News meteo Genova e Liguria

New Page 1

 MenuMaker

Si parte con il sole ma le nubi ben presto si infittiscono. Clima grigio poi per buona parte della settimana ma piogge non prima di Venerdì

A cura di Marco Ellena, 19 Oct 2020 alle ore 0:34

Previsioni sostanzialmente confermate: dopo un week-end più che discreto il passaggio di diversi fronti nuvolosi guasterà il tempo durante la settimana.
In particolare Lunedì si inzierà ancora col sole ma ben presto le nubi torneranno a trovarci e i cieli si offuscheranno, le nubi si infittiscono sempre più.
Dal pomeriggio di Lunedì saranno già le nubi le vere protagoniste, protagoniste che rimarranno in scena per buona parte della settimana, almeno fino a Sabato.
Il rregime sostanzialmente anticiclonico, però, ci proteggerà da effetti di instabilità o in generale da precipitazioni ben organizzate.
Fno a Giovedì le piogge saranno poco probabili (non propriamente nulle) mentre da Venerdì, un calo pressoreo più consistente, renderà molto più probabili i fenomeni precipitativi che comunque non ci aspettiamo particolarmente degni di nota.
Le primissime proiezioni per il week-end, invece, vede un Sabato ancora instabile e un migliormaneto dalla serata di Sabato stessa che dovrebbe garantire bel tempo anche per la giornata di Domenica.
Si tratta comunque delle prime proiezoni e vi rimandiamo dunque ai prossimi aggiornamenti per approfondimenti più seri di queste prime proiezioni.
Per il resto della settimana, invece, il percorso sembra ben segnato.
In ogni caso interverremo nelle news qualora vi fossero novità significative.

A presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Week-end col sole, prossima settimana di nubi ma poche piogge

A cura di Marco Ellena, 16 Oct 2020 alle ore 1:37

Amici di genovameteo.it bentrovati.
Come previsto, dopo il calo termico dello scorso week-end è arrivata la seconda incrinata delle temperature che ci proietta a valori decisamente sottomedia.
Il "freddo" di questi ultimi giorni ha riportato in media le termiche del mese e con i cali fisiologici che ci aspettiamo nella seconda metà del mese è facile aspettarsi valori sottomedia per il mese in corso alla fine di questi 30 giorni del mese...ma faremo i conti alla fine del mese.
Intanto concentriamoci sul clima dei prossimi sette giorni.
L'aria fredda fluita verso il Mediterraneo lo scorso Giovedì ha scavato un minimo sul Ligure che ha coinvogliato verso la nostra Regione nubi e qualche isolata debole pioggia.
Nel corso di Venerdì, questo minimo scivolerà lentamente verso sud liberando i cieli dalle nubi in modo progressivo (al mattino ancora qualche nube, più sole dal pomeriggio).



Il progressivo allontanamento verso sud delle nubi e una rimonta anticiclonica da nord ci proietterà verso un week-end fatto di sole, temperature massime gradevoli mentre minime piuttosto rigide.



Il promontorio anticiclonico settentrionale nel corso di Domenica si staccherà e migrerà verso l'Europa centrale prima e orientale poi sotto forma di nucleo anticiclonico.
Più ad ovest, invece, la porta atlantica sarà spalancata alle perturbazioni oceaniche ma la presenza di questo anticiclone di blocco ad est muterà il destino di queste perturbazioni: i fronti giungeranno da ovest a partire da Lunedì ma devieranno verso nord rallentando la loro evoluzione.
Più a sud solo molte nubi e poche precipitazioni visto il regime anticiclonico in cui ci si troverà comunque.



Sul Mediterraneo, da Lunedì, sarà un continuo afflusso di corpi nuvolosi dall'atlantico ma le precipitazioni si concentreranno sul nord Europa mentre l'Italia vedrà davvero pochi fenomeni precipitativi.
Dunque dopo un week-end di sole prepariamoci a una settimana di molte nubi e poche piogge!

Detto questo vediamo un rapido sunto previsionale per il periodo 16-23 Ottobre 2020:

Venerdì 16 al mattino ancora nubi ma con copertura nuvolosa in progressivo diradamento fino a cieli sereni o poco nuvolosi entro il pomeriggio. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature minime in calo la sera, massime in leggero aumento.

Sabato 17 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature massime in aumento, minime in calo.

Domenica 18 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli di direzione variabile. Temperature stazionarie

Lunedì 19 cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi. Precipitazioni poco probabili, venti deboli di direzione variabile. Temperature massime in calo, minime in aumento.

Martedì 20 cieli tra irregolarmente nuvolosi e molto nuvolosi. Precipitazioni poco probabili, venti deboli di direzione variabile. Temperature stazionarie.

Mercoledì 21 cieli irregolarmente o molto nuvolosi. Precipitazioni poco probabili, venti deboli meridionali, temperature stazionarie o in lieve aumento.

Giovedì 22 cieli irregolarmente o molto nuvolosi. Precipitazioni poco probabili, venti deboli di direzione variabile, temperature stazionarie.

Venerdì 23 probabile altra giornata grigia con livelli termici stazionari.

Con questo è tutto, un caro saluto a tutti voi da genovameteo.it!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Fino a venerdì clima grigio e debolmente piovoso. Temperature minime leggermente su, massime abbondantemente giù. Torna il sole per il week-end

A cura di Marco Ellena, 14 Oct 2020 alle ore 0:45

Come ampiamente annunciato nei nostri precedenti interventi una nuova perturbazione approccia l'Italia dal nord atlantico. Dopo già il precedente colpo alle temperature, nuova aria fredda fluirà verso il Mediterraneo dal nord Atlantico attraverso la porta del Rodano.
Sulla Liguria l'ingresso di aria fredda dalla porta classica che invia flussi anche verso la nostra Regione, oltre a indicarci un prossimo nuovo calo termico, ci indica anche che si genererà sul Ligure un nuovo contrasto freddo (aria)-caldo (mare) che potrebbe generare isolati temporali specie sui settori di centro e levante. Questo soprattutto nella prima parte di Mercoledì quando, invece, il Ponente sotto correnti di tramontana potrebbe vedere maggiori rasserenamenti.
Dal pomeriggio, però, le nubi si diffonderanno su tutta la Regione.
Cieli grigi che rimarranno anche per la giornata di Giovedì e buona parte di Venerdì. Da Venerdì sera schiarite e Sabato una bella giornata di sole.
Per quanto riguarda le temperature abbiamo precedentemente indicato un calo ma va precisato che il calo più consistente ci sarà nelle massime che, non vedendo sole e fluire aria più fredda caleranno in modo anche importante. Le minime, invece, sebbene subiranno anch'esse l'arrivo di aria più fredda verrà controbilanciato dalla minor dissipazione di calore a causa della copertura nuvolosa e saranno, pertanto, seppur in minima comunque in aumento.
Da Venerdì sera brusco calo anche delle minime grazie ai rasserenamenti notturni. Sabato una fresca e piacevola giornata di sole. Domenica sempre sole ma con qualche nuvola in più.

Con questo è tutto, a presto per nuovi aggiornamenti!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Lunedì e prima parte di Martedì col sole.Poi Mercoledì deboli pioggie e nuova incrinata delle temperature

A cura di Marco Ellena, 12 Oct 2020 alle ore 0:53

Dopo un guasto del tempo Domenica che ha portato più nuvole che pioggia, nella nottata di Lunedì è entrata l'aria fredda e ci attendiamo un calo termico soprattutto nelle minime ma parzialmente anche nelle massime. Diciamo che aumenterà l'escursione termica tra le ore notturne decisamente fredde per il periodo e le ore diurne con valori in calo ma decisamente gradevoli (sotto i 20°C comunque ovunque). Nella nottata di Lunedì la nuvolosità andrà via via diradandosi e Lunedì mattina ci attende un bel sole contornato solo da qualche nuvola.
Martedì si ripete al mattino con cieli forse ancor più sereni e temperature invariate o leggermente in aumento le massime (le minime potrebbero calare leggermente ulteriormente).
Dal pomeriggio di Martedì, però, le nuvole torneranno ad aumentare fino a cieli molto nuvolosi entro tardo pomeriggio-sera. Dalla tarda serata primi deboli piovaschi sparsi. Mercoledì giornata molto nuvolosa e debolissimi piovaschi sparsi ma sufficienti per portare ulteriormente in giù le temperature (specie le massime).
Giovedì al mattino ancora qualche nuvola in un contesto prevalentemente asciutto, dal pomeriggio diradamento delle nubi fino a cieli sereni o poco nuvolosi.
La sera e la nottata tra Giovedì e Venerdì, grazie alla pulizia dei cieli, nelle ore serali anche le minime caleranno in modo significativo.
Insomma un'ulteriore step che ci fa sprofondare (termicamente parlando) in Autunno avanzato.
A presto per nuovi aggiornamenti!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Settimana dal clima più rigido. Due finestre precipitative: Domenica e Mercoledì-Giovedì. Sorpresa finale con l'Africa?

A cura di Marco Ellena, 09 Oct 2020 alle ore 2:22

Amici di genovameteo.it bentrovati al consueto appuntamento settimanale con la nostra unica ed inimitabile Macchina del Tempo.
In questa edizione sorvoleremo un periodo abbastanza turbolento con protagonista l'aria fredda che darà un'ulteriore incrinata alle temperature per buona parte della settimana.
Venerdì 9 si preparano i giochi per la discesa fredda: sul Mediterraneo centro-occidentale regna una debole piattaforma anticiclonica di matrice azzorriana mentre molto a nord (all'altezza della Scozia) un profondissimo vortice pilota intorno a se nubi e precipitazioni.
I fronti correlati a questo ciclone sono molto lunghi e le nubi giungeranno a noi già da Venerdì 9 anche se i fronti precipitativi veri e propri restano ancora ben lontani dal nostro Paese.



Sabato il progressivo deterioramento del debole promontorio anticiclonico sul Mediterraneo consentirà al cortice scozzese di scendere leggermente verso sud ma di quel tanto per staccare in direzione sud un fronte freddo associato ad aria molto fredda ed instabile.



Il fronte freddo giungerà sul nostro Paese e sulla nostra Regione nella giornata di Domenica. Il carico di aria fredda scaverà sul Ligure ancora molto caldo un minimo depressionario che calamiterà le piogge in Liguria.
I fenomeni saranno generalmente deboli o moderati, localmente forti purtroppo nuovamente sulle Alpi marittime.



Lunedì il minimo e il fronte freddo ormai ad esso associato scenderà verso sud attestandosi all'altezza della Toscana (dunque non ancora così lontano dalla Liguria). Sulla nostra Regione, dunque, saranno possibili climi molto diversi a Ponente a Levante con maggiori nubi e ancora qualche pioggia a Ponente e Levante, maggiori schiarite sui settori centrali.



Martedì il fronte freddo avrà raggiunto il sud approfondendo notevolmente il suo minimo dato l'ulteriore contrasto termico con mari via via più caldi. Si formerà una vera e propria tempesta di freddo, vento e piogge torrenziali che colpiranno soprattutto la Grecia.
A nord, sulla Liguria, avremo una nuova ripresa di un promontorio anticiclonico azzorriano e dunque una pulizia definitiva dei cieli...ma attenzione: subito a nord del promontorio anticiclonico un nuovo minimo freddo staccatosi dai grossi cicloni settentrionali sembra diretto a sud (e dunque verso l'Italia)



Il nuovo fronte perturbato settentrionale e annesso minimo giungerà sull'Italia (e anche sulla Liguria) nella giornata di Mercoledì.
Sono attese piogge e un ulteriore calo termico.



Il vortice stazionerà in loco ancora fino a Giovedì per poi evolvere definitivamente in serata lasciando spazio, con grande sorpresa, a una nuova rimonta anticiclonica che questa volta non sarà azzorriana ma bensì nord africana.



Venerdì dunque tornerà il sole e un probabile sensibile rialzo termico che potrebbe porre fine (temporanea) al freddo.

Dunque una situazione molto turbolenta e ricca di continui cambi di scena che vale la pena sintetizzare di seguito:

Venerdì 9 cieli molto nuvolosi. Precipitzioni assenti, venti deboli dai quadranti meridionali. Temperature massime in calo, minime in aumento.

Sabato 10 cieli irregolarmente nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli meridionali, temperature stazionarie o in lieve aumento le massime.

Domenica 11 cieli molto nuvolosi o coperti. Piogge tra deboli e moderate, localmente forti su Alpi marittime. I fenomeni saranno diffusi la mattina, molto eterogenee al pomeriggio. Venti moderati settentrionali, temperature in sensibile calo.

Lunedì 12 sui settori di centro cieli tra irregolarmente e poco nuvolosi. Più nubi a Ponente e Levante dove non sono esclusi ancora deboli piogge. Venti moderati in calo a deboli in giornata settentrionali.

Martedì 13 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature minime in ulteriore calo, massime in aumento.

Mercoledì 14 cieli molto nuvolosi. Piogge diffuse a carattere moderato. Venti moderati settentrionali, temperature massime in nuovo calo, minime stazionarie.

Giovedì 15 cieli molto nuvolosi. In serata rapida diminuzione della nuvolosità fino a cieli poco nuvolosi entro sera. Piogge moderate in calo a debli nel pomeriggio ed esaurimentro entro tardo pomeriggio. Temperature massime stazionarie, minime in calo la sera. Venti moderati settentrionali in calo a deboli e in rotazione dai quadranti meridionali entro sera.

Venerdì 16 bel tempo e probabile aumento termico.

Con questo è tutto. A presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Venerdì, Sabato e Domenica nuvolosi. Ridimensionate le precipitazioni di Domenica, confermato il calo termico

A cura di Marco Ellena, 07 Oct 2020 alle ore 23:52

Conferme e relative smentite dalle ultime elaborazioni modellistiche.
Iniziamo dalle conferme: dopo un Giovedì soleggiato, da Venerdì inizieranno ad aumentare le nubi e fino a domenica saranno proprio le nubi le vere protagoniste. Anche perchè le piogge attese per Domenica sembrano, ad oggi decisamente ridimensionate a semplici deboli piovaschi sparsi intermittenti.
Confermato invece il calo termico che inizierà Domenica e si concluderà Lunedì.
Il momento più freddo sarà Lunedì sera/Martedì notte in quanto all'afflusso di aria fredda si sommerà la dispersione termica notturna data dai cieli sereni.
Nei giorni seccessivi la temperatura potrebbe recuperare qualche decimo di grado o grado ma si manterranno su valori piuttosto rigidi.
Vi aggiorneremo meglio e in dettaglio, comunque, con la prossima edizione de La Macchina del Tempo online nella nottata di Venerdì...a presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Due giorni con pià sole poi Venerdì tornano le nubi e...da Domenica nuovo calo termico!

A cura di Marco Ellena, 06 Oct 2020 alle ore 23:13

Le giornate di spiccata variabilità continuano con un lunedì di alternsto nubi-sole, un martedì che per le aree di centro hanno visto più nuvole ma, come previsto, nessuna precipitazione.
Ora ci aspettano due giorni (mercoledì e giovedì) in cui le schiarite saranno le protagoniste anche se qualche nube, tendenzialmente, non mancherà sempre di presentarsi ma assai innocue.
In questi due giorni le minime caleranno mentre le massime, grazie al sole, tenderanno a guadagnare qualche decimo di grado o anche qualche grado.
Ore diurne dunque gradevoli contro le ore notturne che, invece, mostreranno segni di rigidità.
Venerdì l'avamposto di un nuovo cambio del tempo riporterà molte nubi (ma pioggia pressochè assente) sui cieli di Liguria, temperature minime in aumento, massime in calo.
Sabato ancora molte nubi e situazione termica invariata.
Domenica l'arrivo di un blocco freddo sull'Italia colpisce anche la Liguria con l'attivazione di venti moderati di tramontana, fenomeni precipitativi fino a moderati.
In questo momento le temperature crolleranno anche di 4-5°C rispetto alle termiche di Sabato con valori che si attesteranno a numeri ben al di sotto della media del periodo.
Lunedì della prossima settimana tornerà il sole e ci aspettano giornate di sole, terso e decisamente fresco.
Le temperature, infatti, sebbene potrebbero guadagnare qualche decimo di grado rimarranno basse ancora per un po (non sappiamo ancora quanto ma pensiamo per un discreto numero di giorni).
Vi aggiorneremo ulteriormente qualora vi fossero novità di rilievo, per ora è tutto, un saluto a tutti voi da genovameteo.it!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Settimana di schiarte e qualche nuvola in passaggio. Minime basse, massime più gradevoli

A cura di Marco Ellena, 04 Oct 2020 alle ore 23:49

Il peggioramento è ormai alle spalle e purtroppo dobbiamo registrare l'ennesima alluvione in Liguria. Questa volta non è stata la martoriata Genova ne il Levante ma l'estremo Ponente ligure, solitamente il più mite da un punto di vista meteo.
L'area colpita è stata molto ristretta da un punto di vista di estensione est-ovest ma decisamente più estesa verso nord.
Sulla costa è stata Ventimiglia la città che ha capitolato sotto violenti fenomeni, nell'entroterra tutta l'area del Col di Tenda, della vicina Limone Piemonte e tutte le zone limitrofe.
Si parla di danni di almeno 30.000.000 € anche se la cifra esatta si saprà solo tra alcuni giorni a conta dei danni fatta.
Tutta la Liguria ha visto, poi, frane e smottamenti più o meno grandi, in Val Trebbia è crollato un ponte della statale per Piacenza sopra al fiume Trebbia. A Levante paura per il Petronio che si è alzato fino a livelli di allarme ma per fortuna tutto è rientrato nella media.
A tutta questa delirante situazione si è aggiunto il vento, che in molte parti ha toccato i 100 Km/h e il mare che, sospinto dai forti venti meridionali, si è ingrosato riducendo di molto la capacità recettiva delle acque dolci di fiumi e torrenti.
Il tutto causato da un profondissimo ciclone nord europeo che, data la sua profondità incredibile, ha ampliato il suo raggio d'azione coinvolgendo anche il centro-nord Italia.
Il minimo ora è in ritirata e anche il meteo dalle nostre parti è destinato a migliorare.
Lo scombussolamento creato dal ciclone lascerà comunque cicatrici in atmosfera e la pressione sull'Italia faticherà ad aumentare in modo importante.
Per questo, nei prossimi giorni, ci aspettiamo sicuramente una ricomparsa del sole ma non escludiamo comunque temporanee fasi nuvolose (comunque innocue e incapaci di produrre precipitazioni).
Dal punto di vista termico i rasserenamenti favoriranno un calo termico nelle minime e un aumento nelle massime che potrebbero nei prossimi giorni avvicinarsi e talvolta anche superare la soglia dei 20°C.
Per ora dunque è tutto, a presto con nuove news e approfondimenti!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Il cambiamento meteo di oggi vede le termiche salire nelle ore diurne e scendere in quelle notturne

A cura di Marco Ellena, 03 Oct 2020 alle ore 22:53

Dalle nostre mappe d'analisi si evince che la progressiva ritirata delle calde correnti meridionali ha favorito nelle ultime ore notturne ad un progressivo calo termico che ha, complessivamente, segnato delle minime inferiori al giorno precedente. Questo si evince anche dalla prima mappa che vi alleghiamo che visualizza le variazioni termiche nelle minime. Con la colorazione blu si indica un calo termico rispetto alle 24 ore precedenti.
Diverso il discorso, invece, per i valori diurni che grazie alla maggior insolazione hanno guadagnato qualche grado (seconda mappa, colorazione rossa)

Variazioni termiche nelle ore notturne:


Variazioni termiche nelle ore diurne:


Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Salgono le probabilità delle nostre elaborazioni: poche piogge rilegate in alcune aree nella nottata.

A cura di Marco Ellena, 03 Oct 2020 alle ore 22:29

Analizzando le nostre elaborazioni meteo e osservando satellite e radar si vede una situazione piuttosto tranquilla.
Da nord-ovest, però, stà scendendo un nuovo fronte associato al mega-ciclone nord europeo che sta compattando le nubi sulle Alpi occidentali.
Pertanto ci aspettiamo che in questa nuova incursione perturbata buona parte dei fenomeni si verificherà sulle Alpi nei loro versanti esteri e solo minimamente in territorio nazionale (fatto salvo episodi temporaleschi sui versanti italiani di confine).
In Liguria le condizioni, dunque, dovrebbero volgere verso l'ipotesi migliore evidenziata nel nostro precedente aggiornamento con solo deboli piovaschi molto localizzati e distribuiti in modo eterogeneo sul territorio regionale.
Conferme sul miglioramento di Domenica mattina e anche del rapido peggioramento di Domenica sera.



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Tra qualche ora ripresa dei feomeni precipitativi. Difficile lettura dei modelli, unica certezza?? Durerà poco

A cura di Marco Ellena, 03 Oct 2020 alle ore 16:56

Siamo prossimi ad un nuovo rapido peggioramento atteso già nelle elaborazioni modellistiche dei giorni scorsi.
Grande incertezza sull'entità del nuovo peggioramento: alcuni modelli indicano brevi fenomeni localmente moderati o forti, altri appena qualche goccia di pioggia.
L'unica certezza è che durerà poco, giusto tra la serata di Sabato e le prime ore della notte di Domenica.
Secondo le nostre elaborazioni sarà più probabile il secondo scenario (piogge blande) ma dobbiamo mantenere comunque alta la vigilanza perchè altre "campane" danno indicazioni diverse.
Domenica poi rapido miglioramento e già entro le 6 del mattino i cieli dovrebbero risultare sereni. Come già indicato dunque negli ultimi interventi Domenica dovrebbe trascorrere per buona parte al sole ma attenzione a Domenica sera perchè un nuovo importante peggioramento potrebbe diventare realtà.
Nuove info nei prossimi aggiornamenti

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

In queste ore il picco di vento e mare. Domani ancora piogge fino a mezzodì poi pausa nuvolosa. Domenica spunta il sole ma nuove piogge in serata. Dove ha piovuto di più oggi?

A cura di Marco Ellena, 03 Oct 2020 alle ore 0:00

La giornata volge ormai al termine con un'allerta meteo estesa dall'estremo Ponente ligure all'estremo Levante senza lasciare fuori nessuna porzione di territorio regionale.
Le piogge oggi sono state a tratti molto intense in alcune aree della Liguria ma mai continuative: si sono verificati, infatti, rovesci alternati a fasi più asciutte.
Secondo la rete LIMET la pioggia ha colpito maggiormente le Alpi Marittime nell'entroterra dell'imperiese e a seguire la Val d'Aveto e la Val Trebbia nel genovesato.
In queste aree accumuli superiori ovunque ai 100 mm, in alcuni casi anche oltre i 200 mm e in altri casi ancora addirittura accumuli over 300 mm. E' il caso della stazione di Viozene (CN) a 1314 m che ha registrato ben 344.1 mm nelle 24 ore, la "vicina" Piaggia con 333.0 mm.
Accumuli significativi anche in Val d'Aveto e Val Trebbia con la stazione del M.te Laghicciola con 203.7 mm di pioggia. Ma tutta la Val d'Aveto e Trebbia hanno registrato cumulate superiori ai 120 mm di pioggia.
Sulla costa, da Ponente al Tgullio cumulate tra i 40 e i 60 mm, meno colpita, al momento, lo spezzino con cumulate di appena 10 mm.
Valori cumulati significativi ma non preoccupanti al momento...si al momento perchè i giochi non sono ancora chiusi: nelle prossime ore si avrà una nuova intensificazione dei fenomeni precipitativi che localmente potrebbero risultare anche intensi o molto intensi.
I fenomeni continueranno tutta notte e buona parte della mattinata per poi interrompersi rapidamente tra tarda mattinata e primo pomeriggio.
Assisteremo quindi ad una pausa (nuvolosa) precipitativa fino alla serata quando non sono esclusi blandi gocciolamenti qua e la.
Domenica il sole: ritorneranno ampie schiarite che ci faranno godere una bella giornata ma la Domenica si concluderà con nuove nubi e piogge in serata e nottata di Lunedì.
Ultimo capitolo: il vento e il mare.
In queste ore si stanno raggiungendo i picchi in termini di moto ondoso. Il mare è molto agitato ovunque con picchi massimi nel genovesato. La mareggiata è sospinta da fortissimi venti meridionali con picchi che toccano i 100 Km/h di vento.
Nel corso della nottata la situazione rimarrà invariata. Solo dalla mattinata di Sabato vento e mare tenderanno a mollare la presa ma attenzione: non avremo condizioni di mare calmo e vento debole...entrambi rimarranno ancora molto sostenuti almeno fino a Domenica sera quando i venti di tempesta ci abbandineranno definitivamente.
Vi terremo aggiornati sulla situazione quando avremo novità significative.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Fronte in transito. Attese piogge, vento e mareggiate

A cura di Marco Ellena, 02 Oct 2020 alle ore 1:08

Il satellite parla chiaro: il fronte associato al profondo ciclone nord europeo sta per attraversare il nostro territorio. Nel corso della giornata odierna ci aspettiamo piogge tra moderate e forti. I fenomeni più intensi si potrebbero verificare su estremo Ponente, est genovesato, Tigullio e Spezzino.
Le piogge saranno moderate ma la cosa che più preoccupa è la durata dei fenomeni che prenderà tutta la giornata odierna e parte della nottata di Sabato. Poi breve pausa precipitativa (in cui non escludiamo anche qualche raggio di sole) tra mattinata di Sabato e primo pomeriggio. Poi nuovo peggioramento in serata di Sabato e deboli piogge fino alla nottata di Domenica. Dal mattino di domenica nuova sosta precipitativa, qualche raggio di sole e nuova ripresa dei fenomeni dal pomeriggio.
Dunque come potrete capire ci aspettano molte ore sotto l'acqua il che potrebbe mettere sotto stress l'assetto geologico della nostra regione con probabili frane e smottamente diffuse nell'arco ligure.
I livelli fluviali saranno oggetto di attenzione soprattutto Venerdì non tanto per l'intensità dei fenomeni quanto per i forti venti meridionali associati a mareggiate intense che ridurrà la capacità di rilasciare acqua in mare da parte dei corsi d'acqua.
Vento e mare dunque altri due fattori da tenere sotto controllo...i venti: questi saranno via via in aumento nella giornata di Venerdì fino a condizioni di burrasca o burrasca forte (venti con picchi oltre i 100 Km/h). Anche in questo caso i disagi saranno inevitabili con probabili cadute di rami, arbusti o alberi (vi invitiamo a limitare i passaggi sotto piante o arbusti pericolanti) e circolazione stradale pericolosa soprattutto sui viadotti e alle uscite delle gallerie. Particolari difficoltà le avranno i mezzi telonati e furgonati che classicamente sono più sensibili ai colpi di venti, massima prudenza.
I venti dalla nottata di Sabato saranno in leggero calo ma molto forti ancora per tutto Sabato. Calo più deciso non prima di Domencia.
Mare: qui abbiamo qualche novità in bene cioè il picco massimo della mareggiata (attesa nella nottata tra Venerdì e Sabato) non vedrà onde massime di 5-6 m come previsto ma sui 4-5 m. Una magra consolazione ma comunque un miglioramento (anche se modesto) sulle previsioni. Anche in questo caso valgono tutte le attenzioni legate al buon senso: se volete immortalare la mareggiata fatelo pure ma in condizioni di assoluta sicurezza, al riparo da possibili fuoriscite di acque marine...insomma state ben al riparo.
Altra (ovvia) raccomandazione è quella di evitare assolutamente uscite in mare aperto ma anche di prestare attenzione al transito pedonale, moto o auto nei tratti stradali che classicamente sono soggette ad innondazione da moto ondoso.
Rstiamo a vedere cosa ci diranno i modelli nelle prossime ore e anche le centraline della rete LIMET che ci diranno dove sta piovendo di più.
A presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

La prossima acuta fase di Maltempo sotto la lente di ingrandimento

A cura di Marco Ellena, 30 Sep 2020 alle ore 23:08

Siamo ormai prossimi al tanto annunciato peggioramento. Confermate le piogge, vi ricordiamo che non saranno però l'unico elemento saliente. Ci troveremo, diafatti, a fare i conti anche con vento molto forti (a tratti di burrasca) e mareggiate diffuse con la tratta costiera genovese la più colpita con onde fino a 5 metri!
Vediamo ora step by step le fasi di questo peggioramento.

GIOVEDì 1° OTTOBRE
La notte cieli irregolarmente nuvolosi e precipitazioni assenti. La mattina ulteriore aumento della copertura nuvolosa e primi deboli piovaschi intermittenti.
Al pomeriggio e sera cieli molto nuvolosi o coperti con bassa probabilità di precipitazioni.
Venti deboli da S/SE.
Mare da poco mosso in rinforzo fino a mosso in serata

VENERDì 2 OTTOBRE
La notte cieli molto nuvolosi o coperti con deboli piovaschi sparsi.
Al mattino cieli coperti e intensificazione dei fenomeni precipitativi che localmente potrebbero risultare forti o molto forti.
Al pomeriggio e sera cieli sempre coperti e piogge moderate.
Venti inizialmente deboli la notte in intensificazione fino a moderati al mattino, forti al pomeriggio, forti o molto forti (locali raffiche da burrasca) la sera.
Mari in ulteriore peggioramento fino ad agitati con picchi di onde alte 5 metri sul genovesato la sera

SABATO 3 OTTOBRE
La notte e al mattino cieli molto nuvolosi o coperti con piogge tra moderate e forti (localmente anche molto forti).
Dal pomeriggio rapida riduzione dei fenomeni precipitativi fino ad un esaurimento entro le 15 circa (orario che può variare da area ad area regionale). Nel corso del pomeriggio non escludiamo anche locali schiarite ma le nubi non mancheranno mai.
In serata nuovo aumento della copertura nuvolosa e ripresa dei fenomeni precipitativi che saranno deboli e intermittenti.
Venti forti o molto forti con locali raffiche di burrasca la notte. Riduzione dei venti entro la mattinata ma ventilazione che resterà comunque sostenuta tutto il giorno.
Mari agitati con onde fino a 5 metri sulla costa del genovesato la notte. Leggero calo della mareggiata ma con mari sempre molto agitati nel corso del resto della giornata.

DOMENICA 4 OTTOBRE
La notte cieli molto nuvolosi con possibili deboli piovaschi. Fenomeni in esaurimento entro la mattinata.
Al primo mattino cieli molto nuvolosi ma con nuvolosità in prograssiva riduzione fino a cieli sereni o poco nuvolosi nel corso della mattinata.
Dal pomeriggio nuovo incremento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi che si manterranno fino a sera.
Ripresa dei fenomeni precipitativi al pomeriggio, inizialmente a carattere di debole piovasco intermittente. In serata nuovo incremento dell'intensità dei fenomeni fino a carattere di pioggia o temporale forte o localmente molto forte.
Venti molto forti con locali punte di burrasca la notte in progressivo calo nel corso della giornata fino a venti moderati al mattino, deboli al pomeriggio/sera.

Per ora ci fermiamo qui perchè ci sono segnali che potrebbe non esser finita qui ma per parlarne vogliamo prenderci ancora qualche giorno con maggiori dati a disposizione.

Dunque a presto!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Settembre e la fake del mese più freddo delle ultime decadi. La verità.

A cura di Marco Ellena, 30 Sep 2020 alle ore 22:29

Ovvio, parliamo con i dati della nostra centralina e quindi ci riferiamo ad un'area geografica ben ristretta, ma le considerazioni che seguiranno sono estendibili anche a buona parte del territorio nazionale.
Ci riferiamo alle fake news girate in questi ultimi giorni sulla base di sensazioni e non di dati scientifici per cui Settembre 2020 sarebbe stato il Settembre più freddo degli ultimi 10-20 anni.
Nulla di più falso!
Settembre si è concluso con valori termici decisamente sotto media, azzardiamo a dire anche molto sottomedia ma da che situazione arrivavamo?
Se la 4° settimana di Settembre si è chiusa con un deciso deficit termico, le altre 3 settimane, invece, hanno visto un caldo anomalo.
La chiusura definitiva come è stata dunque?
Secondo i dati della nosra centralina comparati con le statistiche della stessa nostra postazione, dal punto di vista termico Settembre 2020 si è chiuso con un +1.7°C rispetto alla media del mese. Dunque altro che mese freddo, è stato un mese decisamente più caldo rispetto alla media per il periodo.
Dal punto di vista pluviometrico, invece, il mese si è attestato attorno a 212.9 mm di cumulata mensile con un +54.5 mm sulla media.
Mentre i dati termici con discostamenti minimi dalla media significano tanto, le piogge si distribuiscono in modo molto eterogeneo tra anni e la media calcolata per il mese è la media di valori con elevata varianza (e quindi con una forte variabilità tra anno e anno). Per questo in questo caso un discostamento di +54.5mm non è così significativo e possiamo sicuramente asserire che il mese, dal punto di vista precipitativo, si è chiuso in linea con la media mensile.
Ultima parentesi i venti: la raffica massima è stata di 58 Km/h registrato il 25/9. Un picco massimo di vento significativo ma non così eccezionale...a tal proposito ci aspettiamo un inizio di Ottobre che potrebbe regalarci decise sorprese.
Salutiamo Settembre ed accogliamo Ottobre che potrebbe iniziare con la stessa vivacità meteorologica con la quale ha concluso Settembre...a presto per nuove news!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Severo peggioramento da Giovedì sera fino a Domenica

A cura di Marco Ellena, 29 Sep 2020 alle ore 23:49

Molte fonti di informazioni (specie web) hanno già dato la notizia. Noi abbiamo preferito aspettare il più possibile prima di esprimerci per darvi informazioni quanto più veritiere...ora le probabilità sono alte e quindi ci siamo: è previsto un severo peggioramento da Giovedì sera a Domenica sera.
In particolare sono previste piogge forte e a tratti molto forti per Giovedì sera, Venerdì tutto, Sabato tutto e Domenica tutto.
3 gorni e mezza di piogge forte e temporali che interesseranno tutto il territorio ligure da Ponente a Levante ma colpendo più duramente Genovesato e Levante ligure, meno Savonese e Ponente che comunque vedranno piogge anche significative ma nulla di più.
Osservati speciali su Genova e Levante saranno ovviamente i corsi d'acqua che oltre a gonfiarsi per le forti piogge, faticheranno a scaricare l'acqua in mare a causa della forza opposta del mare stesso che è previsto in forte rinforzo con mareggiate anche questa volta più violente si settori di centro e levante.
Vi avevamo già accennato ad una possibile fase instabile nell'ultima edizione de La Macchina del Tempo che, proprio alla fine della sua finestra previsionale aveva visto un profondissimo ciclone sul nord Europa pronto ad inviare intensi fronti freddi verso sud.
Ora a queste ipotesi seguono maggiori certezze e questo ciclone ci interessera per un fine settimana allungato.
Le piogge non saranno l'unico elemento saliente di questi giorni ma si rinforzeranno, e di molto, anche i venti che spireranno sempre più forti fino a molto forti o di tempesta per Venerdì sera.
La direzione dei venti sarà dai quadranti meridionali e questo rinforzerà anche il mare che diventerà agitato.
Dunque occhi puntati sulle previsioni e sugli aggiornamenti ora per ora.
Vi ricordiamo che le nostre pevisioni si aggiornano 4 volte al giorno con tutte le elaborazioni modellistiche dell'ultimo minuto e potete trovare lì, dunque, tutti gli aggiornamenti.

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO: A causa di questa situazione pesante, nel week-end vi aggiorneremo su tutte le info dell'ultimo minuto e per questo motivo la consueta edizione del Venerdì de La Macchina del Tempo andrà online eccezionalmente la domenica sera quando la situazione di Maltempo dovrebbe essere conclusa.

A presto!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

L'Estate 2020 è ufficialmente terminata. Clima mai più caldo e minime fredde. Meteo a volte grigio ma piogge poco probabili

A cura di Marco Ellena, 25 Sep 2020 alle ore 18:03

Negli ultimi giorni il cedimento dell'Alta pressione africana che ha garantito gli ultimi caldi estivi sull'Italia ha consentito la discesa da nord di un treno di fronti perturbati via via sempre più freddi.
Piogge e temporali non sono mancate anche se fortunatamente, come previsto, non violenti o pericolosi in alcun modo.
Nella giornata di Venerdì l'ultimo fronte con associata aria molto più fredda al seguito.
Il fronte è giunto nel pomeriggio e ha attivato forti freddi venti di tramontana alimentati da un profondo minimo sul Ligure scavato dall'aria fredda associata all'ultimo fronte.
Sabato il minimo si sposterà più a Levante, oltre la Liguria facendoci precipitare in pieno sotto forti venti di tramontana che puliranno progressivamente i cieli e porteranno un ulteriore calo termico (specie la notte)



Domenica il freddo avrà raggiunto anche le regioni meridionali mentre la Liguria resterà sotto forti correnti settentrionali che garantiranno condizioni di cielo sereno. La Liguria in questo week-end resterà sottovento e i possibili fenomeni saranno solo oltralpe e al sud dove il contrasto termico svilupperà numerosi temporali.
Lunedì il minimo si sarà attenuato e questo porterà sempre una circolazione settentrionale ma meno intensa.
Il minimo, dopo esser scivolato a sud interessando principalmente le tirreniche, Lunedì ritornerà a nord dall'Adriatico.
Dunque sulla Liguria ancora condizioni stabili mentre le piogge si concentreranno sul triveneto.



Martedì il minimo si sarà definitivamente allontanato dall'Italia, i venti si placheranno definitivamente ma rimarremo in condizioni di stabilità atmosferica grazie ad un'anticiclone di blocco occidentale su Portogallo e Spagna che impediranno a treni di perturbazioni atlantiche di raggiungerci.
Nella giornata di Martedì si potrà registrare anche un parziale aumento termico specie nelle massime che potrebbero superare quota 20°C. Sicuramente sempre più fresco delle scorse settimane. Sempre basse le minime.
Mercoledì una propaggine dell'Anticiclone delle Azzorre ci raggiungerà ma, paradossalmente, arriveranno anche delle nubi (associati a movimenti perturbati settentrionali) ma che non produrranno alcuna precipitazione.



Giovedì ancora residua nuvolosità con spazi di sereno. Venerdì 2 nessuna novità se non l'affaccio di un nuovo profondissimo ciclone su Irlanda e Inghilterra con una lunghissima coda perturbata che non sappiamo ancora se potrà giungere sull'Italia, comunque nella settimana successiva...in ogni caso avremo tempo per riparlarne.

Detto questo vediamo un rapido sunto previsionale per il periodo 26 Settembre- 2 Ottobre 2020:

Sabato 26 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti forti o molto forti di tramontana. Temperature in calo.

Domenica 27 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti forti di tramontana. Temperature stazionarie.

Lunedì 28 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti tra moderati e forti da N, temperature stazionarie o in lieve aumento le massime.

Martedì 29 cieli sereni o poco nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli o moderati da N, temperature in aumento.

Mercoledì 30 cieli tra irregolarmente e molto nuvolosi. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature massime in calo, minime in aumento.

Giovedì 1° Ottobre cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza nubi e schiarite. Precipitazioni assenti, venti deboli settentrionali, temperature stazionarie o in lieve calo (specie le minime).

Venerdì 2 Ottobre probabile alternanza sole/nubi.

Con questo è tutto, a presto!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Primi assaggi autunnali. L'Autunno termico inizierà Sabato

A cura di Marco Ellena, 23 Sep 2020 alle ore 23:41

Vi abbiamo già parlato della caduta definitiva dell'Anticicone africano che ci ha mantenuto in Estate fino a qualche giorno fa e di treni perturbati nord atlantici che ci avrebbero investito a ripetizione.
Bene in questi giorni e in queste ore stiamo assistendo proprio a continui passaggi perturbati che hanno già abbassato le termiche in modo sensibile e che ci stanno regalando preziosi millimetri di pioggia che consentiranno di chiudere Settembre in linea con le medie del periodo almeno dal punto di vista precipitativo.
Nelle prossime ore le condizioni di instabilità andranno avanti con piogge generalmente deboli ma con possibili isolati rovesci temporanei fino a moderati o forti ma di breve durata.
Giovedì la giornata si manterrà perturbata e piovosa con correnti tese meridionali.
Venerdì passerà l'ultimo fronte nord atlantico con una mattinata ancora piovosa per i residui del fronte di Giovedì, una breve pausa nelle ore centrali e una ripresa dei fenomeni nel pomeriggio.
Dalla serata di Venerdì ingresso dell'aria fredda con rapida rotazione dei venti dai quadranti settentrionali e in rinforzo fino a forti.
L'ingresso di aria fredda di tramontana darà i suoi primi effetti nella giornata di Sabato quando il calo termico (sia nelle massime che nelle minime) potrebbe assestarsi sui 4-5°C.
Sabato, dunque, si piomberà improvvisamente in autunno e anche nei giorni successivi tali termiche si manterranno (non sarà dunque solo un episodio), anzi nella nottata tra Domenica e Lunedì, grazie a maggiori rasserenamenti, le minime potrebbero scendere ulteriormente di 2°C con termine minime che nell'entroterra potrebbero diffusamente essere al di sotto dei 10°C.
Insomma si fa sul serio...la stagione autunnale è appena iniziata!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Dopo un Lunedì tra qualche nuvola e sole, da Martedì tornano piogge e temperature in calo. Buone speranze per il week-end?

A cura di Marco Ellena, 21 Sep 2020 alle ore 0:16

Tutto come previsto diremmo: Sabato abbiamo assistito ad un progressivo aumento della copertura nuvolosa e Domenica anche a qualche pioggia per lo più debole.
Sempre come atteso dalla nostra Macchina e confermate dalle ultime elaborazioni Lunedì assisteremo ad un parziale e temporaneo miglioramento. La notte e al primo mattino ancora molte nubi, poi miglioramento con la ricomparsa del sole che ceratterizzerà da metà mattinata a metà pomeriggio. Poi dal tardo pomeriggio nuovo incremento della copertura nuvolosa che preparerà all'arrivo di un nuovo fronte perturbato dal nord Atlantico che porterà piogge diffuse, più persistenti ma generalmente moderate.
Non sarà solo un fronte ad arrivare in Liguria nei prossimi giorni ma da Martedì in poi saranno ripetuti gli impulsi perturbati dal nord Atlantico.
Il tutto porterà ad una situazione di Maltempo che durerà da tutto Martedì a tutto Giovedì.
L'entità dei fenomeni sarà generalmente moderata (dunque nulla di allarmante) ma per le aree dell'estremo Levante ligure (spezzino ma soprattutto l'area attorno a Sarzana) potrebbero ricevere più acqua con fenomeni localmente anche intensi.
Venerdì probabile giornata di transito, con nuvolosità irregolare ma stop dei fenomeni precipitativi e da Sabato potrebbe (il condizionale è d'obbligo) ritornare il sole.
Vi aggiorneremo comunque qualora vi fossero novità significative, voi seguite periodicmente gli aggiornamenti previsionali consultando le nostre previsioni aggiornate più volte al giorno.
A presto!



Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Focus medio e lungo termine: estate settembrina (fatto salvo due episodi) con sorpresa finale africana!

A cura di Marco Ellena, 06 Sep 2020 alle ore 0:41

Le ultime infiltrazioni fresche hanno illuso che l'Estate rovente fosse finita.
In realtà il mese di Settembre, sebbene meteoroligicamente parlando è il primo mese dell'Autunno, statisticamente ha ancora connotati estivi.
Le medie del mese di Settembre sono più basse di quelle di Agosto ma non perchè il clima mediamente è più fresco ma solo perchè nelle fasi calde si insinuano episodi freschi e di tempesta che evidenziano le prime fratture estive verso un'Autunno che però, statisticamente, accelera non prima del mese di Ottobre.
E in questo 2020 caratterizzato da un'Estate anomala fatta di una prima parte più fresca e piovosa della norma e una seconda più calda e asciutta, la tendenza meteo sembra non si discosterà molto degli andamenti stagionali medi.
Questo significa che, nonostante episodi di instabilità (che portano anche a repentini cali termici), Settembre ci regalerà ancora fasi molto calde...insomma la classica estate settembrina.
Dicevamo "salvo episodi"...si perchè anche in questo settembre pare ci saranno episodici incursioni fresche da nord che spezzeranno il caldo mensile. Il primo episodio si avrà quasi subito, per Lunedì 7 Settembre quando da nord-est una saccatura invierà aria più fresca sull'Italia che, scontrandosi con i nostri mari ancora molto caldi, innescherà episodi instabili (piogge e temporali) e un nuovo calo termico.



Questo nucleo fresco che si insinuerà sull'Italia, nei giorni successivi andrà a scendere di latitudine verso sud e consentendo, laddove prima c'era instabilità (Liguria inclusa), una rimonta anticiclonica che accerchierà ed ingloberà la goccia instabile scesa a sud.



L'Anticiclone in rimonta in questione sarà sia azzorriano che africano; l'Italia sentirà maggiormente quello africano che la investirà direttamente su Sicilia, Calabria e Puglia, indirettamente sulle restanti Regioni essendo la lingua africana distesa maggiormente sulla Francia e quindi sui territori oltralpe.
La Liguria subirà solo parzialmente questa lingua ma a sufficienza per recuperare gradi importanti sul precedente calo termico e per riportare il sole nei cieli.
Sul finire della settimana, però, la goccia risalirà verso nord riportando un po' di instabilità già nella giornata di Giovedì 10.
Ma la ripresa di fenomeni instabili (per lo più pomeridiani o serali) non sarà l'unica conseguenza del nuovo calo pressoreo legato alla risalita della goccia instabile, ma anche il richiamo verso questa goccia stessa di aria più fresca da nord.
Tra Giovedì 10 e Sabato 12 la pressione scenderà ancora e nuovi fronti temporaleschi potranno approcciare la nostra Regione con un nuovo calo termico.



La discesa di aria più fresca da nord, come spesso accade, risveglia la risposta africana da sud che nei giorni successivi spingerà nuovamente aria calda da sud.
Da Lunedì 14 saremo nuovamente sotto l'Alta africana (con relativo sensibile rialzo termico) anche se il cuore rovente dell'Africa rimarrà ancorato sul Continente Nero (per ora).
Questo a causa di importanti contrasti termici e barici sull'Europa centro-settentrionale tra il caldo anticiclone africano in risalita verso nord, e profondi freddi cicloni instabili a nord che a loro volta tenteranno di scendere verso sud.
La battaglia si svolgerà tra nord della Francia e Inghilterra (e tutti i territori a pari latitudine) per cui noi resteremo nel dominio dell'Africa ma dominio moderato perchè la risalita rallentata e frenata dalle masse fredde ed instabili settentrionali.
Un temporaneo ko dei grandi cicloni freddi settentrionali si potrebbe verificare da Lunedì 21 Settembre con uno straripamento africano verso nord e il raggiungimento di cuori molto caldi prima ancorati in Africa anche in Italia.
Dunque l'ultima parte di Settembre potrebbe non solo trascorrere sempre sotto il sole ma anche con temperature che localmente potrebbero essere anche molto alte



Come sempre quando ci "azzardiamo" a fare dei focus sul medio e lungo termine vi ricordiamo che si tratta di linea di tendenza, di direzione degli assetti meteorologici e non di previsioni precise e certe perchè solo a 3 giorni si può avere una previsione affidabile (o quasi).
Per questo motivo vi invitiamo a mantenervi aggiornati e a seguire tutti i prossimi aggiornamenti.

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

ULTIMORA

A cura di Marco Ellena, 23 Nov 2017 alle ore 7:00

ALLERTA METEO ARANCIONE. Attenzione alle piogge ma anche a venti molto forti e mareggiate intense!

Questo articolo ha 0 commenti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news di genovameteo.it? Iscriviti ai nostri feed RSS

Content Management Powered by CuteNews