New Page 1

 MenuMaker

La difficoltà nell'affrontare i cambiamenti climatici ci rende persone peggiori?

EDITORIALE

 


A cura di Marco Ellena, 29/7/2022 alle ore 23:34
Il 2022 si ricorderà a lungo come l'anno in cui i cambiamenti climatici si sono fatti particolarmente evidenti? Sfortunatamente no nel senso che purtroppo questi eventi diventeranno pane quotidiano. Sicuramente, però, il 2022 ha rappresentato per noi un cambiamento epocale: ci siamo accorti dei cambiamenti climatici come se questi fossero iniziati improvvisamente quest'anno...eh no, il cambiamento in atto è iniziato ben indietro nel tempo ma nel 2022 sono esplosi e questo a generato quasi un'effetto panico.
Lo diciamo perchè oltre alla pagina web abbiamo una pagina facebook e una instagram. In quest'ultima per ora la situazione è stata più tranquilla mentre, alla nostra pubblicazione delle foto del Brugneto su facebook si sono scatenate battaglie, illazioni, cospirazionismi.
Tutti legati da n minimo denominatore: teniamoci per noi l'acqua del Brugneto e che Piacenza si f**ta!
Ecco questo non lo troviamo giusto. Al di la che il torrente Brugneto, il cui sbarramento della diga ha generato il lago del Brugneto è affluente del Trebbia e quindi acqua anche di Piacenza, in ogni caso se abbiamo delle riserve che al momento bastano abbondantemente per tutti noi è giusto e soprattutto doveroso aiutare chi è più in difficoltà di noi.
Abbiamo vissuto anni molto difficili a partire dalla pandemia da COVID con conseguente lockdown in cui si cantava l'inno dalla finestra, si sventolavano bandiere con la scritta "ce la faremo", dicevamo "ne usciremo migliori" tutto sembrava che un momento di difficoltà comune potesse generare un movimento di mutua solidarietà.
Ora non è più così, Piacenza rimane senz'acqua e noi abbiamo un catino d'acqua sopra le nostre teste e che facciamo?? Che Piacenza muoia di sete!
Cosa è cambiato?
Forse la pandemia non la vedevamo come reale rischio, forse sotto sotto pensavamo "a me non capiterà mai" (e non mi riferisco di avere 37.5 di febbre ma di finire intubato in terapia intensiva) mentre la paura di girare il rubinetto e non vedere scendere neanche una goccia d'acqua la vediamo come rischio imminente e senz'acqua, si sa, non si vive.
Personalmente non credo che tutta la società sia così, anzi credo che la parte buona della nostra cittadinanza è quella che sta zitta, che non scrive commenti pieni di odio su facebook, che legge, riflette, fa le sua considerazioni e resta zitta.
E' così, ne sono certo e so che è così sennò non esisterebbero gli angeli del fango durante le alluvioni (lo stesso sottoscritto ha partecipato alle alluvioni del Chiaravagna a Sestri P. e a Monterosso nelle Cinque Terre)...ho visto ragazzi anche giovanissimi spaccarsi la schiena per tirare via fango anche solo con un secchio (e vi garantisco che un secchio pieno di fango pesa davvero tantissimo), ci sono mille associazioni che aiutano i più poveri e i senza tetto e potrei andare avanti con mille esempi.
Dunque la parte buona c'è e fortunatamente non fa notizia perchè è ancora la maggioranza.

Concludo dicendo che possiamo aiutare Piacenza senza rinunciare a una goccia d'acqua, come? Quando ci laviamo i denti chiudiamo l'acqua tra una strofinata e l'altra, quando ci facciamo la doccia spegnamo l'acqua tra un'insaponata e l'altra, quando carichiamo la lavatrice facciamolo caricandola per bene risparmiando qualche lavatrice al mese...insomma buone norme che oggi sarebbero auspicabili vista la situazione di ristrettezza idrica ma che dovranno diventare buona norma SEMPRE perchè i cambiamenti climatici sono in atto, anche se ce ne siamo accorti solo quest'anno!

Buona permanenza!



Questo articolo è stato letto 14 volte nel mese corrente

La news successiva:
Una domenica di instabilità sparsa. Possibili sconfinamenti sulla costa nella serata e nottata tra Domenica e Lunedì. Caldo intenso ma non eccezionale

Durante la giornata di Domenica, a causa del transito in quota di aria relativamente più fredda,[...]

La news precedente:
Torna l'anticiclone, temperature nuovamente sulla rampa di lancio e sole per tutti!

In attesa di ritornare a scrivere La Macchina del Tempo (quando cioè ci sarà qualcosa da[...]


SEGUI LE NOSTRE NEWS ANCHE DAL TUO SMARTPHONE!

New Page 1
GENOVAMETEO.IT è un sito amatoriale di previsioni e attualità meteo. Questo sito fornisce informazioni meteorologiche di tipo amatoriale. Non prendere decisioni importanti sulla base delle presenti su questo sito. Webmaster del sito è Marco Ellena. Per qualunque info, richiesta, segnalazione o reclamo si prega di utilizzare il contatto e-mail presente nella sezione "Utility" - "Contatti"