New Page 1

 MenuMaker

Una siccità e un caldo record!

APPROFONDIMENTI

 


A cura di Marco Ellena, 30/10/2022 alle ore 18:13
Quando parliamo di cambiamenti climatici spesso ci risulta capire cosa sia, quale influenza possa avere sulla nostra vita ma soprattutto sulla vita di chi verrà dopo di noi.
Il cambiamento climatico non è un'ectoplasma, qualcosa di intangibile, astratto ma una realtà, qualcosa di ormai certo, inevitable.
I motivi sono tanti ma soprattutto il motivo siamo noi, è l'uomo.
Siamo in tanti e soprattutto ci comportiamo in maniera scriteriata con la nostra casa che è il pianeta terra.
Sfruttiamo più del dovuto, consumiamo più del dovuto, ci adagiamo e fruttiamo comodità che talvolta non sono manco necessarie. E siccome nulla si crea e nulla si distrugge, il risultato di questo nostro stile di vita si chiama CO2 (o Anidride carbonica).
L'Anidride carbonica è uno dei gas serra (in realtà nemmeno il peggiore) ma ne produciamo in grandissima quantità e abbiamo superato il limite di non ritorno.
Nonostante noi ci comportiamo male con il nostro Pianeta, lei cerca comunque di riparare ai nostri danni con vari sitemi di assorbimento della CO2; il mare intrappola CO2, le piante assorbono CO2 tanto per citarne due.
Ma noi siamo degi sbulacconi e ne produciamo talmente tanta che tutto questo non basta ad assorbire tutto quello che produciamo.
Che fare allora??
Sicuramente possiamo sforzarci di ridurre le emissioni, trivari nuove fonti energetiche che non abbiamo la CO2 come sostanza di scarto (P.S. l'idrogeno produce acqua ma in combinazione col calore si rasforma in vapore acqueo e...rullo di tamburi...anche il vapore acqueo è un gas serra), possiamo provare a cabiare stile di vita riducendo i consumi e conportandoci in modo più virtuoso.
Si è stimato che se da oggi, per ipotesi, smettessimo di produrre CO2 (emissione ZERO...roba comunque già impossibile di suo) la terra continuerebbe a scaldarsi per qualche migliaio di anni.
Ecco allora che capiamo bene che col riscaldamento globale dobbiamo farci conto è una realtà e lo sarà probabilmente per moltissimi anni ancora.
Attenzione, il riscadamento globale non è iniziato dal 2022 solo perchè stiamo tastando con mano cosa sta accadendo sul nostro Paese ma è già da molto che questo fenomeno è stato registrato.
Se per ipotesi il 2023 dovesse essere freddo e piovoso o anche solo normale non vuol dire che tutto questo non accade.
La terra, infatti, spesso (anzi sempre) cerca di riequilibrare le carte in tavola per cui se in Italia, nel 2022 ha fatto molto più caldo della norma e siamo in siccità da più di un anno, da qualche altra parte del mondo ha fatto esattamente l'opposto.
Vi riportiamo un esempio: è un dato ormai assodato che l'area mediterranea sta e andrà in contro al fenomeno della desertificazione (a partire dalla sua porzione meridionale); bene in Canada, ad esempio, sta accadendo il fenomeno opposto (clima sempre più rigido e fenomeni precipitativi sempre più frequenti) tanto che in tali aree, per le piogge, alcune aree ormai sono quasi costantemente allagate.
Che si tratti di allagamenti o desertificazione il risultato è univoco: sempre meno terre da coltivare o abitare (aggiungiamoci anche l'allagamento di interi atolli e aree costiere per l'innalzamento del mare in seguito allo scioglimento dei ghiacciai)...e noi siamo sempre di più...o no?
Bene a tal propoito si stima che nel corso dei prossimi decenni la popolazione mondiale inizierà a calare globalmente (anche se in alcune aree continuerà ad aumentare) per la scarsità di cibo e acqua che saranno una realtà sempre più pressante.
A questo aggiungiamo i fenomeni atmosferici che a causa dell'elevata energia in atmofera (a causa del riscaldamento globale) saranno sempre più estremi (siccità e alluvioni sempre più frequenti, tempeste di vento, di sabbia e tempeste di neve)...la villenza del meteo può da un lato uccidere direttamente persone che vi si dovessero trovare dentro ma anche indirittamente riducendo nettamente la resa dei terreni coltivabili (e quindi nuovamente di cibo).
Insomma siamo in un bel pasticcio ma sembra che ce ne accorgiamo solo ora perchè siamo direttamente sotto fenomeni estremi.

Fotografando il 2022 fino ad oggi le anomalie termiche e pluviometriche sono da record.
Guardate il grafico qui sotto:



E' preso dal nostro sito e evidenzia le anomalie termiche di questo 2022 da Gennaio.
Gli istogrammi positivi (quelli che vanno in su) indicano anomalie positive (più caldo nella norma).
Praticamente ad esclusione di Marzo e Aprile (che attenzione non sono stati freddi ma in linea con la media del periodo) siamo sempre, costantemente stati sopra media...e nemmeno di poco!
Come mai non se ne parla più?
Perchè al di la di dire "però caldo per essere fine ottobre" non dobbiamo accedere condizionatori, non muoriamo di caldo, magari al mattino usciamo con la giacchetta ma vi possiamo garantire che fa più caldo ora che ad Agosto rispetto alla media.
Guardate l'istogramma di Ottobre (l'ultimo sulla destra) come è alto...il più alto di tutti.
Risultato? Media termica annuale (ad oggi) a +3.1°C rispetto alla media...praticamente un disastro!

Per non parlare poi delle precipitazioni...guardate qua:



Anche in questo caso gli istogrammi all'insù indicano una variazione positiva (ha piovuto di più) e quelli all'ingiù una variazione negativa (ha piovuto di meno).
A parte Luglio e Agsto che sono in linea con la media...tutti gli altri mesi ha piovuto meno, molto meno. E indovinate chi ha la medaglia d'oro? Il mese di Ottobre!!! Guardate l'istogramma quanto va in giù!
Piccola precisazione: quando abbiamo scritto che i mesi di Luglio e Agosto sono stati in linea con la media parliamo di due mese in cui non piove praticamente nulla...che fortuna!
Volete sapere il deficit idrico di questo 2022 ad oggi??
Ben 1150 mm di deficit idrico...praticamente impossibile da recuperare in due mesi (o almeno ce lo auguriamo sennò finiamo sott'acqua).

Ecco quando risentirete parlare di riscaldamento globale mentre siete seduti sul sofà, a guardare la televisione mentre fuori magari nevica, ripensate a questi dati, ripensate a questo 2022 e magari inizieremo (anche se ormai è un po' tardino) ad avere comportamenti più equilibrati nei confronti del nostro pianeta.

Visto che si avvicina la festa dei morti, halloween...ci tenevamo a darvi questa iniezione di positività!

A presto!

Questo articolo è stato letto 2 volte nel mese corrente

La news successiva:
Aggiornamento: Marcoledì con qualche pisciatina ma occhi puntati a Giovedi e Venerdì

Tutto sta scivolando come previsto senza particolari clamori.
Anche la giornata di Mercoledì vedrà cieli in[...]


La news precedente:
Lo spettro delle precipitazioni...rimane uno spettro!

Niente da fare...rubinetti ancora a secco per tutta la prossima settimana e la siccità (mai veramente[...]


SEGUI LE NOSTRE NEWS ANCHE DAL TUO SMARTPHONE!

New Page 1
GENOVAMETEO.IT è un sito amatoriale di previsioni e attualità meteo. Questo sito fornisce informazioni meteorologiche di tipo amatoriale. Non prendere decisioni importanti sulla base delle presenti su questo sito. Webmaster del sito è Marco Ellena. Per qualunque info, richiesta, segnalazione o reclamo si prega di utilizzare il contatto e-mail presente nella sezione "Utility" - "Contatti"