareggiata molto forte.
Secondo le elaborazioni LAMMA il moto ondoso è previsto in aumento soprattutto sulla costa di Levante. La mareggiata colpirà duro soprattutto tra Levanto e la Toscana. La fase più acuta si registrerà tra le ore 6 e le 11 di domani Lunedì 4 Novembre 2019.
Prestare dunque la massima attenzione alle attività vicino alle coste ed evitare di avventurarsi in mare per qualunque motivo.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Ecco la fotografia di dove ha piovuto di più. Sul podio spezzino e imperiese

A cura di Marco Ellena, 03 Nov 2019 alle ore 16:18

La rete wunderground ligure ci fotografa una situazione precipitativa in parte aderente con le aspettative, in parte no.
Partiamo dalle conferme: lo spezzino.
La località monitorata dalle centraline liguri della rete wunderground che ha visto cadere più pioggia dalla mezzanotte ad ora è stata Maissana (SP) con ben 237.5 mm di pioggia.
Altra conferma sul fatto che è stato il Levante a vedere più piogge è la centralina di Lavagna con 143.5 mm.
Ma la sorpresa è quella del gradino più basso del podio; al terzo posto tra le località più piovose, infatti, c'è S.Maria Maggiore Collette nell'imperiese che ha visto cadere nel corso della giornata di oggi 90.2 mm di pioggia a parimerito con la stazione di Imperia.
A seguire nuovamente lo spezzino con Varese Ligure con 75.7 mm quindi il genovesato con la stazione di Genova Staglieno (via Tortona) con 63.5 mm e la nostra centralina con 52.1 mm.
Una pioggia che dunque è caduta abbondante su tutta la Liguria ma con picchi particolarmente significativi su Spezzino, Tigullio, Imperiese e quindi Genovesato.
Nel corso delle prossime ore confermiamo un miglioramento con progressiva fine dei fenomeni precipitativi da Ponente a Levante anche se qualche acquazzone improvviso non è ancora escluso.
Un miglioramento netto non giungerà prima della mezzanotte e che ci porterà ad una giornata di domani con prevalenza di sole ovunque (ma specie sui settori di Centro e Ponente).

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

È alluvione sul Levante ligure. Allerta rossa sul Levante fino a mezzanotte

A cura di Marco Ellena, 03 Nov 2019 alle ore 14:45

Come atteso su Ponente e Centro Liguria le piogge ci sono state ma non con intensità preoccupante. Situazione invece di crisi sul Levante ligure dove sono esondati diversi torrenti anche a Sestri Levante.
Numerosi allagamenti e situazione di criticità diffusa tanto che ARPAL ha diramato, per tutto il Levante, il livello massimo di allerta meteo fino alla mezzanotte. Nelle prossime ore si dovrebbe registrare un generale miglioramento su Centro e Ponente mentre sul Levante dovrebbero verificarsi ancora dei temporali. Nelle prossime ore aggiorneremo ancora la situazione.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Gli anticicloni si sgretolano. Continui passaggi perturbati e clima fresco. Quattro transiti perturbati e attenzione a Domenica.

A cura di Marco Ellena, 01 Nov 2019 alle ore 0:44

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Dopo una fase prolungata di caldo fuori stagione, nelle ultime ore si è registrato un calo termico evidente che ha riportato le temperature abbastanza in media col periodo.
Questo ingresso freddo è stato possibile per l'arretramento dell'anticiclone africano che si è portato via anche l'aria calda e ha consentito a correnti fredde da nord di avanzare verso le nostre Regioni.
L'arretramento dell'Anticiclone africano è solo un primo segnale: durante i prossimi sette giorni, infatti, di anticicloni non se ne avrà traccia e le perturbazioni atlantiche e nord atlantiche si potranno scatenare sul Vecchio Continente.
Prima bordata perturbata per la giornata di Sabato quando un fronte nord atlantico, accompagnato da forti e freddi venti di tramontana, sbarcherà anche sulla nostra Regione.



Nemmeno il tempo di lasciare questo fronte che un nuovo schiaffo nord atlantico sfonderà sull'Italia portando sempre forte vento e piogge che anche in Liguria potrebbero risultare localmente anche molto intense.



Questo fronte transiterà da nord ovest verso est-sud/est nel corso di Domenica e lascerà la nostra Regione nella tarda serata.
Lunedì una breve parentesi stabile, sempre con forti venti settentrionali, prima di un nuovo fronte che giungerà sulla Liguria nella giornata di Martedì



Le precipitazioni saranno tra deboli e moderate e interesseranno prevalentemente i settori di centro e levante ligure.
Non essendoci alcun anticiclone di blocco ad est dell'Italia anche questa perturbazione scivolerà via verso est nel corso delle 24 ore successive ed ecco che dunque di presenterà una nuova fase stabile per la giornata di Mercoledì.
Giovedì un movimento atmosferico molto interessante: l'anticiclone africano tornerà a provarci verso nord ma questa volta, invece di interessare come di consueto le Regioni italiane, si sbilancerà più verso est e si estenderà agli stati dell'Europa dell'est.
Sicuramente ci saranno delle influenze sulle termiche italiche che sono destinate a salire anche se non in modo così significativo.
Ma l'aspetto più interessante di questo evento è che se sull'Italia non ci saranno regimi anticiclonici tali da fermare il treno di perturbazioni atlantiche, allo stesso tempo ad est questo anticiclone meridionale potrebbe fermare le perturbazioni in loco sull'Italia per molto tempo e questo è un'aspetto da non sottovalutare e su cui torneremo più in dettaglio nel corso della prossima settimana.
Intanto Giovedì l'avvicinarsi di una nuova perturbazione (questa volta più pienamente atlantica e quindi più mite) porterà ad un graduale aumento della copertura nuvolosa ma con precipitazioni nulle o scarse.
Venerdì 8 giungerà sulle nostre teste la fase più acuta del nuovo fronte che colpirà anche la Liguria con piogge localmente nuovamente molto forti



Con l'anticiclone di blocco orientale non sappiamo bene ancora se questa nuova acuta fase di maltempo possa perdurare per diversi giorni, anche perchè la data di previsione inizia ad essere piuttosto lunga e noi preferiamo fermarci qua.
Dunque ben 4 schiaffi perturbati nei prossimi 7 giorni con due focus per possibili piogge intense per Domenica 3 e Venerdì 8...insomma, temperature a parte, si entra in una fase molto calda dal punto di vista previsionale.

Vediamo dunque di mettere tutti i tasselli al loro posto riassumendo in breve quello che potrebbe essere il meteo per il periodo 1-8 Novembre 2019:

Venerdì 1 irregolarmente nuvoloso con transiti nuvolosi alternati a schiarite. Precipitazioni assenti, venti forti di tramontana, temperature in diminuzione.

Sabato 2 cieli molto nuvolosi o coperti. Piogge diffuse e persistenti generalmente moderate. Venti forti settentrionali, temperature in diminuzione. Possibili schiarite in serata

Domenica 3 cieli molto nuvolosi o coperti. Precipitazioni diffuse, moderate ma localmente anche forti o molto forti (PRESTARE LA MASSIMA ATTENZIONE). Venti forti settentrionali, temperature stazionarie.

Lunedì 4 cieli tra poco e irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature in aumento.

Martedì 5 cieli molto nuvolosi o coperti. Possibili piogge (più probabili sui settori di centro e levante) generalmente deboli. Venti moderati settentrionali, temperature stazionarie o in lieve calo.

Mercoledì 6 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o moderati meridionali, temperature in sensibile rialzo.

Giovedì 7 cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi. Precipitazioni poco probabili (ma non escluse). Venti deboli o moderati meridionali, temperature minime in aumento, minime in calo.

Venerdì 8 giornata perturbata con forti piogge.

Con questo è tutto.
Concludiamo informandovi che stiamo forse arrivando ad un dunque sul down che abbiamo subito alle nostre previsioni che potrebbero tornare online molto presto.
A presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Oggi giornata di tregua. Domani nuovi deboli piovaschi. Week-end perturbato. Temperature in calo da stasera

A cura di Marco Ellena, 30 Oct 2019 alle ore 7:00

Dopo i deboli piovaschi di ieri il meteo già nel corso del pomeriggio (sempre di ieri) è tornato a migliorare.
Oggi le condizioni si manterranno stabili con sole, qualche nuvola e nessuna attività precipitativa.
E per quanto riguarda il tanto atteso calo termico?
Ci siamo...già da stasera le temperature saranno in calo. La giornata più fredda? Sicuramente Sabato quando le massime non dovrebbero superare i 13°C sul genovesato e savonese, qualche grado in più sulle due riviere. Per quanto riguarda le minime anche queste sono attese in calo fino ad un minimo di 10°C sempre su genovesato e savonese per Sabato.
Dopo questa pausa asciutta, Giovedì sarà il turno di nuove nubi e di qualche debole piovasco sparso. Poi nuova pausa Venerdì e Sabato, con la punta della rinfrescata, dovrebbero ritornare prepotenti le piogge (che dovrebbero coinvolgere anche la giornata di Domenica).
Dunque week-end perturbato con piogge al massimo moderate ma più costanti rispetto a quelle di ieri e di domani.
Dunque preparate vestiti più pesanti e tenete l'ombrello a portata di mano!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Il caldo ha le ore contate

A cura di Marco Ellena, 27 Oct 2019 alle ore 1:06

In queste settimane si sta registrando un caldo anomalo per il periodo con massime quasi ovunque superiori ai 20°C talvolta vicini ai 25°C.
Un caldo fuori stagione ma comunque non del tutto raro: ricordiamo che nel 2018 il caldo anomalo è proseguito fino al mese di Novembre inoltrato. Da un punto di vista delle medie del periodo tipicamente per la Liguria Settembre vede termiche ancora tipicamente estive e i primi cali termici non si vedono quasi mai prima di Ottobre.
Quest'anno abbiamo avuto un Settembre più fresco della media e poi un'Ottobre in cui le colonnine di mercurio sono tornate a guadagnare qualche grado.
Ma, come da titolo, questo caldo fuori stagione ha le ore contate: analizzando gli "spaghetti" e prendendo Genova come località d'esempio, infatti, si registrano alcune novità importanti.
Intanto capiamo cosa sono gli "spaghetti" e come si leggono...

Gli spaghetti sono diagrammi che mostrano le temperature e le precipitazioni nel tempo in un grafico xy dove sull'asse delle x è posto l'asse temporale e su quello delle y il parametro meteo analizzato.
Si genera così una linea che sale o scende lungo il tempo a seconda che, ad esempio le temperature, salgono o scendono.
Gli spaghetti sono detti tali perchè non si analizza un semplice run previsionale di un modello (nel nostro caso GFS) ma un certo numero di run previsionali differenti.
Si generano così più linee di previsioni che si intrecciano l'uno all'altro proprio come degli spaghetti.
Classicamente vicino al tempo zero (cioè alla data di previsione) tutte queste linee seguono percorsi simili; con l'avanzare del tempo di previsioni, salgono le incertezze, salvono le variabili e quindi ogni run previsionale tende a comportarsi in modo diverso da tutti gli altri.
Ci viene però in aiuto una linea rossa più grossa che calcola la media tra tutti i run previsionali e ne traccia l'andamento.
Nel caso del diagramma rappresentato in calce troviamo tre parametri meteo: le temperature a 850 hPa, le temperature a 500 hPa, le precipitazioni.
Intanto diciamo che le indicazioni in hPa indicano le quote approssimative, quindi le temperature a 850 hPa corrispondono mediamente alle temperature a 1500 m di quota, a 500 hPa a 5500 m di quota.
Analizzando gli spaghetti su Genova si nota che sia alla quota di 850 hPa (1500 m) che a quella di 500 hPa (5500 m) a partire da Lunedì 28 le temperature subiscono un progressivo calo fino a Giovedì 31 quando le termiche potrebbero essere anche di 10/11°C inferiori a quelle attuali.
Dunque sembra imminente una notevole rinfrescata che porteranno le temperature da una situazione oltre media ad una in media o addirittura leggermente sotto media.
Poi tra Venerdì 1 e Sabato 2 un nuovo incremento della temperatura di 5°C solo alle alte quote (500 hPa) mentre nei bassi strati dell'atmosfera le temperature rimarranno piuttosto rigide.
Per quanto riguarda le precipitazioni, invece, tra Martedì 29 e Mercoledì 30 sembra confermato un passaggio perturbato con fenomeni precipitativi comunque blandi.

Insomma godiamoci questo ultimo week-end di caldo perchè da Lunedì si cambia registro!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

L'anticiclone di blocco orientale si rinforza e invade anche il Mediterraneo prima di un nuovo attacco perturbato da nord

A cura di Marco Ellena, 25 Oct 2019 alle ore 1:03

Amici di genovameteo.it bentrovati.
La settimana che ci lasciamo alle spalle è stata caratterizzata da fasi perturbate ben definite, alternate a fasi più asciutte ma sempre senza sole.
Tutto merito (o demerito) di un'Alta di blocco posizionato sull'Europa orientale che ha da un lato lasciato libero campo alle perturbazioni di transitare sulla restante parte dell'Europa, dall'altro le ha bloccate nel loro naturale evolvere verso est andando a prolungare le fasi precipitative o quanto meno prive di sole.
Questa Alta orientale, nel corso dei prossimi giorni tenderà a gonfiarsi, rinforzarsi ed estendersi verso ovest andando a fondersi con un ritrovato Anticiclone delle Azzorre.



Questo porterà negli ultimi giorni di questa settimana ad un graduale miglioramento delle condizioni meteo.
Più a nord, invece, il vortice subpolare posizionato sulla Scandinavia sembra rallentare quel tanto da sganciare verso sud una linea perturbata fredda che raggiungerà le Alpi non prima di Martedì/Mercoledì.



Questa discesa da nord, come spesso accade, si arena sulle Alpi stesse dove si concentreranno le precipitazioni specie sui versanti esteri.
La discesa più fredda, però, in contrasto con l'aria più calda presente sul Mediterraneo scaverà un minimo proprio sul Ligure.
L'afflusso di aria più fredda continuerà per tutta la nottata di Mercoledì per cui entro la mattinata il minimo ligure si sarà approfondito moltissimo.



Questo profondo vortice genererà venti molto forti e un generale peggioramento delle condizioni meteo con piogge intense sul nord-est e qualche pioggia moderata sulla Liguria.
Entro Giovedì il minimo si sarà mosso verso sud e muovendosi si frantumerà in tre minimi secondari che comunque influiranno il meteo delle regioni centro-meridionali, meno della Liguria.



Venerdì nuova spinta anticiclonica ma questa volta da nord: un nucleo di Alta pressione anomalo per il periodo dell'anno, infatti, si genererà sull'Inghilterra. Questo nucleo si spingerà verso sud andando a trascinare verso sud aria più fredda settentrionale.



Dunque un finire di settimana in cui tornerà nuovamente il sereno ma con temperature in sensibile calo e forse questo calo termico continuerà ancora per la settimana successiva...ma è molto presto per parlarne, ci torneremo sopra più avanti.
Per ora "accontentiamoci" di riassumere il meteo per il periodo 25 Ottobre-1°Novembre:

Venerdì 25 Ottobre cieli inizialmente irregolarmente nuvolosi ma con nuvolosità in rapido calo fino a cieli sereni o poco nuvolosi entro il pomeriggio. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature massime in aumento, minime in calo la sera.

Sabato 26 Ottobre cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature massime stazionarie, minime in leggero calo la notte.

Domenica 27 Ottobre cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli da N in rotazione ai quadranti meridionali durante la giornata. Temperature stazionarie.

Lunedì 28 Ottobre cieli molto nuvolosi o coperti. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature massime in calo, minime in aumento.

Martedì 29 Ottobre cieli molto nuvolosi o coperti. Inizialmente precipitazioni assenti, dalla tarda serata deboli precipitazioni sparse. Temperature stazionarie, venti tra deboli e moderati meridionali.

Mercoledì 30 Ottobre cieli coperti. Piogge e temporali diffusi da Ponente a Levante generalmente deboli o al massimo moderate. Temperature in calo, venti moderati o forti meridionali da S in rotazione a N in serata.

Giovedì 31 Ottobre cieli sereni o poco nuvolosi. Ventoso per venti di tramontana. Precipitazioni assenti, temperature stazionarie o in live calo le minime in serata.

Venerdì 1° Novembre bel tempo, ventoso e decisamente più fresco.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi buona giornata.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Peggioramento imminente. Ecco dove si trova la perturbazione

A cura di Marco Ellena, 23 Oct 2019 alle ore 21:53

In queste ore di attesa monitoriamo con attenzione il comportamento della prossima perturbazione in ingresso sull'Italia.
In questo momento il nucleo più attivo è prossimo alla Liguria; il nucleo si trova sul sud della Francia ai confini con la Liguria in avvicinamento da ovest.
In queste ore notturne possiamo visionare solo l'infrarosso (in quanto il canale del visibile è oscurato dall'ombra della notte) e si osserva un corpo ben organizzato e di un bianco molto acceso.



Questo ci indica che la nuvolosità è ben compatta e molto organizzata, sintomo che sono foriere di precipitazioni abbondanti e temporali.
Nelle prossime ore i fenomeni arriveranno sul Ponente e nel corso della notte raggiungeranno le aree centrali della Regione.
Occhi aperti e seguite, come sempre, le indicazioni provenienti dall'ARPAL per tutti gli avvisi e le allerte meteo.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

E' dinuovo ALLERTA METEO. Tutti gli aggiornamenti su genovameteo.it

A cura di Marco Ellena, 23 Oct 2019 alle ore 17:11

Come previsto, Giovedì è in arrivo una nuova ondata di maltempo associato ad un minimo molto profondo che si formerà sul Mediterraneo e che con il passare delle ore scivolerà verso sud-est.
Questa parabola discendente del minimo sarà causata dalla presenza di un blocco anticiclonico sull'Europa orientale che non consentirà il naturale evolvere del ciclone verso est ma lo devierà verso sud.
La Liguria non sarà, pertanto, colpita in pieno dal ciclone ma verrà solo sfiorata. Questo non significa che le precipitazioni saranno deboli in quanto la circolazione ciclonica attorno al minimo coinvolgerà comunque direttamente anche la Liguria.
In pieno verrà colpita invece la Sardegna che vedrà venti di tempesta e piogge torrenziali.
Sulla Liguria ci aspettiamo piogge moderate e solo localmente forti ma vale la pena restare attenti date le recenti abbondanti precipitazioni che hanno reso i terreni quasi saturi di acqua.
Le nuove piogge, dunque, andranno quasi subito a gonfiare i corsi d'acqua che comunque sono rientrati nella normalità dopo la fase di tregua seguita al maltempo di Sabato e Lunedì scorso.
La situazione è comunque in rapido divenire per cui ancora una volta genovameteo.it scende in campo e vi aggiornerà sulla situazione e sulle previsioni dell'ultimo minuto.
Dunque non lasciateci e seguiteci con affetto così come avete fatto nel corso dell'ultima ondata di maltempo.
Dunque a presto...genovameteo.it, stay tuned!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Meteo in miglioramento, ma pronti per la prossima perturbazione

A cura di Marco Ellena, 22 Oct 2019 alle ore 14:06

Dopo tre giorni di diffuso maltempo possiamo sicuramente dire che le cose sono andate meglio del previsto.
Oggi il meteo è previsto in miglioramento con spazi di sereno sempre più ampie.
Domani, Mercoledì, la giornata migliore ma non illudiamoci: il miglioramento sarà solo temporaneo. Da Giovedì, difatti, un nuovo ciclone sarà in ingresso nel Mediterraneo con un nuovo peggioramento delle condizioni meteo e nuove piogge in arrivo.
Ad oggi riteniamo che il peggioramento non sarà così severo ma le piogge di sicuro non mancheranno.
In seguito meteo molto instabile con alternanza di fasi asciutte, fasi piovose e ventilazione in aumento.
Nessuna novità, invece, sul ramo delle temperature che resteranno più che miti per il periodo dell'anno in cui ci troviamo.
Aggiorneremo comunque ancora le news per informarvi di tutte le ultime dai modelli.
Per ora dunque è tutto, un saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Temporale autorigenerante sul ponente genovese. Ecco dove piove di più

A cura di Marco Ellena, 21 Oct 2019 alle ore 13:42

Il radar è eloquente: una cella autorigenerante sul Ligure sta portando piogge a tratti copiose.
Dalla rete wunderground ligure segnaliamo che le centrline che ci indicano una precipitazione più intensa sono:

Genova Pegli 22.9 mm/h
Genova Sestri P.: 22.1 mm/h
Genova Erzelli: 20.3 mm/h
Genova Begato (nostra centralina): 13.5 mm/h
Genova S.Biagio: 8.6 mm/h
Campomorone: 7.6 mm/h

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

La perturbazione sembra deviare prima delle Alpi verso nord ma...

A cura di Marco Ellena, 21 Oct 2019 alle ore 12:23

Stiamo analizzando continuamente costantemente satellite e radar e sembra confermato che la perturbazione stia deviando a nord subito prima delle Alpi sul Ponente.
Dunque rischio scampato?
Sicuramente la fase attiva del fronte sembra non arrivare e sfiorare solamente il Ponente ligure deviando lungo le Alpi verso nord.
Dobbiamo però segnalare che il radar ci indica che si stanno formando dei temporali anche piuttosto intensi sulle porzione centrale della Liguria e dunque sul genovese.
Dobbiamo però ancora capire quali conseguenze questo comporterà nei prossimi minuti e nelle prossime ore.



Attendiamo ancora qualche minuto per capire ARPAL cosa deciderà per le prossime ore. Vi aggiorneremo sulla conferenza stampa che tra alcuni minuti prenderà il via a Genova

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Dopo il pesante temporale della notte si resta in attesa

A cura di Marco Ellena, 21 Oct 2019 alle ore 9:25

Durante la notte un'intensa linea temporalesca ha attraversato la Liguria da Ponente a Levante intensificandosi particolarmente sull'area genovese ove, oltre alle intense piogge, si è verificata un'importante attività elettrica associata a questo fronte temporalesco.
In questo momento, invece, situazione molto tranquilla con poche piogge (deboli) sparse.
Cosa ci dobbiamo aspettare nelle prossime ore?
Diciamo subito che la linea frontale della perturbazione si trova ancora ad ovest e dunque è decisamente presto per cantare vittoria.
Sembrerebbe, dunque, che buona parte dell'attività precipitataiva prevista debba ancora raggiungerci.
Analizzando il satellite, però, si nota una decisa deviazione delle nubi verso nord con l'approssimarsi del fronte verso la Liguria.
Sarà dunque da stabilire se questa deviazione frontale ci consentirà di schivare completamente il fronte più attivo o, se invece il fronte riuscirà a sfondare verso est, se ci colpirà in pieno.
Per questo dovremo aspettare ancora alcune ore.
Proprio per tal motivo, riteniamo sia probabile che l'ARPAL potrebbe prolungare l'allerta meteo anche per il pomeriggio di oggi ma attendiamo notizie ufficiali.
Da nostro conto riteniamo che questo rallentamento nell'avanzamento del fronte debba prolungare il livello di attenzione nel tempo.
Intanto che vi scriviamo alcune piogge stanno nuovamente avvicinandosi alla Liguria e stanno interessando le aree più a Ponente della nostra Regione.
Vedremo l'andamento nelle prossime ore...noi vi aggiorneremo come sempre.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Piogge sull'imperiese in spostamento verso Levante. Nella notte le precipitazioni raggiungeranno Genova. In giornata piogge intense su entroterra genovese e savonese

A cura di Marco Ellena, 20 Oct 2019 alle ore 22:55

Il radar ci segnala attività precipitativa moderata sull'imperiese con spostamento dei fenomeni verso Levante. Secondo i nostri calcoli le piogge raggiungeranno la porzione centrale della Regione nel corso della nottata.
Nel frattempo, in attesa di capire se si svilupperanno fenomeni più intensi, abbiamo analizzato i dati dalle centraline wunderground liguri e rileviamo precipitazioni passate molto intense soprattutto su due centraline: Masone e Altare (rispettivamente nell'entroterra di Genova e Savona) che hanno visto entrambe una cumulata complessiva di 130 mm di pioggia.
Dunque conferme sulle notizie di piogge intense in giornata nell'entroterra savonese ma anche la novità dell'entroterra di Genova con la centralina di Masone che segnala cumulate davvero molto importanti

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

ALLERTA METEO ROSSA. I modelli parlano di piogge non più che moderate ma incognita temporali autorigeneranti. Tutti gli aggiornamenti

A cura di Marco Ellena, 20 Oct 2019 alle ore 22:21

Alle ore 20 di Domenica è scattata l'allerta meteo ROSSA per piogge e temporali sulle aree centrali della Regione, ARANCIONE su tutte le altre. Ma cosa ci dicono i modelli?
Il peggioramento di questi ultimi giorni riguardava, come già detto negli interventi precedenti, soprattutto le giornate di Sabato e Lunedì.
In quest'ultimo peggioramento i modelli ci indicano precipitazioni moderate (ma non forti) soprattutto sulla parte centrale della Regione ma ci sono alcuni indici che i modelli non prendono in considerazione: intanto le correnti sono tese meridionali il che ha come conseguenze che potrebbero verificarsi sui versanti marittimi della Liguria fenomeni precipitativi da stau per innalzamento lungo l'appennino di correnti umide dal mare. Proprio il mare, inoltre, con queste correnti vedrà il suo moto ondoso andare ad aumentare sfavorendo, così, la ricezione delle acque dalle foci dei corsi d'acqua.
Ma l'incognita più grande è un'altra: i temporali autorigeneranti. Le condizioni di alta umidità e di correnti più fredde in quota, infatti, renderanno molto alta la probabilità di formazone di nuclei temporaleschi molto attivi. Prevedere, però, dove questi fenomeni colpiranno è assai difficile e complicato per cui prestate attenzione alle news dalla Liguria, tenete monitorato il radar e mantenete comunque alto lo stato di vigilanza anche se i fenomeni precipitativi al momento non dovessero risultare preoccupanti.
La distribuzione delle precipitazioni, difatti, non saranno per nulla omogenee e si alterneranno aree ove pioverà poco o al più moderatamente e aree dove invece pioverà molto.
In pratica si potrebbe ripetere quanto accaduto già Domenica dove su ampie fette della Liguria ha piovuto poco o nulla e aree (come il Savonese) dove le precipitazioni sono state molto intense.
Seguite pertanto tutti gli aggiornamenti che anche noi nel nostro piccolo cercheremo di pubblicare al fine di capire in che direzione meteo proseguirà la giornata nell'area da cui ci seguite.
Dunque attenzione alta, seguite anche gli aggiornamenti ARPAL e sicuramente seguite gli aggiornamenti meteo che da questo momento in avanti pubblicheremo sul nostro portale.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Risalgono le proiezioni di pioggia per il week-end. Occhi puntati su Sabato e Lunedì. Poi tanto Atlantico e nuove piogge in arrivo

A cura di Marco Ellena, 18 Oct 2019 alle ore 0:13

Dopo un lungo latitare è decisamente arrivato l'autunno con il suo carico di precipitazioni. La prima fase si è vissuta lo scorso Martedì quando si sono registrati fenomeni precipitativi molto intensi, a tratti alluvionali su alcune aree di Genova ed interland.
E ora?
Abbiamo ampiamente parlato dell'ormai imminente peggioramento in arrivo anche in Liguria con nuove piogge che cadranno tra Venerdì e Lunedì.
Nell'ultimo aggiornamento meteo avevamo parlato di un ridimensionamento dei fenomeni precipitativi ma, invece, secondo le ultimisse elaborazioni queste precipitazioni tornano su.
Ma vediamo nel dettaglio...
...Venerdì la perturbazione nord atlantica sarà ormai attiva sulla Liguria portando piogge sparse, non continuative e generalmente di debole intensità.
Ma già da Sabato i fenomeni si mostreranno più durature e più intense specialmente sui settori di centro e levante



Scaricata la prima fase del peggioramento, Domenica passerà sempre con molte nubi e piogge sparse molto etoregenee: ci saranno zone dove pioverà poco e zone in cui potrebbe ancora scaricare molta acqua; dall'analisi attuale il territorio che sembra vedere più precipitazioni sembra il Savonese ma attenzione perchè questa collocazione spaziale potrebbe anche mutare all'improvviso.



Dunque anche se Domenica sono attese meno precipitazioni di Sabato attenzione perchè potrebbero comunque esserci delle sorprese.
Nel corso di Domenica un secondo impulso instabile si addosserà a nord-ovest delle Alpi e scivolerà verso il Mediterraneo per la giornata di Lunedì.
Un inizio di settimana ancora bagnato e che ancora una volta potrebbe vedere precipitazioni molto intense.



Le piogge cadranno copiose con la massima intensità prevista sul Levante ligure, quindi il Ponente, Genovesato ed infine Savonese.
Saranno dunque tre giorni di pioggia quasi incessante e sarà interessante osservare come ARPAL valuterà questa situazione in virtù anche del fatto che i terreni sono ancora zuppi e con bassa capacità di assorbimento di eventuali piogge forti...staremo a vedere.
La cosa che causerà non pochi problemi è il fatto che se da ovest e nord ovest le perturbazioni sono libere di entrare sul Vecchio Continente, subito ad est si formerà una non fortissima ma ben delineata area di alta pressione che bloccherà i fronti in transito proprio sull'Italia.
Difatti le precipitazioni non si fermeranno Lunedì ma anche martedì, il fronte praticamente bloccato, scaricherà l'acqua residua.



La porzione del fronte sul Mediterraneo occidentale, stando stanziale sullo specchio acqueo, si caricherà di umidità e tenderà ad approfondirsi ulteriormente.
Il minimo che si scaverà sul Mediterraneo occidentale sarà tanto profondo da richiamare forti correnti da nord e correnti umide da sud il tutto in un mix esplosivo: Mercoledì sulla Liguria ancora molte nubi ma precipitazioni finalmente in esaurimento mentre più ad ovest si preparerà una nuova minaccia.



Nel corso della giornata di Mercoledì l'attività precipitativa del neo-ciclone mediterraneo si concentrerà soprattutto sulla Spagna dove, nell'area dei Pirenei, potrebbero verificarsi piogge torrenziali e alluvionali davvero molto forti.
Nel frattempo il crescente gradiente barico tra il profondo minimo occidentale e l'area di alta pressione orientale attiverà venti via via più forti all'avicinarsi del nucleo di bassa pressione.
Il primo fronte perturbato associato a questo minimo potrebbe raggiungerci nella giornata di Giovedì con piogge che nuovamente potrebbero risultare importanti.



Venerdì 25 il minimo tenderà a muoversi verso sud-est ma questa sua traiettoria più meridionale non impedirà ai fronti associati al minimo (nel frattempo decisamente ridimensionato) di investire la Liguria con nuove piogge anche Venerdì 25



Dunque molta pioggia, a tratti anche intensa e poco sole in questa settimana che andremo ad affrontare.
Vediamo ora un rapido sunto previsionale per il periodo 18-25 Ottobre 2019:

Venerdì 18 cieli molto nuvolosi. Piogge diffuse da Ponente a Levante ma intermittenti e generalmente di debole intensità. Venti deboli meridionali, temperature stazionarie

Sabato 19 cieli molto nuvolosi o coperti. Piogge e temporali diffusi, a tratti intensi. Prestare attenzione agli spostamenti e alle attività all'aria aperta. Venti deboli meridionali con locali colpi di vento forti durante i fenomeni più intensi. Temperature stazionarie.

Domenica 20 cieli molto nuvolosi o coperti. Precipitazioni molto eterogenee con focolai precipitativi meno intensi alternati a focolai precipitativi più intensi. Mantenere monitorata la situazione. Venti deboli meridionali, temperature stazionarie.

Lunedì 21 cieli molto nuvolosi o coperti, piogge diffuse a tratti molto intense. Prestare attenzione e seguire i prossimi aggiornamenti. Venti deboli meridionali, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Martedì 22 cieli molto nuvolosi al mattino con possibili piogge residue generalmente di debole o moderata intensità. Al pomeriggio possibili schiarite e fine dei fenomeni precipitativi. Venti deboli settentrionali, temperature massime in aumento, minime in calo la sera.

Mercoledì 23 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di schiarite e annuvolamenti. Precipitazioni assenti, venti in rinforzo fino a moderati settentrionali, temperature stazionarie.

Giovedì 24 cieli molto nuvolosi. Piogge diffuse tra moderate e forti (localmente molto forti). Prestare attenzione ai prossimi aggiornamenti. Venti moderati o forti meridionali, mare in rinforzo, temperature massime in calo, minime in aumento.

Venerdì 25 altra giornata grigia e piovosa.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Nuova fase di maltempo tra Venerdì e Lunedì (incluse) ma piogge in ridimensionamento?

A cura di Marco Ellena, 17 Oct 2019 alle ore 7:00

Vi avevamo già parlato nel corso dell'ultimo aggiornamento della probabile nuova fase di maltempo che incombeva sul prossimo week-end.
Le ultime elaborazioni confermano che l'arco temporale che interesserà questa nuova fase di maltempo andrà da Venerdì a Lunedì inclusi ma, secondo le ultime cartine, le precipitazioni sembrano ampiamente ridimensionate rispetto alle attese di appena qualche ora fa e qualche giorno fa: la perturbazione nord atlantica, infatti, sfonderà sul Mediterraneo da nord-ovest andando ad impattare ampiamente sull'arco alpino. Come spesso accade in questi casi, infatti, buona parte delle precipitazioni si esauriranno sui versanti esteri delle Alpi. Da noi pioverà (e questo è una certezza) ma le piogge non dovrebbero risultare molto intense, sicuramente inferiori all'ultima ondata di maltempo.
L'unica incognita che i modelli ancora non sciolgono è per la possibilità di un nucleo precipitativo intenso limitatamente al medio Ponente per la giornata di Lunedì.
Saremo comunque più chiari nella prossima edizione de La Macchina del Tempo online come sempre dalle prime ore della notte...dunque a prestissimo!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Superata quota 300 mm di pioggia. Ora una fase di tregua ma occhi puntati già al prossimo week-end

A cura di Marco Ellena, 16 Oct 2019 alle ore 7:00

La fase di acuto maltempo è ormai alle spalle e vale la pena fare il punto della situazione su quanto accaduto.
Dalla rete wunderground delle centraline liguri, analizzando il quantitativo di pioggia caduti troviamo valori davvero alluvionali con punte addirittura oltre i 300 mm!
E' il caso della centralina di Genova Pegli che ha registrato la soglia record di 306.1 mm di pioggia caduti nella giornata di ieri. A seguire (di poco) la centralina di Cogoleto con 305.1 mm di pioggia, quindi Campomorone con 277.1 mm, Genova Sestri Ponente con 242.3 mm, Genova S. Biagio con 197.4 mm, San Giacomo (SV) 165.6 mm, Rossiglione 129.7 mm, Genova Erzelli 106.7 mm, Genova Begato (nostra centralina) con 102.6 mm e via le altre sotto quota 100 mm.
Analizzando i dati possiamo sicuramente affermare che tra Ponente genovese ed interland ovest si è abbattuto un fortunale decisamente alluvionale. A seguire la Valpolcevera, quindi le altre aree del genovese.
I numeri parlano chiaro: 300 mm di pioggia in 24 ore sono davvero tanti e questi dati sono avvalorati dalla cronaca che proprio tra Valpolcevera e Ponente genovese ha visto numerosi allagamenti e frane, nonchè cedimenti a livello dei tunnel che collegano Vesima ad Arenzano.
I fenomeni più intensi si sono verificai nella nottata/primo mattino, a seguire fenomeni moderati.
In serata, però, le prime schiarite sono state il preludio di un miglioramento meteo che per oggi e domani rivedrà comparire il sole su buona parte della Liguria.
Ma sarà solo una pausa temporanea: da Venerdì, difatti, un nuovo peggioramento porterà nuove piogge che con buona probabilità si estenderanno a tutto Sabato e Domenica.
Particolare attenzione la rivolgiamo alla giornata di Sabato quando i fenomeni precipitativi potrebbero risultare nuovamente intensi, almeno paragonabili a quanto accaduto nella giornata di ieri.
Dunque attenzione elevata e occhi puntati al prossimo week-end.
Noi manterremo monitorata la situazione e vi informeremo sulle ultime dai modelli previsionali.
Per ora è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

E' allerta meteo. Giornata perturbata con piogge diffuse e persistenti

A cura di Marco Ellena, 15 Oct 2019 alle ore 7:00

Come anticipato dalla nostra Macchina del Tempo Venerdì scorso la giornata di Martedì sarà caratterizzata da piogge diffuse e persistenti che a tratti potrebbero anche risultare intense. Queste previsioni hanno spinto ARPAL a diramare per oggi l'allerta meteo ARANCIONE per i settori di centro-levante.
Le piogge, cadute già nella giornata di ieri e in nottata, continueranno a cadere con intensità debole o al massimo moderata. Tra le 7 e le 17 la fase più acuta del peggioramento con piogge moderate che localmente potrebbero risultare anche intense.
Un miglioramento non sarà possibile prima di Mercoledì (domani) notte.
Fase di tregua tra Mercoledì e Giovedì, poi da Giovedì sera nuovo peggioramento con l'arrivo di una nuova perturbazione e nuove piogge che si distribuiranno tra Giovedì sera, Venerdì, Sabato (da monitorare) e Domenica.
Insomma a tutto autunno...ombrelli alla mano e attenzione negli spostamenti.
Per ora è tutto, a presto con nuovi aggiornamenti.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Anticiclone delle Azzorre in movimento da ovest ad est con apertura finale della porta atlantica. Sarà la settimana del ritorno del caldo?

A cura di Marco Ellena, 11 Oct 2019 alle ore 0:47

Sarà la settimana del ritorno del caldo?
Da giorni su diverse fonti di informazione stà passando la news che a partire da questo week-end avremo un colpo di coda dell'estate con punte anche di 30°C.
Fake news o realtà?
Abbiamo aspettato fino all'ultimo, fino a questa edizione de La Macchina del Tempo per capire dai modelli le reali posizioni di anticicloni e cicloni, delle dinamiche meteo.
Fonte di questa notizia data in pompa magna sarebbe una figura anticiclonica di matrice azzorriana che richiamerebbe a se una lingua africana che andrebbe a riversare sull'Italia aria notevolmente più calda.
Andando ad analizzare le carte, in effetti si vede per Venerdì una figura anticiclonica azzorriana stagliarsi da ovest e richimare sul Mediterraneo una debole componente africana.



Analizzando bene questa cartina, però, si vede la lingua africana attraversare il Mediterraneo occidentale sfiorando la Sardegna (dove effettivamente ci sarà un sensibile aumento termico) e puntare dritto sulla Spagna.
La nostra Regione sembra dunque un po' defilata da questa dinamica per cui, secondo le nostre considerazioni, almeno in Liguria, non dobbiamo aspettarci questo cambiamento termico così rilevante.
Per di più questo assetto barico sembra tutt'altro che stabile ma bensì molto dinamico e in cambiamento radicale nel corso di poche decine di ore.
Già nel corso di Sabato tutta questa struttura anticiclonica traslerà ad est liberando la porta atlantica dal tappo anticiclonico



Da metà giornata nuove nuvole si approccieranno alla Liguria da ovest anche se, almeno inizialmente, saranno nuvole innocue e prive di conseguenze precipitative.
Domenica situazione sostanzialmente stabile con nuvole in continuo afflusso da ovest ma assenza di precipitazioni o al limite qualche goccia di pioggia qua e la.
Tra Domenica e Lunedì un leggero arretramento ad ovest dell'anticiclone ormai stabilito ad est farà aumentare temporaneamente la pressione ma nuvole residue e stanziali potrebbero rimanere sulle nostre teste



Ma sarà solo un'aumento pressoreo effimero perchè da ovest già da Martedì notte giungerà una perturbazione atlantica che porterà molte piogge a tratti intense.



Il passaggio del fronte perturbato scaverà sul ligure un minimo depressionario che rallenterà il transito della perturbazione verso est che dunque non ci lascerà prima di Mercoledì sera/Giovedì



La settimana si concluderà con un aumento della pressione atmosferica per una debole rimonta anticiclonica di natura africana che, in linea di principio dovrebbe riportare il sole ma sappiamo bene che queste masse d'aria africana da sud sono portatrici anche di molta umidità e dunque la maccaja potrebbe essere in agguato.
Detto questo, vista la forte dinamicità atmosferica, vediamo un sunto previsionale per il periodo 11-18 Ottobre 2019

Venerdì 11 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie.

Sabato 12 iniziali condizioni di cieli sereni o poco nuvolosi. Dal pomeriggio aumento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature stazionarie.

Domenica 13 cieli molto nuvolosi o coperti. Precipitazioni generalmente assenti anche se non si escludono del tutto locali piovaschi molto localizzati, deboli e di breve durata. Venti deboli meridionali, temperature massime in calo, minime in aumento.

Lunedì 14 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di annuvolamenti e schiarite. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperture massime in aumento, minime in calo.

Martedì 15 cieli coperti. Piogge diffuse e persistenti a tratti intense. Venti moderati meridionali, temperature in calo

Mercoledì 16 cieli molto nuvolosi. Piogge residue deboli a carattere intermittente. Temperature stazionarie o in lieve aumento. Venti moderati settentrionali.

Giovedì 17 alternanza di nubi (più probabili al mattino) e schiarite (più probabili al pomeriggio). Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie.

Venerdì 18 aumento termico con possibile maccaja.

Con questo è tutto, vi ringraziamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Porta atlantica bloccata. Si ripete lo scenario per cui i flussi passano da nord. Due perturbazioni sul tabellino e temperature su e giù

A cura di Marco Ellena, 04 Oct 2019 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con la nostra Macchina del Tempo che ci trasporterà in una settimana molto dinamica dal punto di vista meteo.
L'assetto barico sull'Europa vede un blocco anticiclonico in Atlantico che tiene lontane le perturbazioni tipiche autunnali dall'Europa, profondi cicloni sulle Isole Britanniche con forti venti, temperature rigide e precipitazioni diffuse. Altrove tutta una vasta area ne anticiclonica ne ciclonica dove le due grosse figure bariche prima elencate hanno libero campo di estendere la loro influenza.
L'Italia si troverà proprio in questa vasta palude barica mira di infiltrazioni fresche ed instabili sttentrionali e subito dopo maggiormente esposta alla protezione anticiclonica; in pratica sul nostro Paese (e quindi anche sulla nostra Regione) si alterneranno frequentemente fasi perturbate a fase più stabili. Di conseguenza anche le temperature saliranno sull'altalena e andranno su e giù tutta la settimana.
Come dicevamo, la porta atlantica è sbarrata da una figura anticiclonica per cui la circolazione atmosferica si stabilizzerà lungo l'asse nord-sud ove a nord ci sono i canonici cicloni subpolari mentre a sud (sul Mediterraneo) c'è una situazione atmosferica che di certo non impedisce il transito dei fronti perturbati.
Si inizierà già Venerdì 4 con l'avvicinamento da nord di un fronte perturbato scagliato verso sud da uno dei vortici subpolari.



Il fronte non sarà particolarmente intenso e, inoltre, come tutti i fronti da nord, devono anche affrontare importanti barriere orografiche tra cui sicuramente le Alpi.
Venerdì, dunque, vivremo un progressivo aumento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi ma senza piogge che saranno confinate oltralpe sui versanti esteri.
Sabato l'afflusso di aria più fresca da nord (e già iniziato Venerdì) attiverà una ciclogenesi sul ligure che, però, dato anche il basso tasso di umidità, richiamerà a se molti corpi nuvolosi ma le piogge sranno scarse, se non nulle.



L'approfondimento del minimo, però, sarà tale da generare un gradiente barico non indifferente il che favorirà l'afflusso da nord di tesi venti di tramontana.
Nel corso della giornata di Sabato il minimo si sposterà verso sud liberando progressivamente i cieli dalle nuvole. Nella giornata di Domenica il minimo ligure sarà arrivato sul sud Italia e sulla nostra Regione splenderà il sole e le temperature torneranno a riguadagnare qualche grado.



Mentre il sole splenderà sulla Domenica ligure, proprio Domenica le mappe ci fanno vedere già il prossimo fronte instabile settentrionale appropinquarsi da nord.
Il flusso fresco giungerà in Liguria nel corso della nottata tra Domenica e Lunedì approfondendo, nuovamente, un minimo sul Ligure.



Questa volta però, collocazione geografica del minimo, estensione e profondità consentirà alle correnti fresche settentrionali di sfondare sul Ligure passando dalla porta del Rodano e invorticandosi sul minimo sul golfo ligure.
L'aria fresca/fredda, dunque, sebbene giungerà da nord attraverso il Rodano, sbatterà sulla Liguria da sud.
Ecco allora che Lunedì tutto il potenziale precipitativo di queste correnti instabili si potrà manifestare lungo la Liguria e soprattutto sui versanti marittimi.
Nulla di allarmante ma sicuramente, questa volta, le precipitazioni ci saranno.
Precipitazioni che si concentreranno prevalentemente nel corso della mattinata in quanto il minimo ligure, anche questa volta, tenderà a migrare verso sud facendo, con il passare delle ore, migliorare il meteo sulla Liguria fino al raggiungimento del sereno completo nel corso della nottata tra Lunedì e Martedì quando il minimo, ormai lontano, si concentrerà prevalentemente sul sud Italia.



L'allontanamento a sud del minimo favorirà nel corso di Martedì una temporanea rimonta di un promontorio anticiclonico da ovest.
Ecco che Martedì, dopo il calo termico di Lunedì, le temperature torneranno su.
Mercoledì un nuovo fronte settentrionale si addosserà sulle Alpi ma, questa volta, non ci sarà nessun coinvolgimento del Rodano e le correnti fresche giungeranno da nord e non da sud con la solita conseguenza che le Alpi ci proteggeranno a dovere.
Vivremo un aumento della copertura nuvolosa Mercoledì per l'approssimarsi di questo nuovo fronte ma nulla di più, nessuna precipitazioni.
Si scivolerà via, dunque, verso un finire di settimana incerto ma asciutto.

Dunque situazione molto dinamica che vale la pena di affrontare con il nostro classico sunto previsionale che questa settimana riguarderà il periodo 4-11 Ottobre 2019:

Venerdì 4 cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi. Foschie mattutine. Venti deboli da N/NW, temperature in calo, precipitazioni assenti.

Sabato 5 cieli inizialmente tra irregolarmente e molto nuvolosi. Dal pomeriggio graduale diminuzione della copertura nuvolosa fino a cieli poco nuvolosi entro sera. Precipitazioni assenti, venti moderati da NE, temperature stazionarie o in lieve calo le minime serali.

Domenica 6 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature in aumento.

Lunedì 7 cieli molto nuvolosi o coperti al mattino. Dal pomeriggio graduale diminuzione della copertura nuvolosa fino a cieli sereni o poco nuvolosi entro tarda serata. Pioggre diffuse al mattino generalmente deboli o moderte. Dal pomeriggio progressivo stop dei fenomeni precipitativi. Temperature in sensibile calo, Venti moderati o forti da SW.

Martedì 8 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature in aumento.

Mercoledì 9 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di fasi nuvolose e schiarite anche ampie. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie o in lieve calo.

Giovedì 10 cieli irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie.

Venerdì 11 probabile giornata incerta.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice giornata e buona permanenza su genovameteo.it

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Il passaggio perturbato iniziato in nottata concluderà in mattinata. Dal pomeriggio nuove schiarite e temperature in diminuzione

A cura di Marco Ellena, 02 Oct 2019 alle ore 7:00

Come atteso dalla nostra Macchina del Tempo Venerdì scorso, una perturbazione da nord riuscirà a sfondare in Italia.
Il peggioramento (già iniziato in nottata) non sarà particolarmente importante data la sua genesi settentrionale: il fronte perturbato, infatti, dovrà passare prima la barriera alpina e poi quella appenninica prima di arrivare sulla nostra Regione.
Buona parte del potenziale precipitativo si scaricherà, dunque, sui versanti esteri prima, su quelli padani poi.
Ma l'importanza di questa perturbazione non sarà tanto l'apporto pluviometrico (che sarà come dicevamo modesta) quanto il fatto che passati i flussi meridionali prefrontali del fronte, le correnti si disporranno da nord facendo calare sensibilmente i tassi di umidità e di un paio di gradi la temperatura.
La maccaja di questi giorni dunque sarà un lontano ricordo e già dal pomeriggio di oggi il sole tornerà a splendere sulla Liguria con clima decisamente gradevole.

In conclusione anticipiamo qualcosina anche su quello che farà nei prossimi giorni: il passaggio settentrionale manterrà l'atmosfera con medi-bassi tassi d'umidità e il sole sarà libero di splendere in un contesto di clima gradevole.
Il prossimo week-end, invece, sarà diviso a metà tra sole (il Sabato) e nuove piogge e calo termico (Domenica).
Per tutti gli ulteriori aggiornamenti vi rimandiamo, comunque, ai prossimi aggiornamenti.

A presto da genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Alta pressione ma tempo talvolta instabile. Primo fronte perturbato per Mercoledì

A cura di Marco Ellena, 27 Sep 2019 alle ore 0:00

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con la nostra Macchina del Tempo che in questa edizione ci accompagnerà fino al mese di Ottobre.
Continua la fase molto dinamica del tempo fatto di continui cambi di registro come è tipico di questa stagione dell'anno.
Si inizierà con una fase anticiclonica di matrice azzorriana sul nord Italia e afro-azzorriana sul sud e isole.



A latitudini più settentrionali, invece, profondi cicloni continuano a transitare.
Tra Venerdì sera e Sabato una di questa farà scivolare una lunga coda frontale verso sud.
La presenza, però, di un regime anticiclonico tenderà a sfaldare e frastagliare questo fronte.



Si verificherà, comunque, sulla nostra Regione un incremento della copertura nuvolosa con fenomeni scarsi o nulli.
Domenica la matrice azzorriana del blocco anticiclonico tenderà a rinculare verso ovest lasciando maggiore campo alla matrice nord africana.
La circolazione si disporrà dai quadranti meridionali per cui i tassi di umidità tenderanno a salire e con i tassi d'umidità e la circolazione meridionale potrebbe favorire fenomeni di maccaja diffusa specie sui settori centrali e di levante.



Questa situazione stagnante di maccaja perdurerà almeno fino a Martedì quando la ripresa della matrice azzorriana smorzerà i flussi miti ed umidi meridionali ripulendo il cielo e riportando al sole.
Il ritorno al sole durerà però poco perchè per Mercoledì un intenso ciclone transiterà a latitudini molto settentrionali ma, associato a questo profondo ciclone, ci sarà anche un fronte che si estenderà fino a sud sul nord Mediterraneo.
La discesa verso sud di questo fronte farà nuovamente affluire aria più fresca da nord che scaverà un minimo secondario sul Ligure



Il peggioramento durerà 12-24 ore dopodichè il minimo sul ligure staccherà dalla matrice ciclonica settentrionale il fronte e lo veicolerà prima verso il centro e poi verso il sud Italia.
Sulla Liguria, dunque, da Giovedì tornerà il sole



Venerdì l'anticiclone delle Azzorre si fonderà con quello nord-africano; questo riporterà un po' di umidità sulla "schiena" ligure (anche se non con una fase di maccaja insistente come inizio settimana). Questo riporterà un po di nubi, a tratti intensi ma distribuiti in maniera molto eterogenea sul territorio ligure.

Insomma situazione molto variegata tra cieli sereni e freschi, maccaja e mite e umido, discese fredde e perturbate.
Per questo motivo vale la pena riasumere brevemente la tendenza meteo per il periodo 27 Settembre-4 Ottobre 2019:

Venerdì 27 Settembre cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature minime in leggero calo, massime stazionarie o in lieve aumento.

Sabato 28 Settembre cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di schiarite e annuvolamenti. Inizialmente saranno più le schiarite che le fasi nuvolose ma con il passare delle ore la copertura nuvolosa tenderà ad aumentare. Precipitazioni comunque assenti, venti deboli inizialmente settentrionali ma in rotazione a S/SW nel corso della giornata. Temperature in leggero aumento.

Domenica 29 Settembre cieli molto nuvolosi o coperti. Precipitazioni assenti o a regime di debole pioviggine sparsa. Venti deboli meridionali, temperature minime in aumento, massime in calo.

Lunedì 30 Settembre cieli molto nuvolosi o coperti. Precipitazioni assenti o a carattere di debole pioviggine sparsa. Ventilazione debole meridionale, temperature stazionarie o in leggero aumento.

Martedì 1° Ottobre cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature massime in aumento, minime in calo.

Mercoledì 2 Ottobre cieli molto nuvolosi. Piogge diffuse tra deboli e moderate. In tarda serata miglioramento delle condizioni meteo con fine dei fenomeni e prime schiarite. Venti moderati settentrionali, temperature in sensibile calo.

Giovedì 3 Ottobre cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature minime in ulteriore calo, massime in aumento.

Venerdì 4 Ottobre Regione divisa a metà tra sole (a Levante) e un po' di nuvolosità (a Ponente).

Con questo è tutto, vi salutiamo e vi auguriamo una felice giornata.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

L'anticiclone si sbilancia (prima a nord poi ad est). Si spalanca la porta atlantica.

A cura di Marco Ellena, 20 Sep 2019 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Secondo le ultime elaborazioni meteo il tempo si è evoluto come previsto: una settimana stabile soleggiata e calda per poi trovare un po' di instailità ed un sensibile calo termico Giovedì.
Questo ultimo disturbo è sintomo che qualcosa sta cambiando sul Vecchio Continente?
Decisamente si...partiamo dal protagonista dell'ultima settimana: l'Anticiclone delle Azzorre. Questo già nel corso di queste ore si è sbilanciato verso nord staccandosi dalla "madre" atlantica posizionandosi tra le Isole Britanniche e la Germania.



Già nel corso di Sabato il nucleo anticiclonico si sposterà ancora più ad est lasciando dunque libero campo alle perturbazioni di approcciare il Vecchio Continente da ovest, dall'Atlantico.



Due distinti fronti sono in avvicinamento da ovest, uno più meridionale (il primio) e uno più nord-atlantico (il secondo).
Il primo fronte ci colpirà in pieno nella giornata di Domenica portando piogge e temporali diffusi.



I due fronti si proporranno in sequenza e Lunedì, dopo una brevissima pausa, il secondo fronte sfonderà sull'Italia



Questo secondo fronte, però, come si evidenzia anche dalle carte essendo più settentrionale non ci raggiungerà dal Mediterraneo ma oltralpe. Per questo motivo buona parte delle precipitazioni si scaricherà sui versanti esteri delle Alpi ma sarà comunque in grado di generare un po' di instabilità.
Martedì il secondo fronte perturbato si sarà definitivamente allontanato ad est e da ovest l'Anticiclone delle Azzorre avrà l'opportunità di stendere nuovamente il suo velo.



Questa volta, però, a differenza della settimana uscente, l'instaurarsi di un'Alta azzorriana non sarà così radicale: già Mercoledì, infatti, il passaggio di un profondissimo ciclone sull'Inghilterra eroderà da nord il promontorio anticiclonico sul Vecchio Continente. Questa erosione da nord la sfalderà letteralmente già nel corso di Mercoledì.



Il meteo tornerà a peggiorare ma, almeno sulla Liguria, non dovrebbero verificarsi precipitazioni.
Sul finire della settimana il meteo resterà in balia di questo profondissimo vortice settentrionale e per Venerdì 27 una nuova incursione fredda da nord investirà il nostro Paese associato ad un fronte che vediamo in discesa da nord ma che, ad oggi, non sappiamo ancora se riuscirà a raggiunegere l'Italia e con quali conseguenze. Di sicuro la discesa fredda sul Mediterraneo scatenerà un po' di instabilità con alcune piogge anche sulla Liguria.

Detto questo vediamo brevemente la tendenza meteo per il periodo 20-27 Settembre 2019:

Venerdì 20 cieli irregolarmente nuvolosi. Tendenza a miglioramento dal tardo pomeriggio-sera. Precipitazioni generalmente assenti fatto salvo per locale instabilità temporalesca specie nell'entroterra. Temperature minime in leggero calo, massime in leggero aumento. Venti moderati settentrionali.

Sabato 21 al mattino cieli sereni o poco nuvolosi. Da metà giornata progressivo aumento della copertura nuvolosa da Ponente (già al mattino) a Levante (nel primo pomeriggio) fino a cieli molto nuvolosi o coperti entro tardo pomeriggio. Venti moderati o forti da E/NE, precipitazioni assenti, temperature stazionarie.

Domenica 22 cieli molto nuvolosi o coperti. Piogge e temporali diffusi da Ponente a Levante. Venti moderati settentrionali, temperature in diminuzione.

Lunedì 23 in nottata miglioramento delle condizioni meteo fino a cieli sereni o poco nuvolosi. Da metà mattinata nuovo aumento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi entro metà giornata. Nel pomeriggio possibili precipitazioni generalmente di debole intensità ed intermittenti. Temperature stazionarie o in ulteriore lieve calo. Venti moderati settentrionali.

Martedì 24 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli da E, temperature in sensibile aumento.

Mercoledì 25 cieli irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni assenti fatto salvo per temporali specie nell'entroterra del Levante. Venti deboli settentrionali, temperature minime stazionarie, massime in leggero calo.

Giovedì 26 cieli irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni assenti ovunque tranne che sul Levante (specie entroterra) dove non sono esclusi locali temporali specie nelle ore pomeridiane. Venti deboli settentrionali, temperature stazionarie.

Venerdì 27 probabile giornata instabile con temperature in nuovo calo.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi buona giornata e buona permanenza sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Settimana soleggiata e calda. Qualche instabilità solo giovedì

A cura di Marco Ellena, 17 Sep 2019 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Tutto sostanzialmente confermato rispetto alle attese della nostra Macchina del Tempo con una settimana soleggiata e abbastanza calda nelle ore diurne.
Tra Mercoledì e Giovedì un impulso fresco da nord porterà piogge e temporali soprattutto sul triveneto e sulla Pianura Padana mentre sulla Liguria la diga appenninica arginerà in modo sostanziale gli effetti. Solo Giovedì, in un contesto generalmente soleggiato sarà possibile un po' di instabilità con la possibilità di formazioni temporalesche specie in entroterra (ma non si esclude qualche sconfinamento lungo le coste). Poi sempre sole e clima caldo fino almeno il prossimo week-end.
Per una nuova rinfrescata sensibile dovremo attendere ancora un po'.
Con questo per ora è tutto. Un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Un'alta pressione prepotente riporta l'Estate in Liguria

A cura di Marco Ellena, 13 Sep 2019 alle ore 2:59

Dopo alcuni giorni di clima tardo autunnale le cose sono mutate nuovamente: negli ultimi giorni un clima soleggiato e mite/caldo ha riportato scampoli d'Estate in Liguria.
Tutto merito di una struttura anticiclonica di matrice azzorriana che si estende su buona parte del Vecchio Continente e che si estende fino alle Isole Britanniche bloccando, di fatto, sia la porta occidentale che settentrionale delle perturbazioni.



Nel corso della gornata di Sabato una perturbazione tenterà comunque di sfondare da ovest andando a spostare l'anticiclone a nord. Questo spostamento a nord dell'alta pressione manterrà comunque una copertura anticiclonica sull'Italia sebbene un po' più ai margini.
Le precipitazioni si fermeranno su Portogallo, Spagna e parte della Francia mentre sull'Italia potrebbero arrivare solo qualche velatura ma nulla di più.



Domenica l'estremità più orientale si schiaccerà a sud andando a coprire anche il nord Italia.



Lo schiacciamento a sud dell'Anticiclone consentirà il passaggio verso est delle perturbazioni da un corridoio molto settentrionale.
Per Mercoledì si stabilizzeranno sull'Europa due strutture bariche ben distinite: a nord, occidente e centro un ritrovato prepotente aniciclone, ad est un profondo cicclone.
Questo forte gradiente barico, tra l'altro, porterà l'attivazione di centi di tempesta sulla Russia e si paesi dell'estremo est europeo con un Mediterraneo nuovamente sotto un0anticiclone delle Azzorre puntato però sulle Isole Britanniche.



Continuerà dunque il periodo di stabilità con clima soleggiato, caldo ma poco umido e quindi tutto sommato gradevole.

Vediamo ora di riassumere il meteo atteso per il periodo 13-20 Settembre 2019:

Venerdì 13 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o moderati settentrionali. Temperature stazionarie.

Sabato 14 sostanziali condizioni di stabilità con clima prevalentemete soleggiato sebbene sarà possibile qualche annuvolamento o velatura in più comunque innocue. Precipitazioni assenti, venti deboli o moderati settentrionale, temperature stazionarie.

Domenica 15 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, veni deboli settentrionali, temperature stazionarie

Lunedì 16 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie.

Martedì 17 cieli in gran parte sereni o poco nuvolosi ma sarà possibile comunque un po di nuvolosità di tpo alto e sottile in più rispetto ai giorni precedenti. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie.

Mercoledì 18 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Giovedì 19 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie.

Venerdì 20 altra bella giornata di sole con clima caldo gradevole.

Con questo è tutto, un caro saluto a tutti voi dallo staff di genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Giornata di tregua oggi, ripeggiora domani con molte nubi ma poche piogge. Aumento termico tra Mercoledì e Giovedì

A cura di Marco Ellena, 09 Sep 2019 alle ore 7:00

Dopo le piogge e i temporali di ieri, le temperature si sono sensibilmente abbassate fino a valori ben al di sotto delle medie del periodo. Tutto a causa di un'area di bassa pressione che, come già spiegavamo nell'ultima edizione de La Macchina del Tempo, si è scavato proprio sul Ligure a causa di una discesa fresca da nord. Il contrasto caldo-freddo sul Ligure ha anche causato, nella giornata di ieri, la formazione di alcune trombe d'aria in mare aperto.
Come già accennato anche nella nostra Macchina oggi il fronte temporalesco si sposterà verso est lasciando libero il nord-ovest (Liguria inclusa) per cui si apriranno schiarite anche ampie.
Se oggi, dunque, il meteo sarà buono, non possiamo dire altrettanto della giornata di domani: un nuovo peggioramento, infatti, è atteso per le giornate di Martedì e Mercoledì in cui vivremo un nuovo aumento della copertura nuvolosa ma, stando alle attuali elaborazioni, il minimo si sposterà più ad ovest rispetto al Ligure facendo si che saranno più le nubi che le piogge (che non saranno comunque impossibili) a caratterizzare la giornata di Martedì e parte di Mercoledì. Da Mercoledì pomeriggio, poi, il meteo tenderà nuovamente a migliorare. Questa volta, però, le schiarite non saranno effimere come quelle odierne ma più convinte e durature grazie all'azione di un ritrovato Anticiclone delle Azzorre che si stenderà da ovest verso est.
Nel frattempo il minimo mediterraneo scivolerà a sud e questa discesa fresca favorirà una risposta caldo africana da sud. La risposta africana, però, non riuscirà a risalire fino al nord Italia e, se il centro-nord risentirà prevalentemente dell'Anticiclone delle Azzorre, sarà solo il sud ad essere interessato dalle lingue calde africane. Le temperature, comunque, risaliranno in modo sensibile anche sulla Liguria sebbene non si raggiungeranno neanche lontanamente le termiche della scorsa settimana.
Dunque una settimana molto dinamica e previsioni in continuo aggiornamento che vi invitiamo a seguire ovviamente sul nostro portale dove le nostre previsioni sono aggiornate più volte al giorno.
Dunque a presto sempre qui su genovameteo.it e come ogni Lunedì buon inizio di settimana.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Le perturbazioni autunnali atlantiche latitano ma le Alte Pressioni si frammentano. Si apre un corridoio nord-sud con un ciclone ligure costante...meteo spesso instabile e temperature giù

A cura di Marco Ellena, 06 Sep 2019 alle ore 0:02

Forse ci siamo: i vari tentativi (andati a vuoto) di interrompere seppur brevemente il clima estivo non hanno sortito esito e al di la di un po' di instabilità nell'entroterra il clima si è mantenuto asciutto lungo le coste con la tanto attesa rinfrescata rimandata.
Rimandata, appunto, perchè forse nei prossimi 7 giorni potrebbero manifestarsi condizioni spesso instabile e potrebbe aprirsi un corridoio nord-sud che potrebbe riversare sul Mediterraneo (almeno quello settentrionale) aria decisamente più fresca ed instabile.
Motivo di tutto questo è una generale frammentazione delle strutture anticicloniche presenti nel Vecchio Continente.
Già da Venerdì l'Anticiclone delle Azzorre dovrebbe frammentarsi in due tronconi: uno ad est che si rifugerà sulla Russia, ed uno ad ovest in Atlantico.
Il moncone ad ovest dovrebbe ancora sbarrare la porta Atlantica delle perturbazioni (quelle tipiche autunnali) ma tra il moncone occidentale e quello orientale la pressione scenderà tanto da aprire un corridoio anomalo per il periodo che proietterà aria settentrionale decisamente più fresca verso sud.
Come dicevamo già Venerdì tutto questo dovrebbe avverarsi con correnti tese di tramontana che scenderanno anche in Liguria.
L'aria più fresca su un Ligure ancora molto caldo scaverà un'area depressionaria. QUesta ciclogenesi porterà, oltre che ad un generale e sensibile calo termico, alla formazione di molti temporali.



Sabato il fronte più attivo dei temporali si dovrebbe spostare più ad est lasciando il nord-ovest (inclusa la nostra Regione) in uno sconquasso atmosferico che vedrà un miglioramento ma anche clima assai instabile...tornarà dunque il sole ma con rischi di temporali e acquazzoni improvvisi.
L'afflusso di aria fresca continuerà tanto che nella giornata di Domenica il minimo sul Ligure tornerà ad approfondirsi. Nuove piogge e temporali si presenteranno sulla nostra Regione con una temperatura ancora al di sotto delle medie del periodo.



Nel corso di Lunedì il nuovo fronte temporalesco si sposterà ad est rinforzandosi ulteriormente tanto che al nord-est potrebbero verificarsi piogge e temporali anche molto intensi. Sulla Liguria il meteo invece tornerà a migliorare anche se, specie nell'entroterra, permarrà una certa instabilità.
Martedì siamo nuovamente a descrivere uno scenario noto: l'aria fresca in afflusso da nord farà approfondire nuovamente il minimo sul Ligure ed ecco che nuove piogge e temporali si presenteranno sulla Liguria.



Questa volta però il fronte temporalesco non si muoverà verso est bensì intraprenderà un nuovo percorso verso il centro e sud Italia. Questo perchè più a nord l'Anticiclone delle Azzorre tenderà nuovamente ad espandersi sull'Europa e tenderà dunque a spingere a sud il minimo ligure.



Dunque da Mercoledì ennesimo miglioramento del tempo anche se ancora per la prima metà della giornata potrebbe esserci un po' di instabilità residua.
La rimonta anticiclonica favorirà non solo il ritorno del sole ma anche l'interruzione dell'afflusco fresco da nord. Le temperature, dunque, tra Mercoledì e Giovedì torneranno a salire anche se non raggiungeranno nemmeno lontanamente le termiche della settimana uscente.

Dunque molta carne al fuoco questa settimana per cui vale la pena soffermarsi sulla sintesi previsionale per il periodo 6-13 Settembre 2019:

Venerdì 6 cieli molto nuvolosi. Piogge e temporali a tratti moderate o forti. Venti moderati o forti di tramontana, temperature in sensibile calo.

Sabato 7 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di sole, annuvolamenti e acquazzoni improvvisi sparsi qua e la. Temperature minime stazionarie, massime in leggero aumento. Venti moderati settentrionali.

Domenica 8 cieli molto nuvolosi. Piogge e temporali fino a moderati. Venti moderati o forti settentrionali, temperature minime stazionarie, minime in leggero calo.

Lunedì 9 cieli tra poco e irregolarmente nuvolosi. Possibile instabilità residua con acquazzoni o temporali specie nell'entroterra con qualche sconfinamento lungo la costa. Temperature minime stazionarie, massime in aumento. Venti moderati settentrionali.

Martedì 10 cieli molto nuvolosi. Piogge e temporali localmente moderati. Temperature stazionarie o in calo specie le massime. Venti moderati settentrionali.

Mercoledì 11 cieli sereni o poco nuvolosi. Al mattino ancora possibile residua instabilità specie nell'entroterra. Maggiore stabilità sulla costa. Dal pomeriggio miglioramento anche in entroterra. Venti deboli settentrionali, temperature minime stazionarie, massime in aumento.

Giovedì 12 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli da E/NE, temperature in leggero aumento.

Venerdì 13 bella e piacevole giornata si sole.

Con questo è tutto, un saluto a tutti voi e buona navigazione su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Il peggioramento di ieri è stato bucato. Prossima possibilità di temporali Giovedì

A cura di Marco Ellena, 03 Sep 2019 alle ore 7:00

Le condizioni meteo di ieri hanno clamorosamente smentito le prospettive meteo: invece di piogge e temporali diffusi si sono verificati solo episodi temporaleschi sparsi e in molte zone della Liguria il meteo si è mantenuto soleggiato.
La mancata presenza di precipitazioni diffuse ha inoltre impedito un calo termico tanto atteso per questo inizio di Autunno.
Scampato il "pericolo" di precipitazioni da oggi torna ad aumentare di probabilità il sole fatto salvo per formazioni temporalesche pomeridiane in formazione nell'entroterra e in locale sconfinamento lungo la costa. Diciamo comunque che le probabilità di precipitazioni sulla costa è inferiore oggi rispetto a ieri (ma comunque non nulla).
Bucato questo appuntamento con i temporali e con una generale rinfrescata, avremo nuove opportunità questa settimana?
Stando alle attuali elaborazioni sembrerebbe proprio di si e l'appuntamento è fissato per Giovedì. Riuscirà questa volta l'aria fresca a generare un po' di sconquasso in queste calde giornate di inizio Autunno?? Lo scopriremo solo nei prossimi giorni con nuove elaborazioni dai modelli previsionali...dunque a presto sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Arrivano piogge e temporali. Fine del caldo

A cura di Marco Ellena, 02 Sep 2019 alle ore 7:00

Dopo una settimana vissuta con caldo e con alcuni temporali pomeridiani che hanno coinvolto soprattutto l'entroterra ma localmente anche alcune aree costiere, è il momento di un cambio di passo radicale: al sole si sostituiranno molte nubi e qualche pioggia e temporale sparso. Motivo di questo cambiamento è un impulso più fresco settentrionale che oltre a generare una ciclogenesi nel ligure, farà anche scendere le temperature.
Il calo termico non sarà così forte come inizialmente prospettato nella nostra Macchina del Tempo ma sarà comunque sensibile e porterà via la calura di queste ultime settimane.
Da domani, poi, tornerà il sole, le temperature inevitabilmente saliranno ma saremo comunque ben lontani dai picchi registrati ultimamente.
Dunque se con Settembre inizia ufficialmente l'autunno meteorologico, anche il meteo sembra adeguarsi a questa evoluzione.
Per ora è tutto, un saluto a tutti voi e come ogni Lunedì un buon inizio di settimana.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Primo break estivo. Lunedì entrano correnti settentrionali. Temperature giù

A cura di Marco Ellena, 30 Aug 2019 alle ore 2:44

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamernto settimanale con la Macchina del Tempo.
Già da alcune settimane vi avevamo detto di come oltre Manica la situazione meteorologica volgeva direttamente verso caratteristiche decisamente autunnali. Sul Mediterraneo, invece, resistevano ancora strutture anticicloniche che mantenevano condizioni più estive.
Abbiamo anche detto, però, di come le strutture anticicloniche mediterranee sembravano ormai logore con una pressione alta ma non altissima tanto che i temporali pomeridiani erano all'ordine del giorno.
Confermiamo questa situazione anche per il fine settimana quando sulle Isole Britanniche continano ad imperversqare profondi cicloni ma subito a sud un'esteso Anticiclone delle Azzorre riporta condizioni stabili subito a sud della Manica.



In realtà questo anticiclone delle Azzorre, rispetto allla sua normale collocazione geografica sembra sbilanciato molto verso nord con due conseguenze: la pressione sull'Italia rimane solo ai margini dell'Alta Pressione con diffusa instabilità (specie pomeridiana), le correnti più fresche autunnali settentrionali vengono spinte verso sud.
L'aria più fresca ed instabile dunque inizierà a scivolare verso sud già nel corso del fine settimana e giungerà sul Mediterraneo per la giornata di Lunedì.
Quando l'aria fresca raggiungerà Lunedì il Mediterraneo, con il contrasto caldo-freddo sul Mediterraneo scaverà un'area di bassa pressione proprio sul Ligure.



Le correnti fresce settentrionali affluiranno da nord accompagnati da acquazzoni e temporali. Il forte dislivello barico tra l'Alta delle Azzorre settentrionale e i minimi scavati sul Mediterraneo attiveranno anche una tesa ventilazione



Il minimo depressionario si allontanerà dal Ligure spostandosi verso il sud Italia non prima della mattinata di Martedì.
Contemporaneamente l'esteso Anticiclone delle Azzorre settentrionale rinculerà verso ovest e si riproporrà nella sua classica posizione.



Il ritorno a nord e sud dell'anticiclone rappresenterà un blocco alla porta atlantica ma non farà aumentare nuovamente le temperature: la circolazione oraria dei flussi attorno al suo perimetro, difatti, favorirà la discesa di correnti fresche attraverso la porta del Rodano anche per il resto della settimana.
In pratica, durante i prossimi 7 giorni vivremo tre fasi meteorologiche distinte:
- Fino a Domenica: caldo-umido con sole ed instabilità pomeridiana
- Lunedì break estivo con temperture in sensibile calo, piogge e temporali
- Da Martedì ritorno al sereno, con temperature in leggera risalità ma comunque inferiori ai livelli regisrati prima di Lunedì.

Detto questo, vediamo con maggiori dettagli le condizioni meteo attese per il periodo 30 Agosto- 6 Settembre 2019:

Venerdì 30 Agosto condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso ma con formazioni temporalesche nelle ore pomeridiane ad iniziare dall'entroterra in locale sconfinamento lungo le coste. Durante gli addensamenti più consistenti non sono escluse piogge e temporali. Temperature stazionarie, venti deboli a regime di brezza.

Sabato 31 Agosto cieli sereni o poco nuvolosi. Nelle ore pomeridiane formazioni nuvolose di tipo temporalesco ad iniziare dall'entroterra in locale sconfinamento lungo le coste. Precipitazioni assenti fatto salvo per i temporali pomeridiani in prossimità degli addensamenti più consistenti. Temperature stazionarie, venti deboli o moderati settentrionali.

Domenica 1° Settembre cieli sereni o poco nuvolosi. Nelle ore pomeridiane formazioni nuvolose temporalesche a partire dall'entroterra ma in possibile locale sconfinamento anche lungo la costa. Precipitazioni assenti fatto salvo per precipitazioni di tipo temporalesco durante gli addensamenti più consistenti. Venti deboli a regime di brezza.

Lunedì 2 Settembre cieli molto nuvolosi. Piogge e temporali sparsi fino a moderati. Temperature in sensibile calo. Venti moderati di tramontana.

Martedì 3 Settembre nel corso della notte ancora molte nubi ma nuvolosità in calo fino a cieli sereni o poco nuvolosi già entro la mattinata. Possibili residue piogge in nottata in esaurimento già entro la mattinata. Temperature in leggero aumento, venti moderati settentrionali.

Mercoledì 4 Settembre cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature stazionarie.

Giovedì 5 Settembre cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti moderati settentrionali, temperature stazionarie.

Venerdì 6 Settembre altra bella e gradevole giornata di sole.

Con questo è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Continua l'Estate...senza eccessi

A cura di Marco Ellena, 26 Aug 2019 alle ore 7:00

Dopo un week-end tra sole e qualche temporale, la settimana prosegue sulla falsa riga: soleggiato con qualche isolato temporale nell'entroterra nelle ore pomeridiane con qualche isolato e locale sconfinamento lungo la costa. Per quanto riguarda il peggioramento atteso per Mercoledì sera e Giovedi con una ciclogenesi Atlantica (e quindi di stampo autunnale), le ultime elaborazioni vedono un radicale mutamento delle previsioni: il ciclone atlantico , difatti, sembra si sgretolerà col suo avanzare verso Levante...risultato? Qualche nube in transito ma senza piogge e senza calo termico.
A proposito delle temperature queste saranno stazionare e si attesteranno su valori tipici di fine stagione.
Dunque a tutta Estate...ma senza estremi!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Gli Anticicloni estivi arretrano. Campo libero all'Anticiclone Russo-Siberiano ma l'Italia sarà coperta solo parzialmente; al via instabilità e per fine settimana la prima perturbazione atlantica

A cura di Marco Ellena, 23 Aug 2019 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati. Come avrete notato dal titolo molto lungo di questa edizione de La Macchina del Tempo molte novità bollono in pentola a partire dalla disposizione degli anticicloni sullo scacchiere europeo: abbiamo già detto nella scorsa edizione de La Macchina del Tempo di come l'Estate mostrava più di qualche sofferenza e addirittura alle alte latitudini fossero già presenti elementi tipici dell'Autunno.
Più a sud tra Anticiclone delle Azzorre e Anticiclone nord africano ci si barcamenava ancora in condizioni estive.
Dalle ultime elaborazioni modellistiche che riguardano i prossimi 7 giorni sembra che gli acciacchi estivi interesseranno anche il sud dell'Europa Mediterraneo incluso.
Già nel corso delle prossime ore sia l'Anticiclone delle Azzorre che quello nord africano si sgretolerà letteralmente; i grossi cicloni settentrionali, almeno per ora, non saranno in grado di compromettere definitivamente il meteo in Mediterraneo e quindi lo spazio lasciato libero dagli anticicloni azzorriani e africani sarà riempito da un'anticiclone decisamente anomalo per il periodo: quello russo siberiano.
Dato il lungo percorso intrapreso dall'Anticiclone che dalle steppe siberiane si dirige fin sul Mediterraneo, da noi questa figura barica arriverà con il suo più estremo braccio e dunque in modo non così prepotente.
Il risultato sarà che sul nostro Paese si manterranno condizioni soleggiate ma ricche di instabilità pomeridiana e serale.
Venerdì 23, ad esempio, inizierà col sole un po' ovunque ma dalle ore pomeridiane si svilupperanno diffusi temporali (localmente anche intensi) che si distribuiranno lungo la crinale apenninica da sud a nord e lungo l'intero arco alpino.
Dunque dal pomeriggio saranno possibili acquazzoni o temporali improvvisi che nasceranno e si concentreranno maggiormente in entroterra ma che localmente potrebbero sfociare anche lungo le coste.



Sabato un parziale ridimensionamento dell'instabilità (ma non completamente annullata) dovrebbe garantire un clima più affidabile ma da Domenica ecco che le infiltrazioni instabili riprenderanno ad affluire su un'Italia e su una LIguria sotto il sole ma con il rischio di temporale dietro l'angolo.



Martedì dall'Atlantico (ove l'Anticiclone russo siberiano non arriva) si avvcinirà su Spagna e Portogallo un minimo depressionario non troppo profondo ma questo ciclone non troverà ostacoli insormontabili e quindi avanzerà, lentamente, verso est.



Mercoledì il minimo sarà sul ligure portando piogge e temporali tra moderati e forti un po' su tutto il territorio ligure.



Dopo il peggioramento di Mercoledì il meteo ci accompagnerà fino al successivo week-end con clima fortemente variabile tra sole, nuvole e qualche pioggia qua e la.

Detto questo vediamo un rapido sunto previsionale per il periodo 23-30 Agosto 2019:

Venerdì 23 al mattino cieli sereni o poco nuvolosi ma con nuvolosità in aumento. Da metà giornata e per tutto il pomeriggio-sera sviluppo di celle temporalesche in entroterra con relativi acquazzoni o temporali. I fenomeni si concentreranno in entroterra ma non è affatto escluso che qualche fenomeno possa sfociare anche lungo le coste. Temperature stazionarie, venti di tramontana inizialmente moderati in calo a deboli entro sera.

Sabato 24 cieli sereni o poco nuvolosi. Dal pomeriggio possibili formazioni temporalesche limitate all'entroterra ove non si escludono brevi acquazzoni o temporali. Asciutto altrove. Temperature stazionarie, venti deboli o moderati settentrionali fino a metà giornata, poi deboli a regime di brezza.

Domenica 25 cieli sereni o poco nuvolosi. Da metà giornata fino a sera sviluppo di temporali in entroterra con locali sconfinamenti lungo le coste. Asciutto al mattino, al pomeriggio possibili acquazzoni o temporali associati agli addensamenti più consistenti. Temperature stazionarie, venti deboli a regime di brezza.

Lunedì 26 cieli sereni o poco nuvolosi. Dal pomeriggio formazione di addensamenti temporaleschi in entroterra. Al mattino asciutto, al pomeriggio acquazzoni improvvisi o temporali in entroterra, poco probabili (ma non eslcusi) lungo la costa. Venti deboli a regime di brezza, temperature stazionarie.

Martedì 27 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli a regime di brezza, temperature stazionarie.

Mercoledì 28 cieli molto nuvolosi. Dalla tarda mattinata piogge e temporali in estensione da Ponente a Levante localmente anche intensi. Temperature in diminuzione, venti deboli, moderati o forti durnate i fenomeni precipitativi più intensi.

Giovedì 29 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di schiarite (anche ampie), e annuvolamenti. Possibili blandi fenomeni durante gli addensamenti più consistenti. Temperature in aumento, venti deboli o moderati settentrionali.

Venerdì 30 altra giornata incerta.

Con questo è tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una buona permanenza su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sole oggi. Da Mercoledì nuvolosità in aumento e da Giovedì un po' di instabilità

A cura di Marco Ellena, 20 Aug 2019 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
La giornata di oggi (Martedì) vedrà una sostanziale stabilità meteorologica con solo qualche nube in più la notte e al primo mattino ma in rapido dissolvimento già nel corso della mattinata.
Dalla serata/nottata aumento della nuvolosità con le nubi che prevarranno sul sole a partire dalla giornata di Mercoledì.
Inizialmente sarà un aumento nuvoloso innocuo ma da Giovedì sarà possibile anche un po' di instabilità con piogge e temporali sparsi generalmente deboli e di breve durata. Saranno fenomeni spot, non diffusi per cui alcune aree della Liguria potrebbero rimanere completamente a secco di precipitazioni.
Le prospettive sul prossimo week-end vede una prevalenza di sole ma, soprattutto per la giornata di Sabato, rischio di temporali improvvisi (comunque generalmente deboli e di breve durata) specie dalle ore centrali e verso le ore pomeridiane e serali.
Per quanto riguarda le temperature queste sono attese in aumento già da oggi per cui farà molto caldo ma con valori termici tutto sommato non così lontani dalle medie del periodo.
Con questo è tutto, a presto sempre qui su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sulle isole Britanniche è già autunno. Sul Mediterraneo dominano ancora gli anticicloni e l'Estate. Le Azzorre alzano la voce con una parentesi africana (e maccaja) Sabato

A cura di Marco Ellena, 16 Aug 2019 alle ore 0:02

Con il Ferragosto in archivio eccoci a navigare con la Macchina del Tempo nella seconda metà del mese di Agosto.
La situazione atmosferica europea vede una vera e propria linea di demarcazione tra un'Autunno che comincia a farsi sentire e un'Estate che fa la ancora la voce grossa.
In particolare osserviamo ormai da più di una settimana grandi e profondi cicloni autunnali che imperversano sulle Isole Britanniche mentre scendendo di poco più a sud, sull'Europa continentale sono i grossi anticicloni estivi a farla da padrona.
In particolare sembra essere l'Anticiclone delle Azzorre che dominerà incontrastato gli scenari dei prossimi 7 giorni con un unica parentesi Sabato quando un refolo anticiclonico di natura nord africana si estenderà fin sull'Italia portando ad un temporaneo aumento dell'umidità e conseguente, probabile maccaja sulla Liguria.



Dunque cieli grigi ma precipitazioni poco probabili (ma non nulle) sul Sabato del primo week-end post ferragostano.
Domenica torneremo in pieno regime anticiclonico con un unico blocco dall'Africa alla Siberia. Il sud Italia sentirà maggiormente le influenze africane, il nord Italia più quelle nord-orientali. In Liguria, dunque, già da Domenica umidità nuovamente in calo, cieli che torneranno a pulirsi e una bella giornata di sole gradevole.



Lunedì tornerà a farsi sentire da ovest l'Anticiclone delle Azzorre con la nostra Regione che continuerà a restare territorio di un'anticiclone e quindi il sole regnerà sovrano mentre le perturbazioni continueranno a transitare a latitudini settentrionali.



L'Anticiclone delle Azzorre resterà ancorata per l'intera durata della settimana con sole e solo qualche disturbo temporalesco in entroterra.
Un cedimento anticiclonico lo si intravede non prima di Venerdì 23 quando da nord giungerà un impulso fresco ed instabile che portera sul nord Italia numerose piogge e temporali. La Liguria verrà interessata solo marginalmente e limitatamente alla riviera di Levante e Ponente. I settori centrali potrebbero restare in un cono asciutto ma è tutto, ovviamente, ancora da valutare.



Detto questo vediamo di riassumere brevemente la tendenza meteo per il periodo 16-23 Agosto 2019:

Venerdì 16 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali. Temperature stazionarie.

Sabato 17 cieli molto nuvolosi o coperti. Precipitazioni poco probabili ma non escluse e comunque a carattere di qualche gocciolamento qua e la. Venti deboli meridionali, temperature minime in aumento, massime in calo.

Domenica 18 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature massime in aumento, minime in calo.

Lunedì 19 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie.

Martedì 20 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali. Temperature stazionarie.

Mercoledì 21 cieli sereni o poco nuvolosi. Dal pomeriggio possibili formazioni temporalesche in entroterra con locali deboli fenomeni precipitativi, altrove asciutto. Venti deboli a regime di brezza, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Giovedì 22 cieli sereni o poco nuvolosi. Nelle ore pomeridiane possibili formazioni temporalesche in entroterra con locali sconfinamenti lungo la costa. Durante tali addensamenti non si escludono deboli temporali. Venti deboli a regime di brezza, temperature stazionarie.

Venerdì 23 nuvolosità in aumento con possibili pioggie sulle due riviere.

Con questo è tutto, un caro saluto a tutti voi dallo staff di genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Onda di calore moderata. Alternanza sole-nubi con possibile instabilità pomeridiana

A cura di Marco Ellena, 12 Aug 2019 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati. Questa è la settimana che ci traghetterà fino al ferragosto.
Come annunciato già da diversi organi di informazione, queste prime giornate della settimana saranno caratterizzate da una moderata ondata di calore, ondata che sarà appunto moderata e non eccezionale: farà caldo, molto caldo ma senza i picchi eccezionali di inizio Luglio. Questa volta, infatti, sarà maggiormente clpito dal caldo il centro Italia mentre il nord verrà colpità solo parzialmente e limitatamente alle grandi pianure del nord. La Liguria, allora, resterà fuori dall'ondata di calore vera e propria anche se un rialzo termico sarà percepibile anche qui da noi. Da Mercoledì, poi, l'ondata di calore sarà passata e le temperature inizieranno a perdere nuovamente qualche grado attestandosi sempre su valori alti ma in linea con la media del periodo.
Per quanto riguarda il meteo questo non sarà completamente sgombero di nubi come annunciavamo nella nostra Macchina del Tempo bensì qualche nube non mancherà, specialmente nelle ore pomeridiane quando non escludiamo la formazione di nuclei temporaleschi in formazione nell'entroterra ma che non escludiamo possa localmente sconfinare anche lungo le coste.
Nell'entroterra saranno possibili nelle ore pomeridiane anche qualche temporale con locali sconfinamenti di qualche goccia di pioggia localmente anche sulle coste.
Nei prossimi giorni aggiorneremo ulteriormente la situazione con un focus maggiore per la giornata di Giovedì (Ferragosto).
Dunque a presto sempre su questi canali, sempre su genovameteo.it



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Anticicloni rimbalzanti tra Azzorre e Africa sul Mediterraneo. Profondissimi cicloni a latitudini più settentrionali

A cura di Marco Ellena, 09 Aug 2019 alle ore 0:02

Siamo nel momento clou dell'Estate: giunti ormai al giro di boa di Agosto analizziamo cosa accade a livello pressoreo sul Vecchio Continente.
Prima di capire cosa accadrà, però, vogliamo prima fare alcune considerazioni su questa Estate 2019: le estati dell'ultimo decennio sono state caratterizzate da imponenti strutture anticicloniche (azzorriane ma spesso anche africane) che tenevano in scacco tutta l'Europa per periodi di tempo molto prolungati tanto che, ad esempio l'anno scorso, abbiamo dovuto attendere addirittura Novembre per rivedere aperta la porta atlantica e le tipiche piogge autunnali.
E' ancora presto per dire cosa accadrà nel 2019 ma una cosa possiamo dirla: questa tendenza degli ultimi decenni di subire questi imponenti blocchi anticiclonici non c'è stata; ci sono state zampate africane e azzorriane ma che sono durate il giro di una o massimo due settimane. Tra una fase e l'altra abbiamo vissuto break temporaleschi.
Il fatto che questa estate 2019 non sia stata particolarmente siccitosa è evidente anche dai nostri recenti "giri" nei grossi invasi che circondano Genova osservando che la situazione idrica è tutto sommato ottimale.
Questa situazione di un'Estate non "spinta" ci porta a pensare (ma rimangono pensieri in libertà) che questa Estate 2019 potrebbe finire ben prima rispetto a quanto accaduto nel 2018.
Anche la settimana che andiamo ad affrontare vede situazioni molto contrastanti con l'area mediterranea e continentale dell'Europa protetta ad alternanza dall'Anticiclone delle Azzorre e da un debole anticiclone africano. Più a nord profondissimi cicloni accompagnati da venti di tempesta e piogge torrenziali fanno pensare che la linea di demarcazione tra l'Estate e l'Autunno stia lentamente scendendo verso sud con le Isole Britanniche che assaporeranno già un primo assaggio di Autunno mentre le latitudini più Meridionali sono ancora alle prese con l'Estate.
L'Anticiclone che ci troviamo sulle teste per il fine settimana è una goccia anticiclonica puntata col suo vertice tra Svizzera e Austria ma che copre col suo velo buona parte dell'Europa continentale e del Mediterraneo.
Come dicevamo, invece, più a nord un profondissimo ciclone inizia ad avvicinarsi alla Gran Bretagna.



Entro Domenica l'Anticiclone su Svizzera e Austria verrà assorbita da una lingua anticiclonica azzorriana proveniente da est che formerà una barriera tra i grossi cicloni (a nord dell'Anticiclone) e una vasta area di limbo pressoreo ma protetto dai cicloni (a sud dell'Anticiclone).



Lunedì il profondo ciclone settentrionale, a cui sarà associata una lunga coda frontaliera evolverà verso est.
Questa cosa, nonostante l'Alta pressione scivolerà comunque parzialmente anche verso sud ma la sua attività impatterà sulle Alpi che farà da barriera a queste precipitazioni che rimarranno confinati, quindi, sui versanti esteri.



Il bel tempo dunque reggerà sul nostro Paese e anche al transito di un secondo profondissimo ciclone settentrionale grazie al rinforzo del promontorio anticiclonico delle Azzorre che ci dividerà da queste intense perturbazioni



La lunga coda di questo secondo ciclone settentrionale scivolerà (molto ridimensionato) verso sud per la giornata di Ferragosto.
Questa discesa sarà blanda (perchè mitigata dal banco di Alta pressione presente sull'Europa) e impatterà nuovamente sulle Alpi.
In questo caso, proprio per la giornata del 15 Agosto potrebbero passare degli spifferi instabili anche sul nord Italia ma limitatamente al nord-est italico.



Detto questo e compreso che se al nord Europa ci sono molte situazioni dinamiche mentre sul Mediterraneo permane una fase di stabilità, vediamo le monotoni proiezioni meteo per il periodo 9-16 Agosto 2019:

Venerdì 9 cieli poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Sabato 10 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli a regime di brezza, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Domenica 11 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli a regime di brezza, temperature stazionarie.

Lunedì 12 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli a regime di brezza, temperature stazionarie.

Martedì 13 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli a regime di brezza, temperature stazionarie

Mercoeldì 14 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli a regime di brezza, temperature stazionarie

Giovedì 15 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli a regime di brezza, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Venerdì 16 altra bella e calda giornata di sole estivo.

Con questo è tutto, a presto sempre qui su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Qualche debole e isolato temporale oggi. Miglioramento dalla serata poi sole e caldo

A cura di Marco Ellena, 08 Aug 2019 alle ore 7:00

Il peggioramento meteo sopraggiunto ieri e che in serata ha interessato con un violento temporale il genovesato, prosegue anche oggi con una probabilità media di qualche isolato fenomeno generalmente di debole intensità e breve durata. Dunque più nubi che piogge (anche se come dicevamo poco fa non escluse); questa situazione perdurerà per buona parte anche di oggi per poi migliorare nuovamente in serata.
La circolazione è meridionale e dunque i tassi di umidità permangono alti. La nuvolosità che dovrebbe coprire i cieli di Liguria (soprattutto i settori centrali) farà alzare le minime mentre le massime sono attese in calo. Insomma situazione classica in caso di copertura nuvolosa ma, come dicevamo, le nubi hanno le ore contate: già dal tardo pomeriggio-sera di oggi le prime schiarite e da domani sarà nuovamente il turno del sole. Con il sole torneranno in su le termiche massime diurne e in generale nei prossimi giorni le temperature dovrebbero guadagnare ancora qualche grado.
Tutto nella norma, forse 1°C più della media del periodo ma comunque sempre un caldo nella norma per il periodo.
Cosa accadrà dopo?
Beh, non vi anticipiamo per ora ancora nulla (anche perchè vogliamo analizzare meglio i modelli) ma troverete tutti i dettagli nel consueto appuntamento del Venerdì con la nostra Macchina del Tempo online come sempre dalle prime ore della notte...dunque a presto!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Una settimana col sole. Unica parentesi nuvolosa Mercoledì e parte di Giovedì

A cura di Marco Ellena, 05 Aug 2019 alle ore 7:00

Continua questa Estate 2019 fortunatamente senza accelerate di eccessiva calura ma comunque con termine di tutto rispetto (entro comunque i limiti per questa fase dell'anno).
Dunque caldo, molto caldo ma in linea con il periodo; non solo il caldo ma anche il sole non mancherà di "cuocere" la nostra Regione.
Sole che questa settimana si prenderà comunque qualche pausa come le giornate di Mercoledì e Giovedì quando le nuvole non mancheranno ma la probabilità di precipitazioni saranno molto basse. Per la seconda parte di Giovedì tornerà il sole che ci riaccompagnerà fino al prossimo week-end.
Queste le prospettive attuali ma, come sempre, interverremo nelle news qualora vi fossero novità.
Per ora dunque è tutto, una buona Estate a tutti voi!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sempre sul bordo dell'Anticiclone. Tempo in se soleggiato ma con probabili instabilità

A cura di Marco Ellena, 02 Aug 2019 alle ore 0:15

Amici di genovameteo.it bentrovati a questo primo appuntamento di Agosto 2019 della nostra Macchina del Tempo.
Entriamo nella fase clou dell'Estate, fase che classicamente vede ancora la prima metà a pieno regime per poi iniziare il lento declino. Classicamente dicevamo, si perchè sappiamo bene che ogni anno è a se, basti ricordare il 2019 con temperature record che si sono prolungate fino a Novembre...vedremo quest'anno come andranno le cose.
Intanto questa prima settimana, lo diciamo subito, sarà anticiclonica ma ben lontani dalle strutture anticicloniche possenti tipiche dell'Estate. Vivremo, difatti, momenti della settimana sotto tre differenti nuclei anticiclonici ma sempre al bordo perchè nessuno delle tre strutture anticicloniche è abbastanza potente da dilagare sull'intero Continente.
Il finire della settimana in corso vede un promontorio anticiclonico settentrionale scendere dalle isole britanniche fin verso Spagna e Francia.



L'Italia e il Mediterraneo rimane ai margini di questa azione anticiclonica e in una zona di lacuna barica; non proprio in area depressionaria ma in lacuna barica.
Questo significa che si inizierà con una spiccata variabilità tra sole e nubi durante i quali non escludiamo qua e la qualche goccia di pioggia.
In seguito la pressione sul Mediterraneo si riprenderà un poco, l'anticiclone settentrionale rimarrà fermo nella sua posizione ma la ripresa barica sul Mediterraneo garantirà nel week-end maggiore sole e caldo.



Lunedì cambio di personaggi in scena sul Vecchio Continente: la pressione aumenta da ovest...l'Alta delle Azzorre torna ad alzare la voce ed assorbe anche il precedente anticiclone africano.
Anche questa volta, però, il cuore della lingua anticiclonica azzorriana passerà su Alpi e più a nord. Il resto dell'Italia rimane sempre in questa situazione di soleggiamento instabile.



Questa situazione si manterrà stabile per buona parte della settimana ma con il passare dei giorni questo anticiclone delle Azzorre attirerà da sud-ovest influenze anticicloniche africane. Questa lingua africana si sposterà giorno dopo giorno verso est ed andrà ad investire l'Italia non prima di Venerdì 9.



Vediamo ora di riassumere brevemente la tendenza meteo per il periodo 2-9 Agosto 2019:

Venerdì 2 cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di sole e nubi. Durante gli addensamenti più consistenti non sono completamente escluse anche qualche goccie di pioggia ma nulla di che. Venti deboli o moderati meridionali, temperature massime stazionarie, minime in aumento.

Sabato 3 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli a regime di brezza, temperature in aumento.

Domenica 4 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli a regime di brezza, temperature stazionarie o in ulteriore lieve aumento.

Lunedì 5 cieli sereni o poco nuvolosi. Dal pomeriggio e fino a sera non sono da escludere locali formazioni temporalesche più probabili in entroterra ma non eslcuse anche lungo la costa. Venti deboli a regime di brezza, temperature massime stazionarie, minime in leggero calo.

Martedì 6 cieli sereni o poco nuvolosi. Dal pomeriggio a partire dall'entroterra con locali sconfinamenti lungo la costa saranno possibili addensamenti temporaleschi localizzati. Venti deboli a regime di brezza, temperature stazionarie o in lieve calo.

Mercoledì 7 cieli sereni o poco nuvolosi. Dal pomeriggio a sera saranno possibili locali formazioni temporalesche più probabili in entroterra ma non escluse anche lungo la costa. Venti deboli a regime di brezza, temperature stazionarie.

Giovedì 8 cieli sereni o poco nuvolosi. Dal pomeriggio e fino a sera saranno possibili locali formazioni temporalesche più probabili in entroterra con locali sconfinamenti lungo la costa. Venti deboli a regime di brezza. Temperature stazionarie.

Venerdì 9 giornata caldo umida forse grigia e velata.

Con questo è tutto, buona permanenza su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Il ritorno del sole...e del caldo

A cura di Marco Ellena, 29 Jul 2019 alle ore 7:00

Dopo il peggioramento meteo vissuto tra Sabato e Domenica e il conseguente, sensibile, calo termico la settimana inizierà (e continuerà) col sole.
Una rimonta anticiclonica garantirà tutto questo, una rimonta anticiclonica che però non sarà così prepotente tanto che la pressione, seppur su regimi anticiclonici, non sarà così alta.
La conseguenza sarà che le nuvole verranno spazzate via e il sole ritornerà prepotentemente sui cieli di Liguria ma, visto il caldo che tornerà (le temperature sono destinate ad alzarsi nuovamente), i tassi d'umidità (su valori medio alti) e la pressione alta ma non altissima potranno verificarsi locali episodi di instabilità temporalesca dalle ore centrali fino a sera. Al momento, stante le attuali elaborazioni, sembra che tali disturbi instabili si concentreranno maggiormente in entroterra e saranno di blanda entità. Nonostante tutto, qualche possibile sconfinamento sulla costa non è affatto escluso, specie col passare dei giorni.
Abbiamo già accennato qualcosa sulle temperature: queste sono destinate a salire in modo prepotente oggi (Lunedì) e salire ulteriormente ma lentamente nei prossimi giorni fino a raggiungere una nuova e intensa ondata di calore entro il prossimo fine settimana.
Dunque dopo una boccata d'aria fresca dello scorso week-end l'estate torna ad alzare la voce.
Per ogni dettaglio non perdetevi le nostre previsioni e tutti gli aggiornamenti dalle nostre news.
Buona giornata e buona permanenza su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Violento temporale nello spezzino. Centro Ponente in pausa precipitativa. Nuovi temporali in estensione da Ponente

A cura di Marco Ellena, 27 Jul 2019 alle ore 20:21

Situazione molto variegata sulla Liguria: se sui settori cenrali (genovesato e savonese) si stà vivendo una fase di pausa precipitativa con addirittura qualche squarcio di sereno, sul levante e soprattutto sull'estremo levante piogge e temporali la stanno facendo da padrona. Lo spezzino è quello che al momento sta vivendo i momenti peggiori con un violento temporale iniziato quasi un'ora fa e tutt'ora in atto.
Cosa accadrà nelle prossime ore?
Un nuovo nucleo precipitativo è ormai giunto sull'estremo Ponente ligure e nelle prossime ore si estenderà progressivamente a Levante.
Nuove piogge e temporali, dunque, in arrivo in Liguria.
Di seguito l'immagine del radar di qualche minuto fa che mostrano le forti precipitazioni (in arancione e rosso) sullo spezzino e le nuove precipitazioni a Ponente in spostamento ad est.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Ultime elaborazioni: confermate precipitazioni modeste concentrate in nottata ma occhio ai temporali autorigeneranti

A cura di Marco Ellena, 27 Jul 2019 alle ore 15:34

I nostri ultimi aggiornamenti confermano il ridimensionamento dell'attività precipitativa ma sempre con l'incognita dei temporali autorigeneranti. Dunque situazione a doppio volto con i modelli che ci segnalano una situazione tutto sommato tranquilla ma che il buon senso ci porta a trattare comunque con cautela.
I fenomeni precipitativi più intensi dovrebbero verificarsi nel corso della nottata di domenica.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Meteo, è allerta arancione per Temporali

A cura di Marco Ellena, 27 Jul 2019 alle ore 14:05

Situazione assai ballerina dei modelli previsionali.
C'è da scindere le nostre elaborazioni (sicuramente più povere) da quelle di ARPAL. Inizialmente il nostro sistema di calcolo ci aveva segnalato fenomeni molto violenti tra la seconda parte di Sabato 27 e la prima di Domenica 28 con cumulate molto significative. Allora ARPAL aveva diramato solo l'allerta gialla e non l'arancione. Con il passare delle ore le nostre elaborazioni hanno visto un parziale ridimensionamento dei fenomeni mentre ARPAL aveva innalzato l'allerta da gialla ad arancione.
Insomma visioni contrastanti su uno stesso peggioramento che da oggi e fino a domani interesserà buona parte della Liguria.
Dunque allerta in aumento o diminuzione? Sicuramente le visioni contrastanti tra noi ed ARPAL sono associate al fatto che questo peggioramento, associato ad aria più fredda in quota, potrà generare a macchia di leopardo celle autorigneranti che potrebbero riversare in un'area geografica molto ristretta ingenti quantitativi d'acqua. Dunque precipitazioni in ridimensionamento ma con l'incognita delle celle autorigeneranti, questa la spiegazione di questi dati contrastanti tra noi e ARPAL.
Ricordiamo che le celle autorigeneranti sono assai difficili da prevedere e collocare nello spazio e nel tempo (se non praticamente impossibile) pertanto è corretto un'approccio più prudente come quello di ARPAL.
In dfinitiva ci attendiamo fenomeni precipitativi sicuri ma in ridimensionamento rispetto alle attese ma attenzione alle supercelle autorigeneranti che potrebbero, a macchia di leopardo ed in modo totalmente inatteso, scatenare fenomeni anche molto intensi.
Laddove si verificheranno queste celle autorigeneranti (definite da noi impropriamente poco sopra supercelle) non sono da escludere grandinate anche violente, colpi d'aria molto forte, fenomeni di downbust e trombe d'aria.
Un'assaggio, daltronde, l'abbiamo avuto già questa mattina con una cella autorigenerante in mare aperto al largo di genova con relativa tromba d'aria (i nostri fan di facebook avranno già avuto il piacere di apprezzare l'immagine).
Dunque prudenza e come sempre mantenetevi informati sulle condizioni e previsioni meteo e seguite sempre le indicazioni di ARPAL che ricordiamo, per l'ennesima volta ne fosse necessario, essere l'unico organo ufficiale a diramare le allerte meteo per la Liguria.
Noi, nel nostro piccolo, vi terremo informati sulla situazione e sulle ultime dai modelli anche nelle prossime ore.

Dunque a presto sempre qui, su genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

L'ondata di calore ha le ore contate: da sabato peggiora e domenica temporali con sensibile calo termico. Da Lunedì ritorna il sole...sarà un ritorno al sereno duraturo?

A cura di Marco Ellena, 26 Jul 2019 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Ci stiamo lasciando alle spalle una settimana rovente, non record ma decisamente calda e afosa.
Come già sbandierato da molti siti e canali di informazione, però, la situazione stà per cambiare:
da Sabato sera, infatti, entrerà da nord aria decisamente più fresca ma soprattutto fortemente instabile.



Dalla serata di Sabato e per buona parte della giornata di Domenica piogge, temporali (localmente anche molto intensi) e locali grandinate saranno molto probabili.
Visto il contrasto caldo-freddo non escludiamo la formazione di locali trombe d'aria o violenti downbust durante i fenomeni precipitativi più intensi...dunque prestate la massima attenzione.



I fenomeni si esauriranno entro la serata di Domenica lasciando l'aria decisamente più fresca.
Il fresco durerà però poco più di 24 ore perchè, con l'allontanamento del fornte temporalesco la pressione tenderà a risalire riportando il sole ovunque in Liguria e con essa le temperature torneranno su, su valori elevati ma in media con il periodo (consideriamo che statisticamente parlando il mese di Luglio è per la Liguria il mese più caldo dell'anno).



Sempre intorno alla giornata di Lunedì, tra nord della Francia e Inghilterra passerà un profondissimo ciclone associato a venti di tempesta e forti precipitazioni.



Il ciclone è lontano per interessare anche l'Italia? Parzialmente si: il ciclone scaricherà tutta la potenza oltralpe e a latitudini più settentrionali ma, per la giornata di Mercoledì la lunga coda del fronte sfiorerà il nord Italia.



In pianura padana potranno verificarsi delle precipitazioni e sulla Liguria? Sulla Liguria potrebbe esserci un po' di instabilità pomeridiana con clima soleggiato ma con rischio di temporali improvvisi, specie nella prima nottata.
In seguito tornerà la stabilità ma il tempo dei grandi anticicloni estivi sembra temporaneamente sospeso...sarà questo un monito ad un successivo nuovo peggioramento? Per ora è ancora presto per parlarne ma ci torneremo sopra nei prossimi giorni.

Vediamo ora un rapido sunto previsionale per il periodo 26 Luglio - 2 Agosto:

Venerdì 26 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o assenti, temperature elevate ma stazionarie. Moderata afa e disagio fisiologico da caldo. Se possibile limitare l'esposizione all'aria aperta nelle ore più calde.

Sabato 27 cieli inizialmente sereni o poco nuvolosi. Dal pomeriggio graduale incremento della copertura nuvolosa fino a cieli motlo nuvolosi o coperti entro sera. Formazione di temporali anche molto forti in serata con locali grandinate e colpi di vento forti durante i fenomeni più intensi. Prestare la massima attenzione. Temperature massime stazionarie, minime in sensibile calo la sera.

Domenica 28 cieli molto nuvolosi o coperti. Piogge e temporali diffusi e persistenti. I fenomeni potranno localmente assumere carattere violento con locali grnadinate e non escludiamo anche trombe d'aria. Prestare la massima attenzione. Venti localmente forti settentrionali durante i fenomeni precipitativi più intensi. Fine dei fenomeni entro tardo pomeriggio-sera. Temperature in sensibile calo.

Lunedì 29 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature in sensibile aumento.

Martedì 30 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti fatto salvo possibili locali temporali in tarda serata, più probabile sui versanti padani ma non esclusi nemmeno sui versanti marittimi. Temperature stazionarie, venti deboli meridionali.

Mercoledì 31 in nottata non si esludono locali temporali residui ma in esaurimento già entro la mattinata. Dal mattino cieli sereni o poco nuvolosi e precipitazioni assenti. Venti deboli meridionali, temperature stazionarie.

Giovedì 1° Agosto cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o assenti. Temperature stazionarie.

Venerdì 2 Agosto ancora una bella e calda giornata estiva.

In attesa di verificare ulteriori aggiornamenti, per ora vi salutiamo e vi lasciamo ai contenuti di genovameteo.it...a presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Lungo termine: sole e caldo fino a fine mese. Agosto inizierà con le piogge?

A cura di Marco Ellena, 23 Jul 2019 alle ore 7:00

Dato che dal punto di vista meteo non ci sono novità rilevanti, con l'Estate (appositamente con la E maiuscola) che galoppa alla massima velocità, diamo uno sguardo ai modelli per capire quanto questa fase anticiclonica durerà.
Diciamo subito che per la settimana dal 22 al 28 Luglio non ci saranno novità significative: sole, qualche velatura e/o foschia, molto umido, caldo e afa sensibile.
La situazione di stabilità africana tenderà, però, con il passare delle settimane a deteriorasi e, se per la settimana del 22-28 Luglio la farà da padrona, la settimana 29 Luglio - 4 Agosto i primi segni di cedimento saranno evidenti: inizialmente sarà sole ma con rischio di temporali improvvisi da caldo e dal 2 Agosto potrebbe giungere da nord una nuova perturbazione che porterà piogge (localmente intense) e un sensibile abbassamento termico.

IMMAGINE

Questa fase di maltempo duererà almeno fino al 4 Agosto quando si esaurirà spontaneamente. Il 5 Agosto una probabile pausa precipitativa e il sole tornerà ma attenzione perchè, stando a quanto ci dicono i modelli oggi, il 6 da nord potrebbe arrivare una nuova perturbazione.
Insomma, se Luglio si concluderà con sole, caldo, afa e disagio fisiologico da caldo, Agosto (almeno per la sua prima parte) potrebbe invece riportare in giù le temperature e potrebbe rivedere le piogge anche sulla Liguria.

Ribadiamo, come sempre, che le nostre chiaccherate sul medio e lungo termine rimangono tali (quindi chiaccherate, sensate ma pur sempre chiaccherate) e che tali prospettive meteo dovranno essere riconfermate nelle prossime settimane dai modelli sul breve termine.
Dunque sempre sinonizzati su genovameteo.it!
genovameteo.it, stay tuned!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Settimana con nuova ondata di calore. Velature e foschie a tratti

A cura di Marco Ellena, 22 Jul 2019 alle ore 10:17

Amici di genovameteo.it bentrovati. La settimana in corso, come già anticipato dalla nostra Macchina del Tempo, vedrà una nuova ondata di calore entrare anche sulla nostra Regione. La causa è un'anticiclone nord africano in espansione verso nord. Una massa d'aria caldo-umida sarà dunque in risalita da sud con conseguente aumento termico e dei tassi di umidità. Proprio per quest'ultimo punto, sebbene il meteo atteso sia stabile e soleggiato, non escludiamo locali velature del cielo e foschie (soprattutto serali e notturne). In ogni caso, proprio per la pressione elevata non ci aspettiamo fenomeni di nessun tipo.
Dunque attenzione al disagio fisiologico da caldo e, per quanto possibile godiamoci queste giornate dal tipico stampo estivo.
A presto con nuove news dalla Liguria

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

In arrivo l'Alta africana. Nuova ondata di calore alle porte e sole incontrastato

A cura di Marco Ellena, 19 Jul 2019 alle ore 0:02

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con la nostra Macchina del Tempo. Una Macchina che ci trasporterà in una settimana molto calda che vedrà, come da titolo, l'arrivo di una nuova ondata di calore.
Il caldo di questi giorni è un caldo tutto sommato sopportabile fatto di termiche massime in linea con le medie del periodo.
Merito di questo clima un'anticiclone più mite come quello delle Azzorre che nella giornata di Venerdì e nel week-end porterà sole e caldo (non eccessivo).



Già da Lunedì, però, un nucleo anticiclonico si staccherà dalla matrice azzorriana e si sposterà verso est fin sulla Germania richiamando a se aria più calda e umida da sud.



Da inizio settimana, dunque, si instaurerà un clima sempre più caldo e umido, l'afa tornerà e con se un forte disagio fisiologico da caldo.
Questa situazione perdurerà per tutta la settimana sebbene nel corso dei giorni il vertice di alta pressione si distribuirà verso la Russia facendo abbassare generalmente la pressione su tutta l'area coperta dall'anticiclone.
La pressione rimarrà comunque alta ma, verso Venerdì 26 da ovest si proporrà un minimo depressionario.



Riuscirà questo minimo a sfondare sul Mediterraneo facendo breccia nell'alta pressione (un po ridimensionata)?
E' decisamente presto per parlarne, sarà oggetto della prossima edizione de La Macchina del Tempo.
Per ora godiamoci il sole ritrovato e prestate attenzione nelle ore centrali al caldo.

Vediamo ora un sunto previsionale per il periodo 19-26 Luglio 2019:

Venerdì 19 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli da S, temperature stazionarie.

Sabato 20 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o moderati meridionali, temperature stazionarie.

Domenica 21 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Lunedì 22 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature in aumento.

Martedì 23 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature in aumento.

Mercoledì 24 cieli sereni o poco nuvolosi. Possibile qualche velatura per livelli di umidità elevati. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Giovedì 25 cieli sereni o poco nuvolosi, possibili velature specie nelle ore pomeridiane e serali. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Venerdì 26 altra bella e calda giornata di sole.

Con questo è tutto, un saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Debole peggioramento, qualche isolato temporale. Miglioramento dal pomeriggio-sera

A cura di Marco Ellena, 18 Jul 2019 alle ore 7:00

Come annunciato e forse ridimensionato un pochino eccoci all'atteso peggioramento. Oggi, difatti, la nuvolosità sara in parziale aumento fino a cieli variabili/parzialmente nuvolosi. Sarà alternanza tra sole e nuvole e, durante gli addensamenti nuvolosi più consistenti non è escluso qualche brontolio e qualche goccia di pioggia (anche se la probabilità risulta piuttosto remota).
Tra metà pomeriggio e la serata il meteo volgerà nuovamente verso il bello e il meteo tornerà stabile.
Week.end che confermiamo, invece, sotto un caldo sole estivo.
Caldo che tornerà ad aumentare un pochino dopo il leggero calo previsto per oggi ma senza arrivare a valori record ma entro le medie stagionali.
Tutti gli aggiornamenti dell'ultimo minuto e tutti gli ulteriori dettagli nella prossima edizione de La Macchina del Tempo online come sempre dalle prime ore della notte.
Dunque, a presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Ritorno al sereno. Domani lentamente peggiora nuovamente e Giovedì nuovi temporali. Week-end salvo

A cura di Marco Ellena, 16 Jul 2019 alle ore 7:00

Il peggioramento di ieri ha visto cadere, dopo molto tempo, piogge e temporali. Le attese erano per piogge copiose tanto che anche ARPAL aveva diramato l'allerta meteo arancione. Fortunatamente le precipitazioni si ci sono state ma non così intense come previsto. Tutto si è risolto, dunque, in modo tranquillo e senza causare danni o disagi.
Ora, l'allontanamento verso sud del fronte temporalesco, riporterà sul nord Italia e sulla Liguria il sole.
Sole e temperature in sensibile aumento dopo il calo evidente di ieri.
Ma il miglioramento di oggi sarà solo temporaneo: già da domani, difatti, l'avvicinamento di un nuovo fronte temporalesco porterà ad un progressivo aumento della nuvolosità. AUmento della copertura nuvolosa che si paventerà dal pomeriggio-sera ma senza portare a precipitazioni. Precipitazioni che invece, torneranno a bagnare la Liguria nella giornata di Giovedì.
Un Venerdì ancora incerto ma con meteo in miglioramento ci traghetterà poi verso un week-end che sembra proprio potremmo goderci sotto il sole.
In ogni modo ci riaggiorneremo per vedere se tali prospettive meteo saranno confermate o smentite.
Per ora è tutto, buona lettura e buona permanenza tra le risorse di genovameteo.it.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Piogge e Temporali anche intensi, è allerta meteo. Prestare attenzione

A cura di Marco Ellena, 14 Jul 2019 alle ore 17:38

Dopo le ultime notizie che ci giungevano dai modelli previsionali nelle ultime ore avevamo lanciato l'attenzione per la giornata di Lunedì in particolar modo per piogge e temporali anche intensi.
I fenomeni inizieranno già nella serata di Domenica-nottata di Lunedì per espandersi lungo buona parte della giornata di Lunedì 15. I fenomeni saranno localmente intensi o molto intensi e non si escludono anche locali grandinate.
Nel corso dei fenomeni più intensi attenzione anche alle raffiche di vento che potrebbero risultare intense o molto intense.
Per quanto riguarda le temperature queste sono attese in drastico calo per la giornata di Lunedì con massime che non supereranno da nessuna parte i 21°C.
Restare informati sulle condizioni meteo e sulle indicazioni di ARPAL che ricordiamo come sempre essere l'ente ufficiale per le allerte meteo.
Nelle prossime ore aggiorneremo la situazione.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Alte pressioni sbilanciate. Infiltrazioni fresche e instabilità frequente

A cura di Marco Ellena, 12 Jul 2019 alle ore 0:13

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con la nostra Macchina del Tempo che quest'oggi ci traghetterà in una settimana decisamente dinamica.
La dinamicità meteorologica è legata al fatto che i grossi anticicloni estivi (quello delle Azzorre e quello nord africano) sono totalmente sbilanciati: l'anticiclone nord africano tende ad arretrare verso sud, l'anticiclone delle Azzorre invece occupa la parte nord-occidentale. Risultato: sul Mediterraneo resta un'area pressorea medio bassa che sarà foriero di frequenti episodi di instabilità.
Nella giornata di Venerdì l'anticiclone delle Azzorre tende a spostare il suo baricentro sulle isole britanniche con il risultato che la risalita da sud stimolerà una discesa da nord su una traiettoria più orientale.
Spifferi freschi da nord tenderanno a scivolare verso sud attraverso Alpi e Appennino verso un minimo posizionato sul golfo ligure.



Venerdì il meteo reggerà ancora, Sabato i primi segnali di instabilità sulla Liguria ma comunque in prevalenza ancora soleggiato, Domenica alternanza di nubi e schiarite con possibili temporali sparsi.
Dunque questa discesa instabile, almeno sulla Liguria, non sortirà i primi effetti prima di Domenica.
Già da Domenica sera l'area instabile scivolerà verso sud lasciando per Lunedì spazio per rasserenamenti sulla Liguria mentre al sud Italia sarà il tempo di temporali localmente anche forti.



Dunque Lunedì tornerà il sole e questa nuova fase soleggiata durerà fino a Martedì; già da Mercoledì, difatti, un nuovo spiffero fresco ed instabile da nord scenderà sul Mediterraneo scavando così un minimo depressionario nuovamente sul Ligure. Questa nuova ciclogenesi porterà, specialmente dalla seconda parte di Mercoledì piogge e temporali sulla Liguria.



Fase temporalesca che resterà sostanzialmente stabile anche per la giornata di Giovedì quando dunque non mancheranno ancora piogge e temporali.
Un nuovo spiraglio di sole si avrà per Venerdì 19 quando l'Anticiclone delle Azzorre riprenderà la sua posizione ideale e si estenderà fin sul nord Italia con clima nuovamente caldo ma asciutto.
Dunque ripetuti ribaltamenti di fronte che andremo ora ad analizzare più in dettaglio nel consueto sunto previsionale per il periodo 12-19 Luglio 2019:

Venerdì 12 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali in rotazione a S entro il pomeriggio. Temperature massime in aumento minime in calo.

Sabato 13 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni generalmente assenti fatto salvo temporali pomeridiani nell'entroterra (specie versanti padani) e sulle Alpi marittime, altrove asciutto. Venti deboli di direzione variabile, temperature in leggero aumento.

Domenica 14 dalla nottata aumento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi. Possibili isolati temporali generalmente deboli o al più moderati. Entro il pomeriggio fine dei fenomeni e progressiva riduzione della nuvolosità fino a cieli poco nuvolosi entro tardo pomeriggio-sera. Temperature in diminuzione, venti deboli con locali colpi di vento moderati da N.

Lunedì 15 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o assenti, temperatura in aumento.

Martedì 16 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli di direzione variabile, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Mercoledì 17 iniziali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso. Già dalla mattinata progressivo aumento della copertura nuvolosa fino a cieli molto nuvolosi o coperti dal pomeriggio. Possibili fenomeni temporaleschi a partire dal pomeriggio-sera con fenomeni localmente moderati. Venti deboli di direzione variabile, temperature in diminuzione.

Giovedì 18 cieli molto nuvolosi o coperti. Piogge o temporali fino a moderate. Temperature stazionarie o in ulteriore lieve calo. Venti deboli settentrionali.

Venerdì 19 ritorno del sole e rialzo termico.

Con questo è davvero tutto, vi salutiamo e auguriamo a tutti voi una felice permanenza sempre qui, su genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Sole intervallato da nubi. Giornate terse da domani. Week-end spaccato in due: Sabato soleggiato, domenica con temporali?

A cura di Marco Ellena, 11 Jul 2019 alle ore 7:00

Il passaggio della tornata temporalesca di Martedì ha lasciato, nella giornata di ieri l'aria decisamente meno rovente sebbene già nel corso della seconda parte di ieri le temperature si erano decisamente rialzate.
Pausa soleggiata (quella di ieri) che vedrà nuovamente il meteo instabile nella giornata di oggi. Avremo un'intervallamento tra nubi e schiarite ma di precipitazioni, almeno per oggi, nemmeno l'ombra.
Da domani poi torna incontrastato il sole che caratterizzerà, per buona parte, anche la giornata di Sabato. Solo Sabato sera avremo un nuovo aumento della copertura nuvolosa con possibili pioggie a partire dalla nottata di Domenica.
Dunque, stando alle attuali elaborazioni dei modelli un week-end diviso a metà tra sole (sabato) e qualche pioggia (domenica).
Le previsioni sono comunque ancora molto incerte per cui vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti e la prossima edizione de La Macchina del Tempo online come sempre dalle prime ore della nottata. Dunque a presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Molte nuvole e instabilità marcata. Non mancheranno le piogge (deboli), temperature giù mentre per il prossimo week-end ritorna la speranza per il sole

A cura di Marco Ellena, 08 Jul 2019 alle ore 7:00

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Conferme e novità rispetto a quanto scritto nell'ultima edizione de La Macchina del Tempo.
Le conferme riguardano la giornata di oggi e i prossimi giorni quando le nubi non mancheranno e l'instabilità sarà molto marcata; ci saranno schiarite, annuvolamenti frequenti e nelle fasi di nuvolosità più consistente non mancheranno anche deboli piogge. Questo sarà il motivo principale di buona parte della settimana in corso almeno fino a Giovedì. Proprio Giovedì gli spazi di sereno diverranno sempre più ampie anche se ancora qualche debole pioggia (specie nell'entroterra) non è per nulla esclusa.
Sole e stabilità da Venerdì e, stante le attuali elaborazioni, anche Sabato e Domenica prossimi.
Le temperature già da oggi scenderanno di 3/4°C posizionandosi al massimo sui 30°C ma in molti posti anche sotto i 30°C. Passeremo dunque dalle temperature record delle ultime due settimane a temperature leggermente sottomedia dei prossimi giorni.
Per il prossimo week-end, poi, stante il ritorno a pieno regime del sole le temperature torneranno ad aumentare.
Vi consigliamo comunque di controllare costantemente le nostre previsioni per tutti gli aggiornamenti dell'ultimo minuto dai modelli e di rimanere sintonizzati sempre su genovameteo.it e le nostre news per tutte le ultime.
Per ora è tutto e come ogni lunedì che si rispetti buon inizio di settimana!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

I cambiamenti climatici: parole in Libertà di Max Palomba

A cura di Marco Ellena, 16 Mar 2019 alle ore 12:16

Riportiamo esattamente i pensieri di un nostro amico, Max Palomba sull'ormai archiviata giornata mondiale sui cambiamenti climatici.
Condividiamo in toto il suo pensiero e per questo riportiamo...

Bene, ora che la grande mobilitazione per i cambiamenti climatici è alle spalle, e dopo aver doverosamente premesso che trovo intollerabile e pericoloso ogni forma di negazionismo in materia, posso dire la mia.
Cominciando con il sostenere che anzitutto la petulante Pippi Calzelunghe con il visino imbronciato e le treccine e la cerata gialla mi sta cordialmente sui coglioni, e a buon motivo. Come tutta la sarabanda mediatica che le sta attorno, e che ha evidentemente uno scopo preciso. Che è quello di trasformare un problema di primaria gravità in una massiccia e spettacolare kermesse superficiale quanto effimera, e che lascia sostanzialmente il tempo che trova. "Tutto tiatro" avrebbe scritto il buon Camilleri. Anche Kennedy parlava per slogan e intortava i gonzi. Poi si è scoperto che veniva da una famiglia di cinici faccendieri irlandesi e per un pelo non ci ha portati alla terza guerra mondiale.
Il problema del riscaldamento globale è insito tutto nella natura stessa stessa dell'Occidente e delle sue politiche. Mi gioco le palle che la maggioranza assoluta di chi oggi è sceso in piazza è liberale, europeista, globalista, nemico di ogni forma di chiusura alla libera circolazione di merci e persone.
Tutto molto bello, ma i problemi vengono da lì. E non si può tenere i piedi nella barca della globalizzazione economica e poi pretendere di cambiare il mondo. Per cambiare le cose occorrono scelte mirate, progressive, irreversibili, spesso controverse, sempre difficili. Non è cosa da boy-scout, da girotondi con la faccia dipinta e tutto il consueto ecumenismo bamboleggiante che caratterizza certe iniziative. Richiede competenza, determinazione, soprattutto incazzatura. Perchè il futuro non è dei persuasi, dei concilianti senza condizione, degli ottimisti. Chiedete a qualche mamma pronta a sottoscrivere le parole di Greta Thunberg se ha mai accompagnato i figli a scuola in auto. O se i suoi ragazzi adolescenti non adorino vestirsi a buon mercato in quelle catene multinazionali che fanno produrre i loro capi in qualche serraglio di lavoratori schiavi del terzo mondo. O se non scalpitino, compiuti i sacramentali diciotto anni, per conquistare la sospirata patente. Ecco, c'entra anche questo, tutto si tiene, e da qui si capisce come sia arduo tradurre in pratica quotidiana gli slogan gridati in una manifestazione affollatissima e colorata. Perchè i problemi veri continuano, una volta spente le luci del grande spettacolo. Auguri.

Di Max Palomba



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

ULTIMORA

A cura di Marco Ellena, 23 Nov 2017 alle ore 7:00

ALLERTA METEO ROSSA DECLASSATA AD ARANCIONE NEL GENOVESATO

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Content Management Powered by CuteNews